"Ho comprato 4 voli, ora rischio di restare a terra"

La nostra giornalista racconta l'incubo sulla tratta Milano-Palermo: "Lasciati nell'incertezza"

«Al momento». Sta in queste due inquietanti paroline la spada di Damocle che incombe sulla mia estate. Sulla mia vacanza al mare nella mia città d'origine, Palermo, che poi è anche familiari, amici, affetti. Sulla mia possibilità di trovare alternative last minute nel caso in cui i miei voli estivi spariscano. Anche perché il problema Alitalia, che «al momento» vola, ma poi boh, chissà, riguarda sì me, ma riguarda altre migliaia di passeggeri come me che hanno già i biglietti prenotati da tempo, che all'ultimo momento per andare in Sicilia d'estate da Milano non trovi nulla, salvo pagare un volo per Palermo quanto uno per Tokyo. E figurati cosa trovi nel caso in cui Alitalia resti a terra e centinaia di malcapitati si mettano a cercare alternative. Che poi, quali alternative? Mica è come scegliere tra il Frecciarossa e Italo, non è che tra Milano e Palermo ci sia tanto da scegliere, i voli sono quelli e se spariscono gli aerei di Alitalia sono troppo pochi per coprire la domanda aggiuntiva.

Ne ho quattro, di biglietti. Quattro biglietti Alitalia di andata e ritorno, tra maggio e settembre, che ora non so che fine faranno. E l'incertezza, confesso, mi inquieta un po'. Sul sito della compagnia zero indicazioni, idem sui social. Ho anche chiamato il call center, sperando in una rassicurazione: «Signora al momento nessuna variazione dei voli». «Al momento», appunto. E tra due mesi? «Non so che dirle, non abbiamo indicazioni, aggiorniamoci quando deve partire». E poveretta anche lei, l'operatrice, cosa poteva dirmi?

Volo sempre Alitalia per andare a Palermo, causa monopolio. Alitalia, infatti, è l'unica compagnia aerea che vola da Linate su Palermo. Ergo, se ho tempi stretti come spesso accade, più che una scelta per me Alitalia è un obbligo. Un obbligo che ora rischio di pagare carissimo. E non è nemmeno il prezzo sborsato per quei quattro biglietti - non proprio una bazzecola, quasi 700 euro - la mia principale preoccupazione, se i voli dovessero saltare il rimborso arriverà. Il vero problema è questo limbo di incertezza. Dopo la vittoria del «no» la preoccupazione è tutta per il futuro dei dipendenti. Ma a noi malcapitati utenti Alitalia che abbiamo in tasca biglietti che potrebbero diventare carta straccia pensa qualcuno? Chi ha una risposta, please, batta un colpo.

Commenti
Ritratto di Beppe58

Beppe58

Mer, 26/04/2017 - 08:25

Piloti e personale strapagati, prezzi alle stelle, decine di salvataggi inutili, maleducazione, mancanza di rispetto nei confronti dei viaggiatori, superbia, arroganza, privilegi di casta. In una parola, Alitalia.

Lemminkainen

Mer, 26/04/2017 - 08:30

Personalmente, mai e poi mai avrei comprato quattro biglietti per voli Alitalia. Non tanto per il rischio che svaniscano nell´etere ma soprattutto alla luce di tante alternative di gran lunga migliori. É semplicemente come comprare una FIAT...

umberto nordio

Mer, 26/04/2017 - 08:47

Un solo consiglio: cambia compagnia!

c'eraunavoltal'Uomo

Mer, 26/04/2017 - 09:06

Gentile signora,io, (o per meglio dire la mia compagna), che lavora all'Estero ed ha pianificato ed acquistato biglietti di andata e ritorno per le agognate vacanze in patria, ci troviamo nella stessa situazione: gli italiani sono in grado, nonostante siano famosi solo per la fantasia e la creatività che spesso ci salvano, di pianificare la loro vita,i loro governanti assolutamente no. Purtroppo in quel che rimane di un Paese, dove si vive ( meglio dire si vegeta) alla giornata, ci si può aspettare di tutto o di niente...la saluto

audionova

Mer, 26/04/2017 - 09:15

700 euro,gli italiani hanno perso di piu' grazie a silvio che l'ha voluta mantenere italiana e l'ha data ai capitani coraggiosi.coraggiosi sono gli italiani che gli hanno dato il voto a lor signori.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 26/04/2017 - 09:19

Male acquistare in anticipo i biglietti di una compagnia decotta; peggio fidarsi del loro call center(parlo per esperienza personale)

beppechi

Mer, 26/04/2017 - 09:45

se Alitalia è l'unica che vola da Linate su Palermo fatti una domanda e datti una risposta. Forse è l'unica disposta a farlo perdendo soldi? Su Milano Reggio Calabria l'azienda perde 6 milioni l'anno. Poi si vede come va a finire

libertyfighter2

Mer, 26/04/2017 - 10:05

QUATTRO BIGLIETTI ALITALIA? E vuoi pure essere giustificata? Peggio potevi solo fidarti della guardia di finanza.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 26/04/2017 - 10:12

ADDIO!!! andate in pensione, e se vi ricorderete dei clienti che non li avete serviti come si doveva, pentitevi ora :)

cgf

Mer, 26/04/2017 - 10:13

Certo, Certo... da Linate ti sposti a Bergamo o Malpensa et voilà, problema risolto. Altrimenti alla... vecchia, il caro buon vecchio treno, soluzione che per chi deve andare a Buenos Aires, tanto per fare un esempio, non trova tariffe così CONVENIENTI come per un Linate/Palermo, tanto meno un treno.

venco

Mer, 26/04/2017 - 10:19

Sicuramente i posti gratuiti per i dipendenti e loro parenti sono sempre disponibili.

Ritratto di llull

llull

Mer, 26/04/2017 - 10:20

@Lemminkainen: ma hai letto l'articolo? Pare proprio di no, altrimenti non avresti fatto un tale commento. Da e per le isole c'è una specie di monopolio (la cosiddetta "continuità territoriale) e tutti i voli sono ad appannaggio del vettore che ha vinto la gara. In pratica, le TUE "alternative" semplicemente non ci sono.

Lemminkainen

Mer, 26/04/2017 - 10:46

@llull: ho cercato 30 secondi e ho giá trovato voli con l´Easyjet, andata e ritorno per 224,48 €.

tormalinaner

Mer, 26/04/2017 - 11:57

I dipendenti Alitalia continuano ad essere dei privilegiati, due anni di cassa integrazione , pazzesco! Con tutti i soldi che ci hanno rubato dalle nostre tasche non dovrebbero ricevere un giorno di cassa integrazione per rispetto agli altri lavoratori, quelli veri che lavorano!

tormalinaner

Mer, 26/04/2017 - 11:58

Bravi, continuate a volare Alitalia e adesso ve lo meritate. Io ho smesso anni fa per non mantenere dei dipendenti privilegiati e nullafacenti.

Ritratto di llull

llull

Mer, 26/04/2017 - 13:13

@@Lemminkainen: lo vedi? Hai trovato tu stesso la risposta e cioè che EJ non la possiamo considerare un'alternativa!!! La cosiddetta "continuità territoriale" con le isole garantisce non soltanto un collegamento CERTO (da Alghero a volte i voli hanno viaggiato quasi vuoti, dubito che EJ faccia altrettanto) ma soprattutto a prezzi civili. Chi vive nella penisola (ciò che noi isolani chiamiamo "continente") per spostarsi può scegliere tra treno, automobile, autobus ma anche l'autostop) mentre chi deve attraversare il mare è soggetto ad un onere economico non indifferente. Per questo la "continuità territoriale" è soggetta agli "oneri di servizio" dove anche lo Stato ha il suo ruolo.

Lemminkainen

Mer, 26/04/2017 - 13:56

@llull: scusami, ma non riesco a capire perché Easyjet non costituisca un´alternativa. Lo stesso volo con alitalia costa 600 €. Mi sembra che Easyjet sia decisamente meglio, o mi manca qualche informazione?

Ritratto di llull

llull

Mer, 26/04/2017 - 17:03

@Lemminkainen: perché i residenti nelle isole grazie alla "continuità territoriale" usufruiscono di prezzi calmierati. Le compagnie che vincitrici dell'appalto (Alitalia in questo caso) hanno degli obblighi (oneri di servizio) che garantiscono orari e prezzi CERTI. A volte con EJ puoi anche trovare dei prezzi molto bassi (dell'ordine di una trentina di € a tratta) ma a volte li trovi altissimi. E poi, EJ non vola da Linate bensì da Malpensa che per un turista può non essere un problema ma per altre categorie di viaggiatori, sì. saluti.