Il governo a rischio crisi? "State zitti e sorridete". Ma Salvini: "Solo balle"

I retroscena parlano delle frizioni tra Lega e M5S. Si parla di elezioni a marzo o della volontà di Salvini di superare almeno le europee. Ma il ministro smentisce

Che Lega e M5S si ritrovino spesso a litigare su questioni di peso è ormai cosa nota. A creare frizioni ci sono la Tav, gli imprenditori, il Tap, le inchieste sul Carroccio, Hezbollah, la legittima difesa e via dicendo. Liti che a volte si combattono in seno alla maggioranza parlamentare (la fronda grillina è molto attiva) altre a livello di governo (vedi lo scontro Salvini-Trenta sul terrorismo islamico in Israele). Ecco perché nei corridoi dei Palazzi si comincia a parlare di una possibile crisi di governo prima dei "cinque anni" di alleanza governativa assicurati sia da Di Maio che dal leader della Lega.

Secondo il Corriere, durante il viaggio a Gerusalemme Salvini avrebbe inviato una parola d'ordine ai dirigenti di partito: "State zitti e sorridete". Un invito, insomma, a non rispondere agli attacchi grillini sulle perquisizioni della Gdf che hanno coinvolto la Lega nei giorni scorsi. Un'offensiva arrivata prima dai capogruppo M5S e poi dallo stesso Di Maio, che ha chiesto al collega vicepremier di non "minimizzare" l'accaduto.

Quel "state zitti e sorridete" dovrebbe permettere al governo di arrivare compatto alle elezioni europee. La Lega secondo il Corriere non vorrebbe "intestarsi una crisi" senza motivazioni politiche serie. Salvini vorrebbe arrivare con questo assetto alle Europee e poi scegliere il commissario italiano a Bruxelles, ma - scrive il quotidiano di via Solferino - da qui a giugno "un passo falso aprirebbe la strada della crisi". "In quel caso — sarebbe il pensiero del leader del Carroccio — Mattarella non ci farebbe tornare a votare". Una volta superato il voto europeo, invece, tornare al voto non sarebbe un problema. Tanto che secondo Repubblica a Palazzo Chigi la crisi non sarebbe più considerato un tabù e la Lega sarebbe tentata dal un voto a marzo.

I retroscena pubblicati questa mattina, però, hanno provocato l'immediata reazione mattutina di Salvini che smentisce categoricamente notizie sul suo partito tentato dal voto: "L'ennesima balla giornalistica - taglia corto - una bufala, non so più in che lingua dirlo. Abbiamo firmato un impegno di cinque anni e andiamo avanti cinque anni. Se qualcuno si augura il contrario, ci resterà male".

Commenti

schiacciarayban

Mer, 12/12/2018 - 10:45

Mente sapendo di mentire. Se invece non mente è ancora peggio, perchè governare in questo modo per anni sarebbe impossibile. Non si può litigare su tutto tutti i giorni, infatti l'Italia è totalemnete ferma da 6 mesi.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 12/12/2018 - 11:34

Fosse solo ora che i soliti giornali bolliti raccontano dissidi e quant'altro per ristabilire il precedente status quo. Più gufano, secondo me, e più questo governo andrà avanti, specie se porterà a termine quanto firmato nel contratto. Mi fa sorridere la7 che, con il comandante in capo Floris, coadiuvato da Giannini, sparacchia il solito menu trito e ritrito. Rete4 s'è un pò calmata anche se Barbara è sempre indisponente e di parte. Non è facile governare un paese con 60milioni di politici, allenatori etc., però chi ora è al governo ha il dovere di farlo in ogni modo, visto che la legislatiura dura 5 anni e non meno come molti vorrebbero che fosse. Non ho votato questo governo che però, finchè avrà la maggioranza, dovrà governare, piaccia o meno ai salvindimaiofobi.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 12/12/2018 - 11:36

Fosse solo ora che i soliti giornali bolliti raccontano dissidi e quant'altro per ristabilire il precedente status quo. Più gufano, secondo me, più questo governo andrà avanti, specie se porterà a termine quanto firmato nel contratto. Mi fa sorridere la7 che, con il comandante in capo Floris, coadiuvato da Giannini, sparacchia il solito menu trito e ritrito. Rete4 s'è un pò calmata anche se Barbara è sempre indisponente e di parte. Non è facile governare un paese con 60milioni di politici, allenatori etc., però chi ora è al governo ha il dovere di farlo in ogni modo, visto che la legislatiura dura 5 anni e non meno come molti vorrebbero che fosse. Non ho votato questo governo che però, finchè avrà la maggioranza, dovrà governare, piaccia o meno ai salvindimaiofobi.

Duka

Mer, 12/12/2018 - 12:01

MA QUESTO MEGALOMANE SI RENDE CONTO D'ESSERE PASSATO DALLA PARTE DEI TRUFFATORI DI MESTIERE ???

Sabino GALLO

Mer, 12/12/2018 - 12:03

5 anni e "....ci sono la Tav, gli imprenditori, il Tap, le inchieste sul Carroccio, Hezbollah, la legittima difesa e via dicendo" !

OttavioM.

Mer, 12/12/2018 - 12:16

Questo governo può piacere o meno,ma a prescindere se si sono dati un contratto e delle regole,tutti le devono rispettare,secondo me Salvini non sta rispettando le regole,ogni giorno crea una polemica nuova,un giorno è la tav,un altro le parole in libertà in Israele,un altro ancora fa polemica sui vaccini,poi vuole fare un giorno il ministro degli esteri,un altro quello del lavoro,poi il ministro della giustizia,ecc. così crea tensione nel governo e il paese ne risente.Se vuole andare a votare lo deve dire chiaramente e assumersi la responsabilità difronte al paese.Ormai mi ricorda sempre di più l'altro Matteo,Renzi.

OttavioM.

Mer, 12/12/2018 - 12:17

Questo governo può piacere o meno,ma a prescindere se si sono dati un contratto e delle regole,tutti le devono rispettare,secondo me Salvini non sta rispettando le regole,ogni giorno crea una polemica nuova,un giorno è la tav,un altro le parole in libertà in Israele,un altro ancora fa polemica sui vaccini,poi vuole fare un giorno il ministro degli esteri,un altro quello del lavoro,poi il ministro della giustizia,ecc. così crea tensione nel governo e il paese ne risente.Se vuole andare a votare lo deve dire chiaramente e assumersi la responsabilità difronte al paese.Ormai mi ricorda sempre di più l'altro Matteo,Renzi.

OttavioM.

Mer, 12/12/2018 - 12:17

Questo governo può piacere o meno,ma a prescindere se si sono dati un contratto e delle regole,tutti le devono rispettare,secondo me Salvini non sta rispettando le regole,ogni giorno crea una polemica nuova,un giorno è la tav,un altro le parole in libertà in Israele,un altro ancora fa polemica sui vaccini,poi vuole fare un giorno il ministro degli esteri,un altro quello del lavoro,poi il ministro della giustizia,ecc. così crea tensione nel governo e il paese ne risente.Se vuole andare a votare lo deve dire chiaramente e assumersi la responsabilità difronte al paese.Ormai mi ricorda sempre di più l'altro Matteo,Renzi.