Impronte digitali con la forza. Arriva la legge ma c'è il trucco

Decisivo il pressing Ue ma per le regole di Dublino i clandestini identificati così devono restare in Italia. E con Grecia e Balcani chiusi rischiamo un'invasione

Roma - «Sull'immigrazione grazie a noi l'Ue ha cambiato direzione». Renzi ripete il suo mantra alla Camera, ma è sempre meno credibile. Le parole: istituita una «giornata della memoria» per i migranti, il 3 ottobre. I fatti: la norma, che il governo sta per varare su pressing dell'Europa, per autorizzare la polizia a usare la forza per prendere le impronte ai migranti. A regole di Dublino vigenti, chi viene identificato resta in Italia. Il pressing renziano sui partner Ue per cambiarle, commuovendoli con la visione di Fuocoammare, non paga. E intanto sull'Italia si addensa la tempesta perfetta.

Un indizio l'ha colto una reporter del New York Times che racconta l'incontro tra un contrabbandiere e un gruppo di migranti bloccati nel Pireo: «La rotta dalla Grecia alla Germania è chiusa, datemi 2.500 euro e vi ci faccio arrivare attraverso l'Italia, garantito». Ma i segnali sono tanti e univoci. A partire dalla linea Merkel: conferma la politica di accoglienza ma intanto chiude la rotta balcanica per la Germania. E mentre si attende che migliaia di migranti bloccati in Grecia (ne sono arrivati un milione dall'inizio del 2015) devino verso l'Albania e la Puglia, si riapre anche la rotta libica, con 2.500 sbarchi in due giorni. E la settimana scorsa, il Viminale aveva segnalato che da inizio anno siamo a oltre 9.300, più del 2015.

Ma ora altre condizioni sono cambiate, e tutte in senso sfavorevole all'Italia. Il programma di ricollocare 160.000 rifugiati da Grecia e Italia verso altri Paesi europei viaggia a velocità ridicola: per rispettarlo bisognerebbe marciare al ritmo di 5.600 al mese, invece siamo a 937 ricollocati da settembre (di cui 368 dall'Italia). Il saldo è ancora più misero dopo l'altro accordo firmato dall'Italia che viaggia in senso contrario: «reinsediare» in Europa chi ha quasi certamente diritto allo status di profugo. L'Italia ha già accolto 96 persone dal Libano e si è impegnata a sistemarne altre 1800.

In più nel frattempo è franato Schengen e intorno a noi sempre più frontiere si chiudono. A partire da quella con l'Austria. Inequivocabile il messaggio lanciato ieri dal governatore del Tirolo austriaco: «Nel Nord Africa - ha detto Guenther Platter - ci sono 200.000 persone pronte alla pericolosa traversata per venire in Europa. Con l'entrata in vigore dei controlli vogliamo dare un chiaro e preventivo segnale che dal Brennero non si passerà. Voglio essere chiaro, più l'Italia chiuderà i suoi confini a sud e più il Brennero resterà aperto». Per di più l'Ue nel frattempo ci pressa di continuo perché apriamo hotspot, centri di identificazione per migranti che consentono proprio di applicare le regole di Dublino a nostro svantaggio. A novembre Alfano diceva: «Non concederemo all'Europa nulla in più rispetto a quello che viene concesso a noi, non si va a due velocità, cioè poca relocation e tanti hotspot». Detto, fattto: 4 su 6 sono già pronti.

Cosa offre l'Ue in cambio? Nonostante la riluttanza di Renzi oggi si terrà l'ennesimo vertice Ue-Turchia ma l'accordo con Ankara perché vari una sorta di «respingimenti» pare destinato al flop. Non fosse altro che per il veto di Cipro contro gli odiati turchi.

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Gio, 17/03/2016 - 09:07

ma roba da pazzi che non si facesse gia..i signorini entrano senza riconoscimento e se gli punge vaghezza..forse danno le impronte dogitale...siamo proprio uno stato di minchioni! gia questo rifiuto sarebbe motivo per detenzione in attesa di RIMPATRIOchi e' infatti chi non si vuole identificare? per principio un DELINQUENTE

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 17/03/2016 - 09:10

Avanti popolo alla riscossa che nella fossa si finira'!

franco-a-trier-D

Gio, 17/03/2016 - 09:14

gli italiani sono i più furbi d'Europa vedete in foto come sono belli i nuovi italiani, donne gioite

franco-a-trier-D

Gio, 17/03/2016 - 09:15

gli italiani sono i più furbi d'Europa vedete in foto come sono belli i nuovi italiani, donne gioite..

titina

Gio, 17/03/2016 - 09:21

Dovrebbero richiedere l'obbligo di avere un documento di identità!!!

Cheyenne

Gio, 17/03/2016 - 09:28

povera italia, saremo invasi da orde inferocite di barbari che non consentiranno più la vita agli italiani (in tutti i sensi). Fonzie e matty continuano a fare viaggi di piacere in africa e se ne fottono degli italiani. Il centrodx litiga su sciocchezze. Alla fine voterò 5 stell o non andrò a votarte se con cambia rapidamente la situazione

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 17/03/2016 - 09:40

Per fortuna che CIPRO c'è!! istituita una «giornata della memoria» per i migranti, il 3 ottobre.IN COMPENSO abolita dai pidioti e comunistardi quella del PAPA')vedi milano!

Petru52

Gio, 17/03/2016 - 09:42

Gli italiani per svegliarsi alle urne ne dovranno sopportare ancora molte purtroppo. E non se ne vede la fine.

Keplero17

Gio, 17/03/2016 - 09:54

La prima cosa che ti facevano quando venivi incorporato nelle liste militari era quella di prenderti le impronte digitali, e nessuno provava a rifiutarsi, perchè altrimenti te le prendevano lo stesso.

vince50_19

Gio, 17/03/2016 - 09:57

«Non concederemo all'Europa nulla in più rispetto a quello che viene concesso a noi, non si va a due velocità, cioè poca relocation e tanti hotspot». Detto, fatto: 4 su 6 sono già pronti. Non servono commenti per certi personaggi che a parole fanno i gradassi specie se ci sono elezioni in vista, salvo poi "nottetempo" calare le braghe ai dictat della Troika.

Lennu

Gio, 17/03/2016 - 10:25

Non ho capito a che titolo si rifiutano. Io devo andare questa settimana in Arabia Saudita per lavoro. Al controllo apssaporti mi prendono le impronte digitali. Che faccio mi rifiuto? Un bel calcio nel sedere mi danno se solo mi azzardo.

linoalo1

Gio, 17/03/2016 - 10:30

Cosa???Rischiamo l'Invasione???E quella che stiamo subendo,cos'è???Io,nella mia Ignoranza,la vedo come un'Invasione!!!!L'ITALIA AGLI ITALIANI e chiudiamo le FRONTIERE!!!Ecco l'unica Soluzione Logica da adottare!!!!Cosa ce ne facciamo delle Impronte Digitali di Gente di Passaggio???Le abbiamo mai prese ai Turisti Stranieri???Quanto ci costerebbe questa rilevazione e quanto dovremmo conservarla????Meglio di tutto,sarebbe evitare questo Lavoro Inutile,chiudendo le Frontiere!!!!

scarface

Gio, 17/03/2016 - 10:40

E' sempre più evidente: i nostri politicanti sono imb.cilli qualunque.

tormalinaner

Gio, 17/03/2016 - 10:51

Più immigrati arrivano e più la destra prende voti, a questo punto spalanchiamo loro le porte e diventeremo maggioranza, poi li manderemo via.

Petru52

Gio, 17/03/2016 - 10:58

@linoalo1: concordo appieno

unosolo

Gio, 17/03/2016 - 11:07

in America senza CIP sul passaporto non passi , da noi entrano tutti basta che sappiano adeguarsi non loro ma noi , in un Paese normale o porti documenti e ti adegui agli usi o ti prendo impronte e foto per poterti controllare con interpol o comunque devo sapere chi sei , quindi cominciamo a stringere le redini e controllare tutti.,

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Gio, 17/03/2016 - 11:19

Non so chi sceglie le foto, ma sono sempre belle e capaci di suscitare profonde e sentite emozioni.

Ritratto di Zohan

Zohan

Gio, 17/03/2016 - 12:06

Ma la foto della Kienge con la fascetta azzurra sui capelli che c'entra ?

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 17/03/2016 - 18:41

A cosa servono le impronte, forse queste li fanno lavorare, hanno un credito in Banca per l'acquisto di una casa, si possono mantenere. POLITICI EUROPEI FASULLI, dovete pensare non alle impronte, ma a come mantenerli e dargli una casa ed allevare una miriade di Bambini che da grandi non troveranno mai lavoro. Altro che impronte. Le IMPRONTE dovete mettervele VOI POLITICI NEL CERVELLO e capire il perché questa gente che è cresciuta grande e grossa nei loro paesi, ad un tratto vuole migrare. Migrano per le guerre?. Sono cavoli loro, se non vanno d'accordo tra loro, come possono andare d'accordo con NOI, che siamo all'OPPOSTO?. MEDITATE FASULLI !!!!!!!!!!!!!