"Con i sì Tav disperati e anziani disinformati". Bufera su consigliera M5S

In vista della manifestazione a favore della Tav in programma sabato a Torino, la consigliera grillina Ferrero attacca i partecipanti: "Ci saranno disperati, anziani disinformati e salottiere". L'opposizione: "Si dimetta". Poi le scuse

A Torino si scaldano gli animi in vista della manifestazione a favore della Tav organizzata per sabato 10 novembre. Ma c'è chi va oltre. Come la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Viviana Ferrero che, in un post su Facebook, insulta apertamente i partecipanti al corteo che protesta contro l'ordine del giorno approvato dalla giunta Appendino per dire di no al treno ad alta velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione. "Quella del No Tav / Si Tav e' una guerra [...] Non aspettiamoci tregue e cedimenti - scrive la consigliera prima di passare agli insulti - convincendo disperati, anziani disinformati, madamin salottiere". Il sindaco Appendino prende le distanze ("Il suo è pensiero personale"), l'opposizione ne chiede le dimissioni.

"Cari tutti e tutte. Quella del NoTav / Si Tav e' una guerra. Una guerra economica per i Si Tav dove si mettono capitali pubblici e ricavi privati. Il miglior business degli ultimi 25 anni". Comincia così l'appello diffuso sui social dalla consigliera comunale di Torino Viviana Ferrero. L'argomento del giorno è la Tav, oggetto della manifestazione in programma a Torino tra 48 ore. Lo scontro tra sì e no Tav è sempre stato durissimo, ma la Ferrero va addirittura oltre. "Non aspettiamoci tregue o cedimenti.
Daranno battaglia... convincendo disperati, anziani disinformati, madamin salottiere, porteranno pullman di persone", scrive la consigliera prima di chiamare all'appello tutto il Movimento per portare avanti la propria battaglia contro le grandi opere.

Frasi durissime che costringono la sindaca Appendino a smarcarsi dalla Ferrero: "Il suo pensiero non rappresenta quello dell'Amministrazione, che ribadisce il rispetto e l'ascolto di quanti parteciperanno alla manifestazione". Più dura l'opposizione, con il capogruppo in consiglio comunale di Forza Italia, Osvaldo Napoli, a chiedere le dimissioni della consigliera pentastellata. Che, qualche ora dopo la pubblicazione del post incriminato, ha diffuso un messaggio di scuse dove si legge: "Rispetto la libertà di manifestare e quanti scenderanno in piazza. Mi scuso se qualcuno si è sentito offeso dalle mie parole".

Commenti

cir

Gio, 08/11/2018 - 17:49

La TAV e' utilissima per chi la costruisce , per le banche e gli speculatori.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 08/11/2018 - 18:46

Tante “chiacchiere” e pochi “numeri”. Per cominciare: quanto è stato speso fin’ora per il TAV (Treno ad alta velocità) fra Torino e Lione? Chi fin’ora si è messo i soldi in tasca? Perché abbandonare l’operazione, così chiaramente in perdita? Una lotta fra interessati alla pagnotta o per odio antifrancese? Vedo molto male i “francesi”, li “odio”, soprattutto dopo la vicenda “libica”, per conto mio provocata da Sarkozy essenzialmente contro di noi e per interessi personali: il peggiore francese della storia. Però mi sembra tanto una storia simile a quella di colui che si tagliò le palle per fare un dispetto alla moglie. Vorrei cercare di capire...

pilandi

Gio, 08/11/2018 - 20:02

E dove sarebbe l'errore in quello che ha detto? E' tutto vero...

Squalo2

Gio, 08/11/2018 - 20:17

Gentil signora Ferrero,in questo caso l’unica ad essere disinformata è proprio Lei!Forse per incapacità o per convenienza.

Giorgio5819

Gio, 08/11/2018 - 20:38

Solita cagnetta comunista abile a latrare schifezze...

Asterix il Gallo

Ven, 09/11/2018 - 07:33

Guardandola in faccia non sembra così intelligente da esprimere un concetto così articolato, quindi chi la sta manovrando?

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Ven, 09/11/2018 - 07:41

il fatto che fra i NO-TAV ci siano anche dei cafoni maleducati non rende la TAV un'opera utile - tranne appunto per banche e speculatori come dice il buon "cir"

Ritratto di Laura51

Laura51

Ven, 09/11/2018 - 09:18

Scusate, dove sarebbe l'insulto?