Il governo più illiberale di sempre

La manifestazione popolare di sabato sarà una manifestazione per la libertà, quella della persona e della famiglia, quella politica, quella economica e sociale, quella della nostra nazione, contro il governo più illiberale e più spostato a sinistra da quando c'è la Seconda Repubblica.

Il decalogo delle minacce alla libertà è di chiara evidenza.

1 La riforma della giustizia del ministro Bonafede è contro il primo canone del diritto penale di Cesare Beccaria per cui col diritto penale noi ci togliamo un po' di libertà personale per averne di più.

2 Per il suo costrutto ambizioso e nebuloso toglie libertà economica e complica il diritto fallimentare, il contenzioso fiscale, amministrativo e commerciale.

3 Con il taglio delle sovvenzioni statali agli enti locali il governo crea le premesse dell'aumento della pressione fiscale e pseudo tariffaria, in particolare di quella patrimoniale.

4 Con le cosiddette tasse verdi e tasse etiche slegate da ogni strategia di tutela dell'ambiente, si aumentano le accise e poiché l'Iva colpisce i prezzi comprensivi di accise, si aumenta anche la pressione dell'Iva.

5 Con la manipolazione di quota 100, si va contro la libertà di andare in pensione prima, con una minor pensione.

6 Con la lotta all'uso della moneta contante si viola la libertà monetaria, che consiste nella possibilità di usare le banconote, mentre la patologia delle operazioni in nero nasce da cause perverse, in gran parte create dallo stato iper dirigista. Bisognerebbe eliminare quelle cause, non rincarare l'uso del contante. Fra queste cause, campeggiano l'iper dirigismo che ha ingessato il mercato del lavoro, con l'abrogazione della legge Biagi, il divieto ai contratti di lavoro aziendali e regionali in deroga a quelli nazionali tipizzati con i Jobs Act e poi con il dl Dignità; e l'eccesso di progressività dell'Irpef che fa fuggire il lavoro qualificato all'estero. È un grave errore bocciare la flat tax ragionevole, introdotta a tappe, che mira a ridurre il costo del lavoro dipendente qualificato, e il lavoro autonomo della piccola impresa personale.

7 Con il reddito di cittadinanza premiano il non lavoro anziché la produttività

8 Il lavoro nero e l'illegalità che generano abusi nell'uso del contate sono fomentati dalla presenza di stranieri illegali. L'estensione della concessione del reddito di cittadinanza che il governo progetta li aumenterebbe ancora

9 Con la mancata riduzione delle spese pubbliche e con il conseguente aumento sia delle tasse che del deficit per finanziare le spese correnti anziché gli investimenti si bloccano la crescita del Pil e della produttività. Esse, invece, hanno bisogno di meno tasse, meno spese correnti, più investimenti

10 Di fronte al problema dell'eccidio di curdi e al rischio di ondate di profughi

si limitano a suggerire il blocco della vendita di armi alla Turchia che ne ha già abbastanza per sterminarli, mentre urge una nuova politica della sicurezza.

Commenti

Papilla47

Lun, 14/10/2019 - 09:03

E' tutto improntato da questi falsari della libertà ed economia.

Ritratto di manasse

manasse

Lun, 14/10/2019 - 09:32

non c'è da stupirsi al governo ci sono un branco di lupi affamati a salvaguardia delle pecore italiote che si adattano a questa situazione senza reagire,negli anni cinquanta gli studenti erano sempre in fermento per Trento e Trieste adesso sono dei pecoroni inetti come tutti con questo non voglio manifestanti spaccatutto ma persone che con una bella dose di coltura si facesse sentire a nome di tutti

EliSerena

Lun, 14/10/2019 - 09:36

Cavolo solo 10 punti contr questo governo illiberale. Come siete parchi

rudyger

Lun, 14/10/2019 - 09:36

Giusto, giustissimo non vendere le armi alla Turchia. Solo alla Turchia ?La produzione delle armi è come la prostituzione. E' esistita sempre e continuerà sempre finché esiste l'uomo. La Turchia ha un contratto di acquisto per le armi ? l'Italia pagherà una penale e chi pagherà ? i cittadini italiani. Non produciamo più armi ! bene, i lavoratori di queste società diventeranno disoccupati e chi li pagherà ? Non le vende l'Italia ma ci penserà la Cina, la Francia, la Germania, tutti sottobanco con i procacciatori d'affari. Se un folle come Erdogan scatena una guerra nessuno in Europa correrà in aiuto della Siria , quella Siria che che era governata da Assad ritenuto un dittatore e si osannavano gli insorti ! E'L'Europa che ha distrutto uno Stato, Erdogan ci mette il resto.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 14/10/2019 - 10:26

dice bene! un governo che 70 anni fa imbastì una costituzione a prova di fascisti, ma non dei comunisti :-)

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 14/10/2019 - 10:36

Ci sono cose,molte cose che avete dimenticato.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Lun, 14/10/2019 - 10:55

BISOGNA SOLO SPERARE CHE LA XYLELLA SI SPOSTI DAGLI ULIVI A QUESTO GOVERNO INUTILE, INCAPACE E DANNOSO PER L'ITALIA

VittorioMar

Lun, 14/10/2019 - 11:17

...avessero : DIGNITA'...ONORE...RISPETTO per il PROPRIO NOME.potrebbero usare l'ISTITUTO delle DIMISSIONI per "MANIFESTA INCAPACITA'" POLITICA e non oltraggiare la VOLONTA' DELLA MAGGIORANZA degli ITALIANI ...ne sarebbero RICONOSCENTI...!!!...invidio il POPOLO POLACCO e lo STATO POLACCO a "DEMOCRAZIA COMPIUTA"..BEATI LORO che si sono ESPRESSI LIBERAMENTE...Gioisco per LORO ma li INVIDIO !!...Fortunati a non avere una "CARTA" ad "USUM DELPFINI"....ma saranno contenti in UE ??

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 14/10/2019 - 11:32

Caro Dott. Forte la sua analisi, come altre, per me non fa una piega: Anche a sx hanno difficoltà a comprenderla nella sua chiarezza, linearità. Questo governo, soggiogato a dictat Ue, ha perso il ben dell'intelletto proponendo per di più leggi illiberali che ledono la privacy dei cittadini per far cassa ma non tocca i grandi "evasori". Penso che la gente ne abbia stracolmi i cosidetti.. Basta vedere il p.d.c., uomo di "giurisprudenza", quanto oscilli continuamente fra propositi che poi cambia in continuazione, preoccupato per la propria cadrega. Secondo le categorie di Sciascia potrebbe al massimo aspirare a quella di ominicchio.

Ritratto di elkld

elkld

Lun, 14/10/2019 - 11:41

CONTE E’ UN GRAN CAPO DI GOVERNO! PROTEGGE L’INGRESSO DI MILIONI DI AFRICANI... BENE!

Masci gina

Lun, 14/10/2019 - 12:07

L'attuale Presidente del Consiglio unitamente al MInistro del Tesoro, si trovano di fronte ad un debito "monstre" che certamente non hanno creato loro e neanche contribuito a crearlo. Far quadrare i conti con un debito pubblico come il nostro non e' cosa semplice come non lo e' stato per i Governi di Destra a partire da quello Presieduto dal Cav. Berlusconi che aveva la maggioranza assoluta nelle due camere del Parlamento. Cosa ha fatto Berlusconi se non allargare ulteriormente la spesa pubblica? Ci ricordiamo dell'Alitalia? Ci ricordiamo del milione di lire a tutti i pensionati che doveva far ripartire i consumi? Ci ricordiamo del 61 a zero in Sicilia? Cosa ha portato queste larghe maggioranze del centro destra se non un ulteriore incremento della spesa pubblica? I detrattori dell'attuale Governo, soprattutto quelli provenienti da destra, dovrebbero solo tacere.

Masci gina

Lun, 14/10/2019 - 12:14

I destroidi italiani si riempono la bocca di liberta' che per loro ha un solo significato cioe' impunita'. Ma fatela finita con questa storia della libertà e delle manette. Solo chi ruba potrebbe, ed uso il condizionale perche' in Italia non succede nulla di tutto cio', aver paura di andare incontro a dei guai con la giustizie. La pena in italia, soprattutto nel campo fiscale, e' un optional non un evento certo per chi si macchia del reato di evasione. Quindi per favore non riempitevi piu' la bocca di liberta'. In italia si e' talmente liberi che ognuno fa il comodo suo, soprattutto i piu' furbi, a danno dei piu' deboli e indifesi.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 14/10/2019 - 12:21

Una Lezione di Francesco Forte. Leggere e memorizzare.

rudyger

Lun, 14/10/2019 - 19:07

Signora Masci , Berlusconi ci ha provato ma si ricorda lEI cosa è successo a Napoli durante il G7 o era troppo giovane ? La signora magistratura è andata all'attacco. ed ha seguitato per 25 anni e ancora seguita.

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 15/10/2019 - 19:19

mesci gina e i sinistrati dovrebbero smettere con la parola democrazia