Gasparri sfida Sanremo: "Dopo quei nastri arcobaleno esporre il Tricolore per le foibe"

Gasparri sfida i cantanti e la direzione artistica del Festival: "Dopo i nastri arcobaleno a Sanremo, si mostri il tricolore per il giorno del ricordo"

L'Italia ricorda l'orrore delle foibe. Un orrore a lungo messo a tacere dalla sinistra ma che oggi può essere condannato con una voce sole. "Ricordiamo sempre le vittime delle foibe - ha esortato il premier Matteo Renzi - e i nostri fratelli e sorelle che furono costretti a lasciare la loro terra". In questo giorno di dolore Maurizio Gasparri sfida gli organizzatori e i cantanti di Sanremo a esporre il Tricolore per dare un segnale pubblico. "Dopo i nastri arcobaleno a Sanremo - ha twittato il senatore di Forza Italia - si mostri il tricolore per il giorno del ricordo".

Su Twitter Gasparri ha lanciato l'hashtag #tricoloreasanremo. All'indomani di una serata, che con nastri arcobaleno e appelli in diretta tivù è stata trasformata in un vero e proprio spot a favore delle unioni civili e dei matrimoni omosessuali, il senatore di Forza Italia invita ai cantanti e la direzione artistica del Festival a esporre il Tricolore in onore dei martiri delle foibe. Un gesto di unità nazionale nel Giorno del Ricordo che servirebbe ba lanciare un messaggio positivo a tutto il Paese. "Dopo i nastri arcobaleno a Sanremo - ha twittato Gasparri - si mostri il tricolore per il giorno del ricordo".

Annunci

Commenti

titina

Mer, 10/02/2016 - 11:34

Io ancora non ho capito perchè si chiama famiglia arcobaleno, a me sembra più appropriato chiamarla famiglia monocolore

Rossana Rossi

Mer, 10/02/2016 - 11:36

Niente da fare caro Gasparri , oggi il solo problema vitale per l'ialietta pd sono i diritti delle che.cche, tutto il resto non conta, figurati poi le foibe..........

buri

Mer, 10/02/2016 - 11:48

non illudiamoci, chi espone i nastri arcobaleni non esprrà il tricolore, nin riebtra nel suo DBA

giuromani

Mer, 10/02/2016 - 12:16

Gasparri sia serio. Da questa "intellighenzia" e da questa "kultura" si aspetta il Tricolore? Guardi che oggi è Mercoledì delle Ceneri ed il carnevale è finito; per cui, almeno per un pò, niente scherzi!!!

smoker

Mer, 10/02/2016 - 12:22

Avete mai letto il bellissimo libro di Enzo Bettiza "L'esilio "? Storia della sua famiglia , fuggita dalla Dalmazia per non essere sterminata. Una vergogna del PCI , targata Togliatti che voltò la faccia da un'altra parte per non contrariare il caro Tito. Gli italiani sempre furono costretti a lasciare i frutti della loro industriosità ad altri , anche in Libia , Eritrea , Somalia.Tanta fatica sprecata e distrutta .

pinux3

Mer, 10/02/2016 - 12:31

@Rosanna Rossi...Semmai "niente da fare" perché a un idiota come lui nessuno dà credito...

Ritratto di sitten

sitten

Mer, 10/02/2016 - 12:43

Ma nessuno lo ancora capito? Per la sinistra carnevale dura 365 giorni all'anno.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 10/02/2016 - 12:50

Le foibe? roba di destra. Poi volete mettere come è radical chic in questo momento il vocabolo gay.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 10/02/2016 - 12:58

La vergogna delle foibe,i crepacci carsici,dove molti italiani istriani sono stati gettati dai titini con la complicità dei compagni di merenda italiani,negati anche nei libri di storia alterandone i fatti,è un lutto per quella VERITA' che un popolo con la schiena DIRITTA non dovrebbe CHIEDERE ma PRETENDERE. nopecoroni.it

Ritratto di MARCO1960

MARCO1960

Mer, 10/02/2016 - 13:16

Giustissimo il termine famiglia" monocolore", schifoso spot a senso unico quello che abbiamo visto a Sanremo!!!!!!!!!!!!!! Qualcuno si dovrebbe ricordare che la televisione di Stato è pagata da tutti e ribadisco tutti i contribuenti Italiani!

MEFEL68

Mer, 10/02/2016 - 13:58

Ricordiamoci che quando si decise di istituire il giorno del ricordo per le vittime delle foibe, così come giustamente c'è per le Fosse Ardatine, Rifondazione Comunista votò NO. Sinistrati, giustificate questo atto.

claudioarmc

Mer, 10/02/2016 - 14:13

Non ci sarà nessuno tra i vigliacchi partecipanti al Festval a farlo anche perchè ricordate cosa è successo a Simone Cristicchi per aver rappresentato in scena il crimine delle foibe, quelli di sinistra proteggono sempre i loro criminali

Luigi Farinelli

Mer, 10/02/2016 - 14:50

Nessuno ricorda che, nelle foibe, gli sventurati sono stati gettati VIVI: incatenati, veniva sparato al capofila dei prigionieri che, col suo peso inerte, trascinava nella foiba tutti gli altri!

Luigi Farinelli

Mer, 10/02/2016 - 14:50

Nessuno ricorda che, nelle foibe, gli sventurati sono stati gettati VIVI: incatenati, veniva sparato al capofila dei prigionieri che, col suo peso inerte, trascinava nella foiba tutti gli altri!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mer, 10/02/2016 - 14:52

cambiate canale babbei!

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 10/02/2016 - 15:03

Una banda di cialtroni che utilizza denaro pubblico per finanziare un contronatura sponsor delle lobby internazionali per la vendita di vite umane, questo ha fatto la Rai

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 10/02/2016 - 15:14

No caro Gasparri, le FOIBE sono 2regolarizzate" dal PD e da tutti i komunisti. Non fanno ne testo ne notizia. La Bandiera Tricolore??? Solo ai Mondiali di Calcio. Per il resto l'ITALIANO ha poco sale in zucca per capire l'importanza del Tricolore e di avere una Bandiera!!!

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 10/02/2016 - 15:45

per una vera nazione la bandiera e´il simbolo mazssimo, per lÍTALIA un volgare straccio per pulire scarpe e pavimenti, poer cui chiedre di esporla per ricordare veri drammi umani, voluti dal comunismo post guerra con l´avvallo edi compagni togliattaiani estalinisti e´solo tempo e fiato sprecato, solo il pci (PD ) puo ´fare e dire cio che vuole specialmente se sono volgari MENZOGNE

Tuthankamon

Mer, 10/02/2016 - 16:04

Il lupo perde il pelo ma non il vizio! Questa gente tollera il tricolore per necessità (voti!) altrimenti lo avrebbe già buttato. Non dimentichiamo che il pci (partito comunista italiano) e tutta la galassia progressista organizzò le sassaiole ai treni con i profughi (questi si!) giuliani, fiumani e dalmati, quando questi lasciarono le loro terre! Ora sono costretti a far buon viso ... per "conformismo politico".

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 16:07

le cose che dice gasparri sono giustissime...peccato vengano da un sostenitore di quel movimento che fu una delle prime cause delle foibe!!!! ricordo gli esuli dell'istria a genova...trattati da bestie..divenni amico di un orfano di padre...infoibato...ma ero uno dei pochi...nel mio quartiere...dopo essere stati tutti fascisti (da come mi raccontavano i miei) dopo erano tutti comunisti !!!!!

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 16:11

chiquitas...la decisione di stendere un velo di silenzio su foibe...massacri nazisti..fu presa a Washington e nelle alte sfere Nato..per gli alleati non bisognava inimicarsi Tito...di qua' il lumgo silenzio ...sino alla fine della guerra fredda...altro che pd e comunisti !!!!quello poteva essere stato valido nell'immediato dopoguerra..ma non dopo !!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 10/02/2016 - 16:35

SE; L;ITALIA DAREBBE UNA NAZIONE COME LA GERMANIA; ALLORA SI CHE SI MOSTREREBBE IL TRICOLORE IN ONORE DEL MASSACRO DELLE FOIBE; MA DAL MOMENTO CHE I KOMUNISTRONZI ITALIANI SONO OCCUPATI AI DIRITTI DI CHECCHE E LESBICHE; COSA VOLETE CHE INTERESSI A LORO I CONNAZIONALI MASSACRATI DAI LORO KOMPAGNI TITINI?; CI VUOLE UNO STOMACO BESTIALE PER ESSERE UN KOMUNISTRONZO; OPPURE BISOGNA ESSERE UN IDIOTA PATENTATO COME "RICCHIOLINO LOL:LOL" É BASTA LEGGERE UN COMMENTO DI QUESTI IDIOTI PER COMPRENDERE CHE LA MASSA DI QUESTA GENTE, É COMPOSTA SOLO DA CAPRE COSI CORNUTE CHE PIÚ NON SI PUO!.

Ritratto di volo30

volo30

Mer, 10/02/2016 - 17:47

Non esporranno il tricolore,questa è gente malata non sanno nemmeno cosè il tricolore.Povera Italia come ti sei ridotta

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 10/02/2016 - 18:48

Senatore Gasparri, oramai la mer(en)data è stata fatta. Il ricordo di quanto avvenuto ai confini della Patria, a cura di delinquenti capitanati dal farabutto Tito e sostenuto dai nostri onnipresenti (nelle vicende di sangue) comunisti, deve giustamente essere celebrato nei tempi, modi e luoghi Istituzionali, lontano dai palcoscenici dove, come accaduto ieri sera, si sponsorizza di tutto compreso l'immondizia del mondo.