Gli danno 3 giorni per decidere se restare senatore o fare il sindaco. M5S: "Gli regalano la pensione"

Il caso del senatore democratico Vincenzo Cuomo. Eletto sindaco di Portici (Napoli), a fine luglio aveva optato per la carica di primo cittadino. La Giunta per le elezioni avrebbe dovuto ratificare la scelta, ma ha preso tempo

Aspra polemica al Senato dopo la decisione della Giunta delle elezioni di concedere tre giorni al senatore del Pd Vincenzo Cuomo per decidere se svolgere il mandato di sindaco del Comune di Portici o restare a Palazzo Madama, dal momento che i due incarichi sono incompatibili. Questi tre giorni, però, secondo l'accusa del Movimento 5 Stelle, permetterà a Cuomo di ottenere il vitalizio. Gli esponenti dei 5 Stelle hanno mostrato cartelli con le scritte "Caso Cuomo vergogna", "Basta pensioni privilegiate". In Aula il clima si è infiammato e la presidente di turno, Linda Lanzillotta, ha invitato i senatori pentastellati a mettere via i cartelli.

L'accusa contro il senatore

''Cuomo - spiegano i 5 Stelle - è stato eletto sindaco di Portici tre mesi fa, a fine luglio con una lettera ha optato per la carica di primo cittadino rinunciando a quella di senatore, e oggi la Giunta avrebbe dovuto semplicemente prendere atto della sua decisione e già domani darne comunicazione all'Aula del Senato. Invece con il voto di Pd e Forza Italia, sempre solidali quando si tratti di privilegi, la Giunta ha deciso che servono altri tre giorni per decidere sulla sua incompatibilità".

"Tre giorni - proseguono i senatori M5S - per decidere di una cosa che lo stesso interessato ha già deciso? E' chiaro che con questo rinvio, falsamente motivato, la Giunta ha voluto rimandare tutto a dopo il 15 settembre, ovvero la fatidica 'data x' per far maturare a Cuomo la pensione dopo quattro anni e sei mesi in Parlamento". "Quindi Cuomo - continuano - non sarà più senatore, ma la sua pensione se la prenderà comunque. Quella della Giunta è l'ennesima dimostrazione che i partiti si sentono Casta e che collaborano in maniera solidale per garantirsi a vicenda i propri privilegi, alla faccia dei cittadini italiani''.

Commenti
Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 13/09/2017 - 19:53

Quelli del pd mi fanno schifo da sempre e non si smentiscono mai. Mi aspettavo invece un minimo di dignità da parte dei forzisti... ma evidentemente mi sono fatto delle illusioni. Indecorosi anche loro.

Mauro71

Mer, 13/09/2017 - 20:42

Per questo forza italia ha perso piu del 10% dei voti e non li riprendera' mai piu' visto quello quello che combinano in parlamento

mariod6

Mer, 13/09/2017 - 20:56

@ wilegio - quando si tratta di quattrini, e in più indebitamente percepiti, sono tutti figli della stessa mamma. Anche i M5S fanno lo stesso, erano tutti disoccupati e si sono trovati a fare gli inamovibili commensali. E chi vuole che si tiri indietro ?? lavorare è fatica.... I politici di carriera, poi, conoscono benissimo le pieghe delle leggi che si sono fatti apposta per garantirsi i privilegi.....!!!

magnum357

Mer, 13/09/2017 - 21:31

Atto completamente illegittimo !!! Necessario far ricorso al Tribunale per truffa aggravata e reiterata e abuso di potere contro terzi !!!!! Fatto gravissimo questo di dilungare un qualcosa che è già stato deciso di propria volontà, cioè di rinunciare alla carica di senatore della Repubblica, fa fede infatti la data della sua lettera !!!!!!

Tarantasio

Mer, 13/09/2017 - 21:41

ecco un' altra risorsa indaffarata...

fifaus

Mer, 13/09/2017 - 23:54

A confronto del PD i socialisti della Milano da bere sembrano dilettanti

Ritratto di luigin54

luigin54

Gio, 14/09/2017 - 07:11

Caro amico questi PARASSITI che ci governano x un pugno di soldi ucciderebbero pure Madre,Padre e Prole. Da eliminare alle prossime elezioni.