Inps, Boeri sotto assedio

La linea "politicizzata" del presidente non piacerebbe a dirigenti e dipendenti. E adesso è scontro dentro l'Istituto

La posizione di Tito Boeri alla guida dell'Inps è sempre più in bilico. Il presidente dell'Istituto di previdenza sociale ha un mandato che scade il prossimo febbraio. Ma a quanto pare ben prima della scadenza della sua "reggenza" alla guida dell'Istituto deve fare i conti con la rivlta della base dei dipendenti Inps che lo accuserebbero, secondo quanto riporta la Verità, di avere troppi poteri. Poteri, quelli di Boeri, che verrebbero usati per mandare messaggi politici e attacchi contro l'esecutivo. I diriginte di prima e seconda fascia dell'Istituto avrebbero mansioni ridotte e Boeri prenderebbe tutte le sue decisioni consultandosi soltanto con cinque dirigenti molto vicini a lui stesso.

Le tensioni tutte interne all'Inps sarebbero poi sfociate in una sfogo da parte dei dirigenti di prima fascia nel corso di una teleconferenza. In sostanza i dirigenti avrebbero ricordato a Boeri le sue prerogative tecniche sottolineando "un certo disagio" per le dichiarazioni di natura politica da parte del presidente Insp. Anche i sindacati sono sul piede di guerra e chiedono ad esempio la valorizzazione di alcuni dipendenti: "Abbiamo unitariamente rimarcato che non si sta discutendo di concorso esterno, ma di consentire ai lavoratori dell’Istituto di poter mettere a frutto le competenze acquisite in anni di lavoro - nel pieno rispetto del principio della selettività: per questo, una simile inaspettata rigidità da parte dell’Amministrazione ci appare del tutto incomprensibile e inaccettabile". A questo va aggiunto anche l'allarme lanciato dal presidente del Comitato di indirizzo e vigilianza, Guglielmo Loy, sull'introduzione di "innovazioni" come ad esempio la quota 100 o il reddito di cittadinanza: "Carissimi, riteniamo importante ed urgente segnalarvi come vi sia grande preoccupazione, soprattutto nelle sedi territoriali Inps, per gli effetti di possibili, se non probabili innovazioni", si legge in un messaggio. Poi Loy avanza dubbi sulle "apacità dell’Istituto di dare celeri e corrette risposte agli utenti". Insomma Boeri pare sempre più accerchiato. La sua presidenza Inps è sulla via del tramonto?

Commenti

Marcolux

Dom, 14/10/2018 - 17:09

Ma scusate, questo ha il cxxo incollato alla poltrona con il Bostik? Ma cacciatelo via a pedate e fatela finita con questa storia!

agosvac

Dom, 14/10/2018 - 17:09

Se il suo mandato scade a Febbraio, dubito che lo riconfermeranno!!!

Marcolux

Dom, 14/10/2018 - 17:10

Che si candidi nel PD alle prossime elezioni. vediamo quanti voti prende!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 14/10/2018 - 17:13

egrg.sig. tito,vada alla trasmissione del tempo che fa ,di cui gode ampi spazi senza domande imbarazzanti,e pubblicamente dia le proprie dimissioni

Cheyenne

Dom, 14/10/2018 - 17:18

BOERI VATTENE LEVATI DI TORNO CHE DI CORBELLERIE NE HAI DETTO TROPPE

Marioga

Dom, 14/10/2018 - 17:25

A me Boeri sembra una delle poche persone competenti che cerca di resistere alle sciagurate pressioni di politici incompetenti che abbiamo, il cui unico scopo è regalare soldi ai nullafacenti in cambio del loro voto. Se questo è il governo del popolo, vuol dire che siamo un popolo di fannulloni incompetenti. Anche l'Inps è piena di statali e dirigenti inutili e forse sono loro a farsi facilmente influenzare dai loro simili al governo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 14/10/2018 - 17:40

Finalmente un istituo statale non monopolizzat odai comunsiti. Ma ne siete sicuri? Non l'avevo maui visto. Ecco perchè si agita il loro kapò.

19gig50

Dom, 14/10/2018 - 17:44

Questo è peggio di mastropasqua.

Ritratto di krakatoa

krakatoa

Dom, 14/10/2018 - 17:52

Questa figura del presidente del IMPS andrebbe inquadrata e ridimensionata al ruolo originario,pensare che il predecessore di Boeri,Antonio Mastrapasqua ricopriva contemporaneamente almeno 25 incarichi,tra cui Vice Presidente esecutivo di Equitalia S.p.A. eccc, per alcuni dei quali sussisteva una situazione di potenziale incompatibilità,la Procura di Roma ha iscritto Mastrapasqua nel registro degli indagati in qualità di direttore generale dell'Ospedale Israelitico di Roma,tra i reati contestati abbiamo truffa e falso, tutto questo per dire che i governi cambiano ma la "piovra" resta .

Massimo Bernieri

Dom, 14/10/2018 - 17:54

Anche se andrà via prima della naturale scadenza,prenderà tutti i suoi compensi liquidazione compresa come gli allenatori se vengono sostituiti.Se poi i conti delle pensioni per colpa di tizio o caio non tornano,pagheremo noi nei modi ancora da decidere.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 14/10/2018 - 18:01

prima di mangiarlo(gustarlo,troppo benevolo…) va scartato…...cosa pensavate si faccia con un cioccolatino...

idleproc

Dom, 14/10/2018 - 18:06

Sarà interessante vedere cosa accadrà quando gli italiani faranno mente locale sulle agenzie e sulle autority, su come funzionano a cosa servono e sono servite.

flip

Dom, 14/10/2018 - 18:06

L'Inps era sorta, (tanti,tanti anni fà) con uno scopo preciso per aiutare i lavoratori. (era volontaria e c'era un contributo dello stato) poi sono venuti i sindacati ed i partiti e tutto è precipitato. l' abisso l'abbiamo toccato con il governo renzi. boeri se ne fotte. tanto lui ha un mega stipendio e prebende favolose.

HARIES

Dom, 14/10/2018 - 18:13

Fuori Boeri, e tutti i filistei.

flip

Dom, 14/10/2018 - 18:14

come mai tante altre sigle previdenziali non hanno problemi esistenziali e godono DI ottima salute? Il perché lo conosco. ma ci potete arrivare.

umbe65it

Dom, 14/10/2018 - 18:16

E' ora che se ne vadano lui a potare le piante del bosco verticale di suo fratello, e suo fratello a portare le potature in discarica.

mifra77

Dom, 14/10/2018 - 18:16

"Insomma Boeri pare sempre più accerchiato. La sua presidenza Inps è sulla via del tramonto?" Se così fosse,ci sarebbe da festeggiare. Un presidente di un ente di previdenza non può fare politica di parte in modo tanto spregiudicato; ne va della serietà e credibilità dell'ente.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 14/10/2018 - 18:17

Nel potere centrale la confusione è totale, naturalmente cominciando dal governo, ma poi estendendosi nei grandi poteri contigui, come mi pare di capire in questo caso. Probabilmente Boeri é solo un caso "particolare", di cui nemmeno Salvini si preoccupa: a lui sta bene così. Ho ammirato il Salvini respingi immigrati, ma ora guardo con preoccupazione al Salvini "modificabile", quello che cambia tutto per mantenere la le cose come stanno nell'area politica e governativa che a lui piace tanto. Una delusione crescente. Ma poi ne pagherà il fio: gli Italiani non sono tutti grillini, né tanto meno sono ingenui.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 14/10/2018 - 18:18

il comunista presuntuoso dovrebbe togliere il disturbo. Parla di deficit adesso che governano altri. Il deficit è stato creato anche dai governi precedenti gestiti dai comunisti.

federik

Dom, 14/10/2018 - 18:33

Inguardabile alla pari della boldrina, cacciatelo.

Trefebbraio

Dom, 14/10/2018 - 18:37

Comincia a scricchiolare e quando ci saranno meno soldini per pagare le pensioni i dirigenti cosa dirigeranno? Cosa diranno i sindacati? Le sparate elettorali dei 5s, comunque vada a finire, segneranno la fine di questo colossale ente pubblico per imboscati statali.

MOSTARDELLIS

Dom, 14/10/2018 - 18:43

Io mi chiedo come è possibile che un tizio nominato dalla politica (vecchia) possa stare ancora ad occupare un posto dal quale fa politica contro il Governo del Paese. Questo non solo dovrebbe essere cacciato a calci nel sedere, ma dovrebbe essere soggetto ad una indagine amministrativa per veder che cosa ha combinato in questi ultimi anni, visto che anche la quasi totalità dei dirigenti e dipendenti lo accusa di cattiva gestione.

pastello

Dom, 14/10/2018 - 18:52

Spoils system, come negli Stati Uniti

Valvo Vittorio

Dom, 14/10/2018 - 19:25

Dalle esternazioni del presidente Boeri non mi pare che voglia lasciare l'incarico attribuitigli dal precedente governo! Occorre conoscere le norme d'incarico. Una posizione appare certa di non essere in sintonia col nuovo esecutivo di governo per propri principi e penso anche convincimenti.

corivorivo

Dom, 14/10/2018 - 19:25

ama i cxxi ritti ed il cous cous? che si candidi presidente pd...

Klotz1960

Dom, 14/10/2018 - 19:41

Indipendentemente dalle idee, un burocrate che continua ad opporsi al Governo si comporta da caudillo e va rimosso di corsa.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 14/10/2018 - 20:01

Mandatelo in africa a pascolare i cammelli.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 14/10/2018 - 20:16

Meraviglia che il per la regola ferrea dello Spoil System il nuovo Governo abbia tollerato che questa nullità rimanesse presidente dell'INPS e non lo abbia cacciato di brutto a pedate appena insediatosi.

rokko

Dom, 14/10/2018 - 21:06

In questo periodo chissà perché, chiunque tiri fuori dei numeri (cioè, la realtà) appare come un oppositore del governo. Non sarà che è il governo ad essere fuori dalla realtà?

Cosean

Dom, 14/10/2018 - 22:10

Mi sa che è in bilico, solo perche ha riferito che con la quota 100 si va in default Difatti con il default i potenti e ricchi si salveranno, mentre tutti gli altri annegheranno.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/10/2018 - 00:33

@rokko - quando governavate abusivamente voi per 7 anni, i numeri erano ben peggiori in ogni settore e nessuno diceva niente. Avete lasciato un buco di 400 miliardi, il 20 % del buco totale di oltre 70 anni. Banche, 80 euro, clandestini, avete sperperato tanto, e niente per i terremotati, disoccupati, incentivi al lavoro. L'unica cosa che avete aumentato è il vostro "pil" e le tasse. Non cose da andare fieri.

flip

Lun, 15/10/2018 - 07:59

mifra77. mandar via un cialtrone può servire a poco, ne arriva sempre un' altro.

flip

Lun, 15/10/2018 - 08:15

rokko. potresti avere ragione è solo che l' inps è rimasta senza soldi per i più svariati motivi propagandistici anche del del precedente governo. Comunque il sistema di liquidazione della CIG è una enorme mazzata.

flip

Lun, 15/10/2018 - 08:34

Comunque l'inps e stata scientemente distrutta anche dal bullo di Rignano con il passaggio dell'INPDAP nell'inps senza versare un soldo e probabilmente con una massa enorme di crediti non incassati. (mutui) e spese assistenziali varie non pagate.

flip

Lun, 15/10/2018 - 08:38

Boeri non si dimetterà mai. aspetta la fine del mandato che oltre alla mega liquidazione ha anche il T.F.M. (Ttrattamento Fine Mandato) cifra inimmaginabile con almeno 9 zeri. (Tanto c'è chi paga).

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Lun, 15/10/2018 - 08:52

L'articolo è un po' confuso, ma mi sembra che il succo sia questo: i dirigenti sotto Boeri stanno sgomitando per prendere la casella più in alto e, per farlo, si stanno rapidamente adeguando a quello che è il vento politico. Tanto, poi, se il sistema pensionistico salta non sarà un problema loro.

Ritratto di noside863

noside863

Lun, 15/10/2018 - 09:22

Uno dei tanti cattocomunisti in posti di potere per grazia ricevuta.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 15/10/2018 - 09:39

Boeri, """ALTRA PERSONA CHE CREDE DI ESSER IL PADRETERNO"""!!!

rudyger

Lun, 15/10/2018 - 09:40

purtroppo in Italia lo Spoil System non esiste. I signori compagni sono maestri nel sistemare le cose in vista dello scadere delle legislature. Sistemazione in tutti i gangli dello Stato. Ogni tanto, però, qualcuno si rinsavisce. Vedi Errani che ha dimostrato la competenza nel gestire il terremoto di Amatrice. Per sette mesi, però, quale è stato il suo compenso ?

flip

Lun, 15/10/2018 - 10:19

rudyger. lo Spoil System renzi lo ha applicato subito. sono gli attuali pir-la al governo che ragliano e basta! E' comunque la prima cosa da fare se vuoi governare.

roberto del stabile

Lun, 15/10/2018 - 10:31

ho sempre detto che non si poteva far gestire l'inps da un cioccolatino il famoso BOERO ......non si RAGIONA SE AL CENTRO DEL RAGIONAMENTO CI STA' UNA CILIEGIA

rokko

Lun, 15/10/2018 - 10:33

Leonida55, certo, come dici tu, tranquillo. Adesso stai buono e prendi la pastiglietta.

rokko

Lun, 15/10/2018 - 10:44

flip, il problema dell'Inps non è che le sue casse sono state prosciugate nel passato, o meglio, non è il problema più grave. Il saldo annuale dell'Inps, anno per anno, è in rosso: le uscite superano le entrate. In altri termini, le pensioni erogate non sono coperte interamente dai contributi ma è necessario ricorrere a trasferimenti provenienti dalla tassazione generale, e questo fa sballare i conti. Anche se nelle casse dell'Inps ci fosse una montagna di soldi, sarebbero destinati a prosciugarsi rapidamente. Quando negli anni precedenti i vari governi che si sono succeduti hanno introdotto delle eccezioni alla Fornero io sono stato il primo (se non l'unico) a scrivere che non ero d'accordo, per cui mi sembra di essere coerente: per me la Fornero deve rimanere così come è. Altrimenti, i lavoratori attivi oltre a versare i contributi saranno tartassati ulteriormente anche di tasse per pagare le pensioni, e la crescita ce la scordiamo.

tonipier

Lun, 15/10/2018 - 10:45

" NON CI SONO ENTI PUBBLICI CHE SI SALVANO" un giro vertiginoso da capogiro si è creato per il bussines.

rokko

Lun, 15/10/2018 - 10:46

Leonida55, io non ho mai governato. Mi fa piacere che adesso governi tu, deve essere una bella soddisfazione. La pilloletta l'hai presa ? Ti fa bene.

luigirossi

Lun, 15/10/2018 - 10:51

Le mani sullINPS,le mani sul CSM,le mani sulla Difesa,le mani sull'Economia,le mani sulla stampa,le mani sulle TV,le mani sui Comuni,le mani sui Carabinieri,etc...nel Dicembre 2016 abbiamo salvato la ghirba col Referendum,altrimenti è difficile immaginare quel che avremmo passato.

acam

Lun, 15/10/2018 - 11:12

una cosa é vera e nece4ssari l'INPS deve essere dismembrata e divisa in tre parti autonome due finaziate da lavoratori e imprese visibili in busta paga e una dalla comunita tirata fuori dalle tasse. cosi ci sarebbero meno sopprusi chi si azzardasse a levare i soldi dalle pensione commetterebbe illcito punibile con la galera, atrettanto dicasi per l'assicurazione contro la disoccupazione, che ha un tetto massimo per gli emolumenti, cosi funziona dove funziona.

flip

Lun, 15/10/2018 - 11:16

rokko hai ragione ma nell'Inps oltre a quello che abbiamo scritto, c'è una marea di politici trombati che ci costano un patrimonio come "dipendenti". oltretutto maturando anche una lauta pensione e godono di tanti privilegi acquisiti di quando facevano parte del parlamento.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 15/10/2018 - 11:17

^°©°^ lo scrissi e riscrissi, al posto di questi boiardi di Stato, collezionisti di poltrone e Ciuccia stipendi favolosi a ufo, a capo di questo Istituto, una volta serio e onesto, avrei messo un CINGHIALE, questo ungulato sicuramente avrebbe fatto molto meno danni a costi infinitamente Inferiori, tuberi e radici di piante contro 400.000 €uri dati a boeri,in questo caso avrei pure gradito una forma stretta di nepotismo dove i suoi discendenti (i cinghialini) avrebbero continuato a dirigere l'ente. PAROLA DA ETICHETTATO LEONE O PSEUDO LEONE DA TASTIERA. SEGUIRÀ UNA RIFLESSIONE SUI COSIDDETTI LEONI DA TASTIERA E NON.

pardinant

Lun, 15/10/2018 - 11:42

Strano Paese il nostro! 1) I responsabili di enti pubblici di primaria importanza che non rimettono il mandato al nuovo governo; 2) - I dipendenti anche se di primo livello che criticano apertamente il responsabile dell'ente; 3) Il dirigente di un ente che mantiene dirigenti che di fatto non fa lavorare in quanto neppure consultati per le scelte; 4) I governi hanno permesso di esistere a queste situazioni. dell'ente; 5) Possibili dubbi sulle "capacità dell’Istituto di dare celeri e corrette risposte agli utenti". Siamo messi proprio male!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 15/10/2018 - 11:58

Sapete cosa ne pensano veramente i dipendenti inps? Che dentro a prelevare dai fondi ci hanno messo di tutto, mentre prima era molto attivo. Io pensavo che fossero le assicurazioni che volevano acquisire buona parte con le pensioni private. Chi ha voluto tutto questo? Chi ha affondato le mani nella marmellata distribuendo l'assegno di pensione secondo i versamenti versati, in assegni di asistenza distribuiti a tutti anche a chi non ne ha dirito? L'assistenza se ne faccia carico lo Stato non l'Inps. Questo è quello che mi hanno riferito.

rokko

Lun, 15/10/2018 - 17:36

Flip giusto, ma il problema è che se sommi tutto ciò che prendono i politici in pensione arrivi al massimo a un miliardo l'anno. Gli squilibri dell'inps assommano a svariate decine di mld annui. Se ne fai una questione di principio sono assolutamente d'accordo con te, ma all'atto pratico i conti non si mettono a posto azzerando le pensioni dei politici. Purtroppo.

acam

Lun, 15/10/2018 - 18:01

do-ut-des Lun, 15/10/2018 - 11:58 ti hanno riferito il vero e chei da soldi dell'inps a gente che non ha mai pagato e lavorato é un farbutto e deve andare in galera e non rimanere al govero. chi ha fondato la previdenza sociale aveva prefisto e predisposto cio gli altri hanno barato e imbrogliato con la faccia di quella che no vede mai il sole. il vorrei stare un annezzo al posto di boeri ... per prima cacciare tutti quelli che hai nominato e poi pagare le pensione con i soldi dei lavoratori, li finisce il rimanente wellfare spetta a di(o) maio a organizzarlo, gli faccio gli auguri