Elezioni, ora spunta persino il "candidato fantasma"

In questa strana campagna elettorale spunta persino un candidato "fantasma". Si chiama Giuseppe Macario e si presenta come nella circoscrizione Estero dell'America Settentrionale e Centrale come leader del movimento "Free flights to Italy"

In questa strana campagna elettorale spunta persino un candidato fantasma. Si chiama Giuseppe Macario e si presenta come nella circoscrizione Estero dell'America Settentrionale e Centrale come leader del movimento Free flights to Italy.

"Free flights to Italy", secondo il suo sito, sarebbe una ong con sede a Roma che offre servizi agli iscritti all' Aire (associazione italiana residenti all' estero) quali il rimborso del prezzo dei biglietti aerei per l'Italia e borse di studio agli italiani in America per tornare a studiare nel nostro Paese. Ma, in realtà, Selvaggia Lucarelli ha scoperto che persino l'esistenza di questo ente è dubbia dal momento che il nome di Free flights to Italy non compare in nessuno dei siti che elencano le ong italiane e di questo Giuseppe Macario (detto Joe) non vi è alcuna traccia sul web. Nella biografia che lui stesso ha scritto su una piccola galassia di siti personali si presenta come un 36enne docente universitario a contratto in California, titolare di un' impresa nel settore informatico ed educativo, con uffici a Panama, Los Angeles, San Francisco, New York, Winnipeg. Sostiene di avere un dottorato di ricerca a Princeton e di aver studiato al Mit e di essere stato lo sceneggiatoredi una pubblicità con Julia Roberts, quella di Calzedonia. La Lucarelli, però, ha scoperto che il suo nome non appare in alcun credit dello spot con Julia Roberts realizzato da Saatchi&Saatchi, ma anzi Antonio Gigliotti di Saatchi "non sa chi sia". Anche i dottarati a Princeton e gli studi al Mit sono una bufala. Macario, inoltre, su uno dei siti a lui collegati, sottolinea di "non essere ricercato dall' Fbi".

Marco Grappeggia, presidente dell'Università Popolare di Milano, racconta: "Questa persona ne ha fatte di cotte e di crude. Ho sentito gente piangere per quello che gli ha fatto, ma non gente comune, parliamo di professori di Harvard e Columbia e gente di una certa levatura che ha dovuto rivolgersi a investigatori per capire chi sia davvero questa persona. Ha distrutto la nostra reputazione col sito presto.news che poi è stato fatto chiudere da noi e ha riaperto con un nuovo sito".

"A tutto questo - scrive la Lucarelli - va aggiunto un ultimo particolare inquietante: dopo alcune ricerche sul sito di Macario, qualcuno blocca l' ip con cui navigo. La stessa cosa succede a persone che mi aiutano nella ricerca. Probabilmente Macario o chi per lui blocca gli ip che arrivano dai link dei siti che raccontano le sue attività sospette sul web". Di Macario, infine, non esistono mail,numeri di telefono o recapiti della sua ong e, dopo la pubblicazione dell'articolo della Lucarelli su Rolling Stone, panche il sito di Free flights to Italy è andato offline.

Commenti

accanove

Lun, 26/02/2018 - 16:34

"International Nongovernmental Organization" via L.Malagotti RM con telefono +39.3701049808 Diramazione Roma Nord Roma, RM 00139, , il sito è stato registrato il 13/12/2015 e pure la pagina FB è spenta.