Gabriele Albertini: "A Milano centrodestra pronto per il sorpasso"

Dopo la rinuncia di Corrado Passera alla corsa a sindaco di Milano e il relativo appoggio alla candidatura di Stefano Parisi, il centrodestra crede più che mai nella vittoria per palazzo Marino. E Renzi rischia grosso

Dopo la rinuncia di Corrado Passera alla corsa a sindaco di Milano e il relativo appoggio alla candidatura di Stefano Parisi, il centrodestra crede più che mai nella vittoria per palazzo Marino. Beppe Sala trema già e adesso i sondaggi cominciano a segnalare la possibilità di un sorpasso da parte di Parisi. E ad essere certo della vittoria del centrodestra è Gabriele Albertini, l'ex sindaco di Milano e ora senatore di Area Popolare, che per inciso è anche il capolista del "cartello civico" che nascerà dalla fusione dei progetti di Parisi e Passera.

A Il Giorno, Albertini spiega: "Sì, è vero, sono felice umanamente e politicamente. Ho fatto la mia parte. Loro due hanno dialogato anche di notte, uno dei confronti l'hanno fatto a mezzanotte". Poi si lancia in una profezia: "Siamo pronti per il sorpasso. Per due ragioni: il primo è aritmetico, anche se in politica non sempre avviene così. Ma un quid di consenso in più per Parisi ci sarà. La seconda ragione, invece, è il segnale che arriva all'elettorato: il candidato che riesce a unificare è un candidato di successo". Pochi dubbi, dunque, per Albertini: vincerà Parisi. Una vittoria qualla di Parisi che potrebbe avere serie ripercussioni sulla tenuta del governo Renzi.