La grande tentazione dei grillini: sfiducia per candidare la Lombardi

L'idea di far cadere il primo cittadino e votare con le Politiche

Roberta Lombardi, del Movimento 5 Stelle

Roma - «Ora sono tutti addosso a me, ma un anno fa, quando si decise di puntare su Raffaele Marra c'era pure il direttorio a dir la sua», sbotta Virginia Raggi e ringhia e prova a uscire dall'angolo senza capire di chi ancora si può fidare. Perché in casa già pensano al dopo-Virginia e a una nuova candidata sindaca, Roberta Lombardi. Così Roma è una raggiera di guai e di problemi aggirati, mai risolti. Ma i vizi non sono solo nella Capitale, da Palermo arriva la conferma del rinvio a giudizio di 14 esponenti pentastellati, tre deputati nazionali, due deputati regionali ex M5s e 10 attivisti coinvolti nell'inchiesta sulle firme false apposte per la presentazione delle liste alle comunali del 2012.

Il sistema Cinque Stelle si sgretola e crolla sotto i colpi dell'inchiesta che porterà in aula anche Virginia Raggi. E la conferma che tutto ormai è allo sbando sta nell'addio di Massino Colomban, assessore alla Partecipate. «Aveva detto subito che a giugno avrebbe lasciato: dunque andrà via tre mesi dopo», ricordano gli uomini che a Roma sono più vicini a Casaleggio e che hanno in Colomban un punto di riferimento. Puntualizzano, ma sanno anche loro che l'assessore è stufo del carrozzone, che ormai il clima è quello della smobilitazione. E poi la giunta è un cantiere aperto, ormai da un anno. Ora, per esempio, si vorrebbero scorporare i Lavori Pubblici dall'Urbanistica. Ma ai Lavori Pubblici serve un'assessora e non si trova il candidato giusto. Una donna, «perché lo statuto di Roma Capitale impone parità tra uomini e donne nei componenti della giunta, così si votò con Marino sindaco», dicono i grillini che provano a scaricare sulla passata amministrazione pure le colpe del loro immobilismo.

Davide Casaleggio, sceso a Roma per capire che stava accadendo, è risalito a Milano sconsolato. Troppe spine sono entrare in profondità nella pelle del Movimento, scatenando un'infezione a livello nazionale. E c'è una spina impossibile da rimuovere: i colloqui tra Raggi e Raffale Marra ormai dimostrano quanto il MoVimento fosse condizionato nelle scelte dal dirigente comunale poi finito in manette. È un così fan tutti impossibile da giustificare per i «giacobini» di Grillo. Ed è un tutti-contro-tutti e questo che rende sempre più labile il sostegno che Grillo e Casaleggio offrono a Raggi. Ormai il traguardo dei cinque anni d'amministrazione è irraggiungibile. «Si eleggerà il nuovo sindaco contemporaneamente con le Politiche, come nel 2008», ipotizza la parte più politica del MoVimento, quella che fa capo a Marcello De Vito. Già si agitano gli antagonisti interni e la più lesta a muoversi è stata Roberta Lombardi, deputata romana, grande sconfitta nel primo giro di giostra per il Campidoglio. «Io insultata da Marra nelle intercettazioni? È una medaglia al valore», scrive Lombardi, iniziando così l'operazione politica che la vorrebbe al posto di Virginia Raggi. Certo, si dimentica di dire che Marra, nell'ottobre scorso, sostenne pure: «Lombardi voleva che collaborassi con lei, me lo disse De Vito». Per poi aggiungere che dopo fu «la più bastarda di tutte». Dopo, appunto. La politica ha i suoi tempi. E un comico diventato leader sa quanto siano importanti.

Commenti

un_infiltrato

Sab, 24/06/2017 - 08:31

Beh sì, diggiàmolo, una buona idea: dalla padella nella brace!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 24/06/2017 - 08:43

Non penso cambierà molto. Forse è il sistema "romano" che non funziona. Azzerare apparati e funzionari, molti dei quali inutili e dannosi.

VittorioMar

Sab, 24/06/2017 - 09:20

....SAREBBE L'ERRORE FATALE!!...E LA LORO DISINTEGRAZIONE ..!!

ampar

Sab, 24/06/2017 - 10:38

nartra de bona! ahahah

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 24/06/2017 - 11:29

Via una cog..... avanti con una belina! Che sfrenata fantasia erotica!Comincio a pensare che il regista occulto non sia Beppe. Bensì Silvio.

Cesare46

Sab, 24/06/2017 - 11:32

Avanti un'altra incapace. Non conosco un grillettino che si sia distinto per capacità. Come disse un "vecchio" i grillettini sono una massa di senza arte ne parte, nulla facenti disoccupati che si sono scannati e si scanneranno per lo stipendio da magna magna.

Cesare46

Sab, 24/06/2017 - 11:46

A parte la signora megalomane, antipatica e nullafacente. Ma come per i governanti è inutile cambiare le facce in primo piano. A comandare e fare le tresche sono sempre quelli nascosti negli uffici. Sono i magna magna che stanno nascosti che devono essere cambiati, come in amerika. Nuovo presidente, tutti nuovi anche nelle stanze dietro. UN ESEMPIO. Ricordate un ex sindacalista (scarso) Giorgio Benvenuto ? Lo hanno messo "Segretario Generale del Ministero dell'economia e delle finanze" per molto tempo. Quindi è inutile cambiare le facciate se dietro ci sono sempre i complottatori incapaci.

Ritratto di CADAQUES

Anonimo (non verificato)

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 24/06/2017 - 12:38

Dalla faccia si vede che è persona umile e di rara intelligenza !!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 24/06/2017 - 12:54

Questa non è buona ne fritta, ne fritta ne in nessun altro modo; maestrina da evitare

pasquinomaicontento

Sab, 24/06/2017 - 13:01

Nun sanno fà gnente tutt'e due,ma armeno la mora è più carina...

agosvac

Sab, 24/06/2017 - 14:10

Ottima idea dei grillotti: si sfiducia la raggi, eletta , forse in virtù del suo bel faccino, per candidare l'oca giuliva, altrimenti detta signora lombardi!!! Peccato che la lombardi non ha neanche un bel faccino oltre a non capire niente di niente di politica e di amministrazione!!!

titina

Sab, 24/06/2017 - 14:56

ne mettono una con le stesse competenze ( nulle), che cambia? Questa è anche antipatica oltre che racchia.

cameo44

Sab, 24/06/2017 - 15:27

Dalla Padella alla Brace almeno la Raggi non è volgare come la Lombardi

sordo

Sab, 24/06/2017 - 16:33

Il problema è che tutti i 5 stelle sono senza spina dorsale.Hai mandato uno capace a Roma (Colomban) devi dargli carta bianca, quelli eletti devono ubbidire in silenzio, ratificare quello che Colomban decide.Se non gli sta bene tutti a casa.

hellas

Sab, 24/06/2017 - 16:54

La Lombardi è personaggio di tale antipatia da risultare indigesta persino ai suoi colleghi Grillini, quando era capogruppo....veramente indisponente e arrogante, Comunque Virginia Raggi è stata eletta, votata dai cittadini romani, faccia il sindaco finché è sostenuta da una maggioranza.... Se i Grillini vogliono farla fuori si assumano la responsabilità, e facciano pure la figura dei vecchi democristiani pugnalatori.... Non dicano che non potevano prevedere l'incapacità e inesperienza del sindaco, era tutto molto evidente fin dall'inizio....

INGVDI

Sab, 24/06/2017 - 17:13

Se si conoscono si evitano. Grillini e becero movimento.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 24/06/2017 - 18:22

Il Movimento 5 Stelle, in Italia é il figlio debosciato di una Sinistra e una Destra cresciute nella insaziabile sete di potere, nella menzogna, nel settarismo prepotente della imbecillitá, nell´autoritarismo della monnezza ... In questa Italia vigliacca e ignorante la musica sembra che cambi ma é sempre la stessa: a trionfare é sempre e solo la perversione della umiliazione della Veritá ... (Pero molto peggio che i falsi comunisti di cui si parla sono i vigliacchi e veri fascisti di questo giornalino da cesso, criticano solo perché vorrebbero essere loro a dirigere la mangiatoia, i sudici solo sanno umiliare e censurare la Veritá)