A Genova l'azzurro Bucci sfida l'astensione. E al comizio di Grillo la piazza resta vuota

Il centrodestra unito sul modello Liguria spera nel sorpasso ai democratici

Genova - Genova per noia non sa ancora cosa votare. Nel sabato del villaggio c'è il sole e vince una sola certezza: è la voglia di scappare dalla città, ripiegare su una spiaggia affollata e disertare le urne.

«Una sola cosa coincideva in tutti i sondaggi: il partito del non voto è almeno al 50 per cento, nella nostra rilevazione arrivava al 58 per cento e riguardava soprattutto le persone più anziane», racconta Massimo Righi. È il direttore de Il Secolo XIX, scende dall'albero, smette di raccogliere le amarene con le figlie e cerca una lettura di quello che potrà accadere oggi. È nato cronista, racconta imparziale quel che hanno visto i suoi: «Non si può e non voglio azzardare previsioni, ma sento che potrà esserci una sorpresa».

Prima che sui sondaggi scendesse il blackout non ne usciva uno dove mezza previsione coincidesse. La maggioranza delle rilevazioni mettevano un passo davanti agli altri Gianni Crivello, il candidato del Partito democratico. E l'altra indicazione raccontava, racconta, che il laboratorio del centrodestra può ottenere a Genova quello che aveva ottenuto in Liguria, scalzando il dominio del centrosinistra grazie a una forza ampia, con Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia uniti. Per questo Marco Bucci ha buone possibilità di andare al ballottaggio e poi battere Crivello, assessore uscente alle Manutenzioni nella giunta arancione di Marco Doria, lunga militanza rossa, zazzera bianca e parlata grigia.

Un'altra sorpresa, certo, potrebbe essere l'ingresso tra i «magnifici due» di Luca Pirondini, uno dei tre candidati emersi dall'esplosione dei Cinque Stelle, l'unico riconosciuto dal comico Beppe Grillo. «A me sembra impossibile che vada al ballottaggio il candidato M5s, anche se mi risulta che Grillo abbia puntato forte su Genova ed è per questo che ha chiuso la campagna elettorale con Di Maio», racconta Paolo Becchi, genovese, già ideologo grillino, ora decisamente incarognito. Venerdì al comizio di Grillo c'erano trecento persone, «un flop» dicono gli avversari, ma sanno che pochi di più erano presenti alla chiusura di Bucci e in meno hanno applaudito l'ultimo appello del candidato Crivello, sostenuto pure da Maurizio Martina, ministro dell'Agricoltura.

Così, forse per battere la noia, durante il comizio di venerdì Di Maio ha attaccato Marika Cassimatis, la vincitrice della «comunarie» poi ripudiata. «Querelo Di Maio», annuncia Cassimatis. Ha poco da perdere, nel pulviscolo (penta)stellare finirebbe terza, davanti arriverebbe anche Polo Putti, consigliere comunale uscente, altro deluso dal grillismo. «Io comunque voterò Marco Mori, un avvocato che andrà in consiglio comunale per rompere le scatole a tutti, su ogni cosa», annuncia Becchi. Cosa non si fa per sconfiggere la noia.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 11/06/2017 - 08:30

il guaio è che con un sistema come quello attuale, soltanto i mafiosi come il PD hanno mani libere! gli altri possono pure governare, ma saranno soggetti agli attacchi della sinistra, come è accaduto da 20 anni a berlusconi! ecco perchè la gente non crede piu nella politica: proprio grazie a questo sistema, ideato e protetto dal PD!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 11/06/2017 - 08:31

Confusione totale in terre tradizionalmente della sinistra.

Trinky

Dom, 11/06/2017 - 08:37

Quindi niente showw del comico? Niente risate?

Giorgio1952

Dom, 11/06/2017 - 08:40

Al comizio di Grillo la piazza resta vuota, forse perché a Zêna lo conoscono molto bene, quelli "con quéllo müro un po' coscì, quell'esprescion un po' coscì che gh'emmo niatri, ch'emmo visto Zena", come canta Paolo Conte; traduco per gli italiani "con quella faccia un po così, quell'espressione un pò così, che abbiamo noi che abbiamo visto Genova”, che sarebbe come dire noi genovesi ne abbiamo viste così tante che di Grillo non ce ne può fregare di meno, uno che predica bene e razzola malissimo, vedi discussione parlamentare sul Tedeschellum, approvato in commissione e bocciato alla Camera, due pesi e due misure come sul web se vince il candidato che piace al comico va bene, invece la Cassimatis no questo perché l’uno di Grillo vale come il mio uno! In Parlamento vuole adottare la “moviola calcistica”, durante il voto ci ferma per consultare la Piattaforma Rousseau, ma mi faccia il piacere.

liberoromano

Dom, 11/06/2017 - 08:59

Genova, medaglia d'oro per la Resistenza, non può essere amministrata dai fascisti...

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 11/06/2017 - 09:26

Il risultato più giusto è la vittoria di Bucci per due ragioni: 1) il fallimento dei sindaci di "sinistra" (meglio: di Renzi), che hanno amministrato per anni senza risolvere i problemi della città, meritandosi un giusto ricambio, soprattutto perché sostenuto dalla Lega "regionalistica"; 2) la giusta punizione dei 5S, il partito "personale" di Grillo, buono solo a fare proclami e reprimende, senza avere un grammo di cultura politica, neanche acquisita, semplice meccanismo per dare sfogo alle frustrazioni degli italiani.

ziobeppe1951

Dom, 11/06/2017 - 10:16

liberoromano...08.59...oggi, i fasisti, sono gli antifasisti..guarda un po'

Pietro43

Dom, 11/06/2017 - 10:31

Che menata su Genova medaglia d'oro. Fatevene una ragione, la guerra è finita settantadue anni fa .Uscite dal carro armato...

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Dom, 11/06/2017 - 10:48

Sprofondando all'inferno incontrerete Grillo!

LostileFurio

Dom, 11/06/2017 - 10:49

La sinistra a Genova ha fatto semplicemente schifo... governando malissimo e riuscendo sempre a dare la colpa ad altri....puo' contare su un enorme branco di vecchi che vota pd da sempre ed ai quali nessuno ha spiegato ancora che non c'e' piu' Mussolini. Puo' contare e fregarsene nella sua coscienza della stragrande maggioranza di genovesi che si astengono dal voto in quanto schifati profondamente. Occorre pero' andare a votare stavolta... e magari cambiare qualcosa.

Ritratto di frank.

frank.

Dom, 11/06/2017 - 11:04

La legge sui sindaci ideata dai comunisti... Dai su mortimermouse, è ora di tornare a prendere le medicine...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 11/06/2017 - 11:06

#liberoromano- 08:59 Dai fascisti? Quod deus avertat! (Dio ce ne scampi e liberi!). E' ora dei diversamente bianchi che adornano via Prè. O, ipotesi alternativa, dei latinos che deliziano Sampierdarena. Hasta l'izquierda, siempre!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 11/06/2017 - 11:07

Ma va, rivincera il pd. Questi sono politicizzati, preferiscono il suicidio collettivo stile fattoria di Waco.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 11/06/2017 - 11:19

Impossibile dire se Bucci vincerà al primo turno o al ballottaggio, che, se ci dovesse essere, sarà con il Pirondini. A Genova l'odio verso il PD è palpabile, ma ancor più violenta è la rabbia verso il Doria e la sua scellerata amministrazione. Questo travolgerà il misero Crivelli, che, poveretto, di suo non ha grandi colpe né particolari meriti, è un personaggio modesto e grigio, anonimo, che nell'anonimato avrebbe dovuto restare. Ma il PD, allo sbando e in piena crisi isterica, lo ha mandato allo sbaraglio. In un certo senso il Crivelli merita umana comprensione, quella che non meritano coloro che lo hanno sacrificato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/06/2017 - 11:35

Certo che se l'astensionismo è maggiore del 50 %, i risultati non sono molto credibili. La cosa credibile è che la gente si è stufata di tutti i parrucconi attuali e la maggioranza di loro li vorrebbe tutti a casa, a partire dagli attuali che hanno disastrato l'Italia negli ultimi 6 anni, e i liguri ormai non credono più a loro, astenendosi in massa. Come dar loro torto?

finedelmondo

Dom, 11/06/2017 - 11:49

e perché ora Bucci sarebbe "azzurro"? La sua lista lista civica è arancione ed il partito che ha sponsorizzato la sua candidatura è la Lega, che azzurra non è. Se Berlusconi voleva un candidato azzurro,, poteva almeno venire qui a Genova come hanno fatto Salvini e Meloni.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Dom, 11/06/2017 - 11:55

A Genova sarà difficile.molto difficile che la destra vinca.Governano loro ininterrottamente dal 1945.72 anni di dominio comunista,allo stato puro dell'arte.Il comunismo e'nella testa delle persone,impresso a livello di DNA.Difficile vincere.Genova distrutta,genova privata di tutto,ridotta in miseria,piena di disoccupati e di immigrati.Terra disastrata con un porto ed una realtà industriale cancellata.E continuano a votare a sinistra. Auguri.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 11/06/2017 - 11:56

Sperare non costa nulla. Bel modello toti l'incapace

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Dom, 11/06/2017 - 12:01

Povera Genova mia.Che fine che hai fatto.72 anni di comunismo ti hanno rovinata.Ti hanno distrutta,violentata.Genova risorgi.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 11/06/2017 - 12:10

Fin dalla sua nascita la repubblica italiana ha avuto il più grosso partito comunista, nel modo della democrazia occidentale. Cambiano le sigle, si dividono, sempre in guerra tra di loro per la supremazia interna. Ma comunisti erano e tali, caso mai ulteriormente peggiorati, restano. In tanti decenni si sono insinuati stabilmente in tutti i gangli del potere. Ciò che non fanno, quando hanno la maggioranza, è perché non vogliono farlo. Se sono all’oposizione, impediscono a chi governa di farlo con la piazza, gli scioperi e, ormai da oltre un ventennio, con gli avvisi cosiddetti di garanzia. Sbagliano gli anziani, stufi di quest’andazzo, a non votare. L’unico modo di liberarci da questa gente è votare e mandare il comunismo, finalmente anche in Italia, nei cassonetti dei rifiuti della storia.

Tipperary

Dom, 11/06/2017 - 12:20

liberoromano, sai perché l'italia è fallita, abbiamo il degrado delle città che vediamo ogni giorno, le aziende, tutte , sono scappate all'estero ? Perché c'è gente come te che continua a credere nella guerra civile mentre siamo nel 2017. Open your mind.

un_infiltrato

Dom, 11/06/2017 - 12:31

La Politica oggi: per la maggior parte dei politicanti, uno scranno in Parlamento, pardon, nel nostro caso, in Parlatorio, equivale a un posto di lavoro dove non si lavora e dove si è molto ben retribuiti. Siete in grado di smentirmi o fate prima a non pubblicarmi?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 11/06/2017 - 12:38

all'inizio, una marea di persone in piazza, alla seconda elezione, metà piazza, alla terza un quarto. Mi sa che non ci crede più nessuno.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 11/06/2017 - 12:43

liberoromano Dom, 11/06/2017 - 08:59, già "imbriaco" di prima mattina...

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/06/2017 - 13:29

@liberoromano, quindi tu e il tuo partito dovreste starne alla larga. Più indottrinati, autoritari e falsi democratici di voi, non ne conosco altri. Ah, si, i comunisti.

Ritratto di ateius

ateius

Dom, 11/06/2017 - 14:06

a genova la situazione è incerta..la sinistra storica con Renzi ha perso l'entusiasmo che la faceva vincere in una città rossa da sempre. Grillo con la figuraccia della candidata ripudiata raccoglierà il voto giovanile che protesta non andando oltre.. il CentroDestra compatto potrebbe dare una Spallata.- è ciò che ci vuole..per cambiare l'aria.

Ritratto di ateius

ateius

Dom, 11/06/2017 - 14:16

riflessiva.. ah sii..? era meglio burland..? quello che finanziava con soldi pure miei allegri tornei di bridge..? e poi ricerche sulla foresta amazzonica..? e sulla procreazione del cuculo. amici degli amici regalie su regalie..ci sarebbe da ridere se un tale sperpero di pubblico denaro attuato dal suo Sinistro.. non chiedesse vendetta.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 11/06/2017 - 15:05

A Genova,decenni di "amministrazioni progressiste",hanno distrutto tutto,ad iniziare dall'attività portuale,che, con la solita miopia corporativistica,sindacati e "camalli",l'hanno "difesa" affossandola,a vantaggio di realtà portuali,come Marsiglia,ed i Porti del Nord Europa!Non hanno capito niente,l'evoluzione dei tempi,la nuova tecnologia,la logistica.Idioti puri,politicizzati!!!Ricostruire delle opportunità distrutte,non colte al momento giusto,con l'aggravante dell'"accoglienza" sconsiderata,sarà impossibile!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 11/06/2017 - 15:18

C'è chi è preoccupato di mantenere lo "status quo",....chi non gli va bene,e vorrebbe cambiarlo in un senso,o nell'altro,....ci sono i "chissenefrega"(i non votanti),perchè in ogni caso,ai "chissenefrega",le cose comunque vanno bene,così come vanno....

Ritratto di frank.

frank.

Dom, 11/06/2017 - 22:47

Pensionesoavis, certo che tu hai una memoria storica che te la raccomando. Il sindaco Campart te lo ricordi? Peraltro il sindaco più inutile che si ricordi a memoria d'uomo). E il sindaco Merlo?? Ti risultano essere comunisti? E il pentapartito che ha governato praticamente per 10 anni in tutti gli anni 80? Certo che da gente che considera i democratici americani l'essenza del bolscevismo, ci si può aspettare che consideri il vecchio partito repubblicano italiano e i suoi 4 amichetti del CAF come il braccio armato di Pol Pot.