Intercettazioni, bufera sull'emendamento di Area Popolare

Ncd alza il tiro e con un emedamento presentato e approvato in Commissione chiede pene severe per chi ruba conversazioni

È scontro nel governo e nella maggioranza sulle intercettazioni. Si va verso una stretta. Ma Ncd alza il tiro e con un emedamento presentato e approvato in Commissione alla Camera chiede il carcere e pene severe per chi ruba intercettazioni e le diffonde con i media. "Chiunque diffonda, al fine di recare danno alla reputazione o all’immagine altrui, riprese o registrazioni di conversazioni svolte in sua presenza e fraudolentemente effettuate, è punito con la reclusione da 6 mesi a 4 anni". È quanto prevede l'emendamento presentato dal deputato di Area popolare Alessandro Pagano, alle norme sulle intercettazioni contenute nel ddl sul processo penale, approvato in commissione giustizia della Camera. "La punibilità - si legge ancora nell’emendamento - è esclusa quando le riprese costituiscono prova nell’ambito di un procedimento dinnanzi all’autorità giudiziaria o siano utilizzate nell’ambito di esercizio del diritto di difesa".

Ma l'emendamento a quanto pare non è stato gradito dal Movimento Cinque Stelle che ha protestato in Commissione, così il ministro della Giustizia, Andrea Orlando ha precisato: "Ho riserve di carattere generale, sulle sanzioni, ho delle perplessità, delle riserve e c’è una riflessione da fare". E ancora: "Questo è un emendamento che dovremmo valutare nell’impatto complessivo, perchè in generale sono contrario alle sanzioni che prevedono il carcere per veicolazione di informazioni- sottolinea Orlando , intervistato da Ilfattoquotidiano.it. Va specificato che si va a colpire chi carpisce informazioni in via fraudolenta. Non è l’orientamento del governo prevedere la galera per i giornalisti, c’è ancora il bicameralismo, vedremo il testo finale".

Commenti
Ritratto di wiwaliTaglia.

wiwaliTaglia.

Ven, 24/07/2015 - 18:16

la nota combriccola delinquenti che si fa la legge ad famigghia sulle intercettazioni? certe cose giusto nella repubblichetta possono accadere

unosolo

Ven, 24/07/2015 - 19:11

intercettazioni ? troppe , a volte servono per far fuori l'antagonista o rimetterlo in linea , è successo e succederà ancora .pagheranno solo i giornalisti come sempre mentre gli altri saranno sempre scagionati da qualche amico altolocato.

Edmond Dantes

Ven, 24/07/2015 - 19:55

Per non essere equivocati dovrebbero specificare: pene detentive severe (e magari pena di morte) quando si diffondano intercettazioni a carico di appartenenti all'area di centrosinistra, una sanzione pecuniaria (10euro ) per la diffusione di intercettazioni a carico di appartenenti al centrodestra. La nomina a commendatore se le intercettazioni riguardano Berlusconi.

magnum357

Ven, 24/07/2015 - 20:22

Ma certo !!! per gli omicidi, magari con trenta coltellate, si prendono molti meno anni, tanto non c'è la crudeltà !!!! NCD come i nuovi comunisti deficienti !!

RobertRolla

Ven, 24/07/2015 - 21:53

La verità fa male. Tagliamole la gola.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 24/07/2015 - 23:56

La pubblicazione abusiva di intercettazioni è un reato. Non si capisce cosa abbia da eccepire il ministro Orlando. STA PRENDENDO TEMPO PER LASCIAR CONTINUARE LO STERCO CHE VOLA NELL'ATMOSFERA SICILIANA?

swiller

Sab, 25/07/2015 - 06:14

La legge salva ROLEX la banda ncd approva BASTARDI DELINQUENTI.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 25/07/2015 - 07:47

Senti chi parla! Ma nessuno ha ascoltato "Radio Scarpa del Palazzaccio " che faceva nomi di chi era la Talpa in " Mani Pulite " secondo voi qualcuno ha pagato? Sbattere in galera preventivamente è Legale se poi tutto falso? Quanti magistrati incapaci o inetti no sapendo fare indagini da mettere in galera? Pensaci Giacomino!