IGNORATE LE RACCOMANDAZIONI DEI DIETOLOGIE la crisi economica fa crollare i consumi di frutta e verdura del 30 per cento

Nei giorni del gran caldo la Coldiretti lancia l'allarme sui consumi di frutta e verdura. Sarebbero crollati del 30% rispetto agli ultimi 15 anni per un quantitativo che nel 2014 è sceso addirittura ben al di sotto del chilo al giorno per famiglia, un valore inferiore a quelli raccomandati dall'Oms nel Dossier su «Frutta e verdura dai campi alla tavola nel 2014» presentato in occasione della mobilitazione di migliaia di agricoltori che ieri hanno distribuito gratuitamente nelle piazze e nelle spiagge in tutta Italia duecentomila pesche, susine e altri frutti. «Si tratta degli effetti - sottolinea la Coldiretti - della spirale recessiva tra deflazione e consumi che sta mettendo a rischio le imprese e la salute dei consumatori, in un Paese come l'Italia, che è leader europeo nella produzione».