Giochiamoci l'ultima carta: la iella

L'Italia è diventata un Paese leopardiano. Non per sensibilità poetica, letteraria e filosofica, ma per pessimismo economico, sociale e vitale

L'Italia è diventata un Paese leopardiano. Non per sensibilità poetica, letteraria e filosofica, ma per pessimismo economico, sociale e vitale. C'è un rapporto sugli indici di prosperità che ci vede agli ultimi posti nel mondo in fatto di aspettative e fiducia. Vediamo nero, come l'Africa. Il nostro vero premier non è Matteo Renzi, ma il Gatto Nero e ogni volta che ci attraversa la strada sono dolori. Il nostro vero presidente della Repubblica non è Napolitano, ma O'Iettatore, e a ogni occhiata che getta sul Paese accadono catastrofi. Oscilliamo tra il dark e il noir. Un tempo, diceva il Censis, ci sviluppavamo a macchia di leopardo, ora la macchia è unica e il leopardismo è totale. Avessimo almeno preso da Leopardi, nel senso del “giovane favoloso”, la vena poetica, l'ispirazione profonda, la sofferenza sublimata in canto. Macché, abbiamo solo il suo pessimismo e l'Italia si è ingobbita come lui, che a Napoli chiamavano O' Scartellato. Ma nella smorfia e nella vita il gobbo almeno portava fortuna ed era raffigurato con un curniciello. Invece il nostro leopardismo è solo funesto e lagnoso, ha perso pure il pregio fortunoso della gobba e si capovolge in iella e auto-sfiga.

A questo punto la nostra ultima carta da giocare è mutare l'handicap in risorsa e, per restare in letteratura con Pirandello, farci riconoscere la patente internazionale di iettatori, in modo da intimorire chi vuole infliggerci procedure d'infrazione, retrocederci o cacciarci dall'Europa. Non trattateci male, altrimenti vi guardiamo di malocchio.

Commenti

fisis

Mer, 05/11/2014 - 15:23

Per favore, non pieghiamo la grandezza di Leopardi alla meschinità del presente e alla bassezza della attuale politica italiana! Il pessimismo del Leopardi era un pessimismo cosmico, che aveva coscienza della condizione dell'uomo nell'universo, della cecità, indifferenza, assenza di qualsiasi compassione della Natura nei confronti della sofferenza umana. Il suo Pensiero è stato reso in modo sublime attraverso la poesia, che è un patrimonio perenne per noi italiani.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 05/11/2014 - 15:37

Sarebbe il caso di recitare .........e il naufragar m'e' dolce in questo mar........

fisis

Mer, 05/11/2014 - 16:21

@Patchonki: ...e il naufragar m'é dolce in questo mare. ( non mar )

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 05/11/2014 - 16:28

fisis touche' scusa ma sto usando una tastiera americana trovandomi a Boston per motivi familiari

fisis

Mer, 05/11/2014 - 16:41

@Patchonki Sei in America? A Boston? Come ti invidio. I love USA.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 05/11/2014 - 17:03

fisis grazie e un saluto! Devo dire che qui si vedono piu' fatti e meno chiacchiere.

Zizzigo

Mer, 05/11/2014 - 17:37

Forse più che Leopardi, quasi Foscolo... anzi davvero fosco. Se un gatto nero ci attraversa la strada, c'è il caso che ci porti fortuna!

Giacinto49

Mer, 05/11/2014 - 17:39

In queste giornate di scioperi nonostante tutto, la patente che, per prima, dovremmo farci riconoscere e quella di "lavoratori". Non certo intesa nell'accezione sindacale che invece è stata tra i motivi di rovina del nostro Paese. Sarebbe il modo migliore per intimorire chiunque ne abbia bisogno.

Mechwarrior

Gio, 06/11/2014 - 09:57

Ma no che dite? il lavoro sparisce, le imprese chiudono o scappano, lo stato vessa tutti e spreca/ruba, siamo invasi da cinesi e arabi, la piccola e grande malavita spadroneggia.........e noi dobbiamo avere fiducia nel futuro?

edo1969

Gio, 06/11/2014 - 12:44

Patchonki io sto a Campobasso per motivi familiari scusate uso una tastiera molisana e devo proprio dire che qui si vedono piu' fatti e meno chiacchiere, I love

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 06/11/2014 - 12:58

Italia paese felino: è sempre stata gattopardesca, ora, ci spiega Veneziani, è anche leopardiana e governata da un gatto nero; leonina, però, non lo è mai stata, almeno nell'ultimo mezzo millennio. In quanto al "giovane favoloso", che bisogno c'è di riesumare Leopardi, quando abbiamo già Renzi?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 06/11/2014 - 13:27

@edo 1969 - Ma lei e Patchonki solitamente usate tastiere con caratteri cirillici, greci, cinesi,arabi?

edo1969

Gio, 06/11/2014 - 14:15

Ecco la prova che portiamo iella: ieri il saccente euro-burocrate lussemburghese Junker litigava stizzito con Renzi facendogli la lezioncina e oggi... pam ! gli scoppia in faccia lo scandalo “Luxembourg-Leaks”. State attenti con noi italiani, Veneziani ha ragione... P.S. Ευτέρπη, carissima, per lei somma musa ispiratrice dei miei commenti... ecco che uso la tastiera greca

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 06/11/2014 - 14:25

Da: “Don Raffaele o trombone” (P. De Filippo): “...papà, falli morire!”- “...la finisci con questo gioco? Se avessi questo potere...”

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 06/11/2014 - 14:28

@ fisis - Questa volta sono totalmente, irrefutabilmente d'accordo con il suo commento di merc. ore 15,23. Prima di parlare del Leopardi bisognerebbe spogliarsi "quella veste cotidiana, piena di fango e di loto" e mettersi " panni reali e curiali".E ben venga anche la precisazione sull'endecasillabo.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 06/11/2014 - 14:37

edo1969 sono contento per te che a Campobasso si vedano piu' fatti e meno chiacchiere, io mi riferivo alla situazione politica nazionale dove mi sembra che da tempo si parla di riforme istituzionali modifiche della costituzione ecc. ecc. ma sembra proprio che se ne parli e solo per finire non riescono neanche a eleggere i membri della consulta. Si il molise e' proprio un'isola felice il famoso molise felix.

fisis

Gio, 06/11/2014 - 14:46

@Euterpe Fa piacere, una volta tanto...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 06/11/2014 - 15:19

@edo69- Grazie per il simpatico omaggio che, sorridendo, ho volentieri accettato. @Patchonki- Molise felix? Ottimista. Con una disoccupazione ai massimi livelli, una tassazione fra le più alte d'Italia, con centinaia di clandestini in arrivo per cui già ci si sta mobilitando per ospitarli in albergo a spese degli indigeni? Plinio attribuì quest'aggettivo alla Campania capuense, come connotazione geografica,ma oggi cancellerebbe questa parola dal suo vocabolario se dovesse riferirsi a qualsiasi regione italiana.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 06/11/2014 - 15:44

Euterpe non sono io che affermo questo ma edo1969 nel post delle 12,44, il mio era un commento ironico .......

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 06/11/2014 - 17:58

C'è qualcosa di strano nella vicenda di Leopardi: nato nello Stato Pontificio e morto nel Regno delle Due Sicilie, cioè i due Stati che, più di tutti, hanno rappresentato l'Anti-Risorgimento. L'unico poeta a dimensione universale, dell'Italia dell'800, che sviluppa la sua vita nei territori più depressi e meno coinvolti nel cambiamento epocale dell'Unificazione. La 'materia oscura' del pessimismo cosmico e la 'superstizione' che prendono il sopravvento sul clima ottimistico risorgimentale. Ma lo stesso si può dire per Giovanni Pascoli: nell'Italia familistica e patriarcale, tra '800 e '900, esce fuori un poeta esaltatore del 'nido', ma celibe e (pare) casto, che preferì rintanarsi a Barga invece che nella sua Romagna. E Rossini, l''allegro' Rossini, si 'chiude' con il 'Guglielmo Tell' nel 1837 e fino alla morte non comporrà più niente.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 06/11/2014 - 19:44

Caro Rosario, io ho pensato ad una coincidenza anch'essa strana.La Palinodia satirica era diretta ad un toscano,ad un conterraneo di Renzi,ma almeno il 'candido Gino'non era in malafede,quest'altro chissà.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 06/11/2014 - 20:00

Altro esempio di pessimismo che sconfina nel disfattismo e che si fa nichilismo: il film di Olmi sulla Grande Guerra, argomento del 'Cucù' di oggi, purtroppo qui non presente. Ed ennesima manifestazione di 'dissociazione' neo-progressista tra ottimismo e 'materia oscura' (e verrebbe da dire: 'male oscuro'). Da una parte si celebra il centenario della Guerra 15-18 tra 'unità' degli italiani, con conseguente autocoscenza di 'Patria', dall'altra si alimenta il 'rientro' nell'orizzonte privato e quotidiano, con sostanziale 'negazione' di tutti quei valori giacenti tra sacrificio e amor patrio. Non si riesce, in questo contorto Paese, a far convivere il camino e il bicchiere di vino con un’idea ‘serena’ di comunità. Ognuno risolve il problema per sé ma non per gli altri. Così come Olmi non si rappacifica: su ‘Cento chiodi’ rifiutava la cultura in nome di una serata con gli amici, su ‘Torneranno i prati’, come dice Veneziani, ‘meglio l’erba che l’umanità’!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 06/11/2014 - 20:03

Però, bello scherzo che ci avete fatto con questo 4x1000 nel postare i commenti!

edo1969

Ven, 07/11/2014 - 07:41

Euterpe e Patchonki anch'io scherzavo sul Molise e sugli USA.. è il contrasto Boston - Campobasso che è forte. Comunque regione bellissima: non ci abito a dire il vero ma ci vado regolarmente. Un saluto a tutti e due.

gioca

Ven, 07/11/2014 - 08:32

ma perché dovremmo intimorire chi ci vuol cacciare dall'Europa?(europa nel senso di questa congrega di profittatori, faccendieri e affamapopoli) volesse Iddio di uscirne e spedirla a quel paese. Di certo la situazione non peggiorerà, ma avremo la speranza di poter migliorare. Basta esaminare con calma come stanno le bocce ( cosa che non fa qualche altro lettore di questa rubrica, che ancora insiste su certe arretratezze dell'Italia preunitaria, dimenticando che il primo treno sul suolo italiano è partito da Napoli, e che nel 1855 la terza potenza economica europea risulterebbe il Regno delle Due Sicilie)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 07/11/2014 - 09:43

@edo 1969 - E cosa trova di bello nel Molise? Il capoluogo urbanisticamente è orribile, economicamente parassitario, in esso come forma mentale prevale il provincialismo con residui spagnoleggianti,la parte interna, tranne qualche isola di verde,è brulla,i paesini sono spopolati per immigrazione ed emigrazione,si salva solo il tratto costiero, lungo appena trenta chilometri.La gestione politico-amministrativa disastrosa.Ma per chi vuole una vita tranquilla,la microdelinquenza sinora è stata quasi assente,ma ancora per poco,è preferibile a Boston.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 07/11/2014 - 10:23

E' vero, questa restrizione riguardante i 1000 caratteri è leggermente ansiogena.

geronimo1

Ven, 07/11/2014 - 10:48

Ci ricordiamo Toto' con la patente di Iettatore DOC, che appare attualissimo....Ma cosa volete, tra pessimismo cosmico e realta' non vi e' piu' tanta differenza....

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 07/11/2014 - 14:56

Mi trovo a Boston per un breve periodo, ma chiaramente non ci vivrei mai, non mi sento a casa mia, qui non ci sono le mie radici, la mia lingua, i dialetti, il cibo, ecc. ecc. Purtroppo scrivo con sei ore di ritardo e mi sento indietro nel tempo. Un saluto ad edo1969 ed Euterpe.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 07/11/2014 - 17:40

Cara @Euterpe, cosa intendi per: 'i paesini sono spopolati per immigrazione ed emigrazione'? Perchè, se è evidente quando dici che un paese è spopolato per l'emigrazione, invece quando dici che è spopolato 'per l'immigrazione' cosa intendi? Vuoi forse dire una cosa che non vorrei sentire e che è, per me, terribile? Vuol dire che gran parte dei paesi molisani sono stati ormai abbandonati dai molisani e 'colonizzati' dagli immigrati o magari dalle prime avanguardie albioniche che, dopo la 'Tuscany', si stanno dedicando a nuovi 'territori di caccia'? Siamo colonia? Ci stanno civilizzando? E tanti apostati e traditori che aprono, di notte, le porte al nemico saranno contenti? Solo domande in questo mio post, @Euterpe, ma una sola certezza: un abbraccio, come sempre, caloroso!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 07/11/2014 - 18:18

Caro Rosario,intendevo dire che il fenomeno dello spopolamento risale già a decenni fa, per cui ci si spostava e all'estero e in regioni italiane che che offrivano possibilità lavorative.Probabilmente adesso interi paesi in cui sono rimasti solo pochi vecchi saranno occupati dagli africani. Non credo che la regione sia stata ancora scoperta dagli inglesi,e non penso che ciò avverrà, perché è regione povera, fuori dai circuiti turistici più importanti, ma cercherò di saperne di più attraverso persone che possiedono più informazioni di me.Un caro saluto.

Ritratto di balonid

balonid

Sab, 08/11/2014 - 11:02

Non mi piace questo cucù: associare le jella alla poesia di Leopardi mi pare piuttosto improprio. Poi,in base al titolo, avrei trovato più coerente un riferimento al "giocarsi la jella" di Affari tuoi (lo spettacolo di Rai 1 condotto da Insigne) che alla ricerca della patente di jellato. Sarebbe stato più divertente invitare Renzi a presentare all'Europa un meccanismo, come quello della trasmissione televisiva, secondo il quale, una volta accertato un livello di sfortuna "eccessivo", si potesse godere di un meccanismo di risarcimento. Sarebbe stata una proposta tecnica, non una sterile minaccia di malocchio.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 08/11/2014 - 12:09

Gentile fisis,le avevo tempo fa inviato un post che non è passato riguardo alla sua esortazione a dare fiducia a renzi, a lasciarlo fare.Le scrivo ora perché ho letto poco fa dell'ennesima manfrina renziana e della 'local tax', lei saprà senz'altro di che cosa si tratta.Al di là delle etichette e le lotte intestine nel suo partito(che a me sembra in realtà il 'gioco delle parti'),per ciò che riguarda i drammatici problemi che stanno distruggendo il paese la situazione resta immutata, anzi il carico fiscale aumenta,l'invasione continua, dell'Ebola non si sente più parlare,ma il pericolo esiste,i suicidi continuano, il consumo interno diminuisce in modo inarrestabile, si prospetta un aumento dell'IVA,cioè un altro duro colpo per l'economia, la scellerata adesione alla politica estera americana e dell'UE contro la Russia ha bloccato le esportazioni e la nostra agricoltura, e non solo quella,è sull'orlo del collasso, ecc. Interrompo a causa degli odiosi 1000 caratteri.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 08/11/2014 - 12:18

@ fisis - Dare tempo a renzi? Oltre quello che sembra un vaniloquio , resta inerte, non ha preso neanche quei provvedimenti urgenti che non avrebbero avuto bisogno di tempi lunghi, oltre le chiacchiere nei confronti dell'Europa non ha assunto posizione chiara e decisa, per la legge elettorale vuole piegarla a suo favore, per la riforma della giustizia ammorbidisce i provvedimenti, insomma un vero parolaio. Può darsi che io mi sbagli, lo spero vivamente, ma, se così non fosse, un altro pifferaio ci ha incantato mentre il fiume in cui annegare diventa sempre più vicino. Ma attendo da lei informazioni e considerazioni confortanti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 08/11/2014 - 12:57

@ fisis - Che dice, esultiamo? Poco fa altre buone notizie da Bologna!Scommetto che giungeranno commenti in cui si dirà che Salvini se l'è cercata, mica è uno zingaro (e basta co 'sti 'rom') che può circolare liberamente in Italia.Vorrei essere un uomo e saper usare il fucile. Censore, mi raccomando: cestinare questo post.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 08/11/2014 - 20:08

Cara @Euterpe, essere donna non è un impedimento; sai bene che, ormai, anche le donne fanno il servizio militare (uno dei miei temi 'fissi' è la fine del 'privilegio' di essere maschi): comunque se e quando vorrai usare il fucile, mi troverai come Tuo sostenitore, e, magari (come ai bei tempi del 'maschilismo'!) anche come collaboratore!