Inchiesta Ischia, D'Alema: "Nessun illecito o beneficio"

Il presidente di Fondazione Italianieuropei: "Dalla Cpl non ho avuto alcun regalo ed è ridicolo definire l’acquisto di 2000 bottiglie di vino in tre anni come un mega ordine, peraltro fatturato e pagato con bonifici a quattro mesi"

Massimo D’Alema si indigna per l'uscita del suo nome (sia pure non come indagato) nell'ambito dell'inchiesta sulle opere di metanizzazione che hanno interessato i comuni dell’isola di Ischia. "La diffusione di notizie e intercettazioni che non hanno alcuna attinenza con le vicende giudiziarie di cui si occupa la procura di Napoli è scandalosa e offensiva", ha detto il presidente della Fondazione Italianieuropei. "Certamente ho rapporti con Cpl Concordia - sottolinea D’Alema - per cui tenni anche una conferenza in occasione della sua assemblea annuale. Ho rapporti con Cpl come con altre cooperative e aziende private".

"Dalla Cpl non ho avuto alcun regalo - continua D’Alema - ed è ridicolo definire l’acquisto di 2000 bottiglie di vino in tre anni come un 'mega ordine', peraltro fatturato e pagato con bonifici a quattro mesi. Quanto ai libri - prosegue D’Alema - nessun beneficio personale, ma un’attività editoriale legittima, che rientra nel normale e quotidiano lavoro della Fondazione Italianieuropei. Inoltre, i libri furono acquistati per una manifestazione elettorale dedicata ai temi europei, alla quale fui invitato dal sindaco di Ischia, che era candidato del Pd".

"Insomma - conclude D’Alema - quello con la Cpl è un rapporto del tutto trasparente, che non ha comportato né la richiesta da parte loro né la messa in opera da parte mia di illeciti di nessun genere".

Commenti

zillian

Mar, 31/03/2015 - 11:58

Bella faccia tosta questi ex.già.post picisti... E D'Alema li supera... Sono vent'anni che si abusa sulla diffusione delle intercettazioni (più o meno attinenti alle inchieste quando dovrebbero uscire solo in fase di dibattimento in un Paese serio)... Non ultima quella sull'ex Ministro Lupi! E lui fa l'agnellino lamentoso.... Aveva ragione Craxi... Questa gente non sono terrestri... Sono Marxiani... Pensano di essere diventati dei riformisti e illuministi solo poerché hanno cambiato nome... Ma invece sono sempre gli stessi... Opportunisti e oscurantisti!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 31/03/2015 - 12:05

Baffino é nato indignato!