La Sicilia rottama Crocetta: il M5S vince a Gela e Augusta

La Sicilia rottama Crocetta e Renzi: il M5S vince a Gela e Augusta. Psicodramma a Enna: il pd Crisafulli crolla

Il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta

Gela volte le spalle al presidente della Regione, Rosario Crocetta, e al sindaco uscente del Pd, Angelo Fasulo, da lui fortemente sostenuto. Il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Domenico Messinese vince e dà un'altra scoppola al Partito democratico. "Cinque ballottaggi, cinque vittorie per i cittadini. Il Movimento 5 Stelle ha appena conquistato Augusta e Gela in Sicilia - esulta lo stellato Luigi Di Maio su Facebook - e questo è solo l’inizio".

I Cinque Stelle hanno espugnato Gela, la città di cui Crocetta è stato sindaco e dove si è speso in prima persona per sostenere il sindaco uscente, appoggiato anche dal Megafono, il partito del governatore, e da varie civiche. Non appena Messinese ha messo le mani sul Comune, conquistato con oltre il 64% delle preferenze, al quartier generale del Movimento 5 Stelle è esplosa la festa. Fasulo, cha ha preso la metà dei voti dello sfidante a Cinque Stelle, ha già augurato "buon lavoro al nuovo sindaco". "Sono sereno - ha ammesso - perché ho dato il massimo".

"Il risultato delle urne della mia città non mi sconvolge perché i grillini hanno vinto anche ad Augusta - commenta Crocetta - segno del malcontento dei lavoratori e dei disoccupati". "Questo è un campanello d’allarme anche per il governo nazionale. Sapevamo già che sarebbe stata una battaglia difficile", conclude il governatore secondo cui occorre che il Pd faccia "una profonda riflessione". Il Movimento 5 Stelle ha conquistato anche il Comune di Augusta. La pentastellata Maria Concetta Di Pietro ha battuto Nicky Paci, sostenuto da un cartello di liste civiche. "Filotto Cinque Stelle, fantastico signori - commenta Beppe Grillo - l'onestà sta tornando di moda. Ed è solo l’inizio!".

Il Pd perde anche il Comune di Enna dove lo storico leader locale Mirello Crisafulli viene battuto da Maurizio Dipietro, in passato espulso dal Pd e ora candidato da un raggruppamento civico di centrodestra. A lui va il 51,9% dei suffragi, pari a 7.425 voti, mentre Crisafulli si ferma al 47,9% con 6.885 voti. Crisafulli, che è segretario provinciale del Pd ennese, si era candidato senza il simbolo del partito guidando una coalizione formata da Enna democratica, Torre - giovani democratici, Sicilia democratica che presenta una lista comune con il Ncd di Angelino Alfano. Dipietro, già esponente dell’area centrista del Pd ma espulso dal partito, è stato sostenuto da tre liste: "Patto per Enna", civica con diverse espressioni, "Amare Enna", formata dagli ex autonomisti del Pds-Mpa, e "Enna Rinasce", che riunisce varie forze del centrodestra. "Questa tornata elettorale ci consegna sconfitte che impongono grandi cambiamenti - tuonano dal Pd sicialiano - nessuno pensi di liquidare questi risultati come il frutto di fatti locali".

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Lun, 15/06/2015 - 17:32

Sono di centrodestra; ma dico, povera Gela, dalla padella alla brace! Pizzarotti a Parma, vi dice niente...

Ritratto di .mrsHope

.mrsHope

Lun, 15/06/2015 - 18:06

liberate Gela ed Augusta. Ma non è il luglio del 1943

arcierenero

Lun, 15/06/2015 - 18:09

ma i seguaci del guitto e censurato dalla legge sapranno farci ridere o faranno peggio di ci li ha preceduti?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Lun, 15/06/2015 - 18:11

Finalmente la gente comincia a svegliarsi .................

Giorgio1952

Lun, 15/06/2015 - 18:12

Come sempre in Italia hanno vinto tutti. Esulta di Maio "Questo è solo l'inizio"; Salvini dice "Renzi arriviamo", Brunetta non sta più nella pelle e solo Guerini del PD parla di "sconfitta che brucia"

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 15/06/2015 - 18:22

Se non altro provano a cambiare.Parma,comunque,così com'è,caro Tomari,è anni luce avanti a Gela.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 15/06/2015 - 18:44

Mah, quando a vincere le elezioni amministrative in Sicilia era F.I., tutti a scrivere che vincevano con i voti della MAFIA!!!! BOH!!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 15/06/2015 - 18:49

tomari ....certo era molto meglio un ladro un mafioso un delinquente, un disonesto del PD-FI

ritardo53

Lun, 15/06/2015 - 19:13

Il risveglio della mafia.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 15/06/2015 - 19:20

Sicuramente RENZI dirà che è stata una vittoria. Sono troppo ATTACCATI alla POLTRONA I KOMUNISTI. La Storia ci insegna e si ripete. Considerato che manca un ORGOGLIO e una DIGNITA' difficilmente qualcuno presenterà le DIMISSIONI per la sconfitta SUBITA!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 15/06/2015 - 19:21

Se ne accorgeranno nel mingere.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 15/06/2015 - 19:26

Ci sara' uno scambio di coop .

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 15/06/2015 - 19:28

Non è una semplice sconfitta, è la fine di un partito, il PD ha perso la propria vocazione di sinistra. Culatello a me era simpatico, sapeva di non poter competere con il centro-destra, ma cercava di fare una opposizione corretta, coscio del fatto che la sinistra vale circa il 25% dell'elettorato e non poteva aspirare a governare. Invece ....... ha fatto il bullo ed ha distrutto un partito a suo modo storico.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 15/06/2015 - 19:32

Gold- hai ragione, dimentichi il travaso che e' avvenuto e la cozzaglia di menti che raccoglie il movimento 5 stalle.

paolo1944

Lun, 15/06/2015 - 19:36

Il pericolo peggiore, che la sacrosanta protesta premi i 5 stelle, senza programma, senza futuro, senza idee, verdastri del NO a tutto.

ClaudioB

Lun, 15/06/2015 - 19:37

Questo è il risultato in primis per aver colpevolmente sottovalutato il problema immigrazione selvaggia, e poi tutto il resto. Adesso chi corre ai ripari in un Italia allo sbando completo?

abocca55

Lun, 15/06/2015 - 23:14

Questo, come per casson, è solo una perdita fortunata, cioè in fondo, una vittoria.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 15/06/2015 - 23:42

Il problema è che in Sicilia hanno vinto quelli che cianciano di superiorità morale e di trasparenza. Esattamente come quelli che sono stati sconfitti. Gli ipocriti di sinistra che si vantavano della loro dirittura morale mentre MANGIAVANO A QUATTRO PALMENTI CON I NOSTRI SOLDI.

Ritratto di BRACCOstufo

BRACCOstufo

Mar, 16/06/2015 - 03:32

credo ci sia poco da stare allegri, mi sembra la vittoria di Pirro!! una accozzaglia di liste civiche da ambo le parti, si presta ad infiltrazioni di ogni genere, e in Sicilia è più che probabile per non dire scontato. Mi dispiace per i Siciliani onesti (che ce ne sono) ma hanno poco da essere contenti per questi risultati. svegliatevi, non fatevi abbagliare dal reddito di cittadinanza, E' UNA BUFALA NUCLEARE!!!

Iacobellig

Mar, 16/06/2015 - 06:00

era ora! ...sono persone disturbate perciò perdono, non dovrebbero governare!

lento

Mar, 16/06/2015 - 06:58

Crocetta crocetta: I tuoi ti hanno voltato......Come sei contento o come sei contento !!

Holmert

Mar, 16/06/2015 - 07:48

Il fatto che abbia conquistato voti e comuni il movimento 5stelle, non è certo una buona notizia. Gli italiani si sa, sono eterni masochisti e la storia lo dimostra in maniera chiara ed incontrovertibile. Dopo la sceneggiata Rxnzi, ora vogliono provare le comiche Grxllo. Questi hanno un programma politico simile a quello di Tsipras, a cominciare dal salario di cittadinanza, che da solo vale almeno 15 miliardi di aggravio sul bilancio statale. E voi pensate che con gente così si vada da qualche parte? E poi sono un partito variegato fatto di noglobal ,no TAV, no questo e no quello. Ma gli italiani ,prima di votare si informano? Vien da pensare che siamo un popolo contraddistinto di ignoranza crassa. Ecco perché 4 intellò la fanno da padrone, in questa sgangherata nazione i cui abitanti credono ancora ai maghi, alle streghe ed alle fattucchiere.