"La Francia blinda la frontiera mentre Alfano toglie i poliziotti"

Il grido degli agenti: "Il confine di Ventimiglia è sempre più sotto pressione, ma il Viminale manda gli uomini ad Expo"

Da Ventimiglia (Imperia)

A metà del ponte che segna il confine italo-francese, Stefano Cavalleri ci indica le installazioni doganali dei transalpini: “Vedete là? Guardate quante macchine della polizia. Qui in Italia non abbiamo nulla.”

Cavalleri è segretario del Sap per la provincia di Imperia, lo incontriamo per farci spiegare esigenze e problemi della polizia nell’affrontare l’emergenza degli immigrati che da qualche settimana attanaglia Ventimiglia. E lui ci risponde diretto: “Il problema è semplice, l’Italia apre i confini, la Francia li chiude. E questo è un paradosso.”

La Francia sta respingendo gli immigrati sul confine. Può farlo?

“Tecnicamente no. Il trattato di Schengen prevede solo i cosiddetti ‘controlli di retrovalico’, da effettuarsi a campione entro una fascia di dieci chilometri dal confine. I francesi invece piazzano i loro uomini alla vecchia dogana, sia sui valichi stradali che su quelli ferroviari. E rimandano indietro chi non è in regola con i documenti.”

Come funziona questa procedura, dal punto di vista pratico?

“Gi accordi bilaterali di Chambéry tra Italia e Francia del 1997, prevedono la possibilità di chiedere la riammissione di persone con i documenti non in regola fermate sul territorio dell’altro Paese in una fascia di territorio calcolata a partire dalla frontiera. Per la Francia la zona va più o meno fino a Nizza, per noi fino ad Imperia. Al 25 maggio 2015 quest’anno le riammissioni dalla Francia in Italia sono già 2500.”

La Francia impiega molti uomini in questa operazione?

“Continua ad aumentare gli effettivi. Oltre alla polizia di frontiera, la Paf, ci sono i reparti mobili CRS e la Gendarmerie. Si muovono in forze, a decine.”

E l’Italia può fare altrettanto?

“L’Italia? A Ventimiglia abbiamo gli organici ridotti al minimo, con dieci uomini su sessanta distaccati a Milano per l’Expo. Se si tolgono i malati, gli uomini in ferie e quelli in congedo rimangono non più di 25-30 uomini per volta. Il presidio di polizia di confine è sguarnito. Anche per quanto riguarda le dotazioni.”

In che senso?

“Il Viminale non ci fornisce gli strumenti per lavorare in modo puntuale. Ad esempio serve il sistema portatile di identificazione tramite impronte “Afis”, ma le persone che non hanno commesso reato hanno la facoltà di non sottoporsi al rilievo delle impronte e alla fotosegnalazione. Si tratta di un controllo a discrezione del pubblico ufficiale. La circolare del Viminale che impone di sottoporre a rilievi fotodattiloscopici le persone ha un senso di pubblica sicurezza, ma il controllo andrebbe reso obbligatorio al momento dello sbarco. Invece spesso vengono mandati nei centri di accoglienza, magari ad Imperia, senza che siano stati identificati.”

E anche con gli uomini e i mezzi necessari, cosa potremmo fare?

“Ben poco, perché il reato di immigrazione clandestina è stato abolito. Schengen garantisce la libera circolazione delle persone; si possono sospendere gli effetti del trattato, ma servono delle motivazioni fondate.”

Commenti

NON RASSEGNATO

Dom, 31/05/2015 - 10:44

A che ci servono i poliziotti?Per me più se ne vanno dall'Italia meglio sto. Proporrei di organizzare squadre di spalloni per far transitare questa gente altrove. Dimenticavo: i francesi non li vogliono e non sono stati lori ad andarseli a prendere con Tritontour

Aleramo

Dom, 31/05/2015 - 10:44

A suo tempo Sarkozy non chiese il permesso a nessuno per mandare i suoi aerei a bombardare Gheddafi, con tutto quello che ancora oggi ne segue. Oggi il suo successore Hollande non chiede il permesso a nessuno per sospendere il trattato di Schengen alla frontiera con l'Italia. I Paesi veri fanno i loro interessi senza bisogno di autorizzazioni, solo i nostri governanti pavidi e incapaci non si permettono neanche di allacciarsi le scarpe senza il permesso di papà.

terzino

Dom, 31/05/2015 - 10:56

Altrimenti che ministro dell'immigrazione o invasione sarebbe?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 31/05/2015 - 10:58

...L'Italia ha persa totalmente la sua sovranità nazionale; E' il Paese del "signor sì" all'Europa.

Giorgio5819

Dom, 31/05/2015 - 11:04

Alfano e governo intero dichiarino pubblicamente che hanno deciso di dare la massima collaborazione ai trafficanti di uomini e al business dei clandestini, almeno lo si sa ufficialmente ed evitiamo di inca@@arci tutti i giorni.

MEFEL68

Dom, 31/05/2015 - 11:12

Un plauso alla Francia. E' sacrosanto che una Nazione difenda i propri confini e respinga gli indesiderati. La Francia lo fa e se ne infischia dei trattati che dovrebbero considerarsi nulli o da rivedere perchè la realtà è cambiata. La Francia si difende e nessuno la bacchetta. Allora, perchè non fa altrettanto l'Italia? Vuoi vedere che le bacchettate dell'Europa nei nostri confronti sono una grossa bugia oppure, sono commissionate da una certa parte politica che ne trae profitto?

antipodo

Dom, 31/05/2015 - 11:13

I francesi hanno a casa loro milioni di algerini e diverse etnie e pagano a caro prezzo questa situazione. Che ce li rimandino indietro senza rispettare i patti fanno i cavoli loro e fanno bene.Noi siamo dei babbei e conseguentemente ...cavoli nostri!

Ritratto di Memphis35

Anonimo (non verificato)

linoalo1

Dom, 31/05/2015 - 11:19

E noi,cosa aspettiamo a fregarcene dell'Europa ed a respingere gli Immigrati?Certo,bisogna avere le Palle!La maggioranza degli Italiani,però,sarebbe solidale!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 31/05/2015 - 11:20

Secondo me, l`Unione Europea, stà sabottando tutto ciò che è "MADE IN ITALY". Anzitutto, LA PROTEZIONE DEI ROM e dei SINTI, che stanno impestando il paese, con la loro delinquenza e mala sanità in cui vivono, secondariamente l`OBBLIGO di tenere aperte le frontiere via mare. Mentre i FASCIO-SOCIAL-COMUNISTI al governo stanno devastando il paese con le tasse, sperperando il danaro pubblico, in salari da NABABBI, PENSIONI d`ORO, VITALIZZI e ASSECONDANDO LE MAFIE e la DELINQUENZA a prendere il potere su tutto il paese!!! TUTTO QUESTO DEVE FINIRE,PER IL BENE DEL PAESE. """Al confronto, Hitler e Mussolini erano dei costruttori, MENTRE I RAPRESENTANTI DEL GOVERNO E DELLA GIUSTIZZIA, Italiana ed Europea,SONO DEI DISTRUTTORI, DEI SABOTTATORI""".

pinuzzo48

Dom, 31/05/2015 - 11:32

possono fare tutti gli accordi che vogliono ma restano sempre in casa nostra' fare i campi di accoglienza alle frontiere e fare invadere l'europa, se ci sgridano ci tappiamo le orecchie

antipodo

Dom, 31/05/2015 - 11:34

E'sufficiente lasciare la ns riviera dei "fiori", ultima tappa Ventimiglia, lasciare l'inferno passare la frontiera e trovarsi in paradiso. Chi vuol capire capisca!

vince50

Dom, 31/05/2015 - 11:38

Non importa se può farlo lo fa punto e basta,e se ne strafotte delle leggi e protegge i propri confini.Noi oltre ad essere un colabrodo nel frattempo ci chiediamo se può farlo,dovremmo solo sprofondare per la vergogna ma ci è sconosciuta.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 31/05/2015 - 11:51

Ridicoli, le frontiere italiote non esistono più...per la Francia il confine esiste ancora. La differenza è solo questa.

Joe15

Dom, 31/05/2015 - 12:00

La Francia quando si tratta di interessi nazionali non guarda in faccia a nessuno, da sempre. La domanda è un'altra: siamo più seri noi che facciamo entrare praticamente tutti o sono loro che invece i confini li difendono e li rinforzano? Io una certa idea in merito ce l'avrei. Per molti migranti l'Italia non è la meta finale, gli italiani non li vogliono e loro non ci vogliono. Appena possono scappano dai campi di raccolta scavalcando reti e recinzioni. Poi noi piagnucoliamo con gli altri paesi europei perché non ci aiutano o non ci aiutano abbastanza ma gonfiamo il petto quando ne salviamo atteggiandoci a paese dal grande cuore, salvo poi offrire l'accoglienza ciabattona e sgangherata che diamo.

vince50_19

Dom, 31/05/2015 - 12:10

Non avrebbe potuto fare altrimenti Angel_ino: per la poltrona questo ed altro..

Ritratto di Memphis35

Anonimo (non verificato)

Thor88

Dom, 31/05/2015 - 13:58

Tutto studiato a tavolino dai ceffi che ci governano per riempire più celermente le nostre città di orde di africani nullafacenti. Hanno inscenato un teatrino con mafia capitale, ma ormai è piu' che evidente che Buzzi e compagnia bella erano solo le vittime sacrificali da buttare in pasto all'opinione pubblica per calmare i dissensi. I criminali veri stanno ancora li, impuniti, nei governi, nei palazzi del potere, e fino a quando gli italiani staranno zitti questi continueranno a fare i loro porci comodi, impesteranno la nostra nazione di selvaggi da mantenere da bravi servitori dell'UE. Qui bisognerebbe fare una rivoluzione, con le forche in mano, perché a questo punto l'unico modo per fermare chi sta annientando socialmente ed economicamente la nostra Italia è usare le maniere forti.

Elyon

Dom, 31/05/2015 - 14:17

Fino a quando Renzi non toccherà con mano che, a causa della demenziale politica sull'immigrazione che sta facendo, perderà voti, nulla cambierà, anzi le cose saranno destinate a peggiorare con vere e proprie ondate inarrestabili di decine di migliaia di clandestini, che arriveranno in Italia trasportati dalle navi della cosiddetta Missione Triton, un'altra bella trovata dell'Europa per mandare sempre più a fondo la nostra Italia.

Raoul Pontalti

Dom, 31/05/2015 - 14:49

Ma questi pelandroni in divisa sono capaci prima di fare i sindacalisti di leggere le norme che dovrebbero applicare? Si legga l'esternatore che accusa la Francia di violare Schengen l'art. 21 del Regolamento CE 562/2006 e scoprirà che polizia francese non viola alcuna norma relativa a Schengen a differenza invece di quella italiana infarcita di pelandroni che consente ai migranti di attraversare tutta la penisola (e anche lo stretto di Messina) senza controlli e senza documenti validi.

timoty martin

Dom, 31/05/2015 - 15:23

Il nostro ministro cerchi di riflettere e impari la lezione dai Francesi

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 31/05/2015 - 16:24

CARO MEMPHIS oggi proprio NON TI VOGLIONO PUBBLICARE!!!! Un po come è successo a me nei due articoli di qualche giorno fa sul PAPA che legge Repubblica. PAZIENZA!!!! Un saluto dal Nicaragua

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 31/05/2015 - 16:28

Anche se spesso NON ci troviamo d'accordo,stavolta devo dare in parte ragione a PONTALTI. I Francesi fanno il proprio dovere, gli Italiani NO perchè gli ordini superiori che ricevono dal Viminale sono DI NON FARLO (il proprio dovere). Chi vuol capire capisca!!! Saludos dal Nicaragua

Lucas1963

Dom, 31/05/2015 - 17:23

Cittadini di Ventimiglia, continuate a votare a Sinistra, nel frattempo preparate le valige, l'Africa vi aspetta a braccia aperte, sapeste quanti posti si stanno liberando laggiù?

Happy1937

Dom, 31/05/2015 - 17:44

Al Ministero degli Interni servirebbe un colosso come Scelba. Invece Matteo ci ha messo un Angelino piccino piccio`.

chicolatino

Dom, 31/05/2015 - 18:24

eh si,ascoltate pontalti di okuto che in fatto fi pelandroni e' certamente massimo esperto essendone degno e sommo rappresentante...una vita dedicata all'ozio imboscato in chissa' in quale stanzetta del carrozzone pubblico...

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 31/05/2015 - 18:34

Cosa volte gli freghi ad half ano? A lui frega solo la poltrona.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 31/05/2015 - 18:34

Cosa volete gli freghi ad half ano? A lui frega solo la poltrona.

Ritratto di lordvader

lordvader

Dom, 31/05/2015 - 18:52

Alfano, traditore smidollato. Che vi aspettavate? La cadrega vale piu' della patria!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 01/06/2015 - 06:41

Le elezioni erano l'occasione per cambiare le cose ed invece gli italiani.......tutti al mare! Bravi.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 13/06/2015 - 17:39

Così è caduto l'Impero Romano. Popolazioni barbare premevano alla frontiera e Roma, quando non fu più in grado di respingerle, cedette loro parte dei suoi territori di confine, quelli meno ricchi e meno controllati. I barbari dapprima accettarono di sottomettersi al potere centrale, pagarono le tasse, fornirono uomini e generali all'esercito romano, combatterono a difesa dell'impero contro altri barbari. Acquisirono in cambio sempre maggiore autonomia dal potere imperiale, fino a formare stati indipendenti nei territori a loro ceduti e a rifiutare l'autorità di Roma. Dobbiamo farcene una ragione: l'Europa sta cedendo l'Italia, paese per loro marginale e di confine, agli africani affinché lo occupino e non si spingano in territori che per l'Europa contano di più. Stessa sorte vedo per la Grecia e magari, un domani neanche troppo lontano, per la Spagna. Con la differenza che la Spagna difende le proprie frontiere, mentre l'Italia .........