I risparmiatori ora non si fidano più: già in Svizzera 11 miliardi di euro

L'Associazione Banche ticinesi: «Da noi continue richieste»

L’attrazione dei capitali italiani verso l’estero non è più un sospetto attribuito dai grillini a presunti complotti dei poteri forti. Ma è certificata dalla Bri, la Banca dei Regolamenti Internazionali di Basilea. Secondo i dati diffusi dall’organismo, a fine primo semestre 2018, cioè dopo la campagna elettorale delle Politiche fino all’insegnamento del governo Conte, erano custoditi in Svizzera 11,5 miliardi di euro di capitali italiani. Soprattutto in Canton Ticino, il 5 per cento in più rispetto all’anno precedente.

"Con il perdurare delle difficoltà e delle discussioni sul piano finanziario fra Roma e l'Unione europea- ha detto al corriere del Ticino il presidente dell'Associazione Bancaria Ticinese, Franco Citterio.- l'interesse per i depositi in Svizzera è ancora attuale e ci sono continue richieste di informazioni per l'apertura di un conto nel nostro Paese".

Il ritorno dei capitali italiani è una boccata d’ossigeno visto che con la caduta del segreto bancario - il muro che faceva della Svizzera il paradiso dei flussi neri di denaro - aveva fatto perdere solo nel Canton Ticino 240 posti di lavoro. Senza segreto era diventato meno attraente.

Lo spread, l’incertezza per le misure economiche, e lo spettro di una patrimoniale hanno poi fatto scattare la corsa agli sportelli oltre confine nella speranza di trovare un porto sicuro per i propri risparmi, al riparo dall’instabilità.

In questa emigrazione finanziaria, la Svizzera non è l’unica meta. Sulla cartina dei rifugi sicuri agli occhi degli italiani è cerchiata in rosso anche l’Austria. Appena oltre la frontiera con l’Italia cresce il pellegrinaggio di italiani che negli ultimi mesi si stanno rivolgendo alle banche austriache per aprire conti correnti in valute estere e non solo. Qui il picco dei depositi italiani c’è stato a giugno, col governo Conte appena entrato a Palazzo Chigi. I risparmi provenienti dal Belpaese hanno superato il miliardo di euro, arrivando a toccare quota 1,4.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 11/12/2018 - 09:09

rubare evadere al fisco piace a tutti ma per gli italiani presto finisce la pacchia...

xgerico

Mar, 11/12/2018 - 09:18

Ludovica, ma li hai contati tu tutti gli 11 miliardi o ti sei fatta aiutare da un ragioniere?

cabass

Mar, 11/12/2018 - 09:27

Possibile che ci siano ancora così tanti ignoranti che non hanno capito che la Svizzera non è più un posto "sicuro" per metterci i soldi??? Per "sicuro" intendo al riparo dal fisco e dalla Legge italiana...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 11/12/2018 - 09:48

xgerico, ve lo dirà la Finanza quando vi becca e se viene una legge retroattiva finoa 10 anni indietro...magari come in Germania con sequestro di oltre il 40% del capitale dico capitale non guadagni evasi....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 11/12/2018 - 09:50

che ne sono nei Caraibi e a Singapore ma non per dei morti di fame come voi che avete 20.000 euro o giù di lì.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 11/12/2018 - 09:54

cabass può essere ancora sicuro ci sono banche svizzere che per poche migliaia di euro annuali forniscono una copertura un prestanome ad un conto italiano e straniero da non risultare il vero proprietario, ma quando andate a fare la passeggiata a Chiasso cosa andate a comprare i cioccolatini senza chiedere mai nulla??.

Marguerite

Mar, 11/12/2018 - 10:14

Venite, venite venite.....Italiani...e anche i Francesi.... siete dei paesi TROPPO ASSISTITI...con un popolo di sfaticati !!!!!!!! Niente evasione....un Italiano o qualunque persona può prendere un residenza in Svizzera....e se risiedi in Svizzera....NON PAGHI LE TASSE IN ITALIA....MA IN SVIZZERA !!!!!!!!!!!!! DA NOI, NIENTE POSTO FISSO....PENSIONE A 65 ANNI CHE PASSERÀ A 67....MA.....NIENTE DISOCCUPAZIONE È REDDITO MEDIO 6.000 EURO !!!!!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 11/12/2018 - 11:21

Tanto le tasse dovranno pagarle ugualmente, visto che i movimenti sono contabilizzati dalle banche e il fisco controlla tutto.