Ennesimo spot elettorale. Cancellazione dell'Imu a 3 giorni dai ballottaggi

Ma le imprese possono aspettare: i ritocchi all'Ires rinviati al 2018

Roma - Le imprese possono aspettare. Il taglio dell'Ires, in programma per il 2016 e poi slittato al 2017, salterà un altro anno e sarà messo in agenda per il 2018. Vista la coincidenza con le elezioni e, più in generale, l'incertezza del quadro politico, significa che la misura pro imprese compresa nel piano fiscale del governo, data per certa fino a pochi giorni fa, sarà rinviata sine die. A spiegarlo è stato il premier Matteo Renzi, intervistato da QN. «Pensavamo di intervenire sull'Ires nel 2017 e sulle famiglie nel 2018, ma tutti, anche gli imprenditori, mi dicono che è urgente mettere più soldi nelle mani delle famiglie». Dunque, partire dalle famiglie «è una delle ipotesi», ma «ne discuteremo in settembre e per ottobre il governo avrà deciso».

In sostanza, si prepara un altro intervento sulle imposte che gravano sui redditi. Tutto da definire, molto simile agli 80 euro. Ad esempio estendendo il bonus ai pensionati. Ma il premier vuole di più. Mettere soldi nelle tasche delle famiglie significa fare ripartire i consumi, ma anche assicurarsi consensi in un momento in cui il governo ne ha molto bisogno.

L'annuncio di ieri, insomma, rafforza il sospetto che Renzi voglia andare a elezioni prima della scadenza della legislatura. Resta il dubbio di come farà passare alla Commissione europea un cambio di direzione di questo tipo.

L'importante per il premier è usare il fieno messo in cascina in questi due anni. Anche con una «Festa dell'Imu». Spiega Renzi: «Celebreremo la scomparsa di un'imposta impopolare». La data del funerale dell'imposta? «Il 16 giugno». Tre giorni dopo ci sono i ballottaggi per i sindaci? «Certo che il ministro Alfano fissa delle date...», è la replica del premier.

Ieri uno studio della Cgia di Mestre ha calcolato che negli ultimi sei anni imprese e famiglie italiane hanno pagato più tasse per 29,3 miliardi. Il problema per il governo resta quello di trovare le risorse per tagliarle.

Per il prossimo anno ci sono già da trovare 15 miliardi per disinnescare le clausole di salvaguardia (quindi aumenti di Iva e accise). Il governo lo farà «con misure alternative», ha ribadito ieri il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al Fondo monetario internazionale. «I risparmi arriveranno da un altro round di spending review, dal taglio delle agevolazioni fiscali e con misure amministrative». Tutto da definire, quindi.

Particolarmente difficile la partecipazione di Padoan alle sessioni primaverili del Fmi, visto che lo stesso Fondo ha bocciato i conti dell'Italia. Ieri il ministro ha insistito: Nel 2015 l'Italia è tornata a crescere. «Il Pil è aumentato oltre le attese» e il debito pubblico scenderà nel 2016 secondo le previsioni. Peccato che i governi italiani sbaglino quasi sempre le previsioni.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 17/04/2016 - 09:09

Una fotografia che dice più delle parole. Un furbetto che trova spazio in una sinistra ottusa, perché questo Renzi non è neppure di sinistra, ma è solo per i caxxi suoi, mentre a sinistra non lo vogliono capire. Domani taglierà l'IMU? Si, ma intanto continuerà a soffocare le imprese, in un sistema economico ormai tragicamente fermo, anche se lui gioca ancora con i decimali.

Iacobellig

Dom, 17/04/2016 - 09:12

BUFFONE E INCOMPETENTE INSIEME ALL'INTERO GOVERNO.

canaletto

Dom, 17/04/2016 - 09:20

ORMAI CI SIAMO ABITUATI ALLE PINOCCHIATE DEL BISCHERO PIVELLO, NON DIMENTICHIAMO CHE DEVE PAGARE L'AEROPLANINO QUINDI DI RIDURRE LE TASSE NON SE NE PARLA!!!!!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 17/04/2016 - 09:37

Poi vedremo come raccatta i soldi che gli mancano. Preparsi italioti.

cicero08

Dom, 17/04/2016 - 09:50

se voglio e posso fare qualcosa sarò padrone di farla a mio piacimento??

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Dom, 17/04/2016 - 09:57

1^ parte Il cosidetto "IMU day" del 16 giugno: grande pagliacciata governativa! Siete tutti così malafede da "non ricordare" che l'abolizione dell'IMU sulla prima casa la volle Berlusconi, durante il breve governicchio Letta, il quale, per recuperare il mancato introito del balzello sulla predetta prima casa, s'inventò la TASI! Imposta quest'ultima, applicata da Renzi, per la prima volta nel 2015 ed abolita, ai fini elettorali, con decorrenza relativa all' anno d'imposta 2016! Questo premier ( si fa per dire), molto fantasioso, in occasioni di tornate elettorali s'inventa sempre qualcosa che gli potrebbe tornare utile ( sempre a spese degli italiani). O mette in mezzo il famoso bonus da 80 euro o si arroga il merito di avere abolito qualcosa di impopolare.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Dom, 17/04/2016 - 09:58

2^ parte Qualcuno ricordi a questo tizio che l'abolizione dell'IMU sulla prima casa è stata, ripeto, merito di Berlusconi durante il governicchio Letta. Questo tizio ha, ripeto, abolito soltanto la TASI lettiana sulla rinominata prima casa. Quindi, per rispetto di tutti gli italiani, questo tizio, che ci sgoverna, si astenga dall' organizzare quella pagliacciata dell ' "IMU DAY", ovvero la celebrazione dell'abolizione, da parte di Renzi, dell'IMU sulla prima casa! Eviti, altresì, di raccontare balle agli italiani!!!

Vigar

Dom, 17/04/2016 - 10:05

Ormai a questi giochetti non ci casca più nessuno! Le tasse aumentano sempre caro renzi, qualunque cosa tu dica nei tuoi spot elettorali. Ce ne accorgiamo ogni giorno che passa. Smettila almeno di prenderci per il culo.

conviene

Dom, 17/04/2016 - 10:15

A me risulta che l'IMU sia stato cancellato ad ottobre 2015. Ma che cavolo scrivete. Vi servirebbe un minimo, ma anche solo minimo di serietà, qualità che non avete mai.

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 17/04/2016 - 10:41

Il gioco delle 3 carte continua...per ogni tassa tolta ne compare un'altra con cui coprire quella tolta...prende per i fondelli gli italiani.

conviene

Dom, 17/04/2016 - 11:00

Malatesta. Non faccia affermazioni avventate. dica quali son ole nuove tasse introdotte da questo governo. Lo dica se vuole essere credibile e se non vuole solo fare prendere aria ai suoi denti. Grazie

conviene

Dom, 17/04/2016 - 11:09

Malatesta. Non faccia affermazioni avventate. dica quali sonole nuove tasse introdotte da questo governo. Lo dica se vuole essere credibile e se non vuole solo fare prendere aria ai suoi denti. Grazie

FraZa

Dom, 17/04/2016 - 11:10

Non rido piu' per le scempiaggini diffuse da questo governo del'Giglio magico", Santa Maria Etruria & friends. Mi meraviglio che ancora qualcuno dia credibilita' a Frottolo!.

titina

Dom, 17/04/2016 - 11:22

L'imu prima casa non avevano già stabilito da tempo di abolirla?

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 17/04/2016 - 11:37

Conviene non si "distragga troppo alla tastiera", il ragù si sta bruciando. Dalton Russell.

Una-mattina-mi-...

Dom, 17/04/2016 - 11:53

ANCHE I FRUTTAROLI DEL MERCATO fanno sconti all'ultima ora. CON L'ITALIA COL SEGNO PIU' renziana siamo su quel piano lì.

jackmarmitta

Dom, 17/04/2016 - 12:40

mandatelo a casa questo cialtrone patentato, bugiardi i incompetente, popolo di sinistra svegliatevi non capite che pagherete anche voi l'inefficienza di questo bellinbusto

pasquinomaicontento

Dom, 17/04/2016 - 13:11

Agli esami di psichiatria si gioca molto sui tic e le espressioni facciali del soggetto da curare,ora ditemi voi se un "tipino" di questo "tipo" (scusate la ripetizione)ha bisogno di cure oppure è incurabile.Non voglio infierire, l'espressione dice tutto,il laureando è quasi sospinto ad una diagnosi benigna del soggetto,ritenendolo quasi innoquo malgrado allucinazioni visive zooptiche infatti il suo sguardo ebete sembra quasi seguire un zanzara immaginaria che solo lui sente e vede...Logorrea e mutismo in contemporanea,variazione subeuforica dell'umore con tendenza alle freddure insipide,alla fatuità del motteggio,ai giochi insulsi di parole e con questo un Forza Roma lungo da quì a Bergamo.

isaisa

Dom, 17/04/2016 - 13:47

Il pagliaccio di rignano & co. DEVONO ricordarsi che l'imu è stata rimessa da governi di sx che ora fanno il gesto di toglierla (vedremo come) mentre la corrispondente tassa sulla prima casa (si chiamava ici) era stata tolta da Berlusconi così come lo stesso governo aveva dimezzato deputati e senatori nell'anno 2005. I sinistri si sono tanto adoperati per promuovere il referendum abrogativo del 2006 e ora si SVEGLIANO e si attribuiscono il merito di aver pensato alla fantomatica abolizione del senato come una massa di idioti incompetenti.

swiller

Dom, 17/04/2016 - 21:29

Qualcuno gli levi il fiasco a sto buffone ballista parolaio.

aldoroma

Gio, 21/04/2016 - 17:23

PINOCCHIO SEI SOLO UN PINOCCHIO