Con il femore rotto striscia in corsia

A Vallo di Lucania la protesta di un anziano da otto giorni in attesa dell'intervento

Ennesimo caso di malasanità al Sud. «La disperazione di un anziano che aspetta da oltre una settimana di essere operato per una frattura al femore lo porta a scendere dal letto e a strisciare per terra per protestare contro quella che, giustamente, ritiene un'ingiustizia inaccettabile».

A darne ieri notizia, il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità della Campania, postando un video sulla sua pagina Facebook in cui si vede «l'anziano, ricoverato nel reparto di Ortopedia dell'Ospedale di Vallo della Lucania (Salerno), che, sdraiato sul pavimento, protesta per il trattamento ricevuto, anche perché, per più giorni, gli avrebbero imposto il digiuno preoperatorio e poi non lo hanno operato». «L'operazione sarebbe stata rinviata per più volte ha aggiunto Borrelli perché la carenza di personale avrebbe spinto l'equipe operatoria a concentrarsi sui casi urgenti che si sono presentati in ospedale, ma l'episodio lascia interdetti perché non si può tenere una persona con una frattura in attesa per otto giorni per essere operato perché un intervento del genere andrebbe garantito entro 48 ore e per il costo che un ricovero così lungo comporta». Borrelli chiede «massima chiarezza su questa vicenda che coinvolge un ospedale, quello di Valle della Lucania, finito nel mirino della Magistratura per la morte di Francesco Mastrogiovanni, il maestro ricoverato per un Tso e poi morto per il trattamento ricevuto». Una brutta storia e una brutta immagine che fa venire in mente la recente foto scattata in un ospedale di Napoli con il letto di un paziente completamente coperto da formiche. «Una cosa indegna», fu il commento del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: «Abbiamo immediatamente mandato i Nas con una task force. Dalle prime indagini è emerso che c'erano dei lavori all'interno del reparto. Poi sono state trovate queste lenzuola infestate in un magazzino», disse la Lorenzin. Una vicenda che indignò l'Italia intera. Esattamente come quella di ieri nell'ospedale salernitano. Anche in questa occasione pare scontata l'invio di una task force ministeriale a Vallo della Lucania.

Il tutto per dimostrare, se ancora ce ne fosse bisogno, che in troppe parti d'Italia la vera malata è lei: la sanità.

Commenti

amicomuffo

Ven, 04/08/2017 - 09:28

la colpa, cari politici, che vi indignate tanto, è solo vostra! Chi è che fà i tagli alla sanità per dirigere i soldi altrove?

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Ven, 04/08/2017 - 09:28

E' giusto ricordare l'ospedale di Napoli ma le blatte del molinette di torino no? è meglio parlare solo del Sud? al nord funziona tutto bene?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/08/2017 - 09:51

questa foto deve fare il giro del mondo specialmente in Germania poi criticate la Merkel e voi difendete i politici italiani del PD e lakkè e traditori della patria.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 04/08/2017 - 09:56

@blackeagle... Lascia perdere le Molinette... bisogna pur aver un buon motivo per fare la Città della Salute!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 04/08/2017 - 10:26

avete commentato quello che è accaduro all'ospedale di verona dicendo : ooh licenziatela , ooh arrestatela , un fatto di una gravità e di una ignominia in'audita , ma quella è una vostra "paesana" e quasi la difendevate .

antonmessina

Ven, 04/08/2017 - 10:38

fosse stato un diversamente colorato? intervento Immediato ! (verificato di persona)

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 04/08/2017 - 10:53

è vomitevole pensare ai tagli indiscriminati che sono stati fatti sulla sanità a discapito della povera gente! I politicanti insieme alle lobby della sanità, ci vogliono spingere a quella privata ed al suo relativo pagamento delle prestazioni! Già, nel '29 un personaggio di destra diede le cure mediche gratuite a tutto il popolo italiano. I simboli fascisti devono essere abbattuti con buona pace della Sboldrina!

Maura S.

Ven, 04/08/2017 - 10:59

Togliete i soldi dalla sanità per inviarli alle varie Caritas e altro per poi intascare una parte dell'incasso. Sembra che quest'anno non meno di cinque miliardi siano stati imposti agli italiani dissanguandoli. Governo schi.foso come una buona parte dei suoi mi.nistri,

emigratoinfelix

Ven, 04/08/2017 - 11:20

per onore di verita',le ultime news riportano che il paziente in questione non aveva il femore rotto ma una lombosciatalgia,che strisciasse per sceneggiata peraltro confermata dai parenti che lo descrivono ipocondriaco e non nuovo a comportaamenti del genere.Magari una cinquantina di gocce di lexotan...

ziobeppe1951

Ven, 04/08/2017 - 11:48

Il solito chiagni e fotti

lorenzovan

Ven, 04/08/2017 - 11:58

bufala vecchia di una settimana....

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 04/08/2017 - 12:16

Care zecchette rosse, quando si mette il dito nella piaga o so bufale o l'interessato è uno psicolabile.... che sia un povero malato, clandestino o personalità appartenente dell'area sinistoride.. Sempre controinfomazione della migliore scuola Russo-Cine-Cubana. COMPLIMENTI

Rossana Rossi

Ven, 04/08/2017 - 12:17

Se fosse stato nero e clandestino aveva gia risolto tutto con riabilitazione in qualche lussuosa clinica privata.........

Jon

Ven, 04/08/2017 - 16:41

Beh ..un femore rotto comporta la messa in trazione del ginocchio, altrimenti nessuna operazione puo' essere fatta. I dolori inoltre non consentono a nessuno di muoversi.. Cio' nontoglie che la Lorenzin debba essere LICENZIATA..!!

seccatissimo

Ven, 04/08/2017 - 16:52

Andate in una qualsiasi farmacia, andate in qualsiasi pronto-sccorso, andate in sala d'attesa di un qualsiasi medico di base, andate nelle camerate di un qualsiasi ospedale pubblico, cosa vi trovate ? Una percentuale altissima di pazienti extracomunitari invasori che usufruiscono gratuitamente di tutti i servizi della sanità pubblica italiana senza aver mai contribuito al sostentamento dello stato italiano ! Per di più lo stato taglia i soldi alla sanità bubblica e per forza che poi non ci sono più i soldi per curare decentemente gli italiani, soprattutto se anziani !