Forza Italia chiede il voto: "Nuove maggioranze sarebbero improbabili"

Il progetto Altra Italia verrebbe messo in stand-by. Primi sondaggi confortanti

Matteo Salvini rompe gli indugi e alza il pressing sul Quirinale per tornare il più velocemente possibile al voto. Il leader della Lega esce dal perimetro dei penultimatum e detta parole inequivocabili, invitando le Camere all'apertura di una crisi parlamentare. Una accelerazione che arriva dopo una lunga giornata di incontri, contatti, indiscrezioni, vissute da tutte le forze politiche come una gita non troppo piacevole sull'ottovolante.

È chiaro che tutti i partiti, Forza Italia inclusa, sono consapevoli, che soltanto la Lega ha da guadagnare dal tornare alle urne. A questo punto, però, pensare di mettere insieme improbabili maggioranze non viene più considerato un piano B credibile neppure dal partito azzurro. Il messaggio che viene spedito tanto al Colle quanto a Salvini è di non contare sulla volontà di Forza Italia di resistere e tenere in piedi la legislatura. L'unica soluzione, è ormai la convinzione maturata dalle parti di Arcore, è il voto. Forza Italia lo chiede da tempo e considera esaurita l'esperienza di governo. Il progetto de L'Altra Italia, certo, è in fase di lavorazione, ma se l'accelerazione fosse conclamata l'operazione potrebbe prendere forma successivamente e potrebbe restare il format di Forza Italia, magari con un sistema di alleanze con le varie liste civiche, in attesa di strutturare il progetto e dargli un respiro politico.

A questo punto dentro Forza Italia si ipotizza il voto nella prima o seconda settimana di ottobre. Le liste, quindi, verrebbero fatte a inizio settembre. Nei corridoi del partito gira un calcolo secondo cui con il centrodestra unito i Cinquestelle e il Pd si aggiudicherebbero pochissimi collegi maggioritari: al massimo sei collegi a testa. Il centrodestra nella sua formazione tradizionale - anche senza considerare Lombardia, Piemonte e Trentino dove il cappotto sarebbe assicurato - conquisterebbe 134 collegi uninominali che sommati ai 208 ottenuti nel proporzionale darebbero 342 seggi. Per contro il Movimento Cinquestelle otterrebbe solo 6 seggi uninominali, 1 in Sicilia e 5 in Campania e sempre 6 seggi otterrebbe il centrosinistra (2 in Toscana e 4 in Emilia Romagna).

Le dichiarazioni ufficiali di Forza Italia si concentrano nel picconare soprattutto la resistenza pentastellata. «Miracolato dalla politica, aggrappato alle sue tre poltrone di vicepremier e ministro, umiliato tutti i giorni da Salvini e con una leadership sempre più traballante, Di Maio invece di prendere atto della situazione ha il coraggio di affermare che alle prossime elezioni molti vecchi politicanti dovranno iniziare a cercarsi finalmente un lavoro. Non c'è veramente limite all'impudicizia: non si rende conto che il primo politicante a doversi cercare presto un lavoro è proprio lui, che il lavoro non sa neppure cosa sia?» dichiara Anna Maria Bernini.

La linea pro-voto degli azzurri viene messa in chiaro anche da Giorgio Mulè: «La crisi di questa ridicola e incompatibile maggioranza è la prova che non si governa sul precipizio di un compromesso al ribasso: la decrescita pentastellata è incompatibile con l'Italia oltre che con la Tav. Vogliamo le elezioni non un Conte (chi?)-bis... com'era l'ultimatum mi dimetto se litigate?»

Commenti

VittorioMar

Ven, 09/08/2019 - 08:45

..ma DIFFICILMENTE la LEGA si potrà ALLEARE CON FI....BASTANO I VOTI DI FdI + TOTI...!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 09/08/2019 - 08:47

Poveretto mi ricorda quello che se lo taglia per far dispetto alla moglie. Contento Lui!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 09/08/2019 - 08:47

e a me sta benissimo che il centrodestra unito vinca. a quel punto anche se vincesse solamente salvini, fa bene, lo accetto benissimo! ma deve ritornare al centrodestra e fare il governo con gli alleati: FI e FDI :-) se poi salvini comanda, poco male! non è questo il guaio del centrodestra :-)

rino34

Ven, 09/08/2019 - 08:48

non è più credibile come piano B nemmeno da FI? chi ha scritto l'articolo secondo me ha visto un film diverso dalla realtà. Berlusconi non ha mai pensato a un governo tecnico, è da un anno che chiede elezioni o governo di cdx....

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 09/08/2019 - 09:14

Il pensiero di Silvio, ancora una volta, corrisponde al nostro, probabilmente a quello della maggioranza degli Italiani, cioè di quelli che dell'invasione afro-islamica hanno le scatole piene.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 09/08/2019 - 09:47

Berlusconi, consapevole del grave decremento di consensi cui sta andando incontro il suo partito, vuole le elezioni il prima possibile. Prima arrivano e meno voti fuggono...

vince50

Ven, 09/08/2019 - 10:03

Salvini e Meloni,tutto il resto è composto sono rifugiati

antipifferaio

Ven, 09/08/2019 - 10:08

Berlusconi poteva creare prima le premesse di una federazione di centro, motivo ulteriore per Salvini di anticipare le elezioni. Si dovrà rassegnare ad essere subalterno alla lega. Ma l'importante è entrare, anche dalla finestra, nella stanza dei bottoni.

FedericoMarini

Ven, 09/08/2019 - 10:09

CARO SILVIO< IO NON VOTERÒ” MAI UNA FORZA ITALIA O ALTRA ITALIA CON SALVINI PREMIER,perche’ rinnegherei tutta la destra che ho nel cuore, che combatte il nemico in armi e non considera nemica quella pelle scura, che ti chiede aiuto..

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 09/08/2019 - 10:10

Il mio voto va a B, pacifico. Però sarei cauto a varare una coalizione di cds Lega FdI FI. I numeri sono importanti ma la politica lo è di più anche se, in democrazia, si sa che non si può fare politica senza i numeri. Un pensierino a quel che accadde nel'24? Anche allora si parlava di numeri ma poi... Se di questo Salvini, nuovo Garibaldi, vi fidate.. Io, no!!

Vad

Ven, 09/08/2019 - 11:03

costruire una coalizione di moderati con Berlusconi come federatore. Un raggruppamento con solidi riferimenti in Europa con la Merkel, buone relazioni con l'amministrazione statunitense e ottimi rapporti con la Russia di Putin. Tutto il resto ci porterebbe nella migliore delle ipotesi nell'irrilevanza e nella peggiore meglio non pensarci con improvvisatori vari già avuti all'opera al governo nell'ultimo anno.

peter46

Ven, 09/08/2019 - 11:05

mauriziogiuntoli...certo che la politica è più importante dei numeri, infatti nel '24,subito dopo il delitto Matteotti,ignobilmente addossato a Mussolini come innumerevoli documenti desecretati dimostrano e riportati da storici che lei di certo non ha voluto leggere,i liberali e democratici suoi antenati,votarono combatti per la NON CADUTA DEL GOVERNO FASCISTA, 'costringendo' dunque Vittorio a non accampare scuse per destituire Mussolini(e glielo avevo già scritto giorni fa:l'aveva letto il commento?) .Esclusi i soliti 'irriducibili'(come i Fico di turno,oggi)7(sette)su 179(?).Sempre la politica deve avere più importanza.Vota ancora Berlù?Berlù non ci sarà in lista che non è così f da dimettersi(prima di candidarsi dice la legge europea)e perdere l'immunità quinquennale cercata e ritrovata.Però potrà votare x gli ex camerati Gasparri,Bernini,Mussolini ,e 'forse' anche Previti,molto geloso che sia stato 'pescata' solo l'altra vecchia guardia berlusconiana,Galliani.

Gio56

Ven, 09/08/2019 - 11:15

mortimermouse,tò tutto ad un tratto i legaioli non sono più babbei? Voi vedere che se FI,non vule giocarsela con Leu è pronto a mettersi ai piedi della laga +fdl+toti

scurzone

Ven, 09/08/2019 - 12:09

Ma avete solo in testa una cosa che non esiste! L'invasione afro-islamica non esiste: esiste l'ignoranza catto-italiana, quella sì!

investigator13

Ven, 09/08/2019 - 15:54

eppure i tanti delusi di Salvini voteranno il partito di Berlusconi. Se è vero che il 5s e il Pd si presenteranno insieme, Salvini non faccia lo sbruffone ma si tenga pronto a rientrare nel centrodestra. Potrebbe accadere che se Lega e FdI solo loro due insieme, Mattarella ci vedrebbe la vittoria dei polulisti e potrebbe optare epr un governo tecnico.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 09/08/2019 - 21:37

peter46# Ehi camerata, una volta che si fa tradurre in quasi-italiano i suoi scritti ecco che inciampa nella storia: Matteotti Dumini e Mussolini non fanno per quelli come lei e neppure gli storici che conoscete solo voi. B. sta in Europa: se lo sa lei, lo sa chiunque. Quanto ai sui camerati invece un po' di ragione ce l'ha... Se ci sarà l'alleanza che non auspico dovrò riflettere un po'. Non è piacevole votare la stessa alleanza che vota uno come lei.

peter46

Sab, 10/08/2019 - 00:50

mauriziogiuntoli...non è che vorrebbe insinuare che quella votazione non c'è mai stata,vero?Per il resto:sta perdendo colpi altrimenti non si sarebbe permesso di 'accostare' il mio voto a quell'alleanza che voterà lei(che ci sarà ora che Salvy è stato 'lavitolalizzato' e costretto a tornare a cuccia),come neanche all'altra alleanza che si formerà tra Meloni e 'trasfughi' non camerati di ex fi e dintorni,che se aspetta che arrivi a berlusconia city farebbe proprio concorrenza a othelma,il grande elettore berlusconiano prima e leghista oggi.E la prego di non farlo più..."sempre in piedi fra le Rovine del mondo moderno"...ma lontanissimo da...Voi.Prossimo giro.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 10/08/2019 - 09:13

peter46# Camerata, vedo che siamo tornati all'italiano approssimativo ed alla diffamazione continua. Non faccia perdere tempo.