La giornata anti-ufficio inchieste

Mentre il capo degli zingari racconta di campionati farlocchi, la serie A ieri è sembrata il contrario

È la giornata anti-ufficio inchieste. Con squadre già salve che se la giocano alla morte con squadre che invece devono ancora salvarsi; con squadre già retrocesse che fermano squadre che puntano ad andare in Champions League; con squadre che non hanno altra ambizione che mostrare l'orgoglio che mettono in crisi altre candidate alla Champions.

Mentre il capo degli zingari (l'organizzazione che avrebbe truccato con l'aiuto dei calciatori decine e decine di partite negli ultimi anni) racconta di campionati farlocchi, la serie A ieri è sembrata il contrario. Prendi Parma-Napoli 2-2, un risultato che sfugge alla logica del calcio ma, soprattutto, alla logica del calcio come l'abbiamo vissuto per molto tempo, con partite di fine stagione decise molto prima di giocare (poi abbiamo scoperto che forse i giocatori ci scommettevano pure).

Il Parma retrocesso e fallito che ferma il Napoli che, dopo la sconfitta della Roma a Milano con il Milan (altra partita con risultato apparentemente illogico), poteva recuperare tre punti in chiave Champions. L'eco del calcioscommesse ha provocato un sussulto quando alla fine Higuain se l'è presa con il portiere Mirante. Perché? Cattivi pensieri scacciati dalla vittoria del Sassuolo già salvo in casa del Cesena, che solo vincendo ieri aveva le ultime minuscole chance di salvarsi. Dall'Empoli, matematicamente salvo che ha fatto impazzire la Fiorentina che insegue l'Europa League. E pure dalla vittoria difficile dell'Atalanta a Palermo. Buon segno, almeno così pare. Salvo sorprese.

Commenti

cicero08

Lun, 11/05/2015 - 16:05

non si può ancora dire: Bisogna infatti aspettare il resoconto di Rocchi su Higuain e dintorni sul campo di Parma nell'immediato dopo gara. E se non fosse fedele e ricco di particolare l'indagine dovrebbe riguardare proprio l'arbitro d'area...

marcogd

Lun, 11/05/2015 - 16:07

Interessante punto di vista, giornata anti ufficio inchieste... Eppure,seguendo il filo del mio precedente,noto le notizie che dicono che al Genoa non verrebbe data licenza UEFA...la Lazio viene messa in 9 contro un'Inter pur da operetta...il posto in caldo per una milanese c'è sempre... sarà... sissì sarà...

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 11/05/2015 - 18:00

La corruzione paventata nell'articolo scaturisce dal fatto che il calcio è cosa pubblica e quindi corruttibile. Fosse una lega, autonoma in cui si entra a consenso e si esce se cacciati a maggioranza , le cose andrebbero diversamente. Ma siamo quel che siamo, neosovietici. FIGC UEFA e FIFA sembrano membri dell'ONU. Corrotti. E anche coi proventi tv faremo la stessa fine. Date un'occhiata alle leghe americane dove girano miliardi di dollari. Anche là ci sono dei problemi ma la corruzione non è certamente il primo.