La glamour-disfida di Porto Cervo Colpi bassi tra Briatore e Cavalli

Botta e risposta tra il re del Billionaire e il fondatore del Just

Roma Ogni estate ha il suo tormentone. In questi mesi al mare abbiamo avuto il Despacito, eletto il brano più ascoltato, il moscow mule tra i cocktail più richiesti e la mania dei fenicotteri gonfiabili. Adesso arriva l'ultimo, social, cliccatissimo: la lite a colpi di mouse tra Flavio Briatore e Roberto Cavalli. I due non si sono mai amati, sono anni che si azzuffano a distanza, ma da quando lo stilista milanese è sbarcato a Porto Cervo con il suo Just Cavalli Restaurant & Club i rapporti sembrano essersi deteriorati ancora di più.

Rivalità in affari? Invidie? Vecchi rancori? Chissà. A cominciare è stato Cavalli con un post al vetriolo pubblicato il 23 agosto su Instagram e accompagnato da una vecchia foto che lo ritrae con l'imprenditore proprietario del Billionarie, il locale del jet set della Costa Smeralda. «Scusa Flavio se il Billionaire non è pieno - ha scritto - non è colpa mia. Ti prometto che la prossima settimana verrò nel tuo locale, forse la mia presenza ti sarà di aiuto. Ho aperto a Porto Cervo il Just Cavalli cafè perché mille clienti abituali del Just Cavalli Milano mi hanno chiesto di essere in Sardegna. Perché Porto Cervo invecchia....per gente vecchia come noi». Briatore ha meditato un paio di giorni la risposta più adatta e l'ha riversata sempre su Instagram, collezionando in poco tempo 8,110 like e 688 commenti: «Roberto, sono molto sorpreso che tu sia tanto a favore della Costa Smeralda, quando in passato ne sei stato sempre molto critico». Ed in effetti già nel 2008 i due avevano discusso dopo che Cavalli aveva chiuso con il Billionaire asserendo di non voler più avere a che fare «con la volgare esibizione di certi locali dove si considerano vip le starlette televisive». Sono passati molti anni, ma non l'acidità delle loro battute. «Ho qualche punto da discutere con te - ha continuato Briatore nel suo lungo post - stai affermando che hai accolto nel tuo locale a Porto Cervo 1000 ospiti da Milano. Ciò risulta un po' strano poiché inizialmente la licenza del tuo locale era per 200 persone, estesa poi a 300. Viene quindi logico affermare che quest'estate 300 milanesi sono andati al Just Cavalli e gli altri 700 sono venuti al Billionaire. Sono anche stupito che si parli di locale vuoto quando tu hai dovuto chiudere molti tuoi locali nel mondo perché sono stati un flop».

Briatore si dilunga parlando del suo legame ventennale con la Sardegna, del suo amore per questa terra e degli aiuti anche finanziari forniti alle famiglie dopo l'alluvione del 2013. Poi lancia la stoccata finale: «Dovresti sapere anche che alcuni clienti si sono lamentati per la vodka di qualità mediocre (ovviamente Cavalli) servita a forza agli ospiti del tuo locale». E il gran finale, in attesa della prossima puntata: «Non è colpa mia che sei pieno di invidia, frustrazione e rabbia: è solo la tua natura».