La fine dei giochi di prestigio

Cosa manca alla politica italiana che motivi la gente ad andare alle urne? La percezione più elementare che muove alla politica: la convinzione di andare a votare per se stessi

Cosa manca alla politica italiana che motivi la gente ad andare alle urne? La percezione più elementare che muove alla politica: la convinzione di andare a votare per se stessi. Cioè per i propri interessi, nei gradini più bassi, per la propria storia, nei piani intermedi, per i propri ideali, nei gradi più alti.

Oggi invece si va a votare l'istrione di turno. Basta che uno riesca bene in tv, si faccia capire e dica quel che vogliono sentirsi dire gli spettatori e nasce un leader. Ma la parabola è breve perché poi le parole e le facce stufano. Bisogna allora avere il coraggio di dire che l'epoca del partito personale è finita. Dicevano di Berlusconi, ma poi è stata una processione di partiti personali: Grillo, Renzi, Salvini, più altri minori. Sbuca, spopola in tv, ma poi l'incantesimo quanto dura? Il tempo per dimostrare che da solo non basta, che le parole non bastano, che cum battute non si governano li stati...

C'è bisogno di qualcosa che indichi una provenienza storica, un'idea di riferimento, un curriculum, un gruppo dirigente e un disegno per il futuro. Se una tendenza cresce in tutta Europa è quella che premia i movimenti sovranisti e nazional-europei. 

Lasciate stare il giudizio che nutrite, fermatevi a cogliere il filo conduttore: si richiamano a una storia comune e a una civiltà in pericolo, si riferiscono a un popolo e alla loro vita reale, indicano chi è l'antagonista da battere... Il cilindro televisivo ha sfornato dal nulla fin troppi conigli, ora i giochi di prestigio non bastano più.

Commenti

Rossana Rossi

Gio, 27/11/2014 - 16:19

Analisi perfetta. E il risultato evidente ottenuto da tutti questi conigli usciti dai vari cilindri e perfettamente incapaci di far politica è che la gente non va più a votare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 27/11/2014 - 16:49

Nonostante tutte le critiche, anche aspre, alla politica confesso di essere riconoscente ali uomini che la rappresentano. Sono loro riconoscente perché, osservandoli, ho capito come non bisogna essere.

Giacinto49

Gio, 27/11/2014 - 17:31

"Cosa manca alla politica italiana che motivi la gente ad andare alle urne? La percezione più elementare che muove alla politica: la convinzione di andare a votare per se stessi". Quello che manca, purtroppo, è la convinzione, trasversale, di andare a votare per persone serie!

Joe Larius

Gio, 27/11/2014 - 17:57

... ma la certezza che nel nostro allegro paese andare a votare non serve a nulla.

HAMLET-000

Gio, 27/11/2014 - 18:19

"I giochi di prestigio non bastano più" dice giustamente Veneziani, cosa si può aggiungere? se ne sono fatti fin troppi, saper comunicare, avere grinta è importante, ma per un presidente del consiglio non basta, occorrono i fatti, ma chi oggi è in grado di garantirci questi fatti? credo che non ci resti che attendere, almeno Renzi risulta comprensibile nei suoi discorsi e cerca di dare fiducia al popolo italiano profondamente sfiduciato.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 27/11/2014 - 18:28

Andare a votare significa misurarsi con i massimi sistemi. Chi ne ha il coraggio o la presunzione, lo fa. Quanti invece si ritrovano nella miseria delle loro idee, spiaccicata sulla loro esistenza, si vergognano, in primis, e fuggono lontano dalle urne. Inoltre, i non votanti, hanno la coscienza sporca. Non sentono il richiamo dell'Etica, della Morale, di Dio. -ripr.ris.- 18,28 - 27.11.2014

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 27/11/2014 - 18:38

Egregio Dottor Veneziani:la verità di ciò che Lei afferma è...inconfutabile: in famiglia davvero a tal proposito; sono in atto,"guerre intestine"...non posso e non desidero, andare contro il loro pensiero, in quanto non si sentono ed a ragione più rappresentati da nessuno...Io, preferisco giocarmi l'ultima carta...(da sognatrice quale sono...)dando ancora, un'ultima opportunità, a qualcuno.Desidero crederci, ancora per un pò.GRAZIE!! con affetto.Mare.ore 18;38.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 27/11/2014 - 18:51

Tempus,non ti sembra che sia troppo alto il prezzo pagato perché tu giungessi a questa forma di consapevolezza?

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 27/11/2014 - 19:29

ci siamo posti Veneziani la domanda:perche' si dovrebbe andare a votare partiti che fanno dell'europeismo uno dei loro punti di riferimento? quell'europeismo che guarda una ue, la quale, svuota di sovranita' e di indipendenza le nazioni e i governi, ergo gli stessi partiti CRETINI CHE SI DICONO EUROPEISTI??? se facciamo governi costituiti da questi partiti e poi la Ue ordina o nega azioni degli stessi(EUROPEISTI) cosa si vota a fare?? anzi COSA CI STANNO A FARE I PARTITI EUROPEISTI??? per tanto VOTARE solo e soltanto TUTTI quei partiti che vogliono difendere gli interessi specifici del popolo e non si vogliono piegare agli ordini e alla volonta' della Ue, questo non sarebbe un voto perso.

fisis

Ven, 28/11/2014 - 06:51

Beh, questo sì che è pessimismo, altro che Leopardi. Intanto andiamo a votare Salvini o la Meloni e vediamo se applicano, una volta al governo, (lo so, è un sogno) le loro idee sull' argine all'invasione di clandestini, sul recupero di sovranità, al limite abbandono dell'euro e di questa U.E. sovietica.

Gianni Cinarelli

Ven, 28/11/2014 - 09:54

L'astensionismo non è, a mio avviso, un fenomeno tragico e che anzi talvolta, soprattutto in Italia,può essere salutato positivamente. Basti pensare che alle amministrative dei paesi, in particolare del sud,si raggiungono percentuali di votanti sopra al 90% grazie al voto clientelare, degli incapaci di intendere e volere,a moribondi resuscitati ecc. soltanto perchè candidati eletti ed elettorii sono interessati alla politica ed al voto esclusivamente in forza dei propri personali interessi... In fondo, consciamente o no, molti Italiani si lamentano e decidono di non votare semplicemente quando vengono meno le possibilità di convenienza e tornaconto personale. O quando pensa e spesso deve rendersi conto che il politico è, nella migliore delle ipotesi, esattamente come lui.

WoodstockSon

Ven, 28/11/2014 - 10:06

Io sono sempre andato a votare, come mi fa piacere che ad ogni manifestazione sportiva o non si canti l'inno di Mameli. Agisco così perchè ogni volta che voto o sento l'inno mi viene automatico pensare a quei giovani dell'800, i Pisacane, i Bandiera, i Pellico etc che sacrificavano le loro vite e la loro libertà per il sogno ITALIA. Forse sono così perchè un poco ho studiato e conosco tali vicende... MA...vedendo quel che sono i politici oggi, come hanno azzerato questo sogno per i loro interessi da bottegai, comincio a chiedermi se non abbia ragione chi oggi diserta il voto.

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 28/11/2014 - 10:28

scusi Veneziani, ma sono da anni che i "governi" e i cd partiti EUROPEISTI ci bombardano di "ce lo dice la ue e non possiamo farci nulla!" delegittimando cosi LORO la loro "utilita'" per gli Italiani..e anche sottolineando l'inutilita ' dei governi...NAZIONALI e ci si domanda perche' la gente non va piu' alle urne??? CE LO DICE L'EUROPA DI NON ANDARE!! tutti i partiti "europeisti" in Italia si DOVREBBERO SCIOGLIERE proprio per la loro inutilita' e perche' hanno delegato alla ue qualsiasi decisione!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 28/11/2014 - 11:46

Andare a votare significa misurarsi con i massimi sistemi. Chi ne ha il coraggio o la presunzione, lo fa. Quanti invece si ritrovano nella miseria delle loro idee, spiaccicata sulla loro esistenza, si vergognano, in primis, e fuggono lontano dalle urne. Inoltre, i non votanti, hanno la coscienza sporca. Non sentono il richiamo dell'Etica, della Morale, di Dio. Poi vabbeh, ci sono pure quelli impediti da cause eccezionali.- -ripr.ris.- 18,28 - 27.11.2014

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Ven, 28/11/2014 - 12:24

Ma non solo. Renzi ha chiarito che il voto di protesta, quello dell'astensione, è secondario. Se il 63% degli aventi diritto denuncia lo schifo nei confronti della politica , chi se ne frega. Quanti hanno votato? 10 su 10 milioni. Va bene, ho vinto io perché sei hanno votato per me. La prossima volta a votare per le elezioni nazionali ci andranno solo i parlamentari. Anzi, ci andrà solo Napolitano e poi ci dirà chi ha vinto.

galerius

Ven, 28/11/2014 - 12:33

Pienamente d'accordo con Fisis. Votare servirà a poco, ma non votare serve ancora a meno, dal momento che "quegli altri" a votare ci vanno eccome, e ogni volta fanno la ruota come se avessero preso milioni di voti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 28/11/2014 - 12:37

Cinarelli, che lei sia confortato nella sua convinzione anche dall'opinione espressa da livia turco, la quale ha affermato che i politici sono quel che sono perché rispecchiano i loro elettori, ma si è dimenticata di aggiungere che questo specchio viene da noi pagato a peso d'oro.Responsabilità personale? Annullata, anzi dovremmo essere grati ai politici perché sono proprio come noi, secondo il turco-pensiero,da lei, Cinarelli, condiviso. E non faccia ironia sulla presenza dei miei commenti, perché,anche se a malincuore, sarei costretta a rintuzzarla. Se ne avrò voglia.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 28/11/2014 - 13:30

@Euterpe (18:51) è molto alto, è vero, ma non ci sono arrivato oggi. Il mio post delle 16:49 ha lo scopo di stuzzicare il senso critico di chi, mentalmente pigro, la la testa intasate di luoghi comuni.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 28/11/2014 - 13:59

La scelta del meno peggio o l' astensione? L' omissione o sostegno al malaffare politico? Alle volte, è un dilemma eticamente insolubile. La perversione partitica, purtroppo, ha portato anche a questa estrema conseguenza di una legittimazione duale. Libertà di scelta è, stando così le cose, anche quella di non schierarsi.

Gianni Cinarelli

Ven, 28/11/2014 - 14:39

Longanesi, che era un conservatore ma non un fesso, rivendicava il diritto in democrazia dell'astensione. Non riusciva ad accettare che il suo voto potesse valere quanto quello dei fannulloni... Euterpe, sara costretta a rintuzzare. Suvvia: un pò di umorismo è il salee direi anche il pepe della vita. Io in fondo la leggo sempre volentieri. Ma vede il fatto è, e non se la prenda per favore, che come diceva se ben ricordo l'Angelieri."se l'apecchia ne facesse quanto il bue, il miel rinvilirebbe di mille volte due"

vince50

Ven, 28/11/2014 - 15:00

Si va a votare perchè nonostante tutto,ci si lascia ancora incantare dalle promesse e sperando nei miracoli.Non si va a votare per l'esatto contrario,cioè avendo la certezza che si tratta soltanto di promesse che non verranno mantenute.E ammesso e non concesso che ci siano delle buone e oneste intenzioni,bisognerà scendere a compromessi e quindi nulla di fatto.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 28/11/2014 - 15:34

Cinarelli,l'abbondanza del miele svilirebbe il prodotto solo nell'economia di mercato,in cui vige la legge della domanda-offerta che regola i prezzi, ma il miele conserverebbe comunque le sue eccellenti proprietà nutritive, infatti già gli antichi lo chiamavano il cibo degli dei. Io non devo vendere niente,né gli altri acquistare, quindi tragga le sue conclusioni.Sono comunque d'accordo con lei che un po' di 'leggerezza', il saper sorridere sono quasi delle 'virtù' che talvolta è bene praticare. Distesi saluti.

tzilighelta

Ven, 28/11/2014 - 18:16

i giochi di prestigio li faceva Silvio ai tempi della Daddario, non sapeva più quante donne aveva nel letto, devo ammettere che un po mi manca B. non ci vuole certo Salvini o Renzi, certi giochi li fanno solo i maghi unti dal signore, e mentre Obama lo aspettava alla riunione del G8 lui si trastullava tra le lenzuola a contare le poppe anziché le pecore, Silvio scatenava tutto il popolo italiota chi a favore e chi contrario all'uso improprio di poppe durante i G8, alla gente piaceva, per questo andava contenta a votare, invece adesso Silvio si è accasato con una ragazzotta e a casa sua è tutto un via vai di transessuali! la spiegazione all'interrogativo iniziale di Veneziani è tutto qui!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 28/11/2014 - 19:33

A leggere certe 'esegesi' viene il mal di stomaco...brrr.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 28/11/2014 - 21:19

Ancora? Siamo ancora alla tarantella della politica ladra? Ma vi domandate dov'è che i politici non hanno mai rubato? Dov'è questo mitico paese e quando è mai esistito, se è esistito. Dovreste semmai essere grati ai politici ladri che vi fanno sentire buoni ed onesti. Cosa che non siete. Sia chiaro che chi ruba lo fa per sé e non per voi. E merita la galera, inflitta dagli onesti però. Ed è per questo che son stati sempre a piede libero. Ma voi che siete onesti e puri approfittate! Forza con il disprezzo, le monetine, il dileggio. Alla fine ce la farete a sentirvi migliori di quel che siete. Ecco a cosa serve la politica. E Machiavelli che vedeva la categoria della politica distinta da quella della morale.. Che ingenuo!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 10:09

@Maurizio Giuntoli - Mi sembra che il suo commento esprima idee molto confuse. A quali conclusioni vorrebbe giungere?Lei ripete lo stesso concetto, con qualche variante, di qualche altro lettore:tutti corrotti= nessun corrotto, quindi è disonesto, da disonesti, prendersela con altri disonesti,azione che però garantirebbe una, sia pur ipocrita, patente di moralità. Chiaramente lei se ne tiene fuori, lei è l' "Incorrotto e l'Incorruttibile". Continua...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 10:34

@ Giuntoli - La sua interpretazione del pensiero machiavelliano è alquanto bizzarra,perché la funzione e i fini della politica sono completamente travisati, in quanto essa è da lei considerata uno strumento che fornirebbe ai cittadini (?) solo un alibi falsamente morale per la loro cattiva coscienza e la loro sostanziale disonestà o un' occasione in cui dare sfogo alle pulsioni peggiori. Certo che la fantasia interpretativa non le manca! Lei è veramente un creativo. Se vuole chiarimenti intorno a ciò che ho detto,nei limiti delle mie capacità,sono disponibile a risponderle.

claudio faleri

Sab, 29/11/2014 - 14:25

sono pagati dai sudditi e fanno i presuntuosi, dovrebbero pensare ad essere efficenti e corretti a quel punto possono chiedere ai sudditi di rispettare le leggi ma siccome sono loro per primi a fare quello che vogliono, quindi fa bene chi li fotte....occorre dare l'esempio per essere rispettati, troppo comodo parlare in un modo e razzolare in un altro

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 29/11/2014 - 17:37

Certe esegesi producono il mal di stomaco a quanti sono incapaci di accedervi, condannati a muoversi negli strati bassi. - ...Il famoso gradino, che non riescono a salire. - Ripr.ris.- 17,37 - 29.11.2014

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Sab, 29/11/2014 - 17:49

In effetti con l' E.U. la Politica Italiana dovrebbe restringersi solo ai Comuni ed alle Regioni. A livello Nazionale invece la Politica non serve più perchè provvede a tutto il Parlamento Europeo. Il Presidente della Repubblica(Repubblica ormai per modo di dire) ed il Capo del Governo possono considerarsi semplici "Applicatori" delle Disposizioni dell' E.U. Il termine Nazione è solo fatiscente,andrebbe meglio PROVINCIA della E.U. Infatti l'elettore Italiano, a parte la sua profonda nausea verso gran parte dei politici Italiani, deserta anche il Voto perchè non vede persona valida che possa rappresentarlo con delega nei confronti della E.U. e della poltica locale. Giustamente, come scrive Veneziani,l'Elettore si deve sentire PIENAMENTE CONVINTO come se desse il voto a se stesso e non per un "Politico" che poi si rivela diversamente.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 29/11/2014 - 20:11

#Euterpe# In una sua precedente intemerata su altro argomento mi ha tacciato di essere sostenitore di Burlando, ho gentilmente risposto ma ma son finito nel cestino della redazione, due volte, ne hanno diritto, pazienza. Ne approfitto oggi per allora, cara la mia non aliena da soave cinismo, che sarebbe come dire che lei passa i fine settimana nei bordelli di Mogadiscio. Non direi proprio... Io non sono un tutto/sa, tutt'altro e molto umilmente, spero si capisca, metto a sua disposizione delle argomentazioni che non mi paiono peregrine e lei le bastona col suo ormai noto soave cinismo. Faccia pure. Dunque le cose per me stanno così. La politica è una categoria diversa, nettamente diversa, dalla morale come sostenevano Machiavelli e Guicciardini (quello del "gran delusione aurai se avvi fiducia nelli italiani..." ricorda?). In quanto tale sbraitare che i politici rubano non ha alcun senso. (continua)

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 29/11/2014 - 20:12

#Euterpe# (continua) Vale il gioco del guardie e ladri anche per loro, certo, ma non ha senso starla a rimestare ogni minuto. Basterebbe che le guardie non rubassero anche loro. Il quis custodiet custodes c'entra appena. E' più che altro un problema di civiltà e cultura. Quando vi (mi dispiace questo "vi" ma Burlando..) sento menarla contro i politici ladri mi vengono subito in mente i falsinvalidi, i parafangari, i piccoli molteplici evasori, i pacifisti a targhe alterne, i cultori della differenziata e l'ostracismo al nucleare ed agli ogm, il culto della povertà e la diffusa convinzione che lo stato debba dare ai cittadini la casa il lavoro e la felicità. Balle. (continua)

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 29/11/2014 - 20:14

#Euterpe# (continua/fine) Insomma una civiltà ed una cultura senza futuro. Tutto questo in un paese dove una bizzarra c/cost consente ben 22.000 centri di spesa e più di 150.000 leggi non chiare da osservare che però producono una burocrazia loro custode inevitabilmente corrotta. Le bastano tali argomenti per sostenere che nel nostro paese il ladrocinio pubblico sarebbe giustificato oltre lo standard mondiale? Eppure non è così, mia soave e cinica Euterpe, sembra che la corruzione nel belpaese sia inferiore a quella degli altri paesi. E chi lo sostiene parte col citare gli STATES non il Belgio. Spero che salvi le opinioni e rintracci i numerosi argomenti. Sono un po' stanco..

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 23:16

@ Mauriziogiuntoli- Il riferimento burlandiano mi trova immemore,ma non mi pare ora congrua e opportuna l'equiparazione tra l'attribuzione di una collocazione politica, anche se probabilmente errata, e la frequentazione di postriboli somali(la sua è una conoscenza diretta?),ma,è cosa ben nota,una leggera nota sessista e dispregiativa riferita al sesso, anche se posta in modo subdolo, strisciante,tende ad indebolire i meccanismi difensivi di una donna, ma ormai è un'arma spuntata. Ma consideri quanto sinora ho detto solo un doveroso preambolo. Continua...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 23:18

@ Giuntoli-Machiavelli e Guicciardini si differenziano tra loro per la diversa prospettiva in cui guardano alla politica e ai fini ultimi che ad essa attribuiscono, ma ciò si spiega con le mutate condizioni storiche in cui essi vissero.Lei afferma che i governati, essendo disonesti e ladri come i loro governanti, non possono poi sbraitare ed esprimere rabbia e protesta , perché 'pari sono'. Quindi lei giudica ricorrendo alle categoria morali , allorché scrive "Ma voi che siete onesti e puri approfittate! Alla fine ce la farete a sentirvi migliori di quel che siete." Infatti a quale ambito si ascrivono la purezza, l'onestà, il voler sentirsi migliori? continua...( che seccatura questi 400 caratteri)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 23:19

@ Giuntoli- Invece il dovere della politica è quello di agire secondo la categoria dell'UTILE. Da un politico si deve pretendere che abbia la capacità, la lungimiranza,la forza finalizzati a conseguire ciò che allo Stato,cioè ai cittadini, apporti utilità,cioè assicuri la giustizia,la sicurezza,il benessere, la pace sociale,ricorrendo anche alla costrizione e alla punizione se vi sono elementi nella società che si rifiutano di adempiere ai loro doveri,ostacolando il raggiungimento di tali finalità. Coloro che governano hanno il potere per fare tutto questo e devono essere giudicati sulla base della loro azione e dei risultati conseguiti. continua...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 23:20

@Giuntoli- Pertanto dire che nessuno può scagliare la prima pietra perché nessuno è immune da peccati è inaccettabile. Politici e cittadini non sono sullo stesso piano, questi ultimi ubbidiscono, i primi danno ordini di cui devono poi essere responsabili.Allora, se gli obiettivi di cui sopra non solo vengono elusi, ma addirittura il popolo è duramente danneggiato, quest'ultimo può, ha il diritto di ribellarsi, moralmente buoni o cattivi che siano i suoi membri nella loro condotta privata. continua...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/11/2014 - 23:29

@ Giuntoli - Alla fine dei suoi post mi sembra di aver capito che gli italiani,data la loro disonestà dilagante , a livelli patologici, dovrebbero essere addirittura grati ai loro politici perché il livello di corruzione di questi ultimi ,nonostante tutto,si mantiene al di sotto degli standard di altri Paesi.Allora, per ringraziarli, proporremo per loro una medaglia al valor civile e, ca va sans dire,un ponderoso assegno. Come conclusione, le dirò che non mi è dispiaciuto l'ossimoro che lei ha coniato per me, "soave cinismo", sì, mi ci ritrovo. Ho comunicato volentieri con lei e, al di là delle nostre divergenze ,la ritengo un gradevole interlocutore.(adesso mi accingo all'invio dei post, operazione noiosissima a causa degl'incomprensibili limiti posti dal Giornale, sperando di non saltarne qualcuno)

Ritratto di mauriziogiuntoli

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 30/11/2014 - 13:49

A me sembra in patente contraddizione chi da una parte esalta Berlusconi in termini così sperticatamente elogiativi da sembrare assurdi, considerandolo quasi una divinità, mentre dall'altra poi offende chi ritiene inaccettabili alcuni commenti denigratori diretti a Berlusconi,espressi in termini volgari,caratterizzati da ossessivo, basso compiacimento per alcuni aspetti di natura sessuale, su cui si insiste evidenziando trivialità mentale, senza l'ombra di uno straccio di argomentazione politica.Che si tratti di personalità dissociata? Tanto per essere ottimisti.

Ritratto di uno-nessuno

uno-nessuno

Dom, 30/11/2014 - 15:16

#Euterpe. Ti sollevo da ogni dubbio, perché non si tratta da disturbo da personalità multipla, ma semplicemente di demenza senile che si manifesta anche come rimbambimento. Mi stupisce che tu non l'abbia subito capito sa sola.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 30/11/2014 - 15:29

ricordiamoci ce a lavare la testa all'asino si perde tempo e si spreca lo shampoo

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 30/11/2014 - 16:22

Tempus, purtroppo accade che i troppo frequenti ragli dell'asino, come tutti i rumori molesti, talvolta possono causare fastidio alle orecchie, anche se solo a queste.

Agev

Dom, 30/11/2014 - 17:08

Tutti i grandi uomini sanno tradurre il magico in realtà .. Questo è il loro grande segreto/non segreto. Vedono/sentono Al Di La della piccola realtà dei piccoli prestigiatori buoni a nulla . Mi sembra che sulla scena politica/economica degli ultimi 25 anni l'unico Uomo Magico sia stato On. Silvio Berlusconi .. Grande Signore .. Non ha saputo trasformarsi in Principe/Signore .. D'altronde aveva di fatto contro Tutto il rancore/l'ignoranza/codardia/pathos degli uomini di tutte le chiese .. I piccoli uomini che hanno per ignoranza e per soddisfare la loro piccola brama di poterino letteralmente venduto la sovranità Nazionale Italiana agli sciacalli della Bce ..FMI della finanza criminale Europea/mondiale che ha saputo distruggere Uomini/aziende e creare tutta la miseria che è sotto gli occhi di tutti. Tutti questi vanno incriminati per crimini verso l'umanità .Gaetano

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 30/11/2014 - 17:09

IO CE L'HO DURO ED IMMORTALE

Ritratto di Dario Maggiulli

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 30/11/2014 - 17:54

Mi' Signore, ci mancava il celodurismo!

Agev

Dom, 30/11/2014 - 18:07

Egregio D.M.. Trasmutazione della realtà ..Noi siamo esseri immortali viventi in un eterno presente di Gioia/Bellezza/Gioco/Orgasmo ed Unità .. Questa è la nostra reale natura/divina che deve essere trasmutata in realtà/mondo. Tutto il resto appartiene alla miseria della cultura/religione/metafisica .. Effetti abortivi della loro impotenza/impossibilità . Tutti i loro pensieri/concetti creano questa immensa miseria del Essere e del vivere. Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 30/11/2014 - 18:25

Alcuni giorni fa ho cercato informazioni sul suicidio di Weininger. Contrariamente a quanto riportò la cronaca, pare che il suicidio sia da attribuire ad una eccessiva attività onanistica. He can get no satisfaction. And he tries, and he tries and he tries.

Agev

Dom, 30/11/2014 - 18:50

Dimenticavo ..La vera natura/metafisica/divina del Oltre/Uomo e del futuro Uomo è la Gioia/Bellezza/Gioco/Piacere/Abbandono/Danza della vita/vivente .. Solo creando questa realtà/mondo nel mondo che l'uomo diverrà/diviene Ciò che è ..Creatore della realtà in rapporto diretto con la creazione e non ciò che è stato fino ad oggi ..Vale a dire quell'ottuso/bieco/distorto .. Quella masturbazione mentale e non solo che è lo studio del puntino della i su dio.. La teologia/metafisica di dio .. Pura idiozia e proiezione .. Ha creato solo mostri di ignoranza e depravazione .. Questo è l'ottuso/distorto mondo dell'ebraismo/cristianesimo/islamismo/comunismo .. Effetti abortivi della realtà che sanno solo creare nella loro totale dicotomia esseri miserabili ed impotenti .. Tutti i loro pensieri/concetti li abbiamo visti all'opera ..Hanno creato miseria su ulteriore miseria. Gaetano

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 30/11/2014 - 20:27

Rosicate, rosicate, laggiù nel cortile. -- Gaetano, per caso, tu che hai contatti con l'Aldilà, non hai la possibilità di spedirli su un pianeta lontano almeno mille milioni di kilometri, con biglietto di sola andata? (lo pago io). - Qui, fanno un Casino della Madonna(Eu). -riproduzione riservata- 20,27 - 30,11.2014

tzilighelta

Lun, 01/12/2014 - 10:19

Scambio di insulti tra vecchie galline, state dando il peggio di voi stessi, qua dentro il senso dell'umorismo latita da sempre e i miei interventi volti a sdrammatizzare la pesante cappa di depressione che impera nel recinto gallinaceo non procura gli effetti sperati, la gallina più arcigna poi non mi perdona le mie cadute di stile e puntuale come un orologio a cucù spunta con le zampe e con le unghie ma soprattutto con lo stridore del cocodè e, di concerto con altri pennuti, mi spacca......

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 01/12/2014 - 15:07

Già, cosa manca? Manca la materia prima. Quando c'è un bisogno si rispetta la regola base del mercato domanda/offerta. Il "mercato" elettorale vede una grande domanda di partiti affidabili con poca offerta, anzi, quasi nulla. E dove va l'elettore quando, purtroppo raramente e fuori luogo, gli si chiede il suo parere? Si rifugia subito nell'anonimato dell'astensionismo. E' colpa, certamente, dei partiti che, come il PDL-FI a destra e parte del PD a sinistra, hanno tradito il loro elettorato, voltandogli le spalle, con noncuranza, insufficienza ed incoerenza.

Giovy99

Lun, 01/12/2014 - 15:54

Cosa spinge ad andare a votare? Il DIVIDE et IMPERA! Poi una cosa sono le elezioni locali, altra cosa sono quelle politiche nazionali. Fino a quando la gente non capirà che siamo in realtà governati da entità sovranazionali il voto sarà assolutamente inutile!

Agev

Lun, 01/12/2014 - 19:58

Grandissimo Dario Maggiulli ..Sappi però che non ho contatti con l'aldilà bensì con le conoscenze/consapevolezze che vivono Al Di La .. Per questo posso tranquillamente affermare AL Di la delle parole.. Al Di La di tutte le comprensioni che Tua è Già l'Eternità . Con stima ed affetto .Gaetano Ps: In merito se ne ha voglia rileggiti il mio -Canto di Privavera- . Gaetano

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 02/12/2014 - 09:49

Il polpettone delle 13,49 del 30.11.14, mi è proprio indigesto. Anche se sulle prime lo avevo snobbato. Invito Eu, la Madonna del cortile, ad esplicitarsi in merito debitamente, facendo nome e cognome di quanti sono coinvolti nella vicenda e chiarendo ogni cosa con meticolosità. -ripr.ris.- 9,49 - 2.12.2014

Ritratto di uno-nessuno

uno-nessuno

Mar, 02/12/2014 - 10:31

#maggiullone. Dopo aver letto il tuo commento sulla foto del sinistrato toscano con gli zingari,è diventata incrollabile certezza che tu non sei normale,che la mia diagnosi sulle tua demenza è giusta.Tu e il tuo amichetto con la vocazione a fare il clown tentate di trasformare questo blog in una porcilaia ed ora vuoi tirarci dentro anche qualche lettrice, alla quale ti permetti di dare ordini, brutto vecchiaccio rimbambito. Se io fossi in lei, altro che risponderti, ti darei tanti calci in quel flaccido c..o da farti guaire per un mese intero.

tzilighelta

Mar, 02/12/2014 - 13:10

hai fatto bene a chiamarti nessuno, qua dentro non conti un cxxxo, non hai niente da dire, non ti caga nessuno, sei invidioso, ottusello e tontarello, nel pollaio al massimo potresti fare la raccolta del guano, torna dai tuoi amici della psyco corporation!

Gianni Cinarelli

Mar, 02/12/2014 - 13:24

Diceva mio nonno: "li gallin che fann assai coccode ne fann ove" Capite? E caro Agev "God is nowhere" o "God is now / here"'

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/12/2014 - 13:45

Cinarelli, non vorrei contestare il ruolo di 'Magister vitae' di suo nonno, ma forse sarebbe opportuno trarre ispirazione e lezioni non solo dalla zoologia.

Ritratto di uno-nessuno

uno-nessuno

Mar, 02/12/2014 - 14:00

All'irco nuragico è naturale che sfugga il significato del mio nick, ma non esagitarti, nessuno ti minaccia nel tuo ruolo di piccolo provocatore dai modi e contenuti cialtroneschi. E' tutto e solo tuo.Al massimo può farti concorrenza il celodurista bestemmiatore.

Gianni Cinarelli

Mar, 02/12/2014 - 14:20

euterpe: giusto. Anche perche mio nonno (forse)proseguirebbe con "...quando si ha la coda di paglia" Converrà tuttavia che Osho non è un animale!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/12/2014 - 15:30

Cinarelli, mi tolga una curiosità: in questo contesto lei considera la 'gallina'di genere femminile o ambigenere? Che anche le galline si siano adeguate e siano divenute transgender?...ahahah.

Gianni Cinarelli

Mar, 02/12/2014 - 16:16

Mio nonno, cara Euterpe, era, senza saperlo, un buddista... quando si inalberava rideva. La informo che in molte lingue la radice per gallina "pul(y)" è ambigenere. Faccia Lei se alcuni esemplari, soprattutto di questo pollaio, si sono adeguati o se ci tengono... e rimangono galline.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/12/2014 - 16:30

Cinarelli, prima sono stata imprecisa,mi perdoni, avrei dovuto dire che galli e galline potrebbero essere transgender, adesso faccia lei...

Agev

Mar, 02/12/2014 - 16:38

Il grade Oceano .. Quando affermo che i nuovi mondi e le nuove realtà che con me e non solo con me sono stati creati nel oggi e si tradurranno in realtà in parte nel tempo di un millennio .. è proprio a Lui .. Osho che mi sto riferendo .. Bisogna essere divenire un Cristo ( ce ne sono milioni sulla Terra e nell'universo) .. Un Budda (il corpo del Budda l'Unità più vicina all'Unità del tutto Uno ) e non un cristiano .. un buddista ecc ..ecc.. Lo stesso Osho comprendendo F. Nietzsche ha affermato essere l'uomo più intelligente di tutto l'occidente .. Lo stesso Osho ha invitato i suoi allievi ha studiare ed ha esperire W. Reich .. Osho è andato oltre molto vicino all'Unità del tutto Uno . Gaetano

Agev

Mar, 02/12/2014 - 16:48

Dimenticavo .. Non dimentichi Egregio Gianni Cinarelli che la vera natura della mente (la mente non è la psiche ) è il carattere e la personalità che diviene un Unità di mente/corpo/vita o spirito che vive in Eterno . Con affetto. Gaetano

Gianni Cinarelli

Mar, 02/12/2014 - 17:25

Caro Argev, molta (veramente troppa) carne al fuoco. "Die orgonische Kraft" di Reich ha poco e nulla a che vedere con Nietsche. Il quale, d'altra parte, con l"Uebermensch"non intendeva esattamente quel che sostieni tu e/o lo stesso Osho. L'ultrauomo e l'anticristo non erano in lui la negazione "la morte" di una errata concezione di Dio/Cristo. Per quanto concerne la mente, pensa che in Tedesco ci sono almeno tre termini per indicare il concetto. Quello da te sostenuto si avvicina ad uno di questi. Ma non mi sembra essere quello inteso dal filosofo. soltanto uno. Ma non mi sembra essere quello di Nietsche.

Agev

Mar, 02/12/2014 - 18:16

Egregio Gianni Cinarelli a questo punto la inviterei( se non lo ha già fatto) a leggete/comprendere ed a vibrare con le conoscenze espresse nelle meravigliose tavole smeraldine di Thoth l'Atlantideo .. Incarnatosi in seguito in Ermete Trismegisto . L'unica cosa falsa o mal tradotta o il suo limite di comprensione è il Suo affermare che la sua amata Atlantide è sprofondata nell'oceano per volontà e ordine delle Entità dei reami/dimensioni superiori . Questo è falso .. Atlantide è sprofondata nell'oceano circa 9.800 anni fa dovuta ad una distruttiva guerra nucleare e con armi al cristallo .. Erano le stesse entità/potenze/volontà che un milione di anni fa distrussero il pianeta Maldek (l'attuale cintura di asteroidi fra Marte e Giove ).. Abbiamo rischiato la stessa possibilità qualche decennio fa .. Come vede siamo sempre Noi ..Maldek .. Atlanide .. Oggi . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/12/2014 - 18:40

Reich e Osho non si possono paragonare a Nietzsche, il problema è, che è un problema capire Nietzsche sino in fondo.

Gianni Cinarelli

Mar, 02/12/2014 - 19:21

Caro Gaetano..Maldek....Atlantideo a questo punto mi arrendo!

tzilighelta

Mar, 02/12/2014 - 20:47

Finalmente la verità su Atlantide, e c'era pure Thotti con Ermete Trimegisto, abbattuti con armi al cristallo dal quel farabutto di Maldek, chi l'avrebbe mai detto! Un caro saluto ad Agev!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 02/12/2014 - 21:24

@Agev (18:16) Secondo te è possibile che Ermete Trismegisto si sia a sua volta incarnato in Dario Maggiulli?

Agev

Mer, 03/12/2014 - 00:34

Egregio Gianni Cinarelli .. Perché arrendersi .. Sono conoscenze antichissime .. Antiche quanto l'universo appartengono a tutti Noi . Con affetto . Gaetano

Agev

Mer, 03/12/2014 - 00:52

tzilighelta , Meravigliosa/gioiosa/arguta/spiritosa/intelligente la Tua ironia . Con affetto . Gaetano

Ritratto di Michele Corno

Michele Corno

Mer, 03/12/2014 - 09:57

Giusto caro Veneziani, ma la fine dei partiti in quanto tali è stato il colpo di grazia. Con loro è terminata l'appartenenza, appunto, e quindi la voglia di guardarsi dietro per capire da dove si arriva.

Agev

Mer, 03/12/2014 - 15:53

Egregio tempus_fugit_888 .. Solo il nostro Amato Dario Maggiulli lo può dire/sapere. Gaetano

Agev

Mer, 03/12/2014 - 18:38

Questi sono i cicli o densità/vibrazionali/evolutive/cosmiche: 1)Densità: Ciclo della consapevolezza -l'acqua ed il minerale imparano e divengono consapevoli dal fuoco e dal vento . 2)Densità - crescita . 3)Densità: Auto-consapevolezza - è il ciclo più breve dura mediamente 76.000 anni. E' il ciclo della scelta - 4)Densità -Amore o comprensione - Siamo appena entrati con successo in questo ciclo evolutivo che dura mediamente 30milioni di anni . In un armoniosa 4a densità la vita è di 20.000 anni nei nostri termini di tempo . Cristo quando decise di incarnarsi sulla terra era alla fine di questo ciclo/evolutivo . 5)Densità: Ciclo della Saggezza/Luce . 6)Densità -Ciclo dell'Unità o di Luce/amore o Amore/Luce - 7)Densità -Ciclo del passaggio- Al settimo Livello si diviene/vive Uno con il Tutto .. senza memoria , senza identità ,senza passato/futuro ma viventi nel Tutto . 8)Densià ... mistero . Gaetano

Agev

Ven, 05/12/2014 - 17:55

Voglio/desidero sottolineare che per accedere ed evolvere alle comprensioni/consapevolezze/conoscenze della 5a dimensione è necessario conoscere il Movimento .. Il Movimento degli altri se e la Danza . Solo la Luce può misurare questa conoscenza/consapevolezza . Tutto ciò non ha nulla a che vedere con la cosiddetta cultura/religione/metafisica . Jeshua il Cristo mancava ancora della Saggezza .. Dell'equilibrio fra Amore/Saggezza . Gaetano

Agev

Mar, 09/12/2014 - 11:28

Noi Uomini senza Età/Tempo ..Noi Uomini stelle/soli vibranti e danzanti ..Noi Uomini nati o divenuti Liberi .Sappiamo chi siamo e da dove veniamo ..Ci siamo incarnati a milioni in questi ultimi 100/200 anni per aiutare e realizzare il passaggio evolutivo già in Essere . Veniamo qui per Onorare/Vivere e far vivere Ciò che è . Quasi tutti proveniamo da quelle vibrazioni/densità della 6a densità e vi diciamo che Sia qui sulla nostra meravigliosa Terra Sia nelle vibrazioni più armoniose " superiori" .. Siamo Voi nel vostro futuro .Ebbene Egregio Veneziani hai ragione nell'affermare che sono terminati per sempre i piccoli giochi di prestigio .. La natura magica dell'uomo " magico " ha appena iniziato ad evolvere/sroolare la sua reale Essenza .. Tutto sarà trasmutato .. Nulla .. proprio nulla sarà come prima .. Che i giochi abbiano inizio .. La Gioia/Bellezza vivrà e governerà in eterno sulla nostra Amata Terra . Con affetto. Gaetano