"Al Family day un milione": appello contro le unioni gay

Gli organizzatori cercano il tutto esaurito per bloccare il ddl. Scola in campo. E i grillini potrebbero votare contro la legge per mettere in crisi il governo

Roma - «Saremo un milione. Con noi al Circo Massimo anche i cristiani di altre confessioni e persone di religione diverse come i musulmani». Massimo Gandolfini, il medico bresciano promotore del Family Day, chiama a raccolta le truppe del «no» al matrimonio tra coppie dello stesso sesso per la manifestazione fissata per domani a Roma. L'obiettivo è bloccare il cammino del disegno di legge messo a punto da Monica Cirinnà sulle unioni civili avviato ieri in Senato.Il voto sulle pregiudiziali costituzionali e le sospensive è slittato al 2 febbraio. Una scelta che per gli organizzatori della manifestazione rappresenta la breccia per rompere il fronte pro nozze gay. «Il rallentamento del percorso del ddl Cirinnà rende ancora più determinante il risultato della nostra manifestazione che non potrà non pesare sull'iter della legge - dichiara Gandolfini - È fondamentale essere tantissimi».Il ddl Cirinnà, che ha creato profonde divisione all'interno della maggioranza e dello stesso Pd, appare sempre più in bilico anche se Matteo Renzi a questo punto non intende fare marcia indietro. La discussione ci sarà e sui punti più controversi come quello della stepchild adoption si lascerà libertà di coscienza, punto che sarà chiarito durante l'assemblea del Pd martedì mattina quando saranno indicati con precisione gli emendamenti sui quali ai senatori Pd verrà lasciata libertà di coscienza. Ma sono moltissime le incognite che gravano sulla legge perché se si riducono i diritti per le coppie gay si perdono i voti di Sel e minoranza Pd e se invece si spinge sull'apertura alle adozioni si perdono i dem cattolici. Un grande punto interrogativo è rappresentato dai grillini che ufficialmente sostengono il ddl Cirinnà ma poi potrebbero scegliere di mettere in difficoltà il governo con un voto contrario. In piazza domani, oltre alle associazioni cattoliche, politici del Pd come Giuseppe Fioroni e il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti. Nutrita la rappresentanza di Forza Italia con Maurizio Gasparri e Renato Brunetta. E ci sarà anche il vescovo di Campobasso Giancarlo Maria Bregantini.A ribadire la posizione della Chiesa sulla famiglia il cardinale di Milano, Angelo Scola. «La famiglia è il rapporto stabile aperto alla vita tra l'uomo e la donna - ha detto Scola - La differenza sessuale nella coppia genitoriale è insostituibile per il figlio». Interviene pure un esorcista, Don Antonio Mattatelli, che invita i fedeli a partecipare perché nelle polemiche sulle nozze gay «il demonio ci sguazza».

Annunci

Commenti

Totonno58

Ven, 29/01/2016 - 08:36

Spettacolare il fatto che sia presente Brunetta...sarà geloso del fatto che i suoi Didorè siano stati affossati (dai suoi alleati) mentre il ddl Cirinnà va avanti...Didorè e Cirinnà...sembra una coppia di personaggi del Decamerone...o di Asterix...

steorru

Ven, 29/01/2016 - 09:26

Mi dispiace non poter partecipare ma ci sarò col cuore e la mente. Ritengo questa legge assurda e rivolta solo a soddisfare le esigenze di pochi che per capriccio vogliono scimmiottare le vere e uniche famiglie ossia quelle formate da un uomo e una donna, che con tutti i loro limiti e difetti sono le vere basi della società ciò che è diverso può al massimo essere l'eccezione che conferma una regola

Duka

Ven, 29/01/2016 - 09:32

Sarebbe davvero il colmo che da una legge che regoli i rapporti, sopratutto economici, tra persone si giunga all'adozione di minori concessa a coppie di questo genere. Se vogliamo una società composta da finocchi e lesbiche continuiamo su questa strada il passo è breve.

ziobeppe1951

Ven, 29/01/2016 - 09:39

Totonno ...non dormi di notte? Posti già di primo mattino le tue cazz.ate

Fjr

Ven, 29/01/2016 - 10:12

@totonno, a me erano venuti in mente Bibi' e Biibo' con Grillo Capitan Cocorico', figuriamoci se i grillini votano contro ormai sono una succursale del PD, e poi adesso c'è il Re leone Verdini con le sue babbucce alla Briatore e i gemelli tutt tempestati da smeraldi rubbini peggio di un faraone, il DDL passera' la lobby LGBTPDNCDM5S gioira' e tutti vissero felici e Gay

Ritratto di cruciax

cruciax

Ven, 29/01/2016 - 10:20

Siete inutili e, su scala mondiale, siete sempre di meno. Non avete ancora capito che quella contro il progresso è una battaglia grottesca persa in partenza.

Fjr

Ven, 29/01/2016 - 10:25

@Duka ,è' una lotta fra la famiglia tarocca gay e l'originale, seppur a volte con qualche problema,vogliono le unioni civili, non vedo il problema se due omo vogliono vivere insieme e avere la possibilità' che hanno due coniugi dopo il matrimonio soprattutto a livello legale ,ok, ma adottare figli , volete figli ?ci sono miliardi di possibilità' di adozione a distanza di bambini che vivono in condizioni terribili, quello sarebbe un gesto di grandissimo altruismo e darebbe la possibilità a chi non può' di avere una vita dignitosa

perSilvio46

Ven, 29/01/2016 - 10:28

Un milione sarebbe una sconfitta, dappertutto si stanno organizzando pulman su pulman. Nessuno vuole che gli invertiti si sposino come coppie normali, nessuno vuole che possano adottare bambini per farli crescere senza un padre ed una madre creando loro gravi traumi psichici, nessuno vuole possano comperare madri come il disgustoso Elton John. Abbiamo presente cosa dice la Bibbia nel libro della Genesi a proposito di Sodoma, dunque il popolo va a Roma per implorare il perdono e così evitare il castigo della distruzione con il fuoco. Non dieci giusti, ma milioni di giusti ci saranno a Roma!

Totonno58

Ven, 29/01/2016 - 11:06

ziobeppe1951...visto che tu consideri cxxxxxe le semplici descrizioni di realtà oggettive, non leggerle, evidentemente hai un grado di fantasia troppo elevato

Tuthankamon

Ven, 29/01/2016 - 11:32

Il Family Day ha il mio pieno supporto.

buri

Ven, 29/01/2016 - 11:32

Non andrò a Roma, le nie condizioni di salute non me lo consentono, ma sarò presente con il cuore, spero che la manifestazione dia da pensare ai parlamentari, non parlo di Renzi il quale non è parlamentare e poi è più cocciuto di un mulo e tirerà diritto sulla sua strada

Tuthankamon

Ven, 29/01/2016 - 11:35

@ cruciax Ven, 29/01/2016 - 10:20 ... se il progresso è questa "roba" e "Planned parenthood", te la puoi tenere con tanti saluti!

buri

Ven, 29/01/2016 - 11:39

x cruciax- se il concetto del progresso della razza umana è basato sulle pretese degli invertiti, sodomiti e lesbiche, c'è poco futuro l'umanità si distrugge da sé

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 29/01/2016 - 13:03

cruciax Ven, 29/01/2016 - 10:20 (...) Non avete ancora capito che quella contro il progresso è una battaglia grottesca persa in partenza. Ecco lo vada a dire ai NOTAV, NOTUTTO. Comunque, non mi pare un gran passo verso il progresso la negazione che la famiglia siano padre-madre-figli. Sekhmet.

pinosan

Ven, 29/01/2016 - 18:23

Un milione o due non cambia nulla.I parlamentari ci tengono molto alla poltrona e quindi voteranno la legge.L'unica famiglia che conta è la loro. Renzi ha dichiarato che ognuno e libero di votare secondo coscienza.Se avessero coscienza,molti di loro si sarebbero già dimessi.