I sindaci leghisti confermano: stop accoglienza

Di fronte alla nuova ondata migratoria e all'emergenza accoglienza, la Lega annuncia che in Lombardia farà muro contro un'ulteriore distribuzione di richiedenti asilo nei comuni. «I nuovi sindaci della Lega, a cominciare da quelli conquistati nell'area della Città Metropolitana a Legnano, Magenta, Garbagnate Milanese e Senago, esattamente come i loro colleghi già in carica prima di questa tornata, confermeranno il loro no, inderogabile, all'arrivo su base volontaria di immigrati richiedenti asilo nei loro territori», dichiara Paolo Grimoldi, deputato e segretario del Carroccio in Lombarda. «Il prefetto di Milano sappia - aggiunge - che i sindaci leghisti non cambieranno posizione: prima vengono i nostri cittadini e ogni risorsa disponibile dovrà essere indirizzata a dare risposte e servizi a quelli in difficoltà economica o abitativa, agli anziani, ai malati, ai disabili».