Fascismo tra storia e nostalgia: un'epoca destinata a non tornare

A 72 anni dalla fine del Ventennio. Mussolini continua a dividere e affascinare. Ma gli storici rassicurano: "Il fascismo è morto e non può tornare, mettiamoci una pietra sopra"

Sono passati 72 anni dalla caduta del fascismo ma il Ventennio mussoliniano continua a dividere e a far discutere.

Con un’Europa in forte crisi, economica e politica, i movimenti di estrema destra avanzano quasi ovunque, tranne in Italia dove finora Casa Pound, Forza Nuova e tutti i movimenti satelliti viaggiano su cifre dello zero virgola qualcosa. Fa eccezione Fratelli d’Italia che è accreditata al 4% ma che non si può definire un partito neofascista e il cui elettorato di riferimento è insidiato dalla Lega Nord di Matteo Salvini. Voti e percentuali, a parte, nell’immaginario collettivo il fascismo divide, affascina e scalda gli animi. Ne è un esempio lampante la polemica innestata dal presidente della Camera Laura Boldrini sull’eliminazione della scritta “Dux” dall’obelisco del Foro Italico. Eppure sono ancora molti i nostalgici che in casa conservano il busto di Mussolini oppure gli esercenti che vendono calendari o gadget vari (es: accendini) a lui dedicati in località di mare come Sabaudia, ma non solo. Predappio è ancora oggi meta di pellegrinaggio e nella Capitale vi sono varie librerie chiamate “non conformi” che danno largo spazio a interpretazioni differenti del Ventennio da quelle della pubblicistica tradizionale.

“Il fascismo rappresenta un problema che è stato rimosso per trent’anni. Fino agli anni ’70 non si è analizzato in modo serio e sul lavoro mio e di De Felice ci sono state polemiche strumentali”, spiega a ilGiornale.it lo storico Giordano Bruno Guerri. “Da un lato – prosegue Guerri – il Ventennio è stato un periodo segnato da una sostanziale negatività per la mancanza delle libertà individuali, ma da un altro punto di vista c’è stata anche una positiva spinta alla modernizzazione con la riduzione delle ore di lavoro e la creazione dell’Iri”. Ed è proprio sul campo economico che, secondo Adriano Scianca, responsabile culturale di Casa Pound, il fascismo presenta degli elementi di modernità, mentre il colonialismo e le leggi razziali sono eventi da contestualizzare e figli del proprio tempo. “Un anno fa il Manifesto scrisse che per far fronte alla crisi bisognava tornare all’Iri. Credo – spiega - che alcuni provvedimenti economici che trasportati in un contesto del tutto diverso possono essere utili per far fronte alla contingenza economica”. Ma riproporre il fascismo tout-court per gli storici è impossibili. Secondo Arrigo Petacco: "Il fascismo è morto nel ’43, poi ne è nato un mostricciatolo durato due anni. Lo stesso Mussolini disse ‘il fascismo morirà con me’ e tutto ciò che esiste oggi sono solo reperti storici che sopravvivono senza speranza". Dello stesso avviso è anche Guerri che vede in Marine Le Pen un fenomeno di neoconservatorismo che nulla ha a che vedere col fascismo: "Non può tornare, mettiamoci una pietra sopra".

Commenti

forbot

Sab, 25/07/2015 - 14:36

Sono d'accordo. Mettiamoci una pietra sopra e non ne parliamo più. Purchè si faccia lo stesso del comunismo, del nazismo che di morti ne hanno fatto molti ma molti di più. Altrimenti parliamone, senza rancore, ma diamo ad ogni ideologia i meriti e i demeriti che obbiettivamente meritano, riconoscendo pregi e difetti per poter evitare errori nel futuro.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 25/07/2015 - 14:38

Non è vero che in Italia, il FASCISMO sia morto, perchè Napolitano, lo hà riportato in vita, mischiandolo con il comunismo !!! Il risultato lo si è visto con il GOLPE FATTO AI DANNI DI Berlusconi E DEI TRE GOVERNI """NON VOTATI DALLA POPOLAZIONE""" CON PARLAMENTARI INETTI E INCAPACI DI COMPIERE IL LORO DOVERE, MA CAPACISSIMI DI CORROMPERE E SPECIALISTI NEL RUBARE DAL DANARO PUBBLICO!!!

Paolo Berlinghieri

Sab, 25/07/2015 - 14:45

che articolo è? certamente è destinato a non tornare, e meno male.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Sab, 25/07/2015 - 15:09

Paolo Berlinghieri Sab, 25/07/2015 - 14:45 che articolo è? certamente è destinato a non tornare, e meno male. POCO FA' SONO SBARCATI 800 NUOVI AFRO-MAOMETTANI SONO TUTTI GIOVANI E VOGLIOSI , MUSSOLINI NON TORNA.... MA ARRIVANO I NEGRI ...FATTI AVANTI ACCOGLINE ALMENO UNA DECINA A CASA TUA E DIMOSTRA FINO IN FONDO DI ESSERE UN PERFETTO ANTIFASCISTA.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 25/07/2015 - 15:36

Il "problema" Fascismo è stato sostituito dalla "maledizione" Comunismo.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 25/07/2015 - 15:38

Peccato.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 25/07/2015 - 15:48

Si il fascismo non ritornerà più ma speriamo che la stessa fine faccia il comunismo che ancora in italia esiste che a fatto più danni che il fascismo. Detto questo come ex partigiano non comunista che ha vissuto il periodo fascista devo dire che tutto sommato era meglio che questo governo Renziano fatto solo di slogan dove non sono considerati ne i pensionati le famiglie i lavoratori. Nel fascismo queste fascie erano tutelate.lìInps creata dal fascismo massacrata dai governi attuali.

Ritratto di sitten

sitten

Sab, 25/07/2015 - 15:56

Purtroppo 70 anni di antifascismo hanno creato un popolo, di struzzi, un popolo senza dignità (guarda caso, Marò) un popolo di gossip, e per finire un popolo senza dignità. Questa e la realtà, signor Berlinghieri.

Ritratto di federalhst

federalhst

Sab, 25/07/2015 - 16:12

Che articolo inutile, ci voleva un giornalista per dire che il fascismo non può tornare? O forse è la solita scusa per piazzare la foto di un dittatore in prima pagina come fate ogni 5-7 giorni? Evidentemente qualcuno non ci dorme la notte.

Cobra71

Sab, 25/07/2015 - 16:15

Se il sistema attuale tecno/finanziario europeo continuerà a tenerci sotto scacco, schiavizzandoci e spremendoci sempre di più, tentando ci cancellare in maniera totale la nostra sovranità, la nostra cultura, allora il fascismo tornerà di sicuro, complice di un popolo stanco di essere prese per il cxxo! A tutto c'è un limite!!!

primair

Sab, 25/07/2015 - 16:18

IL FASCISMO TORNERA 'E COME SE TORNERA '!BASTA VEDERE COME CI SIAMO RIDOTTI IN ITALIA CON I COMUNISTI......

fifaus

Sab, 25/07/2015 - 16:28

Forse bisognerebbe cominciare a riflettere seriamente sul significato di libertà individuali. E' vero: oggi abbiamo la libertà di insulto (attenti però a non farlo nei confronti della Boldrini, altrimenti ti arriva in casa la Digos), ma non siamo liberi di spendere i nostri soldi quando e come desideriamo , costantemente sorvegliati da un fisco insaziabile. Non siamo stati chiamati alle urne in momenti vistosi di crisi, con il risultato che ora abbiamo un governo e un Presidente della Repubblica eletti da un parlamento azzoppato da una legge dichiarata parzialmente incostituzionale. L'elenco potrebbe anche esser più lungo (c'è ad esempio anche l'amministrazione della giustizia..) Mi sfugge sempre di più il concetto di libertà individuale. In ogni modo, è lampante che il Fascismo sia esperienza irripetibile

carpa1

Sab, 25/07/2015 - 16:49

"... un'epoca destinata a non tornare ...". Un vero peccato, perchè solo così ci si potrebbe salvare da questi deficienti che ci hanno messo lì a governare senza essere eletti.

Raoul Pontalti

Sab, 25/07/2015 - 17:08

Quoto Paolo Berlinghieri.

FRANZJOSEFF

Sab, 25/07/2015 - 17:18

DOPO BEN 72 ANNI TENERE ANCORA VIVO LA LOTTA ANTIFASCISTA, DETTO DA UNO CHE E' ANTIFASCISTA VERO, LA FAMIGLIA DI MIO PADRE E MADRE NON HANNO MAI INDOSSATO LA CAMICIA NERA, COME TANTE VOLTE GIA' DETTO, SOLO PER MORTE PER TERREMOTO SPAGNOLA MALATTIA E MORTE NATURALI, SIGNIFICA FAR TACERE LA REALE SITUAZIONE DI MxxxA CHE VIGE IN ITALIA GOVERNI SxxxxxxxxxI DOCET. NON SI PUO' PIU' NASCONDERE LA VERITA' IL FASCISMO E' MORTO NON RISORGERA' CON GIOIA DI MIEI PARENTI MORTI IN GUERRA. LA SITUAZIONE NON VOGLIONO SVEGLIARE DAL SOGNO QUESTA MxxxA DI ITALIA CLANDESTII E EXTRACOMUNTIARI PLURIPREGIUDICATI

Joe Larius

Sab, 25/07/2015 - 17:26

Impossibile che torni il Fascismo. Quello vero è stato creato da Uomini veri, reduci dal Carso, dalla Bainsizza, dal Piave. Ora disponiamo solo di piagnucolanti reduci da discoteca, incapaci di affrontare non l'esercito austriaco, per carità, ma per esempio, l'invasione di cosiddetti "migranti" di cui non si sa bene da e per che cosa "migrano". Non illudiamoci, il comunismo non è morto: ogni giorno i suoi corifei ci propinano qualcosa che appartiene al suo demenziale culturume pretendendo che noi risolviamo problemi che essi, da quando sono nati, non hanno la più pallida idea di come possano essere risolti. Perdonatemi sono nato nel 1925.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 25/07/2015 - 17:34

La Storia è una composizione di eventi che per la natura particolare del tempo e luogo in cui sono accaduti non sono ripetibili. Tuttavia proprio di questi unici episodi si compone l'insieme che rappresenta l'oggi e questo, insieme ad ieri, produrrà il domani. Certo che il Fascismo non è ripetibile, ma sono gli insegnamenti sia positivi che negativi che dobbiamo tenere a mente e se una dittatura, rossa, nera, dei colonnelli o del proletariato é solo una fase negativa, come giustamente scrive G.B.G. si deve tenere a mente che tutti quei vantaggi e modernizzazioni di cui tanti sinistri rossi si gloriano sono appunto frutto dei balzi in avanti fatti durante il Fascismo, PIL aumentato del 62%, ma le guerre d' Africa, Spagna e mondiale più le infami leggi razziali (e la stupidità di un alleanza con l'atavico nemico germanico) oltre la succitata dittatura saranno le cose che interessate propagande distruttive vorranno sempre riproporre negando l'evidenza dei plus conseguiti.

maurizio50

Sab, 25/07/2015 - 17:37

Piaccia o no per ripulire l'Italia dalla schifezza in cui l'hanno scaraventata i cattocomunisti, con la guida illuminata dei tre pirla a capo degli ultimi tre governi, credo che sarà necessario un ritorno al fascismo, quello autentico, non quello da operetta di Starace!!!!!!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 25/07/2015 - 17:54

Fascismo tra storia e nostalgia: un'epoca destinata a non tornare. Mi spiace per tutti voi e vi dico meno male.

Paolo Berlinghieri

Sab, 25/07/2015 - 17:58

@MARKOSS no, tu non conosci il sifnigicato della parola antifascismo. Io non accolgo i profughi nelle mie proprietà perchè lo Stato me lo vieta,ixxxxxxxe che non sei altro. Studia la legge, poi parla. Seconda considerazione: l'accoglienza dei profughi spetta allo Stato, non ai privati cittadini. Pago le tasse anche per questo. Tu le paghi le tasse? O rubi? Studia il significato di antifascismo e vatti a vedere la legge 522/93 in materia di domiciliazione privata di soggetti senza permesso di soggiorno, poi magari potrai ribattere. Studia, somaro.

Tino Gianbattis...

Sab, 25/07/2015 - 23:36

E se ne parlerà sempre, i conti di cassa alla fine del governo 25 luglio 1943 segnavano unj attivo di NOVANTUNOMILIARDI DI LIRE di allora.

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 10:19

anche il Cristo è morto sono spariti i cristiani forse?Basterebbero 2 generali con il cervello e le palle e ritornerebbe l'ordine e disciplina,una preghiera per Sua Ecc. il Cav.Benito Mussolini che riposi in pace.

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 14:55

per voi in Italia sarebbe bastato Franco il Caudillo de Espana.

Raoul Pontalti

Dom, 26/07/2015 - 17:55

(ennesimo invio) A scanso di equivoci: io ho quotato Paolo Borlinghieri per quello che testualmente ha scritto, ma l'interpretazione mia della questione è riassunta nella celeberrima frase di de Marsanich: non rinnegare, non restaurare. Il Fascismo storico è consegnato alla storia. Punto. Il Fascismo spirituale è immortale come immortale è l'anima.

Libertà75

Lun, 27/07/2015 - 17:14

@Paolo, scusi tanto, ripeterebbe il riferimento legislativo che risulta introvabile?

UNITALIANOINUSA

Mer, 16/12/2015 - 13:37

Gia',come il comunismo,destinato a perire e non tornare mai piu'. italiano in usa

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 18/07/2016 - 16:36

chi lo dice che non potrebbe tornare? Io vorrei tornasse un Caudillo come Franco d'Espana.