I nostri negozi chiudono, gli stranieri aprono

I nuovi commercianti sono perlopiù cinesi, indiani e pakistani: pochi pagano le tasse e poi spariscono

Roma - Noi chiudiamo baracca, loro la aprono. E generalmente non pagano le tasse. Nel quadro dell'attuale desertificazione delle attività commmerciali in Italia (saldo negativo di 3mila imprese nel 2016) sguazza come non mai l'imprenditore straniero. Di solito è cinese o indiano-pakistano, è restio a qualsiasi tipo di contributo e per questo motivo è poco propenso a stabilizzarsi. Massimo due anni e leva il disturbo.

Le cifre di Confesercenti parlano chiaro: Nel 2016 hanno aperto 7 mila aziende gestite da non italiani. Ora sono 160 mila, il 19 per cento del totale. Manca poco alla colonizzazione. Tra i settori a più alta densità forestiera: moda, tessile, frutterie, elettronica. Di farmacie, ottici e profumerie frega poco. Per ora. Perché già nell'ambito del commercio ambulante gli imprenditori non italiani sono la maggioranza: ad agosto 2016 le attività guidate da stranieri erano 103mila, il 53,1% del totale e il 4,9% in più rispetto allo scorso anno.

Abbiamo detto del tessile. Pensate che in questo settore nove imprese su 100 sono a gestione straniera. Nulla a che vedere però con il fenomeno delle frutterie finto minimarket. Ce le abbiamo ormai ovunque, sotto casa, dietro l'angolo: più 11,8 per cento nell'ultimo anno. Se non è boom questo. Ma cresce anche il numero di rivenditori nei settori informatico (+11,2%), ferramenta (+6,4%), macellerie (+6,8%).

E dove c'è bottega c'è lavoro. Gli addetti delle imprese non italiane crescono a un ritmo sette volte superiore (+8,7%) a quello della media del settore (+1,7%). Dinamismo che nasconde qualche criticità. «Le imprese guidate da titolari non italiani, infatti - spiega Mauro Bussoni, segretario generale di Confesercenti - hanno un ciclo di vita molto più breve della media del settore. Oltre un terzo delle attività chiude entro due anni dall'apertura perché investono poco, come dimostra la concentrazione in attività marginali, esempio frutterie, in cui l'avvio d'impresa ha un costo nettamente inferiore a quelli del negozio tradizionale».

Non solo. «L'imprenditoria straniera nel commercio presenta gravi segnali di irregolarità», denuncia ancora Bussoni. E infatti dall'analisi delle banche (dati forniti dall'Inps) emerge che quasi 100mila imprese di commercio su aree pubbliche, di cui più di 70mila (l'83 per cento) a titolarità straniera, non ha mai versato un contributo negli ultimi due anni. E sarebbe il caso di intervenire.

Commenti

Tino

Dom, 09/10/2016 - 09:20

Discorsi sentiti dal parrucchiere: come mai tanti negozi di cinesi? Perché per cinque anni sono esentasse, quindi aprono, poi cambiano ubicazione o anche solo intestazione e vanno avanti così. La GdF non ci perderebbe tempo perché appunto attività "immuni" per cinque anni. Qualora l'attività sia realmente remunerativa trovano un prestanome, meglio se italiano, ma nullatenente ecc ecc. Sarà vero?

nopolcorrect

Dom, 09/10/2016 - 10:02

Ma ormai i governi cattocomunisti anti-italiani e terzomondisti hanno trasformato il nostro povero Paese in terra di invasione e di conquista. Almeno una volta erano "Franza o Spagna", adesso siamo invasi e conquistati dal terzo mondo. Con la benedizione del papa pampero, naturalmente.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 09/10/2016 - 10:06

Perché costoro devono pagare le tasse e contributi (ad un 3.governo da 5 anni non eletto) se l'introito viene spacciato in magna magna, pensione d'oro, vitalizi, ovunque spese pazzesche ecc.ecc., alla fine non hanno nemmeno servizi sociali "Welfare state" perché mancano sempre soldini!!! Meglio, Fai da te fai x tre.

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 09/10/2016 - 10:39

Sarà anche l'idiozia degli amministratori che emettono norme che consentono facilitazioni economiche e fiscali che sono precluse ai cittadini italiani massacrati dal fisco. Se poi guardiamo alla comunità cinese, padrona del commercio, ci sarebbe da chiedersi perché le forze dell'ordine non indagano sui loro traffici.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 09/10/2016 - 11:05

#nando49, con tutto rispetto LEI è cittadino italiano si ribella contro il Vs. governuccio/i alla fantozzi(con RISPETTO a Fantozzi)e pagliacciiii mai eletto/i!!!

yulbrynner

Dom, 09/10/2016 - 11:29

la risposta e' semplice quando in italia c'era miseria gli italiani si aiutavano fra loro ora sono opportunisti individualisti e se possono fregano i loro connazionali, gli stranieri invece fanno fronte comune qui sta la differenza

killkoms

Dom, 09/10/2016 - 11:43

c'è una legge (anticostituzionale in quanto non applicabile agli italiani!) che permette agli stranieri di aprire "minimarket" o "negozi etnici" a 4 soldi,e zero tasse!cosa accade?che quando il periodo incentivato sta finendo,(e dopo si dovrebbe cominciare a versare le tasse) l'immigrato,"gira" l'attività ad altra persona (di solito un altro membro della sua famiglia),che fruisce anch'egli di tale regime,anche se di solito,il precedente titolare rimane di fatto proprietario,e tale giro,sfruttando la carenza di documenti che migranti producono (specialmente i cinesi),potrebbe andare avanti all'infinito!risultati?guadagno pieno per lo straniero,zero ricavi per lo stato italiano!ma il bello è che grazie alle nostre carenze legislative,un cinese,con un visto turistico,può aprire un'attività! provateci a farlo voi in cina!l'attrice cucinotta,in cina,per una "svista" sul passaporto ha dovuto fare rientro in Italia,senza nemmeno uscire dall'aeroporto..!

Cheyenne

Dom, 09/10/2016 - 11:47

non ci resteranno lacrime per piangere. Una masnada di farabutti, ladroni e incompetenti come questa classe da asilo, finta politica, dal matty all'ultimo deputato non era mai capitata in italia. Con la sovrintendenza del criminale pannolone

Anonimo (non verificato)

Ritratto di acroby

Anonimo (non verificato)

Ritratto di keysteal

keysteal

Dom, 09/10/2016 - 12:27

Ma se non versano un euro di tasse, chi ci paga le pensioni?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 09/10/2016 - 12:38

poi certi cre.tini di sinistra si chiedono come mai non c'è lavoro per loro.... :-)

Una-mattina-mi-...

Dom, 09/10/2016 - 13:18

FAMOSE RISORSE boldriniche, GLI ESEMPI CHE OGGI STESSO IL PAPA CI ESORTA A SEGUIRE IN QUANTO FORIERI DI VALORI SUPERIORI

Ritratto di host8965

host8965

Dom, 09/10/2016 - 13:18

Ottime chiacchere da bar

killkoms

Dom, 09/10/2016 - 13:47

@keysteal,come dice "l'uccellino" della pubblicità di un diario scolastico:"sto ciiip"!

Anonimo (non verificato)