Gelmini raduna i big azzurri

Al via la scuola di formazione politica: «Rilanciamo il centrodestra»

Roma«Per Forza Italia e il centrodestra non è un momento semplice, ma noi ci siamo e questo appuntamento si inserisce in una serie di iniziative volte al confronto con gli alleati con l'obiettivo di ricostruire il centrodestra».

Mariastella Gelmini presenta in una conferenza stampa alla Camera «Forza Futuro 2015-Restart», la scuola di formazione che si terrà a Calvagese della Riviera sul lago di Garda, dal 25 al 27 settembre. Con lei un'ampia delegazione azzurra, Renato Brunetta, Paolo Romani, Marcello Fiori, Francesco Giro e Marco Marin.

«Vogliamo che Berlusconi sia presente in carne ed ossa a conclusione dei tre giorni. La sua presenza è importante, è il motore per il rilancio. Forza Italia oggi è ancora più importante perché siamo l'unico partito che può essere il baricentro del centrodestra», spiega Gelmini. Il programma toccherà temi strategici: dall'immigrazione con «i distinguo rispetto ai due Matteo, sia Renzi che il leader della Lega Salvini» alle scelte in vista delle Amministrative. «In un momento di disaffezione - spiega Romani - è importante che ci siano momenti come questi per confrontarsi consentendo così al centrodestra di ripartire». «Nel maggio 2016, 1.300 Comuni saranno chiamati al voto - ricorda Fiori - dobbiamo arrivare a quell'appuntamento con un programma importante». Sullo sfondo anche un vivace scambio di opinioni tra Francesco Giro e Renato Brunetta. Il primo sottolinea la necessità di discutere della questione leadership: «Abbiamo un programma, una coalizione, ma manca la leadership: dopo che Berlusconi è stato estromesso dal Parlamento a causa della Severino, una legge ingiusta». Alle parole di Giro, Brunetta replica secco: «La leadership già ce l'abbiamo, è ottima e abbondante ma non è eleggibile».FdF