I successori di Pisapia fra shopping e riposo

I candidati alla poltrona da sindaco di Milano si sono concessi ieri una giornata di (meritato) riposo dopo un tour elettorale che è durato settimane o mesi

Milano - Rien ne va plus. I candidati alla poltrona da sindaco di Milano si sono concessi ieri una giornata di (meritato) riposo dopo un tour elettorale che è durato settimane o mesi a seconda dei casi. Beppe Sala tra primarie Pd e Comunali è in campagna dallo scorso dicembre. Quasi un tour de force. Ieri mattinata di shopping (ha comprato un paio di jeans), pomeriggio in casa per telefonare con calma agli amici, stamattina dopo il voto andrà a pranzo dalla mamma. Poi inizierà la lunga attesa.

Campagna più corta ma non meno impegnativa per Stefano Parisi che è sceso in campo per il centrodestra a febbraio. Questa sera sarà incollato alla tv per i primi exit poll al quartier generale allestito all'hotel Marriott in via Washington, ma ieri ha dedicato la mattinata alle figlie Sarah e Camilla: passeggiata tra Galleria e piazza Gae Aulenti, tappa in libreria, pranzo in corso Como. Nel pomeriggio ha raggiunto il comitato elettorale per qualche battuta con lo staff. Oggi voterà alle 12.30 nello stesso seggio dello sfidante Pd, in zona Brera, ma prima farà un lunga biciclettata tra Erba e i dintorni del lago di Como. Gianluca Corrado del M5S ha approfittato della gita in montagna di moglie e figli ieri per staccare completamente la spina. Sveglia alle 10, relax sul divano e nel pomeriggio un salto allo studio legale per controllare le pratiche urgenti: potrebbe riprenderle in mano già da domani, se non arriverà al ballottaggio. Nove in pista a Milano per chiudere l'era Pisapia: oltre a Sala, Parisi e Corrado ci sono Basilio Rizzo (Milano in Comune), Nicolò Mardegan (NoixMilano), Marco Cappato (Radicali), Luigi Santambrogio (Alternativa municipale), Maria Teresa Baldini (Fuxia People) e Natale Azzaretto (Partito comunista dei lavoratori).

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 05/06/2016 - 10:55

Per quanto mi riguarda il sig. Sala puo' andare...in una casa di riposo....

il sorpasso

Dom, 05/06/2016 - 15:35

Seguo l'opinione di mbferno