Flat tax sulle ripetizioni e terreni a chi ha tre figli

Tra le novità un'imposta al 15% per i professori e agevolazioni per le famiglie più numerose

Roma - La flat tax c'è, ma solo sulle ripetizioni. Le riforme che il governo reputa più importanti, reddito di cittadinanza e riforma delle pensioni con quota 100, andranno in un decreto a parte, ma da subito viene istituito un fondo per finanziarle. In compenso altre misure entreranno in, vigore da subito, come l'assegnazione di terreni.

Il testo della legge di Bilancio arriverà domani in Parlamento, in un clima un po' più disteso rispetto ai giorni scorsi. Ieri, complice il mancato declassamento da parte di Standard & Poor's, i mercati hanno parzialmente recuperato terreno e il governo ha incassato. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti ha detto che saldi e misure fondamentali della manovra non cambieranno. «Andiamo avanti così. Ora anche i mercati cominciano a capirlo che l'Italia ha imboccato la strada giusta».

Nell'ultima bozza circolata ieri molte conferme e qualche sorpresa. Ad esempio la possibilità per i professori «titolari di cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado» di pagare una imposta sostitutiva del 15% sui proventi delle lezioni private. Si tratta di una scelta facoltativa. Unico obbligo, quello per gli insegnanti della scuola pubblica di comunicare l'attività extra professionale.

Altra misura spuntata a sorpresa, la cessione di terre da coltivare alle famiglie con due figli che decideranno di fare il terzo tra il prossimo anno e il 2020. Misura per favorire «lo sviluppo socioeconomico delle aree rurali e la crescita demografica attraverso il sostegno alla famiglia».

Ad essere ceduto sarà il 50% dei terreni demaniali da dismettere individuati da un decreto del 2012, ma anche terreni privati della «Banca delle terre abbandonate o incolte» del provvedimento varato nel 2017. Potranno essere concessi per almeno 20 anni a nuclei con il terzo figlio nato tra il 2019 e il 2021 o a società di giovani agricoltori che abbiano il 30% dei soci con le stesse caratteristiche. Agli stessi sarà data la possibilità di accendere un mutuo a tasso zero fino a 200 mila per comprare la prima casa vicino al terreno assegnato.

Come previsto il reddito di cittadinanza non partirà con l'entrata in vigore della legge di Bilancio, nel 2019. Ma nella manovra c'è qualcosa di più rispetto alle risorse necessarie a irrobustire i centri per l'Impiego. In particolare, si prevede l'istituzione di un fondo da nove miliardi a partire dal 2019 destinato al sussidio. Per le pensioni vengono stanziati 6,7 miliardi nel 2019 e 7 miliardi dal 2020. Per il rinnovo dei fondi per gli statali nel triennio 2019-2021 lo stanziamento complessivo è di 4,3 miliardi di euro, contro i 3,2 previsti. Per le vittime dei fallimenti delle banche, il fondo di ristoro ha una dotazione «di 525 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021».

In sostanza con la legge il governo si è premurato di sottolineare come si tratti di misure strutturali, con fondi già stanziati. Allo stesso tempo si lascia la possibilità al governo si spostare gli stanziamenti da una misura all'altra. Fa capolino anche un fondo per l'attuazione delle politiche di governo con una dotazione di 190 milioni di euro per il 2019, 450 milioni euro dal 2020, «da destinare al finanziamento di nuove politiche di bilancio e al rafforzamento di quelle già esistenti perseguite dai ministeri». Che sembra molto un finanziamento destinato ad accontentare le richieste dei parlamentari di maggioranza che dovessero emergere durante l'iter. Tra le altre misure, 6.150 assunzioni straordinaria nelle forze dell'ordine nel periodo 2019-2023. Sul fronte dei tagli, l'indicazione rafforzata alle regioni di tagliare i vitalizi dei consiglieri, sul modello di quanto già fatto in Parlamento. Chi non li taglierà si vedrà decurtare i trasferimenti statali.

Una manovra generosa, che si basa su obiettivi di crescita molto ottimistici. La risposta del ministro dell'Economia Giovanni Tria alla Commissione europea con tutta probabilità confermerà le cifre già bocciate dal governo. Ma da qui all'approvazione definitiva, alla fine dell'anno, non sono da escludere sorprese.

Commenti

nerinaneri

Mar, 30/10/2018 - 08:46

...gli islamici e i rom diventeranno latifondisti...

umberto nordio

Mar, 30/10/2018 - 08:48

Ma solo se la lavorano loro!

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mar, 30/10/2018 - 09:24

La stessa idea che ebbe Stolypin. Gli hanno chiuso la bocca i soliti eletti.

Marguerite

Mar, 30/10/2018 - 09:45

Ma che bel regalo ai sudditi sfaticati.....che ne pensano al nord ? E poi chi sono i terreni in regalo ?

5stardust

Mar, 30/10/2018 - 11:04

se andate al mercato di pomigliano per tre soldi comprate il topolino partorito dal giggino (che magari cambiano idea e lo regalano)

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 30/10/2018 - 12:05

Dice Giorgetti: "Ora anche i mercati cominciano a capirlo che l'Italia ha imboccato la strada giusta". E a lui chi lo ha rivelato, Padre Pio in sogno? Patetico.

KlausM

Mar, 30/10/2018 - 13:17

ma solo a cittadini italiani mi auguro o Giorgetti vuole regalare terra italiana a rom e maomettani o africani che già figliano a cottimo ingravidando le loro fattrici minimo 1 volta l'anno?

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 30/10/2018 - 13:37

Avanti verso misure stataliste, accentratrici, burocratiche. Avanti verso il crack. Ma con calma, senza troppa fretta. C'è tempo.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 30/10/2018 - 13:44

umberto nordio - 08:48 Esatto!

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 30/10/2018 - 15:48

Perche' secondo Giorgetti, oggi uno si mette a zappare la terra e a fare concorrenza ai giganti agricoli come Monsanto, Bayer e Du Pont? Ma state veramente insultando l'intelligenza delle persone...

carlottacharlie

Mar, 30/10/2018 - 15:58

L'idea non sarebbe male anche per tenere ordine nei terreni; ha un grande difetto che potrebbe essere un boomerang. Chiedersi a chi andranno tali terre dovrebbe essere priorità del pensiero. Sappiamo che qui da noi ci sono milioni di genti che, qualsiasi cosa si possa dire non inficia la loro sottocultura e oscurantismo, quello che mai vorremmo diventasse il paese. Dando le terre a questi individui, che non si possono discriminare, sarebbe come far diventare padroni dei nostri suoli le stesse persone che hanno odio ancestrale e religioso verso di noi e che ci combattono in ogni modo. Daremmo suoli a nomadi, muslim ed ogni incivile culturalmente. Non mi sembra una gran pensata il dare terre già che non vogliamo nemmeno dare ius soli e quant'altro. Mi piacerebbe sapere chi ha partorito tale idea.

mozzafiato

Mar, 30/10/2018 - 16:17

Mi sembra un provvedimento di buon senso. Purtroppo al sud, la gente non ha la mentalita' per intraprendere la via della coltivazione o dell'allevamento, nonostante le condizioni favorevolissime donate loro da madre natura in questo campo: meglio un bel posto pubblico previo raccomandazione o emigrare al nord ! Comunque una trovata intelligente che va colta e sfruttata da persone intelligenti e soprattutto munite della giusta quantità' di voglia di lavorare. Speriamo bene

lorenzovan

Mar, 30/10/2018 - 16:23

@charlotta charlie..ma i vostri geni che sono al governo..parbleau...poi se lo dice matteo bomba II..perfetto erede del matteo bomba I..tutti zitti e a cuccia

Duka

Mar, 30/10/2018 - 16:28

Governo o FIERA DELLE CASTRONERIE???

mozzafiato

Mar, 30/10/2018 - 16:31

CARLOTTACHARLIE, Forse e'bene ricordarti che le categorie di individui da te citate, HANNO UNA PROVERBIALE RILUTTANZA NEI CONFRONTI DEI LAVORI AGRICOLI (gli zingari in particolare): quanto ai muslim, dalle nostre parti, e siamo al nord nel pre appennino, esistono decine di migliaia di ottimi poderi con buona terra da coltivare e altrettante decine di migliaia di ettari di ottimo pascolo, MA NON C'E'UN SOLO MUSLIM CHE CI LAVORA COME CONDUTTORE ! Percio' io starei tranquillo sotto questo aspetto.

carpa1

Mar, 30/10/2018 - 16:51

Naturalmente con esclusione dei fancazzisti rom e clandestini ... salvo intervento della magistratura per manifesta "incostituzionalità". Ma sta costituzione del menga la vogliamo riformare o no? E pure tutte le leggi che tutelano sfaticati, ladri, stupratori, assassini, truffatori, e che condannano i cittadini onesti a sorbirsi il disprezzo dei "gentiluomini" che non perdono occasione per tacciarli di fascismo e razzismo?

lorenzovan

Mar, 30/10/2018 - 16:58

@mozzafiato...sui rom ci hai preso ..anche se magari sui terreni ci farebbero delle megabaraccopoli..con annessa fiera delle occasioni di merce....trovata...lololol...sui musulmani hai dtto la solita stupidaggine di chi e' andato all'estero a S.Marino..a Lugano o a Mentone...vai a vedere le piane coltivate in Marocco ..o in Algeria po in Tunisia...Che poi non siamo conduttori probabimene peche' non guadagnano sufficientemente per comprarela terra ..o anchge se guadagnano preferiscono comprare al loro paese come facevano i nostri emigranti...fino a pochi anni fa..

mozzafiato

Mar, 30/10/2018 - 17:27

LORENZOVAN BANANONE, come al solit, stante il tuo intelletto, fai quello che puoi ! Io ho parlato dei muslim che migrano in italia non di quelli che coltivano la terra nei loro paesi ! Bananone ! Ho detto che i muslim NON MIGRANO IN ITALIA PER COLTIVARE NE PER ALLEVARE, BENSI' PER FARE BEN ALTRO LAVORI (QUANDO LAVORANO) BANANONE !!

ciruzzu

Mar, 30/10/2018 - 17:34

grande riforma contro la mafia agroalimentare

titina

Mar, 30/10/2018 - 17:35

Gli stranieri avranno la terra d'talia. prepariamo a metterci sui barconi e fuggire

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 30/10/2018 - 18:49

penso alla professoressa fullin che fa la fattur e i trettre. i grillici sono colpa della televisione.

nerinaneri

Mar, 30/10/2018 - 19:16

...non a caso è un'idea di un leghista, fra l'altro, uno dei più intelligenti...

blues188

Mar, 30/10/2018 - 19:46

ma allora regaliamo anche un paio di mutande, poveretti... Nerina, hai una fantasia da sottozero con la storia dell'intelligenza che TUTTI i detrattori usano contro Salvini.. Ecceheballe ragass

dare 54

Mar, 30/10/2018 - 19:55

Mi piacerebbe che il Giornale ci dica anche qual'è l'attuale gettito derivante dalle lezioni private dei Professori!

roseg

Mar, 30/10/2018 - 20:47

pravda 15.48 parlando di intelligenza tu naturalmente ne sei categoricamente escluso vero.

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Mar, 30/10/2018 - 20:57

Ma dove le vanno a pescare? Ma sono fuori di testa, non ci sono alternative

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 30/10/2018 - 21:31

roseg - Grazie. Un contributo fondamentale il suo...

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 30/10/2018 - 21:54

Ricorda molto i famosi “40 acri ed un mulo” che venivano assegnati ai primi coloni americani o agli ex schiavi neri come risarcimento. Regaleranno anche il mulo? Oppure, per essere più in sintonia con il livello intellettuale di questi pensatori nostrani, regaleranno un somaro?

DemetraAtenaAngerona

Mar, 30/10/2018 - 22:02

Domanda: Qual'è la ragione per cui si vuole “donare” per 20 anni terra demaniale, purché venga coltivata, alle famiglie che vivono in zone rurali che fanno il terzo figlio? Risposta: «lo sviluppo socioeconomico delle aree rurali e la crescita demografica attraverso il sostegno alla famiglia». La mia opinione è che sia una proposta che mi lascia perplessa dal gusto retrò (dio terra famiglia patria) ma anche non priva di una buona intenzione e capovolgibile per essere reinterpretata colta e capovolta per rilanciarla con colori e una luce del tutto diversa direi hippy/ecologica/a km zero, ma destinata a ottenere scarsi risultati in termini di incremento demografici vicini allo zero.

Altoviti

Mar, 30/10/2018 - 22:08

Governo fuori di seno! Misure discriminatorie contro ilpopolo italiano che come ilreddito di cittadinanza finirà per beneficiare a chi cerca proprio di invaderci e di controllare il nostro territorio: questi pentastellati sono diabolici o sono così impreparati da fare paura in ogni caso, pari pari al PD, presuntuosi, intrangigenti e dannosi.

carlottacharlie

Mer, 31/10/2018 - 00:39

Ragazzi che commentate, personalmente sono contraria a tale bestialità. anche fosse stato Salvini in persona a proporla. Dare terre da coltivare, a muslim e quant'altri, sarebbe come metterci in casa una serpe ad ingrassare già che questi sono gli stessi che di figli ne hanno di alto numero e sarebbe come invogliarli a figliare ancor di più. Non capire che queste etnie oscurantiste non portano civiltà è da beoti. Si vorrebbe una emigrazione di genti che hanno gli stessi nostri valori e che siano civilizzati. Questi la civiltà, forse, la conquisteranno tra mille anni e dovremo essere sempre in guerra con la paura di scomparire. Consiglio di leggere l'articolo di Gnocchi sulle balle dell'immigrazione- nella pagina ZuppadiPorro.

carlottacharlie

Mer, 31/10/2018 - 00:48

Sempre a voi colleghi commentanti, senza andare direttamente nella pagina di Porro, cliccate sull'articolo che compare nella home--Quei luoghi comuni da sfatare su immigrazione e accoglienza- di Alessandro Gnocchi- Sono scritti che sappiamo, tutti noi che ragioniamo e vediamo al di la', però fa bene rinfrescar la memoria.