Il gip dei minori: "Gli stupratori di Rimini? Malvagi e con appetiti sessuali malsani"

Manca ancora la confessione del congolese. Minacce al suo avvocato

Roma - Le foto pubblicate sul suo profilo Facebook, curato e ben vestito, e anche i racconti di un comportamento senza sbavature da parte di chi ha avuto a che fare con lui in precedenza per qualche lavoretto o corso di formazione, raccolti dai suoi difensori, stridono con le modalità agghiaccianti degli stupri di Rimini così come emerse dai verbali delle vittime e dalle parole dei giudici che hanno convalidato i fermi di Guerlin Butungu, il congolese ventenne considerato il capobranco, e dei suoi tre complici minorenni, due fratelli marocchini e un nigeriano sedicenne.

Eppure il giudice sembra non avere dubbi sulla sua «indole malvagia e violenta», descrivendolo come un uomo «incapace di frenare-controllare malsani istinti e appetiti sessuali, del tutto insensibile al rispetto dell'altrui integrità fisica e sessuale». Tutto ciò, appunto, come si legge nell'ordinanza, «a dispetto di un modo di fare e di un aspetto apparentemente gentile ed educato, forse anche abilmente utilizzato proprio per adescare le giovani vittime». Lo stesso atteggiamento che il congolese ha tenuto durante l'udienza di convalida, quando dopo un primo tentativo di negare tutto, della serie «non c'ero e se c'ero dormivo», è stato convinto dai suoi legali, Mario Scarpa e Ilaria Perruzza, ad essere più collaborativo ed ha cominciato a fare qualche ammissione, scaricando però quasi tutto addosso agli altri tre. «Nessun segno di pentimento, né una qualche consapevolezza dell'estrema gravità delle azioni compiute», osserva il gip.

Compito dei magistrati - adesso che i quattro giovani sono in carcere e che il gip ha convalidato il fermo riconoscendo il lavoro della Procura - è quello di attribuire a ciascuno di loro specifiche responsabilità, riordinando le accuse reciproche che si rivolgono l'uno contro l'altro nel tentativo di minimizzare il proprio ruolo negli stupri. Servirà isolare il Dna dai reperti per verificare le versioni degli arrestati su chi ha abusato della giovane polacca e chi della transessuale e quella del congolese, che finora ha cercato di ritagliarsi un ruolo di secondo piano nello stupro della ragazza, mentre i complici hanno tentato di scaricare tutto su di lui, l'unico maggiorenne del gruppo.

Il magistrato vorrebbe la piena confessione di Butungu, che potrebbe arrivare a brevissimo. I suoi legali stanno lavorando in questa direzione, cercando di fargli capire che è questa la strada migliore da percorrere in attesa di un processo, un probabile rito abbreviato che non arriverà prima di qualche mese, e di una condanna inevitabile e pesante. Il gip ha dimostrato di non credere alle accuse che il congolese ha rivolto ai suoi complici: «Menzogne, anche lui partecipò attivamente e in prima persona alla violenza di gruppo». Pure il giudice minorile Anna Filocamo ha sottolineato la brutalità con cui ha agito il branco. Nel suo provvedimento ha sottolineato la «spregiudicatezza» «l'inutile cattiveria» con cui hanno agito i tre infliggendo «inutili sofferenze alle vittime» e suscitando «un allarme sociale di proporzioni rare». E nel raccontare che era il congolese a soggiogarli, i minorenni hanno mostrato «personalità gravemente inconsistenti ed incapaci di rendersi conto dell'estrema gravità delle condotte realizzate».

Intanto uno dei difensori di Butungu, l'avvocato Perruzza, ha ricevuto pesanti insulti e minacce per aver accettato la difesa dello stupratore. «La gente non capisce che un Paese civile si riconosce anche dall'ordinamento giuridico che ha», osserva il collega Scarpa.

Commenti
Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 07/09/2017 - 08:29

Ovviamente, come prevedevo, e' scattato il "soccorso rosso" a favore del compagno Butungu. GIP che lo consigliano amorevolmente di accettare il rito abbreviato per farlo uscire prima, avvocati progressisti che sgomitano per difenderlo gratis, dichiarazioni comprensive da parte di esponenti del PD... tutto secondo copione. Non sia mai che le risorse scelgano altri paesi di destinazione invece che l'Italia, con il disperato bisogno che Gentiloni e la Boldrini hanno dei loro voti.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 07/09/2017 - 08:29

sssssssss il nemico ti ascolta

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Gio, 07/09/2017 - 08:48

Mi piacerebbe chiedere all'avv. Scarpa se ritiene possa essere definito "civile" un Paese in cui un nullafacente africano è messo in condizione non solo di campare a sbafo dei contribuenti, ma ançhe di andare a zonzo compiendo marachelle tipo quelle della notte brava riminese.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 07/09/2017 - 08:53

Mi incuriosisce sapere da chi sono pagati gli Avv. Scarpa e Peruzza. Si tratta di "gratuito patrocinio" o sono stati cortesemente assunti da qualche cooperativa "sociale", dal Comune di Rimini a guida PD, o dalla Caritas?

istituto

Gio, 07/09/2017 - 08:54

Sono gli stessi appetiti di tutte le RISORSE verso le donne occidentali, un'altro dei "doni" che riceviamo da chi ci pagherà le pensioni ( si fa per dire)

tosco1

Gio, 07/09/2017 - 09:06

Occhio per occhio, dente per dente.Lo scrivono i libri sacri antichi, ma, con una interpretazione piu' estensiva, si puo' includere anche altri organi del corpo.Se poi ci aggiungiamo "non fare mai agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te" , mi pare che una lunga detenzione con qualifica di prostitute carcerarie sarebbe adeguata,opportuna, e rieducativa.

Ritratto di aleone059

aleone059

Gio, 07/09/2017 - 09:14

Intanto portare la maggiore età a 16 anni, così che si possa smettere di avere dei ragazzi di 2 metri che già dall'adolescenza fanno la vita dei trentenni ormai (sesso, droga, reati di ogni tipo, girano con microcar)senza punizioni adeguate salvandosi dietro al paravento della minore età. Poi se non hanno usato il preservativo, credo siano anche imputabili di altri reati piuttosto gravi.

il sorpasso

Gio, 07/09/2017 - 09:27

Speriamo che in galera subiscano lo stesso trattamento fatto alla donna polacca!

fedeverità

Gio, 07/09/2017 - 09:57

Scannateli vivi!

Treg

Gio, 07/09/2017 - 10:13

Lo so che tutti hanno diritto ad una difesa, ma se io fossi un avvocato non accetterei di difendere costoro.

Gion49

Gio, 07/09/2017 - 10:42

In galera insieme a questi balordi dovrebbero mandarci tutti i politici altrettanto balordi che hanno fatto invadere e insozzare il nostro paese con i soldi dei contribuenti, per giunta !

jaguar

Gio, 07/09/2017 - 10:59

La loro fortuna è che sono stati arrestati in Italia, fosse successo per esempio in qualche stato est europeo, l'appetito sessuale malsano glielo facevano passare.

Una-mattina-mi-...

Gio, 07/09/2017 - 11:14

LA GENTE CAPISCE MOLTO BENE, CARO AVVOCATO: DIFATTI I DIFENSORI DI BINGO BONGO SI DEVONO VERGOGNARE A PRESCINDERE

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 07/09/2017 - 11:23

Pilsudski: gratuito patrocinio. Come prevede la legge italiana. Nessuno può essere portato a processo senza avere un difensore. Quindi lo Stato deve provvedere. Perché se non lo fa non può processare la persona incriminata.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 07/09/2017 - 11:41

Si fa presto a dire "malsani". Si tratta di nuova sanità e nuova cultura. Il PD ci insegnerà ad accogliere queste avanguardie di civiltà in modo da non averne paura e raggiungere grandi traguardi di progresso.

Libertà75

Gio, 07/09/2017 - 12:09

pensate se il povero ragazzo polacco avesse avuto un coltellino in tasca e si fosse difeso da costoro, sicuramente persone diversamente oneste avrebbero avuto parole da spendere in difesa dei loro amici

i-taglianibravagente

Gio, 07/09/2017 - 12:29

Le madri non sono d'accordo.

Gioviale

Gio, 07/09/2017 - 12:30

A 'il sorpasso': mi sembra solo parzialmente possibile.

i-taglianibravagente

Gio, 07/09/2017 - 12:39

Jaguar...infatti in altri paesi non si sarebbero mai azzardati a fare una roba del genere. Da che paese europeo si sentono capitare cose cosi??? Io non ricordo casi simili in giro per l'europa. Noi purtroppo abbiamo avuto il fascismo che ha concesso alla DITTATURA DI SINISTRA di entrare da "liberatrice" ...e adesso siamo ridotti cosi.

piardasarda

Gio, 07/09/2017 - 13:04

PERRUZZA e SCARPA non permettetevi di dire la gente non capisce, gli italiani hanno combattuto dal dopo guerra in poi per fare dell'Italia un Paese civile anche nella difesa penale, per giungere al senso civico è necessario tempo e volontà di conquistarlo, ma le persone che stanno arrivando pretendo solo i vantaggi ma non intendono rispettare i doveri. Politici e esperti che dicono anche gli italiani delinquono meritano tutti gli insulti che gli arrivo, in ogni Paese e ogni famiglia può esserci la mela marcia, E' FISIOLOGICO, ma per questi è la norma. il vostro "anche gli italiani o la gente non capisce" è un invito a sentirsi giustificati.

i-taglianibravagente

Gio, 07/09/2017 - 13:13

"malsani" certo, cosmesi verbale moderna.....siccome il MALE e il BENE sono roba da ignoranti medioevali... "malsane abitudini"...tutto qui. In altri paesi li tratterebbero A DOVERE, ma da noi qui in italia siamo SUPERIORI ETICAMENTE ED EVOLUTI. Il MALE da noi e' fuori moda.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 07/09/2017 - 13:17

dai 14 ai 18 anni la punibilità va decisa caso per caso. basta ridefinire la fascia dai 14 ai 16, in modo che a 16 anni compiuti si sia punibili come i maggiorenni. così gli africani di due metri, quando arriveranno, diranno di avere 15 anni e la Boldrini ci crederà

Iacobellig

Gio, 07/09/2017 - 13:19

CONSEGNARLI ALLA POLIZIA POLACCA SUBITO.

dietricheckart

Gio, 07/09/2017 - 13:37

Questi non sono esseri umani ma bestie e come tali dovrebbero trattate

marco.olt

Gio, 07/09/2017 - 13:52

Adesso si soffermano sulle preferenze sessuali??!! Oh povera Italia! Processo e in pasto ai leoni..problema risolto, invece ci toccherà mantenerli per altri 60 anni

g.ringo

Gio, 07/09/2017 - 14:26

Eh, ma gli appetiti malsani non gli hanno impedito di prenderci per il didietro chiedendo e ottenendo lo status di rifugiato e di essere assunto dalla coop per favorire l'integrazione tra le due cul-ture. Peccato che lui si sia fermato solo a metà della parola cul-tura, disinteressandosi completamente della parte finale. Vai katanga vai col tango, tanto qualche giudice buonista, comprensivo con quella giusta dose di 'democraticità' insita nel suo Dna saprà considerare le tue ragioni. E poi non dormivi? E se non dormivi non ascoltavi e se ascoltavi niente sentivi e se sentivi nuddu capivi. Vero dugongo?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 07/09/2017 - 14:39

@ ilsorpasso 09:27 "Speriamo che in galera subiscano lo stesso trattamento fatto alla donna polacca!" - prospettiva decisamente INTERESSANTE, sebbene non propriamente rieducativa (al di là che le carceri italiane sono tutto meno che "rieducative", per strutture fatiscenti la Cajenna Francese era un hotel 4 stelle a confronto)...

baio57

Gio, 07/09/2017 - 15:35

Per completare l'opera, una ragazza Etiope residente a Varese ha riconosciuto dalle foto la "risorsa" che il 12 agosto tentò di violentarla ,sempre in riviera .

Pinozzo

Gio, 07/09/2017 - 15:38

Pilsudki, gli avvocati sono nominati d'ufficio e quindi pagati dallo stato, cosi' e' la legge in italia inutile prendersela con loro. Inoltre sei il solito analfabeta funzionale, leggi e non capisci cosa leggi: c'e' scritto "Il gip ha dimostrato di non credere alle accuse che il congolese ha rivolto ai suoi complici: «Menzogne, anche lui partecipò attivamente e in prima persona alla violenza di gruppo».", perche' blateri di soccorso rosso della magistratura?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/09/2017 - 15:40

omar - spero in una immediata scarcerazione? Non ti sento mai a urlare contro questi crimini efferati. Anzi, dalle tue parole sembra che tua sia favorevole. Molto ambiguo. Forse perchè fatto su cristiani?

venco

Gio, 07/09/2017 - 16:31

E' la loro cultura, ognuno deve vivere nella propria terra e nella propria cultura.

robby82

Gio, 07/09/2017 - 16:36

Questi avvocati non anno un ANIMA, complimenti difendere questi bastardi vigliacchi! (VERGOGNA) queste bastie non meritano una difesa per queste azioni la difesa non dovrebbe esserci, vorrei vedere cosa ne penserebbero se ci fossero stati i loro figli sotto le mani di questi bastardi! voglio proprio vedere se dopo avrebbero ancora il coraggio di dire che chiunque merita una difesa!!! che fine faremo noi poveri italiani senza GIUSTIZIA?????

Ritratto di ateius

ateius

Gio, 07/09/2017 - 17:37

ognuno di noi cova nel suo intimo.. "desideri malsani". ma secoli di civiltà ci hanno aiutato a relegarli nell'oscurità del nostro io.- coloro che vengono qui non hanno regole..vivono allo stato brado dei loro istinti. sperando non sopraggiunga una nuova religione che affermi che tutto ciò è normale.- come in parte già ha fatto l'islam con certe coperture di atteggiamenti da noi considerati reati alla persona.

Bellator

Gio, 07/09/2017 - 18:29

Applicando, la legge Islamica a questi si deve tagliare la testa oltre alle p..lle!!.

Mobius

Gio, 07/09/2017 - 18:46

L'ho sempre detto che, se i Paesi africani sono così arretrati, ci sarà pure qualche motivo. E uno è questo: sono, nel complesso, brutte persone, rozze, ignoranti, più dotati di bestialità che di umanità, violenti fino al sadismo, come i giudici hanno rilevato. Proprio non si capisce perchè bisogna portarli e tenerli da noi a tutti i costi; e qui "tutti i costi" non è un modo di dire. (2° invio)

nippy

Gio, 07/09/2017 - 19:54

E invece io li difenderei, se fossi un avvocato farei qualunque cosa per avere questo caso e poi con profilo basso e senza farlo percepire a nessuno farei di tutto per perdere. E poi, dopo aver perso, da sola festeggerei con immensa soddisfazione.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/09/2017 - 19:58

@Pilsudski - oggi c'è anche il "soccorso islamico". C'è un tizio facilmente individuabile, che difende d'uffcio tutti i suoi compari, soprattutto se hanno fatto le peggiori malefatte, dai terroristi agli stupratori. Non lo fa proprio direttamente, ma lo fa in modo subdolo e strisciante.

rossini

Gio, 07/09/2017 - 20:42

Facciamo un po' di conti codice alla mano. Gli stupri sono stati due (quello della ragazza polacca e quello del trans). Si tratta perciò di reato continuato per il quale il codice penale prevede la pena stabilita per il reato più grave aumentata fino a tre volte. Poiché la pena massima prevista per lo stupro di gruppo (il reato più grave, poi ci sono le lesioni, le ingiurie al fidanzato ecc.) è di 12 anni, applicando il triplo previsto per la continuazione si arriva a 36 anni. Con la riduzione di 1/3 prevista per il rito abbreviato si scende a 24 anni. Ecco, se i giudici italiani fossero veri giudici, appiopperebbero alla bestiaccia nera 24 anni di galera e non se ne parlerebbe più.

Gianmario

Gio, 07/09/2017 - 20:43

Ma spellargli la schiena a suon di sonore frustate no?!

edo1969

Gio, 07/09/2017 - 21:19

Eggo di nuovo Butungu! Uh uh! Butungu sgabbado da guerre, Butungu loddado gondro aldre sgimmie gome lui. Butungu non gaddivo, noi duddi fradelli Butungu biage donna bianga, asgolda ganzoni di bellufigu. Buuuuutungu! Uh! uh! Uh! P.S. Butungu ha ginguandadue anni, miga vendi, idaliani proprio fessi.

edo1969

Gio, 07/09/2017 - 21:22

Io Butungu, ringrazio elghid e omarelmugdar berghe' loro amigi di Butungu

Ritratto di alichino

alichino

Gio, 07/09/2017 - 22:11

Meritano il trattamento carcerario nel quale era specializzato Pasquale o'niimale (apertura del basso ventre con estrazione dei visceri ) . Speriamo bene...

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Gio, 07/09/2017 - 22:37

Concedete l'estradizione in Polonia, che saprà fare veramente giustizia!

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 07/09/2017 - 22:43

@ pinozzi: Compagno, e' ampiamente chiaro a tutti che la sinistra si stringe intorno a Butungu & soci al grido di "no pasaran!": lo si vede dalla scelta delicata delle parole usate dalle "fake News" pidiote per descrivere il caso ("ragazzi", "affidamento ad una casa di accoglienza", "famiglia disagiata" ecc.), dalla censura assoluta della stampa di regime sugli orrori compiuti (alla vittima polacca e' stato asportato addirittura l'utero a seguito delle violenze subite!), dagli sforzi della magistratura per suggerire a questi porci la via piu' facile per ridurre al minimo la pena, e ciliegina sulla torta persino il segreto sul nome delle belve islamiche, comunque facilmente reperibile con le loro foto sui siti polacchi. Voi del PD siete solo un fetido ammasso di luridume.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/09/2017 - 22:59

@Omar - abbi il coraggio di condannare almeno moralmente questi maiali tuoi amici. Altrimenti considerati complice morale di questo scempio. So già la tua risposta. Complice.

Ritratto di gangelini

gangelini

Gio, 07/09/2017 - 23:11

Basta coinvolgere gli 007 polacchi: confessione è garantita.

zebedeo

Gio, 07/09/2017 - 23:16

Ergastolo ai stupratori! Una domanda a Sallusti e a Senaldi: dire che la ragazza è stata violentata da 4 immigrati sarebbe bastato per descrivere l'orrore subito dalla povera polacca; ma allora perchè dare tutti quei dettagli pruriginosi sullo stupro? Non è che in fondo in fondo vi eccitavano tutti quei dettagli? Per di più vederli stampati sui vostri giornali? Siete malati!