Governo, il costo della comunicazione è il più alto delle ultime legislature

La Comunicazione il nuovo governo è una cosa che ha preso molto seriamente, tanto che questa legislatura è quella che investe maggiormente in questo settore

I dati che sono usciti fuori dall'Espresso che ha richiesto di poter visionare le remunerazioni percepite da chi lavora nel settore Comunicazioni del governo sono spaventosi: solo l'ufficio stampa di Conte costa 662mila euro

In tutto i dipendenti dell'ufficio stampa di Conte sono 7 che hanno fatto incrementare la spesa del 25% rispetto alla scorsa legislatura di Gentiloni, che aveva investito in Comunicazioni 525mila euro. Idem per Matteo Renzi, che a inizio mandato aveva "soltanto" 4 membri nel suo staff che costavano 335mila euro. Successivamente ha assunto altri tre membri che hanno fatto schizzare questi costi alle stelle, arrivando quasi a raggiungere il governo Conte con 605mila euro di costi l'anno.

E Di Maio? Si chiama Pietro Dettori ed è il responsabile della comunicazione social del leader pentastellato. Soltanto lui costa ben 130mila euro all'anno. Poco sotto Dettori c'è Bugani, l'altra colonna portante delle comunicazioni ed entrambi molto legati a Casaleggio. Il Presidente del Consiglio percepisce per la sua carica 114mila euro, Dettori 130mila. Un po' come i 169mila euro di Casalino.

Non sono pervenuti i dati di Salvini, la comunicazione del M5s insieme a quella della Lega realizzano numeri che mettono paura. Dal 2013 la Legge sulla Trasparenza obbliga gli enti pubblici a presentare le spese dopo 3 mesi dall'insediamento. L'attuale legislazione ne ha presi 110.