Franceschini: "Netflix dovrà dare visibilità a serie tv e film italiani"

L'obbligo per le televisioni di rispettare quote di investimenti e di programmazione di opere italiane, varrà anche per lo streaming

"Stiamo pensando a meccanismi per assicurare la visibilità di serie e film italiani su Netflix o altre piattaforme come Amazon Prime". Lo ha dichiarato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini.

"Netflix avrà quote di programmazione e obblighi di investimento come le tv tradizionali. Stiamo lavorando su diverse ipotesi per costringere anche tutte le piattaforme online a valorizzare prodotti italiani", ha affermato il ministro a La Stampa. L'obbligo per le televisioni di rispettare quote di investimenti e di programmazione di opere italiane varrà quindi anche per lo streaming.

Le librerie

Il ministro Franceschini ha parlato anche delle novità per le librerie, ora che il tax credit è stato inserito nella manovra. "La piccola libreria è un bene che va tutelato dallo Stato, perché è insieme identità e bellezza immateriale. Il tax credit eviterà altre chiusure e darà la possibilità a qualche ragazzo di aprirne di nuove".

"Penso a una legge che aiuti l'intera filiera: editori, distributori, esercenti ma anche traduttori e illustratori. Il bonus per i diciottenni ha portato a una spesa di 163 milioni di euro, di cui circa l’80%, in libri. Oltre a un aiuto per i ragazzi si è rivelato essere un contributo indiretto per il sistema dell’editoria". "Cominciamo dalle librerie, ma non è escluso che in futuro si possano salvaguardare in questo modo anche altri negozi storici", ha concluso il ministro.

Commenti

billyserrano

Dom, 03/12/2017 - 14:34

Stiamo pensando! nel senso che anche Franceschini pensa. Questa è una bella notizia. Ora siamo più tranquilli.

giovanni951

Dom, 03/12/2017 - 17:07

egr franceschini, guardate le serie TV di Netflix e imparate come si fanno. Poi torneremo a guadare roba italiana.

JK640

Dom, 03/12/2017 - 18:16

Potete pensare a tutto quello che vi pare, tanto non potete costringermi a guardare le vostre fiction-porcherie.

madrud

Dom, 03/12/2017 - 23:26

Anche qui il dirigismo sovietico della sinistra non smette di palpitare. Cercate piuttosto di lavorare perchè la qualità italiana si distingua nel mondo. Creare le oasi protette serve solo a qualche "aiutato", ma è una battaglia di retroguardia. Poi come al solito del tema della libertà i sinistri ne fanno polpette. A loro basta imbottire le fiction italiane di gay e lesbiche per far passare i loro messaggi gender. Prendono tutti per cretini.