Unioni civili, scontro Famiglie arcobaleno-Formigoni

Diverbio a Piazzapulita tra Roberto Formigoni e Marilena Grassadonia, presidente delle famiglie arcobaleno, sul tema delle unioni civili

“La cosa più triste è che Renzi e Alfano sono felici, ma la comunità omosessuale no e il Paese ha perso un’occasione”. Marilena Grassadonia, presidente nazionale Famiglie Arcobaleno, nel corso della trasmissione Piazzapulita, esprime così la sua delusione per il maxiemendamento sulle unioni civili passato oggi al Senato con la fiducia.

A esprimere la propria soddisfazione è, invece, il senatore Ncd Roberto Formigoni che ha difeso il termine “contronatura”, usato dal ministro Angelino Alfano per descrivere le adozioni gay. Formigoni ha spiegato che, con la stepchild adoption si sarebbe legittimato l’utero in affitto anche non era esplicitato nella legge e ha provocato il suo interlocutore dicendo: “Che due uomini abbiano concepito un bambino non si è mai sentito e mai si sentirà”. La Grassadonia ha replicato: “La maggior parte delle donne che chiedono l’adozione sono donne. Io e la mia compagna siamo donne e abbiamo l’utero. Voi politici parlate di cose che non conoscete. Venga e dica in faccia ai nostri figli che la stepchild adoption non era necessaria".