Via i controllori, sui bus arrivano i vigilantes

Ecco le novità contenute nel ddl di riforma del trasporto pubblico locale allo studio di Delrio

D'ora in poi a non pagare il biglietto del bus non rischiate solo una multa, ma addirittura di essere segnalati al Fisco.

Lo stabilice la bozza finale di riforma del trasporto pubblico locale che sarà a giorni sul tavolo del Consiglio dei ministri e che prevede, tra l'altro, l'utilizzo di guardie giurate e vigilantes (anche di società private) al posto dei controllori.

Come riporta il Corriere, infatti, nella relazione di accompagnamento del disegno di legge si precisa la volontà di "potenziare gli strumenti per la lotta all’evasione tariffaria (si parla di 450 milioni di mancati ricavi a livello nazionale) attribuendo maggiori poteri ai verificatori", specificando poi che "le attività di accertamento dei titoli di viaggio" potranno essere svolta anche da "personale esterno alle aziende di trasporto, da guardie giurate o da personale con la stessa qualifica appartenente a istituti di vigilanza privata" e che il ministero dell’Interno metterà a disposizione "agenti ed ufficiali con qualifica di polizia giudiziaria a supporto degli agenti accertatori" a carico dell’ente richiedente e per non più di 36 mesi.

Inoltre, stando sempre alle indiscrezioni, le telecamere di sicurezza installate a bordo dei veicoli e sulle banchine potranno essere usate per identificare evasori e trasgressori. Che è nulla in confronto alla possibilità da parte dei gestori del servizio di trasporto pubblico di accedere alle banche dati della Agenzia delle entrate Siatel, che consente di avere informazioni anagrafiche e tributarie sui cittadini. Insomma, la possibilità di segnalare al Grande Fratello fiscale chi non paga il biglietto.

Commenti

Luigi Fassone

Gio, 16/04/2015 - 13:31

E' così che si va a finire (aumentare le spese per le comunità) quando chi utilizza i mezzi di trasporto non vuole pagere il giusto. Cominciò,secoli fa,quando per non fare entrare in casa chi non doveva entrarci inventarono le serrature (a pagamento,e quella fu una delle prime tasse).

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 16/04/2015 - 14:26

ma tutta questa messa in scena vale anche per gli africani clandestini e zingari???o solo per gli italiani???

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 16/04/2015 - 15:14

Ah sì? E la feccia multietnica e nomade che infesta a sbafo i mezzi pubblici, treni compresi, a chi la segnaliamo? Alla Boldrini?

Mechwarrior

Gio, 16/04/2015 - 15:18

prevedo aumento del biglietto per coprire le spese e chiaramente alle categorie citate da Mr Giangol verra' dato un abbonamento gratuito pagato da noi fessi italioti

NickByte

Gio, 16/04/2015 - 15:26

ma poi questi "vigilantes" quando gli immigrati gli sputano in faccia, possono anche reagire bastonandoli o devono stare zitti ?? perchè è questo che succede oggi a bordo dei treni ... e i controllori sono Pubblici Ufficiali nel'esercizio delle loro funzioni .... secondo voi se un immigrato sputa addosso ad un controllore riceve la stessa punizione che riceverei io se sputo addosso ad un giudice o ad un politico ? inutile fare le leggi se non si danno poteri "americani" ai poliziotti. Cosi adesso abbiamo 450 milioni di mancate entrate, poi avremmo altri 450 milioni di nuove spese per i nuovi dipendenti "inutili". Complimenti al nuovo ministro e ai suoi votanti.

linoalo1

Gio, 16/04/2015 - 15:27

Se così fosse,si fa un bel passo indietro!Ossia si torna agli anni in cui c'era il Controllore!Questa volta,però,per ovvie ragioni,il Controllore sarà armato!

giorgiandr

Gio, 16/04/2015 - 15:40

furbissimo !!! Si, dai, segnaliamo all'Agenzia delle Entrate tutti i clandestini, zingari et similia, così gli facciamo un bell'accertamento fiscale !!!!

ORCHIDEABLU

Gio, 16/04/2015 - 15:49

HO CAPITO ANDIAMO TUTTI IN BICICLETTA COME IN CINA,MA PRIMA CHIUDETE AL TRAFFICO AUTOMOBILISTICO E TRAMVIARIO.

Maria Rosa

Gio, 16/04/2015 - 15:59

Facciamo come fanno gli extra comunitari. Dichiariamo di non avere con noi un documento di riconoscimento!!!!!!!

ORCHIDEABLU

Gio, 16/04/2015 - 16:43

X MARIA ROSA COSI' TI PORTANO IN QUESTURA SUBITO.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 16/04/2015 - 17:02

Mah, dubito che si stia imboccando la strada migliore per far sì che tutti paghino il biglietto. Infatti così si rischia solo di aumentare le spese dei controlli, non adeguatamente compensate dalle multe e dalla deterrenza a viaggiare senza titolo. In altri Paesi, sui treni il problema lo hanno risolto semplicemente inserendo i tornelli alla salita: chi è senza biglietto non può "timbrare" e non riesce nemmeno a salire. Di un meccanismo simile si potrebbero dotare anche gli autobus e i treni delle metropolitane. Non è che il sistema attuale viene preferito per lasciare che immigrati e zingari continuino indisturbati a viaggiare gratis?

gigetto50

Gio, 16/04/2015 - 17:04

...se attuato (dubito) il decreto come al solito penalizzara' solo gli italiani portoghesi....voglio vedere il segnalare al fisco o altro i vari ROM ed extracomunitari clandestini e/o "profughi"...

Zizzigo

Gio, 16/04/2015 - 17:07

Com'era bello e comodo e semplice e corretto il trasporto pubblico, quando c'era il bigliettaio... l'UCAS (ufficio complicazione affari semplici) è arrivato al governo sinistro.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 16/04/2015 - 17:40

Si, si, gli segnalano i nomadi, e la feccia che gira per le nostre città senza documenti e fissa dimora. Intanto aumenteranno i costi pagati dagli dirti italiani.

MEFEL68

Gio, 16/04/2015 - 17:40

Tranquilli, questi provvedimenti valgono solo per gli italiani. perchè dico questo? Tempo fa stavo sull'autobus; su questa vettura c'erano due zingare(o diversamente civili) e tre bambini di circa 8-10 anni. Chiasso, schiamazzi, mangiavano e bevevano. Finita una lattina di birra, l'hanno gettata dal finestrino sfiorando un'auto. Ho fatto presente al conducente il fastidio che queste provocavano e la risposta che ho ricevuto è questa:" NON POSSO FARCI NULLA. ABBIAMO L'ORDINE DI CHIUDERE UN OCCHIO". Giuro che è vero.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 16/04/2015 - 17:41

Si, si, gli segnalano i nomadi, e la feccia che gira per le nostre città senza documenti e fissa dimora. Intanto aumenteranno i costi pagati dagli idioti italiani.

NON RASSEGNATO

Gio, 16/04/2015 - 17:51

Sai quanto se ne sbattono i cari ospiti e gli zingari

Gianni Cinarelli

Gio, 16/04/2015 - 18:00

A Stoccarda si sale sul bus esclusivamente dalla porta anteriore previo controllo/incasso da parte del conducente... A roma si racconta il seguente accaduto: nel solenzio si sente improvvisamente il singolare scatto dell'obliteratrice e l'autista meravigliato e un pò preoccupato chiedersi" Che caxxo è stò rumore?"

ABC1935

Gio, 16/04/2015 - 18:40

Con questa nuova norma , saranno mazzi amari per gli Zingari ! Finalmente ! Era ora !!!!!!!!!!

ectario

Gio, 16/04/2015 - 18:42

Ma fare come si usa all'estero, che si entra davanti, si passa la tessera o si paga al guidatore, no? A cosa serve il controllore se la persona beccata è un clandestino (8 su 10), un Rom o roba varia: che gli fai la multa? penose soluzioni per non risolvere nulla. Solo a Roma 9 su 10 non pagano (e di questi 8 sono extracomunitari, rom o romeni), pari ad oltre 150 milioni di euro anno. Dove regna il comunista regna la rogna.

Blueray

Gio, 16/04/2015 - 19:20

Cosa c'entra il Fisco col biglietto del bus? La banca dati più completa è l'anagrafe nazionale, non certo quella dei soggetti fiscali che non comprende tutti quelli che non pagano imposte!

pier47

Gio, 16/04/2015 - 19:23

buonasera ai dementi,andate a Londra e così vedete come sono organizzati lì,sia per i bus,metro e treni,pagano tutti!

italioti

Mar, 09/02/2016 - 20:36

Mi dispiace signori... e signore... ma il prolema dell' italia sono proprio gli italiani in primis... inutile che piangete sempre e poi siete cosi egoisti e invidiosi... di tutto... l' ignoranza dilaga ... e sara sempre peggio in italia... che fondamenta ha il nostro sistema ? un gruppo di furbetti che si sono fatti strada usando stratagemmi e leccando o svendendosi ?.... e poi restate stupiti se succedono certe cose in italia ? ma siete ancora contenti di viverci ? non credo molto... forse chi non si rende conto della situazione... questa dei vigilantes è una mossa soprattutto economica... loro sanno benissimo cio che fanno... sai.. a te che leggi... voglio dirti una cosa... quando cìè qualcosa che non ti torna nella vita vuol dire che dietro c'è una truffa o cmq un rendiconto ... salutatemi il caro sindaco... a presto !