Da Fini a Renzi Il cognato porta sempre indagini e guai

«Non tutti i mali vengono per suocere», diceva Totò in un vecchio film. E in effetti i mali, in politica, passano più spesso per un altro parente acquisito, il cognato. Ne sa qualcosa Gianfranco Fini, del ruolo che Giancarlo Tulliani, fratello della sua metà, Elisabetta, ha avuto nella parabola discendente della sua carriera politica. Da terza carica dello Stato a rinviato a giudizio per riciclaggio. In compagnia, appunto, del cognato e degli altri familiari.

Oggi a tenere banco è invece il cognato di un altro politico di rango, più fresco di caduta dal piedistallo, quel Matteo Renzi che suo malgrado qualche grattacapo lo aveva avuto pure col papà. Adesso gli tocca «difendersi» mediaticamente dai guai giudiziari di Andrea Conticini, marito di sua sorella Matilde, dal 2016 indagato dalla procura di Firenze per riciclaggio insieme ai fratelli, Alessandro e Luca, per i quali i magistrati ipotizzano anche l'appropriazione indebita. In pratica, stando al lavoro delle toghe toscane, buona parte delle donazioni intercettate dalla no profit «Play Therapy Africa», della quale Alessandro Conticini era direttore, sarebbero transitate sui conti personali del fratello del cognato di Renzi. Per poi essere almeno in parte utilizzate per vari investimenti. E il cognato, Andrea, avrebbe destinato parte dei soldi nel 2011 a società legate alla famiglia dell'ex premier: 133mila euro alla Eventi6 (le cui quote erano in mano alle sorelle di Matteo e alla mamma), 129mila alla Quality press Italia, 4mila alla Dot Media (che ha organizzato la Leopolda). Cifre più importanti sarebbero poi state investite in anni più recenti in immobili in Portogallo e in quote di un private equity dell'isola di Guernsey. Renzi ha subito invitato a non accostare il suo nome all'inchiesta. Ovvio che ci provi, non è indagato, e l'eventuale responsabilità penale è personale. In questo è più fortunato di Fini, che col cognato condivide il rinvio a giudizio. L'inchiesta fiorentina, peraltro, potrebbe affondare. L'appropriazione indebita, per cui sono indagati i fratelli di Andrea, è procedibile solo per querela di parte, come effetto della riforma Orlando. E i «donatori» alla Play Therapy Africa non hanno, finora, sporto denuncia: i pm, via rogatoria, hanno chiesto ora se intendono farlo.

Commenti

Aegnor

Ven, 10/08/2018 - 09:47

Come sono buoni, altruisti e umani i kkkompagni, rubano qualsiasi cosa, pure i soldi destinati ai bambini, gli stessi che vorrebbero portare tutti in Italia per mangiarci sopra ancora

batpas

Ven, 10/08/2018 - 10:12

poveracci, avete capito perchè gli Italiani vi hanno tolto dalle palle ?

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Ven, 10/08/2018 - 10:14

Avere inoltre un cognato de professione reverendo tenendolo come riferimento per la confessione dei peccati de tutta la famiglia.

ir Pisano

Ven, 10/08/2018 - 10:17

5 indagini sulla sua famiglia... gente perbene con nobili ideali di sinistra... il problema del PD? Renzi, Boschi e tutti gli amici massoni.

Ritratto di ...giggetto.

...giggetto.

Ven, 10/08/2018 - 10:22

anche il cognato, MA NO, chi l'avrebbe mai detto, una famigliola talmente dabbene

alfonso cucitro

Ven, 10/08/2018 - 10:23

I soldi (si parla di milioni di euro) usciti per magia dal cilindro del prestigiatore fiorentino per comprare la mega villa non hanno per puro caso una entrata ben evidente?

Boxster65

Ven, 10/08/2018 - 10:23

Secondo me non sporgono denuncia, scommettete??

lupoantico

Ven, 10/08/2018 - 11:42

Durante il governo Renzi ci furono fughe di notizie , a quando fu scritto dai giornali e detto in giro, circa un decreto sulle banche che portò vantaggi di c.ca 600.000 euro all'ing. De Benedetti.NON si è saputo più niente. Perchè ? qualcuno ha insabbiato ? chi? Stampa italiana un sussulto di dignità sarebbe gradito

milano1954

Ven, 10/08/2018 - 12:25

il perfetto futuro alleato di Berlusconi secondo i geni che lo circondano, Tajani e Ghedini in testa. Comunque, chi dice che il PD non è professionale? Orlando aveva tempestivamente predisposto una perfetta modifica di legge, che ha reso l'appropriazione indebita perseguibile solo su querela della parte lesa. E ovviamente le onlus del glorioso volontariato cattocomunista / sorosiano si guardano bene dallo sporgere denuncia ...

ir Pisano

Ven, 10/08/2018 - 13:12

criticano Salvini e in famiglia di Renzi truffano l’Unicef... non voglio immaginare cosa avrebbe potuto fare quella famiglia (Matteo compreso) e i loro compari se Renzi fosse ancora Presidente del Consiglio.

roliboni258

Ven, 10/08/2018 - 14:03

che "bella"famiglia

manfredog

Ven, 10/08/2018 - 14:11

..e già, le Fini di Renzi..!! mg.

Giorgio1952

Ven, 10/08/2018 - 14:12

Ieri ho commentato sul Corsera la notizia, scrivendo che se è vero prima devono restituire i soldi e poi devono essere messi tutti in galera!

un_infiltrato

Ven, 10/08/2018 - 16:05

Siamo più chiari: il cognato porta sempre sphyga !

nadirpillo8888

Ven, 10/08/2018 - 17:15

bello fare i Kompagni con dietro chi paga...chissà per quale motivo la famigghia magika gigliata ha le unghie così lunghe e conoscenze illuminate e disponibili...addirittura fondi per gli africani..c'è da sganassarsi dal ridere..se non fosse tragico...a quando una legge seria per controllare i famosi " rappresentanti del popolo italiano"?..

mariod6

Ven, 10/08/2018 - 17:27

Tanto finirà tutto sotto al tappeto come la storia del padre e di Etruria e di MPS...!!! Il soccorso rosso non tarderà ad intervenire.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 10/08/2018 - 18:57

E' già, adesso i cognati possono prendere iniziative proprie. Ma andate a CAG**RE !!!!

ilbarzo

Sab, 11/08/2018 - 14:50

Più che guai a Renzi sencaso ha portato la villa. 1.300.000 euro non si trovano per strata,pertanto di guai proprio non ne vedo.I guai li subiamo noi semplici cittadini, che per vivere degnamente e dare da mangiare ai nostri figli, dobbiamo arrabattarci da mattina alla sera.