I grillini fanno l'en plein Indagati tutti i sindaci

La Appendino si affianca alla Raggi e Nogarin: è la fine delle icone del nuovismo

Belli, giovani e indagati. Le icone si sono consumate in fretta. Livorno. Roma. Torino. Mancava giusto Chiara Appendino nella compagnia di giro dei sindaci grillini finiti sotto inchiesta. La lacuna è stata colmata: strike. Appendino spegne la prima candelina alla guida del Comune di Torino con l'iscrizione nel registro degli indagati per gli incidenti del 3 giugno: 1526 feriti, un morto, la povera Erika Pioletti schiacciata contro un portone nella calca indescrivibile, una figuraccia internazionale. Superficialità, dilettantismo, la speranza nella buona stella del sindaco a cinque stelle. Mancavano le vie di fuga, mancavano gli accorgimenti necessari per gestire una serata particolare, mancava tutto in piazza San Carlo, il salotto deturpato. È un tonfo di credibilità per la ragazza bene della Torino bene, ora assediata dalla magistratura. Il procuratore di Torino Armando Spataro ha detto che per ora non la interrogherà. Ma l'assedio resta. Esattamente come èer i suoi celebrati colleghi.

Filippo Nogarin, classe 1970, ingegnere aerospaziale, espugna il municipio nel giugno del 2014. La Livorno di Nogarin diventa come la Parma di Pizzarotti, caparra del Paese che sarà. E poi ci sono le suggestioni della storia: qui nacque l'odiato Partito comunista che ha messo radici ovunque e occupato tutti gli spazi possibili. Ora quella dittatura morbida è finita. Il problema è che far bene non è facile anche se ci si muove con le migliori intenzioni. Nogarin inciampa nel buco della Municipalizzata che assicura la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti: la Aamps. I guai li ha combinati in gran parte la giunta precedente, ma l'ingegnere, nel tentativo di mettere mano al disastro, si sporca le mani. Lo indagano per bancarotta fraudolenta, poi Il Tirreno scopre che il menu è molto più ricco: ci sono anche il falso in bilancio e l'abuso d'ufficio. Sull'abuso lui fa fuoco e fiamme, nega sdegnato e il blog di Beppe Grillo comincia addirittura un bombardamento sui livornesi per boicottare il giornale Pinocchio. Bugiardo e inaffidabile.

Passano i mesi e a ottobre scorso, salta fuori che il tanto bistrattato Tirreno non era al centro di un fantomatico complotto ma ci aveva visto giusto. Intanto Nogarin precipita come un meteorite in una classifica sul gradimenti dei sindaci commissionata dal Sole 24 ore a Ipr: era ad un già bassissimo settantasettesimo posto, si ritrova, ad un secondo rilevamento, novantaquattresimo in una classifica desolante.

Nulla al confronto di Virginia Raggi, la giovane avvocatessa alla guida a Roma di una giunta che per mesi ha perso pezzi, assessori, dirigenti come un'auto dopo il crash. Una situazione penosa, dopo le ovazioni dei media internazionali al suo insediamento. Ma i balbettii non bastano. Ecco anche le ombre sul piano della tanto sbandierata trasparenza: Raffaele Marra, uno degli uomini chiave dell'establishment, anzi per molti osservatori una sorta di sindaco ombra, viene arrestato per corruzione. È una mazzata per l'immagine della metropoli che vorrebbe cambiare. E c'entra ancora Marra con due nomine controverse che rischiano ora di travolgere il sindaco: quella del fratello, Renato Marra, e l'altra di Salvatore Romeo. Una vicenda opaca in cui la Raggi è a un passo dalla richiesta di rinvio a giudizio per abuso d'ufficio e falso.

Resisteva giusto la manager sabauda che aveva lavorato anche per la Juventus. Ma la sfida per l'Europa, persa dai bianconeri, non le ha portato bene. Centinaia di feriti nel salotto della città, una ragazza morta dopo una lunga agonia. La sindaca è sotto inchiesta e piace sempre meno ai torinesi: i concittadini che avevano fiducia in lei erano il 64% a settembre, ora sono solo il 45%. La luna di miele degli italiani con i Cinque stelle finisce qua.

Commenti
Ritratto di asimon

asimon

Ven, 30/06/2017 - 08:51

ma qualcuno conosce esattamente la linea politica dei 5stelle? Parlano solo di reddito di cittadinanza (io lo chiamerei voto di scambio) e decrescita felice (cioè dovremmo essere contenti di essere più poveri) mentre su argomenti come immigrazione clandestina , criminalità, droga, occupazioni case popolari e non, smaltimento rifiuti, sprechi, disoccupazione, sviluppo industriale, miglioramento viabilità stradale e ferroviaria, sistema sanitario, assistenza agli anziani e ai disabili ecc.ecc. non ne parlano mai o rimangono sempre molto vaghi perché sono sempre in disaccordo tra di loro...hanno nelle loro teste il caos totale, sono pericolosi forse quanto o peggio dei PD

Ritratto di deep purple

deep purple

Ven, 30/06/2017 - 09:48

Ieri Di Battista dalla Gruber, quando parlava di Renzi e dell'immigrazione, faceva tanto l'incavolato. Che sia stato un modo per distogliere l'attenzione da queste cose?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 30/06/2017 - 10:29

piena e diffusa dimostrazione dell'incapacità di gestire la politica! :-) allora ha ragione berlusconi (come sempre!!!!!)

Mizar00

Ven, 30/06/2017 - 11:35

Se fossimo in un paese dove la giustizia è al di sopra di ogni sospetto, la cosa mi colpirebbe. Se.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Ven, 30/06/2017 - 11:40

questa è una non notizia era prevedibile ed inevitabile visto che vanno contro il pd osando addirittura rifiutare le esortazioni di dirigenti e giornalisti ad apparentarsi con un pd o dp a piacere

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Ven, 30/06/2017 - 11:40

@moerimermouse ... ma se berlusconi ha sempre ragione significa che è tutta colpa della magistratura rossa che indaga gli innocenti grillini. O no?

il corsaro nero

Ven, 30/06/2017 - 12:03

E' inutile che Di Battista faccia l'incavolato su Renzi e l'immigrazione quando sono stati proprio i grullini a votare insieme al PD l'abrogazione del reato di ingresso e soggiorno clandestino, portandoci a questo stato di cose!

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 30/06/2017 - 12:51

@asimon, non dimentichi che la maggioranza di loro sono scappati da casa (comunista).

tosco1

Ven, 30/06/2017 - 13:36

Con i magistrati italiani nel gruppo di fuoco di Renzi, e' ovvio che i Sindaci grillini rischiano di essere impallinati, in qualita' di disturbatori del progetto Renziano. Ma e' molto piu' onorevole finire sotto inchieste tendenziose ,che partecipare alle scorrerie dei lanzichenecchi della politica di sinistra italiana . Go Grillo, go.

manfredog

Ven, 30/06/2017 - 13:42

..oibò..un Firma-Mento pieno di Stelle..indagate..!!..un evento davvero cosmico, anzi..comico..!! mg.

cangurino

Ven, 30/06/2017 - 13:43

@asimon, il programma c'è sul sito del m5s. Purtroppo a leggerlo, i dubbi sul loro programma politico, invece di diminuire, aumentano. Un terzo è sul risparmio energetico, con tanto di dettagli sulle lampadine. Sul redditi di cittadinanza, invece, mezza riga. Dove trovare tali mostruose risorse? Chi lo sa? Risposta: nessuno. Un programma che potrei sintetizzare così: abbiate fiducia cieca in Grillo. Dovesse vincere, allora vi spiegherà cosa farà, volta per volta, magari cambiando spesso idea, come fatto in passato. Vatti a fidare ....

mazzarò

Ven, 30/06/2017 - 17:15

Per il reddito di cittadinanza servono 17 mld di euro. Quanti ne sono stati stanziati per salvare le banche in questi giorni? Esattamente 17 mld...e allora di cosa volete parlare?

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 30/06/2017 - 23:40

Silenzio tombale in casa dei pentasfigati...Vorrei conoscere il "pensiero" dell'inutile ersola ed aggregati....E.A.

giacomo.pasini

Sab, 01/07/2017 - 07:52

Mazzarò , i 17mld per le banche sono una tantum , per il reddito di cittadinanza sono 17mld ogni anno a venire con probabile aumento negli anni futuri.

mazzarò

Sab, 01/07/2017 - 12:00

giacomo.pasini tu non hai capito un bip della vita. Quando si tratta di regalare i soldi alle banche subito si trovano, e per di più nessuno vuole sapere da dove arrivano...va tutto bene. Quando si tratta di dare dignità a cittadini italiani che non ce l'hanno i soldi non ci sono. PS. La rovina dell'italia siete voi...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 01/07/2017 - 12:29

@Angelo libero 70 - No, ma guarda caso prima delle elezioni si muove una potente macchina da guerra, e mai contro un certo partito. Che strano, che casualità. Sei fazioso o fesso? Non c'è una terza ipotesi.

Ritratto di cebalive

cebalive

Sab, 01/07/2017 - 12:52

Il problema di Forza Italia: è un partito fondato da un condannato per evasione fiscale e da un condannato (attualmente in carcere) per collaborazione esterna con la mafia.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 01/07/2017 - 15:54

@cebalive. Si parla di fischi e rispondi fiaschi. Cosa centra l'articolo con l'evasione fiscale di Berlusconi e l'appoggio alla mafia di Dellutri. Bevi meno grappa.

Cheyenne

Sab, 01/07/2017 - 17:20

io starei attento a essere allegro. Che i tre sindaci (?) citati siano delle bestie è indubbio ma la magistratura non fa niente per niente e tanto meno giustizia per la giustizia.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 01/07/2017 - 17:31

@cebalive. Per concorso esterno alla mafia, che non si capisce che reato sia! Siamo ai soliti reati inventati da una magistratura fantasiosa. Comunque, anche il vostro giullare è stato condannato per OMICIDIO COLPOSO...o te ne sei dimenticato?

klucoc

Sab, 01/07/2017 - 22:04

la differenza però, caro Stefano Zurlo, è che i sindaci grillini sono indagati per cxxxxxe, mentre i sindaci del PD e di FI sono indagati per corruzione o per mafia.