La Georgia "snobba" Francesco

Oggi il Pontefice arriva in un Paese concentrato sulle elezioni

Tbilisi Una «fredda» Tbilisi attende Papa Francesco che arriva oggi per la sua prima visita in Georgia. Il Paese caucasico è concentrato sulle elezioni dell'8 ottobre, quando sarà chiamati a votare il nuovo Parlamento che eleggerà il premier. E mentre il dibattito si infiamma, la visita del Pontefice è passata sottotono. Poche le bandiere gialle e bianche (i colori del Vaticano) nella città vecchia. Niente striscioni, né gigantografie, né cartelloni. «Non abbiamo voluto appendere il poster con il volto del Pontefice accanto a quello dei politici», spiega l'amministratore apostolico di Georgia, monsignor Giuseppe Pasotto.

L'attesa per Bergoglio è concentrata soprattutto nella comunità cattolica, benché in Georgia sia la minoranza con appena il 2% della popolazione. Una visita lampo di due giorni quella di Francesco in un Paese crocevia di culture e fedi, dove ortodossi, cattolici, ebrei e musulmani convivono gli uni accanto agli altri. Il Papa arriva all'aeroporto di Tbilisi alle 15. Ad accoglierlo ci sono il presidente della Repubblica e il Patriarca di tutta la Giorgia, Elia II. Nessun discorso ufficiale, né cerimonia di benvenuto. La prima tappa è al Palazzo presidenziale dove Francesco sarà ricevuto dal capo di Stato. Il secondo momento sarà il cuore della visita in Georgia: l'abbraccio con il Patriarca ortodosso. «Nessuna preghiera comune è in programma ci dicono dal Patriarcato ma un faccia a faccia per proseguire il dialogo ecumenico e parlare del ruolo delle religioni per la pace». A conclusione della giornata, il Papa visiterà la chiesa cattolica caldea di San Simone Bar Sabbae. È la prima volta di un Pontefice in un luogo di culto assiro-caldeo. Qui il Papa verrà accolto dal Patriarca di Baghdad, Louis Sako. Ascolterà il canto aramaico, reciterà una preghiera per la pace e libererà in aria una colomba.

Domani invece celebrerà la messa nello stadio (quasi 20mila i biglietti distribuiti). «Abbiamo trasportato la nostra porta della Misericordia da Rustavi allo stadio dice a Il Giornale monsignor Pasotto , Francesco la attraverserà e per noi quella porta rappresenta un emblema, perché a Rustavi ancora non c'è la chiesa». Poi Bergoglio incontrerà sacerdoti, religiosi e fedeli, nella chiesa cattolica dell'Assunta, una delle due della città. Infine, l'incontro coi volontari, i malati, gli operatori del centro di assistenza dei Camilliani, prima di trasferirsi nell'antica capitale di Mtskheta. Il vescovo Pasotto avrebbe voluto portarlo nel sud del Paese, dove vive la maggioranza dei cattolici. «Sarebbe stata una gran festa, ma problemi organizzativi l'hanno impedito».

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Ven, 30/09/2016 - 09:33

"La Georgia "snobba" Francesco". E non credo che sarà la sola, ogni giorno che passa l'entusiasmo dei primi giorni si trasforma in insofferenza per le tante, troppe, invasioni di campo e per una ideologia a senso unico ormai conclamata!

nopolcorrect

Ven, 30/09/2016 - 09:39

Non mi meraviglia questa freddezza verso un Papa politico e sindacalista.

antipifferaio

Ven, 30/09/2016 - 09:43

Solo visita di stato...e quasi 20mila i biglietti distribuiti per una messa....Sarà un flop!

giumaz

Ven, 30/09/2016 - 10:16

Giusto così. Poco peso ad una personalità vacua di contenuti, inutilmente ciarliera, che esercita un discutibile carisma solo sulle menti più deboli e culturalmente arretrate.

conviene

Ven, 30/09/2016 - 10:30

Gli abitanti della Georgia sono 4.890.000, i cattolici il 2%. Se anche andassero tutti cosa impossibile, quanti sarebbero. Faccia l'equazione 4890000:100 = 2:x e riscriva l'articolo con altro titolo e contenuto se non vuole passare per una buffona anti Papa

Vigar

Ven, 30/09/2016 - 10:46

Si vede che i georgiani sono più seri di noi!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 30/09/2016 - 10:52

pure laggiu' e' andato a scassare gli zebedei

Paul Bearer

Ven, 30/09/2016 - 11:11

Siamo tutti georgiani!

idleproc

Ven, 30/09/2016 - 11:25

Tranquillo Francé, prendila con calma, hanno deciso che la religione imperiale sarà l'Islam, non sta andando come l'altra volta. Gli altri, partendo dalgli Ortodossi ti hanno sgamato e si defilano. E' la globalizzazione Francé.

People

Ven, 30/09/2016 - 11:34

Se nessuno lo considera ci saranno dei motivi. Imparare dagli sbagli no eh?

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Ven, 30/09/2016 - 12:20

Conviene... che calcolo stupido ha i fatto? Un'equazione?? Fatta la terza elementare? In Italia sono milioni di persone contro questo sindacalista argentino... non per questo sono buffoni. Buffa e imbarazzante e' la tua poca intelligenza.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 30/09/2016 - 12:31

l'UNICO POSTO DOVE DEVE ANDARE FRANCESCO E' L'ARGENTINA. A CASA.

nopolcorrect

Ven, 30/09/2016 - 12:32

Riuscirà a convincere i Georgiani a negrizzarsi? Con gli Italiani ci sta riuscendo alla grande.

19gig50

Ven, 30/09/2016 - 12:42

Mi piacerebbe che un giorno affacciandosi alla finestre vedesse Piazza San Pietro vuota.

CALISESI MAURO

Ven, 30/09/2016 - 13:02

e fa bene!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 30/09/2016 - 13:12

@conviene Che meraviglia oggi il neurone è dedicato a far di conto daltronte mica lo pretendiamo da voi (in senso sinistrati) il multitasking in quanto biologicamente impossibile. La prima domanda è: ma quale motivazione vi spinge a leggere questo giornale e non, per esempio, repubblica? La seconda non è una domanda ma una considerazione sul suo "brillante" conteggio: supponiamo che ci vadano tutti (come da lei ipotizzato) e quindi sarebbero 97.800 avendo venduto solo 20.000 biglietti risulta che la percentuale dei cattolici che lo seguirà è del 20%. A lei 20% non le sembra un grandissimo flop? Veda un po lei la matematica, come dovrebbe sapere, non è una opinione.

venco

Ven, 30/09/2016 - 13:22

Lo conoscono anche la adesso.

Tarantasio

Ven, 30/09/2016 - 13:32

gli ORTODOSSI non si vogliono islamizzare, è questo il cruccio di francesco

il corsaro nero

Ven, 30/09/2016 - 13:34

@conviene: certamente un pochino di più di 20.000, cioè quanti ne andranno!

hellas

Ven, 30/09/2016 - 13:37

Invece di andare in Georgia, non poteva, questo disastro di papa, prendere l'auto e in un ' ora andare a trovare i terremotati ? E sempre più chiaro che a questo pseudo papa dell' Italia, degli italiani , non frega nulla, e sarebbe ora di ripagarlo con la stessa moneta!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Ven, 30/09/2016 - 13:40

NEMMENO UN ISLAMICO A DARGLI IL BENVENUTO? NON C'E' PIU' RELIGIONE !!

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 30/09/2016 - 13:44

D'ACCORDO CON PERNICIOLO. PERSONALMENTE AGGIUNGO: HA ESALTATO PANNELLA E BONINO (DROGA EUTANASIA DISTRUZIONE DELLA RELIGIONE, ED ALTRO, PIU' DI QUESTO........

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 30/09/2016 - 14:06

Visita non casuale... La Grorgia non è mica dietro l'angolo, però è meglio andare lì che a celebrare i funerali delle vittime del terremoto ... ah già scusate, quel giorno doveva ricevere Mr Facebook!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 30/09/2016 - 14:20

E ancora non la volete capire di non dare il minimo peso e di evitare qualsiasi risposta alle "robe" tipo quella che fa i conti esattamente come è in grado di pensare (è uno dei motivi per cui non commento quasi più). Risultato della sua "equazione": 0,0004... questo è il numero, secondo "la mente", dei cattolici in Georgia. Il problema è che queste "robe" sono profondamente convinte di tati altri loro "calcoli" e non cambiano idea nemmeno se glielo spieghi/dimostri 1milione di volte. E' questo il nostro dramma, i "diversamente calcolatori" li hanno concepiti in provetta e cresciuti a "innesti", preparandosi un esercito di burattini telecomandati sempre pronti a dare del buffone a chi è dotato di cervello. Farebbero ridere, ma oggi sono una delle violente minacce rivolte contro tutte le persone di buon senso e perbene. PS: se si concentra non è poi così difficile: il 2% di 4980000 è?.... 99600, bravissima! Ogni commento su Bergoglio è evidentemente superfluo.

chebruttaroba

Ven, 30/09/2016 - 14:21

Questo è il primo papa che molti cattolici non se lo filano per niente.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 30/09/2016 - 14:45

@CONVIENE. Come al solito non ne indovina mai una per bene: i termini della sua proporzione sono posti a caso, cioè in modo sbagliato

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 30/09/2016 - 15:01

QUESTO; PAPA É RIUSCITO IN UN PAIO DI ANNI A PERDERE NELLE SUE UDIENZE PUBBLICHE IN PIAZZA SAN PIETRO 2 CRISTIANI SU 3! É SE PRIMA CON GIOVANNI PAOLO II E BENEDETTO XVI ERANO IN 100,000 AD ASCOLTARE LE SUE UDIENZE; ADESSO CI SONO A MALAPPENA 30,000 AD ASCOLTARE IL SUO SERMONE FILOISLAMICO DELLA DOMENICA. É; NON BASTANTE QUESTO "FRANCHESCHIELLO" É RIUSCITO ANCHE A SVUOTARE LE CHIESE É NON SONO POCHI I PARROCI IN ITALIA CHE MALEDISCONO IL GIORNO IN CUI LUI É DIVENTATO PAPA; É UN PAPA CHE É FAVOREVOLE ALL;INVASIONE ISLAMICA IN ITALIA; NON É DEGNO DI RAPPRESENTARE LA CRISTIANITÁ!.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 30/09/2016 - 15:33

Riprovo. Che la popolarità di Francesco sia in forte calo è ormai scontato ed è testimoniato dal progressivo calo della partecipazione popolare alle manifestazioni a cui interviene. Probabilmente cresce l’apprezzamento nei suoi riguardi da parte dei suoi “fratelli” musulmani, ma francamente non mi sembra opportuno valutarlo come un dato positivo.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 30/09/2016 - 15:37

Riprovo2. Che la popolarità di Papa Francesco sia in forte calo è ormai scontato e testimoniato del progressivo calo della partecipazione popolare alle manifestazioni a cui interviene. Probabilmente cresce l’apprezzamento nei suoi riguardi da parte dei suoi “fratelli” musulmani, ma francamente non mi sembra opportuno valutarlo come un dato positivo.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 30/09/2016 - 17:38

Questo pseudo-papa, deposto il legittimo, è stato a forza eletto per sancire la superfluità del Cristianesimo con le sue chiacchiere alla Andrea Riccardi.