La faida in Ncd parte da Nord "L'abbraccio col Pd ci uccide"

La Lombardia vuole Lupi leader: "Sennò perdiamo la nostra identità". Dalla De Girolamo aut aut al premier: pronti all'appoggio esterno

I malumori per il nuovo «inchino» a Matteo Renzi non sono affatto sopiti dentro il Nuovo Centrodestra. Le dimissioni di Maurizio Lupi, caduto sotto il pressing del Pd, restano un boccone difficile da digerire. Certo il gruppo di coloro che ritengono imprescindibile l'alleanza con il partito di Via del Nazareno e la resistenza a oltranza nell'esecutivo appare maggioritario, perlomeno nei gruppi parlamentari. Diverso il discorso sul territorio. Chi ha meno da perdere inizia a domandarsi come tenere vivo il rapporto con gli elettori e quale identità proporre nel momento in cui ci si dovrà presentare al giudizio dei cittadini.

La Lombardia continua a essere l'epicentro di queste fibrillazioni. Per il coordinatore milanese di Ncd, Nicolò Mardegan, ad esempio, «la stragrande maggioranza dei nostri amministratori è stanca di questo abbraccio mortale con Renzi. Sono certo che il gruppo di amici di Ncd non rifiuterà su questo di aprire un confronto serio con la base. Molti amministratori e attivisti di Milano e della Lombardia credono nel progetto di Ncd ma sono preoccupati da questa drammatica alleanza politica con il Pd che rischia di farci perdere identità. Personalmente sono certo che, cacciando Lupi, Renzi abbia di fatto dichiarato guerra al Nord e nello specifico alla Lombardia».

Nell'ottica di un riequilibrio e di un riavvicinamento al perimetro del centrodestra, Mardegan, parlando con Formiche.net , avanza una proposta: una sfida per la leadership tra Alfano e Maurizio Lupi, magari tramite primarie. «Sarebbe affascinante, se siamo un partito che punta sulla base è giusto che il segretario sia scelto dal basso, anche se credo che siano troppi amici per farlo». In alternativa c'è un'altra soluzione: «Se Angelino proprio non vuole lasciare il ministero per seguire il partito, allora affidi la guida di Ncd a Lupi». Una possibilità che appare effettivamente in campo. Di certo in Lombardia, in assenza di una svolta, Ncd potrebbe perdere pezzi. E tanto Lupi quanto Roberto Formigoni stanno iniziando a compiere alcuni passi per costruire una candidatura alternativa al centrosinistra, in vista delle Comunali di Milano del 2016. «Intendiamo lanciare una riflessione» - dice Formigoni - «coinvolgendo ceti, associazioni e cittadini, su che cosa ha bisogno Milano» per tracciare «i punti prioritari di un programma». L'ex governatore dice di avere «molto apprezzato» le dichiarazioni di Mariastella Gelmini, che nei giorni scorsi aveva detto che Lupi rimane uno dei possibili candidati sindaci per il centrodestra: «Non le intendo solo come un gesto di cortesia personale a Lupi ma come la disponibilità politica a ragionare con noi».

Sullo sfondo continua il pressing di Nunzia De Girolamo, alla guida dell'ala più critica in Parlamento. «Quagliariello ha detto che faremo a breve una direzione nazionale? Benissimo, io a quella direzione presenterò un documento in quattro punti che per una forza come la nostra sono vitali. Un documento, da mettere ai voti nella nostra assemblea nazionale e su cui è necessario realizzare un'ampia consultazione tra i nostri iscritti, per andare al confronto con Renzi. Se Renzi accetta i nostri punti, bene, altrimenti a mio giudizio dobbiamo ritirare la delegazione dal governo e passare all'appoggio esterno».

Commenti

elio2

Mar, 24/03/2015 - 08:48

Il problema è solo uno, come si fa a rinunciare alla poltrona? Il Renzino li piglia a calci in bocca tutti i giorni, ma loro imperterriti restano ancorati alla poltrona che indegnamente occupano e che non intendono mollare. Allora vai Renzino, continua a distribuire calci a destra e a manca, non meritano altro.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 24/03/2015 - 09:40

Politicamente Ncd è un disastro. Sta solo dando ossigeno a Renzi, permettendogli di tutto e solo per assicurare ad un gruppetto di transfughi un seggio in parlamento. Deve essere isolata, soprattutto a livello di base, cioè nell'elettorato di centro destra.

ammazzalupi

Mar, 24/03/2015 - 09:40

LUPI... FORMIGONI... pensano a quanto sarebbe affascinante il dialogo con la base e che il segretario sia scelto dagli elettori. Ma quale base? Quali elettori? Questi mentecatti non hanno capito che nemmeno i loro parenti più stretti li voteranno più! IDIOTI... non più utili!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 24/03/2015 - 10:13

UNA SFIDA PER LA LEADERSHIP TRA ALFANO E LUPI SAREBBE AFFASCINANTE ??!! AHAHAHAHAHHAHAHAHHAHAH DI BOIATE NE HO SENTITE MA QUESTA E' DAVVERO GROSSA, HO DOVUTO APRIRE LA FINESTRA PER FARLA USCIRE PERKE' NELA STANZA NON C'ERA PIU POSTO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 24/03/2015 - 10:15

E' DIVERTENTE VEDERE COME CI SIA QUALCUNO KE DISPERATO ALL'IDEA DELLE ELEZIONI CERKI DI AGGRAPPARSI A TUTTO PER ESORCIZZARE LA FINE ELETTORLAE KE LI ATTENDE. LA SCOMPARSA DOPO LE ELEZIONI E' INESORABILE. FINI DOCET !!

Ritratto di ...gufiditaglia..

...gufiditaglia..

Mar, 24/03/2015 - 10:33

un'ammucchiata di traditori del popolo indegna di definirsi un partito che ha paura di perdere l'identità, quale identità?

Rossana Rossi

Mar, 24/03/2015 - 11:10

Stanno subendo quello che si meritano....hanno voluto per la poltrona fare gli sciacquini di renzi? E ora pagano scotto..........

mezzalunapiena

Mar, 24/03/2015 - 11:24

mantenendo sempre le poltrone che schifo.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 24/03/2015 - 11:50

@robocop2000. Lei ha ragione, però a me non viene da ridere, come fa Lei, ma da piangere. Quanto ad AlfaNO per ora è riuscito a far scendere la percentuale per poter entrare in parlamento dall'8% al 3%, percentuale che potrebbe anche raggiungere, almeno stante la totale confusione in cui versa l'elettorato di dx. Il discorso però è collegato con la porcheria "italicum" che non sappiamo se e come diventerà legge e poi,in ogni caso, la sua applicabilità dipende dalle modifiche alla costituzione e - se arriveranno in porto - dal conseguente ed inevitabile referendum popolare, che verosimilmente spazzerà via le cretinate costituzionali promosse da Renzi. Cordialmente.

Zanello Piero

Mar, 24/03/2015 - 15:07

Sarebbe bene farla finita con questo tipo di articoli che lasciano intravedere la nefasta idea di riunione con NCD. Se questa continua a essere la strategia di FI, non vi è piu' speranza per questo partito, che mostra di non avere alcuna dignità dimenticando la storia dei rinnegati NCD

Duka

Mer, 25/03/2015 - 08:25

Macche appoggio esterno delle bal..... ma siete ciechi o scemi. Possibile non accorgersi che Vi stanno buttando in pattumiera? Non contate nulla se non numeri per i DL del bullo.