Isis, Di Battista insiste: "Tutta colpa degli americani"

La filosofia spicciola del parlamentare grillino: "La violenza indecente che ha subito quel ragazzo (il giornalista Foley, ndr) è figlia della violenza indecente subita dai detenuti nel carcere di Abu Ghraib". Grillo difende Di Battista

Alessandro Di Battista colpisce ancora. Dopo aver detto che sarebbe opportuno dialogare con l'Isis, ovviamente scatenando un putiferio visto quello che l'autoproclamatosi Stato islamico ha saputo fare in questi mesi, il deputato del Movimento 5 Stelle prova a spiegare il senso del proprio ragionamento. "A quel poveretto - scrive in un post su Facebook facendo riferimento al giornalista James Foley - hanno messo addosso un divisa simile a quella indossata dai prigionieri a Guantanamo. Io penso che la violenza indecente, barbara, inaccettabile che ha subito quel ragazzo sia, in parte, figlia della violenza indecente, barbara, inaccettabile subita dai detenuti nel carcere di Abu Ghraib". La colpa, quindi, è tutta degli americani. Questa è la sentenza di Di Battista. Che va avanti nel suo ragionamento: "Le violenze commesse in quella prigione - dice il deputato - furono senz’altro figlie di quel desiderio di vendetta che molti americani hanno provato dopo l’indecente, barbaro, inaccettabile attentato alle Torri Gemelle quest’ultimo - accusa - anche figlio dell’indecente, barbaro, inaccettabile imperialismo nordamericano, l’imperialismo non è soltanto nordamericano, che ha portato milioni di persone a morire di fame". Anche nel caso dell'undici settembre, quindi, la colpa, in fondo in fondo, è degli americani.

"Ho ricevuto ogni genere di insulto in questi giorni. Terrorista, assassino, soggetto pericoloso per la società. Un giornale ha anche scritto che avrei intenzione di farmi esplodere in una metro. Il tutto per aver espresso delle idee, riportato dei fatti e provato a capire, un atto che rivendico con tutto me stesso", insiste Di Battista. Insomma, al deputato grillino proprio non va giù l'idea di essere criticato e attaccato perché ha detto che bisogna dialogare con i terroristi tagliagole. E insiste: "Mi domando cosa possa succedere se dovessi mai compiere uno di quei reati tanto cari ad esponenti di quei partiti che i giornali che mi hanno infangato portano sul palmo della mano. Qualcuno, in rete, mi ha anche augurato di fare la fine di quel povero reporter americano".

"Si potrebbe continuare all’infinito - riprende - ma serve a qualcosa? Ha qualche utilità sapere chi ha sparato per primo? Ho provato a mettere in discussione il pensiero dominante. In tanti hanno letto quel che ho scritto (la macchina del fango almeno a qualcosa serve) e di questo sono contento altri si sono fermati a una frase letta su qualche giornale. A questi ultimi consiglio di leggere tutto quello che ho scritto nella sua interezza. Il pensiero dominante ha scelto di contrastare il terrorismo in modo totalmente fallimentare e questo è un fatto. Possibile che, nel 2014, l’essere umano, capace di conquiste scientifiche e tecnologiche straordinarie, pensi ancora che l’unico modo per risolvere un conflitto sia la violenza, siano le bombe o armare qualcuno?".

"Dopo l’11 settembre 2001 si è scelta una strada. Si sono inseriti concetti nuovi: guerra giusta, bombe intelligenti, guerra preventiva, esportazione di democrazia. È possibile mettere in discussione tutto questo?". Certo che è possibile, rispondiamo noi. Ma bisogna vedere quello che si afferma dopo aver messo in discussione certe cose. "È possibile - dice ancora Di Battista - affermare che le orrende violenze commesse in questi giorni dall’Isis siano collegate a quel che è accaduto negli ultimi anni in Medio Oriente? Ci sono paesi, come quelli dell’Alba (Alternativa Bolivariana per le Americhe, ndr) che, al netto di tutti i loro difetti e limiti, stanno introducendo nuove visioni di sviluppo. Perché non chiedere a loro idee e proposte per gestire la crisi mediorientale, una crisi che non riguarda certamente soltanto l’Iraq? Vi sembra davvero sensato obbedire, ancora una volta, a Washington nonostante non ne abbia fatta una giusta?".

"Armare porta alla guerra e, come scrisse Terzani, non c’è mai stata una guerra che ha messo fine alle guerre. Questi giorni mi hanno insegnato due cose molto importanti. La prima è che non basta certo una strumentalizzazione becera a farmi smettere di impegnarmi a fondo in quello in cui credo. La seconda è che fare quel che si ritiene giusto al posto di quel che conviene ti fa vivere sostanzialmente male ma sostanzialmente ti fa sentire vivo". E per darsi un tono cita l'ultimo verso dell'Inferno della Divina Commedia: "A riveder le stelle!".

Grillo difende Di Battista: "E' colpa di Renzi"

"Non sono nè scomparso nè latitante. Intervengo perché c'è una campagna stampa contro il M5s che è vergognosa: siamo a favore del terrorismo, dialoghiamo con i terroristi e non con il governo", dice Beppe Grillo in un videomessaggio pubblicato sul suo blog. "Queste sono schifezze del nostro ebetino presidente del consiglio - prosegue Grillo - che se tornassi indietro non solo non parlerei con lui, come ho fatto, dicendo che è una persona non coerente e non affidabile, come gli ho detto, ma direi che è un bugiardo, un falso e un ipocrita. Non ha mantenuto nulla di quello che ha detto - conclude - Vorrei chiedere alle persone che lo hanno votato se si rendono conto di quello che ha fatto questo cartone animato fino a adesso".

Commenti

KARLO-VE

Ven, 22/08/2014 - 14:54

Gli americani sono bravi, buoni, esportano democrazia, non sbagliano mai, non si po' dire che hanno sbagliato o che fanno guerre per interessi economici, se lo fai sei un terrorista

milo del monte

Ven, 22/08/2014 - 15:04

Beh e' vero...cosa c'e' da scandalizzarsi? chi dato i soldi ai talebani e poi Isis? gli americani..e' cosa nota e pubblica... chi ha portato la guerra con scuse in afganistan ed iraq ..gli americani.. Quello che sta accadendo e' una reazione naturale.......ragazzi e' guerra... fine....e l'han iniziata gli usa. In Ucraina chi c'e' sotto il casino?° Gli usa...lo sanno tutti..

Ritratto di Comparucci

Comparucci

Ven, 22/08/2014 - 15:04

BASTA con le missioni di guerra contrabbandate per missioni di pace,BASTA fare i SERVI degli americani mossi solo dai loro interessi strategici ed imperialistici dalla lobby delle armi e dalle multinazionali del petrolio(in primis)...in un paese con le PEZZE AL CULO i soldi dei contribuenti DEVONO essere spesi in italia per gli italiani

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 22/08/2014 - 15:08

Questo comunista pentastellato puo criticare gli americani , lo faccio anche io, ma dovrebbe sapere che l odio di questi esseri fu esportato contro di noi gia nel 800 dopo cristo.Si ripassasse la storia , poi mi sapra dire magari che anche i crociati portaro odio contro odio.Buffone.

vintal

Ven, 22/08/2014 - 15:11

Che bravi al Giornale, pubblicate solo i commenti che si accodano alle vostre boiate, complimenti!

Otaner

Ven, 22/08/2014 - 15:23

Di Battista non mi pare che abbia ragione. E' vero che i criminali che hanno ucciso il giornalista hanno chiesto cento milioni per liberarlo? Non ci sono giustificazioni per questi barbari assassini.

persio

Ven, 22/08/2014 - 15:23

Al di la delle differenze politiche che possono dividere da Di Battista occorre riconoscere che quello che dice è ben fondato. Ora che un militante dell'ISIS con passaporto britannico ha sgozzato e decapitato un reporter americano ci si accorge che da anni centinaia di estremisti islamici lasciano l'Europa per andare a combattere in Medio Oriente, col placet delle autorità. Ci si accorge che l'ISIS è una organizzazione che sembra emergere dalle profondità feroci e barbare della Storia. Fin quando questi assassini si limitavano a combattere Assad il loro transito era garantito, come l'appoggio politico, logistico, finanziario, militare. E fin quando il loro califfato volevano istituirlo in Siria erano benedetti come alleati dell'Occidente. A nessuno interessava la sorte della popolazione siriana, e soprattutto quella delle sue minoranze, se avessero avuto la meglio sul regime di Assad: tutto era accettabile, purché l'ennesimo arcinemico indicato dalla lobby sionista al golem occidentale fosse abbattuto. Solo ora, quando non è più possibile nascondere la realtà, ci si rende conto che razza di bestie feroci credevamo di tenere al guinzaglio. E l'esitazione degli occidentali nel prendere provvedimenti contro i tagliagole dell'ISIS, esitazione inesistente quando si è trattato di andare a bombardare la Libia, getta una luce sinistra sugli interessi nascosti che ne hanno favorito la crescita. Oggi, quel poco di politica estera italiana autonoma costruita faticosamente negli anni scorsi, della quale va dato atto a Berlusconi, è stata entusiasticamente buttata nel cesso dagli attuali squallidi governanti. L'amicizia con la Russia: conveniente economicamente e politicamente, deve essere rotta perché così vogliono gli americani. Gli accordi con la Libia, che avrebbero assicurato al nostro Paese rifornimenti certi e costanti di idrocarburi, i nostri scodinzolanti governanti l'hanno distrutta in cambio di una pacca sulla testa dello Zio Sam. Peraltro condannando la gente libica alla distruzione del loro Stato e consegnandola ad un inferno di guerre intestine. I buoni rapporti con la Siria e con gli sciiti libanesi ad essa legati stanno andando a puttane, perché gli USA così vogliono. Le nostre coste sono teatro della tragedia epocale della migrazione di gente che cerca scampo dalla fame e dalla guerra che anche noi italiani abbiamo contribuito a creare andando appresso all'America. Solo che l'America è a migliaia di km di distanza, e delle conseguenze se ne fregano, mentre per noi il Medio Oriente è dietro l'angolo. Non ci sono parole per descrivere la canina fedeltà agli USA delle classi dirigenti del PD al potere oggi in Italia. Una fedeltà che calpesta qualunque legittima aspirazione degli italiani e che espone il Paese a gravi pericoli sia per il dissesto economico che provoca, sia per la sicurezza interna, sia per il disgusto che provoca nei cittadini e che li allontana dalle istituzioni. Dunque, chiunque sia a denunciare l'ipocrisia e la connivenza con le politiche scellerate dettate dalle lobbies americane, per me è benvenuto. Anche Di Battista.

Otaner

Ven, 22/08/2014 - 15:23

Di Battista non mi pare che abbia ragione. E' vero che i criminali che hanno ucciso il giornalista hanno chiesto cento milioni per liberarlo? Non ci sono giustificazioni per questi barbari assassini.

marcosol

Ven, 22/08/2014 - 15:25

Vi faccio notare il livello di serietà del "giornalista": DB ha detto "la violenza [...] che ha subito quel ragazzo sia, in parte, figlia della violenza [...] subita dai detenuti nel carcere di Abu Ghraib". Ha detto IN PARTE. E il Giornalista? ha scritto "La colpa, quindi, è tutta degli americani". Ho parafrasato in TUTTA. Che persona mediocre e infimamente subdola che dev'essere... non mi meraviglia sia un accolito di Sallusti, gran maestro dello stravoglimento della realtà. Al pari dei suoi "nemici" dell'Unità.

Giovy99

Ven, 22/08/2014 - 15:27

Forse ha letto questo: http://blog.ilgiornale.it/foa/2014/08/20/laltra-verita-sconvolgente-sullisis-e-sui-suoi-aguzzini Ma Di Battista ora sta rigirando la frittata, poiché aveva semplicemente detto che occorre dialogare con sta gente...cosa impossibile perché loro uccidono in nome di DIO e asono assolutamente convinti di questo!

BALBO70

Ven, 22/08/2014 - 15:31

Di Battista ha perfettamente ragione.Abbattere il regime di Saddam, un regime laico dove non vigeva la Sharia dove il numero due del regime era il cristiano Tareq Aziz e che era visto dagli stessi integralisti islamici col fumo negli occhi ( Saddam lo chiamavano piccolo Satana ) è stata una follia: una follia dettata dal voler mettere le mani sul petrolio iracheno, follia che è costata decine di migliaia di morti civili innocenti ( danni collaterali ) a causa delle bombe intelligenti. Una follia materializzatasi prima con la ricerca delle armi chimiche ( la pistola fumante mai trovata ) e poi con un'accusa di "terrorismo" E invece è stata la sporca guerra degli americani che destabilizzando l'Iraq ha permesso ai fondamentalisti islamici di prendere forza e non contenti ( gli americani ) hanno pure armato i Jihadisti ( adesso Isis ) contro la Siria perchè amica di Urss e Cina. In medioriente la rinascita jiahdista è solo colpa della politica folle stupida e cieca degli americani che sono stati i primi a sdoganare questi pazzi barbuti.

82masso

Ven, 22/08/2014 - 15:31

Bhè tecnicamente parlando ciò che viviamo in questi giorni non è altro che il frutto della scellerata amministrazione Bush.

Otaner

Ven, 22/08/2014 - 15:32

A Vinta. Faccio i commenti per dire ciò che penso. Così spesso ho notato che sono tanti quelli pubblicati anche contro gli articoli dei giornalisti del ilGiornale.it. MI creda.

petra

Ven, 22/08/2014 - 15:36

Di Battista, più indietro, più indietro. Lanzichenecchi, Guerre puniche, Romani, Spartani, chi ha iniziato per primo?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 22/08/2014 - 15:39

Hillary Clinton ha ammesso che l'ISIS riceveva armi e finanziamenti dagli USA via Arabia Saudita. Poi però la situazione è 'scappata di mano' agli americani. E ci si trova in quest'altro bel casino che va ad aggiungersi a tutto il resto (Israele, Siria, Ucraina, e chi più ne ha più ne metta). Mi chiedo se non vi sia un disegno ben preciso di far incendiare tutta la regione trascinando il mondo in un conflitto globale...

petra

Ven, 22/08/2014 - 15:41

#milo del monte E che c'entrano i 500 cristiani, donne e bambini, sepolti vivi perchè non si volevano convertire all'Islam?

Ritratto di C.Piasenza

C.Piasenza

Ven, 22/08/2014 - 15:43

Allora , vediamo : "Alessandro Di Battista, 34 anni, romano, laureato in lettere e filosofia al Dams, master in Tutela internazionale dei diritti umani, anni di cooperazione in Congo, Patagonia, Cile. «Dal 2011 collaboro come giornalista al blog di Grillo. L’anno scorso la Casaleggio Associati mi ha commissionato il libro ‘Sicari a cinque euro’. Parto per Ecuador, Panama, Guatemala e Colombia e mi concentro sulle possibili soluzioni: legalizzare la droga, riforma agraria, socializzare l’economia, decrescita felice»." E, con questo profilo, ci si può stupire delle baggianate che va dicendo ? Piuttosto dovremmo preoccuparci del fatto che uno così sieda in parlamento.

filder

Ven, 22/08/2014 - 15:51

A guardarlo nella foto,mi dà l impressione che si dà arie Tamarresche e con le sue sparate di cavolate, vorrebbe far vedere che è un Illuminato,ma non bisogna prenderlo sul serio trattandosi in realtà di uno 0 spaccato,senza peso specifico e senza alcuna esperienza di vita.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Ven, 22/08/2014 - 16:01

Infatti ad Abu Ghraib ogni mattina veniva tagliata la testa ad un prigioniero mussulmano. Certo usare la durezza e la violenza mentre si cercano gli esecutori ed i complici, a vari livelli, dell'assassinio di 3000 persone e la distruzione di due grattaceli: è inammissibile. Ammissibile è invece uccidere e perseguitare chi la pensa in maniera diversa in fatto di religione. Ancora leggo di sostenitori della tesi del pretesto, per portare la guerra in medio oriente. Vorrei vedere voi se qualcuno venisse ad offendere voi e la vostra famiglia, in casa vostra, quale risposta dareste. Si ricorda l'ineffabile Di Battista di un uomo che all'atto del suo sacrificio disse: "Vi faccio vedere come muore un Italiano"? Di quali colpe, secondo l'onorevole (o sarebbe meglio dire il dis-onorevole) si era macchiato?

xgerico

Ven, 22/08/2014 - 16:14

@C.Piasenza - A me sembra un profilo di tutto rispetto! Lei cosa avebbe voluto in più?!

petra

Ven, 22/08/2014 - 16:25

#70 Guardi che Di Battista non dice affatto quello che sta sostenendo lei, che condivido. Ha tutt'altri intendimenti.

gio 42

Ven, 22/08/2014 - 16:30

Ipocriti "Sepolcri imbiancati", siete arrivati in Parlamento predicando odio a destra e a manca contro i cosi detti OPPRESSORI, ora vi riempite la bocca di antiviolenza con frasi scopiazzate dette da grandi uomini. Finche il paese darà voce a gentaglia come voi l'Italia non avrà pace. Conosco gente che la pensa su queste cose, il contrario di voi e vi ha dato il voto, quindi chi imbroglia?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/08/2014 - 16:45

"HA RAGIONEEEE". La violenza di questi FANATICI che ammazzano chi NON la pensa come loro, fossero anche DONNE e BAMBINI, ha CHIAMATO la VIOLENZA degli Americani che hanno risposto alla LORO violenza con la violenza!!!! Saludos.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/08/2014 - 16:54

Tra l'embargo che da solo ha causato 500.000 morti in Iraq (e che l'ebrea Albright giustificò) e bombardamenti tra cui quelli al fosforo di Falluja, gli USA hanno ucciso oltre 1 milione di Iracheni. La stima è conservativa e proviene da fonti occidentali. .... francamente penso questo sia terreno fertile per l'esplosione della violenza.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/08/2014 - 16:55

Ha ragione Luigi Medici mi sembra un profilo di tutto rispetto!!! SIIII PER FARE IL GUERRIGLIEROOO!!!!non il PARLAMENTARE!! HAHAHA Saludos

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/08/2014 - 16:55

L'ISIS e i loro soci wahabiti armati da Sauditi, Qatar e altri amici USA hanno sterminato decine di migliaia di Siriani.... nel silenzio del "mondo libero". Ora improvvisamente sono diventati "cattivi". Prima erano i "ribelli".

blackbird

Ven, 22/08/2014 - 17:01

Veramente le "bombe intelligenti" furono quelle sparate su Belgrado... Comunque pur essendo dura da digeire, Di Battista non ha tutti i torti. Gli amerikani hanno prima armato Bin Laden contro i sovietici in Afghanistan. Poi, quando Osama voleva cacciare tutti gli infedeli, è diventato cattivo e gli hanno dato la caccia. Osama, per nulla limitato nell'azione, ha fatto la strage dell'11 Settembre. Quindi, gli amerikani hanno spedito "l'esercito più forte del mondo" tra le montagne dell'Asia a prendere un sacco di botte e a destabilizzare una situazione instabile (a causa della guerriglia banditesca contro i Russi con le armi degli americani). Volendo poi cacciare il dittatore siriano, tutto a un tratto diventato cattivo, dopo essere stato rifornito di armi (sempre dagli USA), hanno messo in libertà un terrorista che avevano già preso (non si sa con quali accordi segreti). Anche questa volta lgi è andata buca, una volta libero (e armato da chi?) ha sì fatto la guerra contro il governo siriano, ma visto che non riusciva molto bene ha pensato di girare verso l'IRAQ, Paese diviso da faide interne grazie all'intervento armato degli americani. Adesso si parla di armare i curdi, poi chssà con chi se la prenderanno!

Ritratto di Zago

Zago

Ven, 22/08/2014 - 17:02

Di Battista dovrebbe essere paracadutato in Iraq nel deserto dove ci sono i combattimenti per rendersi conto di come stanno effettivamente le cose. Io dico che ha preso un po' di sole in testa anche se ce n'è stato poco. Questa è vera provocazione e dovrebbe intervenire la Giustizia a farlo tacere.

Ritratto di Riky65

Riky65

Ven, 22/08/2014 - 17:05

Questo ragazzino dovrebbe andare ad abitare in uno di quei paesi e vivere secondo le loro leggi ...scapperebbe dopo poco tempo a gambe levate...ma siccome siede in parlamento è facile s-parlare da lì!!!!

michele1958

Ven, 22/08/2014 - 17:06

Quest'uomo spregevole come fa a sedere sui banchi del Parlamento?....spregevole come il capo!

milo del monte

Ven, 22/08/2014 - 17:07

coem che centra petra... hai dato armi a fanatici ora ti becchi le conseguenze...

vintal

Ven, 22/08/2014 - 17:07

Nel recente passato, chi ha finanziato ed armato gli estremisti dell' ISIS con l'intento di rovesciare il governo di Assad in Siria? Fate una bella ricerca con Google, Bing o come vi pare, ragionateci su un pochino (non serve un cervellone ...) e datevi una bella risposta da soli sulle vere responsabilità di queste atrocità! Non si può ogni volta tirare la pietra e nascondere la mano ....

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 22/08/2014 - 17:16

Ma l'idea di Binelli qual è?

Nerone2

Ven, 22/08/2014 - 17:18

persio... eccellente il suo commento!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/08/2014 - 17:27

penso che chiunque un minimo di onestà e capacità di raziocinio, persino quelli cresciuti a propaganda americana, dovrebbero ammettere che gli USA sono oggi la forza più destabilizzante al mondo.

Joe Larius

Ven, 22/08/2014 - 17:29

Meno male: la colpa è sempre degli altri sopratutto degli Americani che non usano sgozzare per motivi religiosi e con documentazione telematica i giornalisti stranieri. L'America ci va bene quando fa i piani Marshal per non farci morire di fame alla fine di una guerra a loro da noi dichiarata, combattuta e persa e a cercare di mettere al posto le cose, forse a modo loro, ci mandano i loro uomini e usano i loro quattrini. Il petrolio viene consumato da tutto il mondo, noi compresi, e una buona parte delle sue sorgenti sono nelle mani dei correligionari degli sgozzatori . Volevano 200 milioni di dollari per non sgozzare un uomo, figuratevi quanti ne vorrebbero per fornircene un barile e a quali condizioni se arrivassero a controllarne le fonti. Signor Di Battista lei ha un solo modo per convincerci della bontà delle sue idee: parta domani senza imbottirsi di esplosivo, cerchi contatto con i vertici dell’Isis e ci dimostri come si fa ad indurli a non massacrare migliaia di innocenti perché usano da 2000 anni farsi il segno della croce senza ammazzare coloro che non lo fanno.

claudio faleri

Ven, 22/08/2014 - 17:29

vinta fai capire dove pendi........vai anche tu se vuoi ad aggragarti con questi gruppi di fanatici, se ti vuoi immolare fai pure.......il governo italiano penzi ai suoi sudditi che molti stanno nella merda

AloisiusUrbinas

Ven, 22/08/2014 - 17:32

Siete una delusione da un pò anche voi de Il Giornale. Perché non ignorate gente come Di Battista e i cretini di 5Stelle? Non vi accorgete che cercano solo qualcosa da dire per apparire. Hanno fallito su tutto. Sono stati eletti da facebook e non dalla gente. La maggior parte per aver avuto da 60 a 100 apprezzamenti. Immagina.

vince50_19

Ven, 22/08/2014 - 17:32

Dopo questo ripetuto quarto d'ora di celebrità, "caro" Battisti, faccia una riflessione se ci riesce: che gli usa facciano cavolate questo lo sanno tutti, ma prendersela - da parte di questi fondamentalisti islamici che attuano il Corano alla lettera - con gente incolpevole le pare sia il caso di trattare con questi efferati assassini, peraltro assetati di sangue? Se lo ricorda Arlacchi nel 2001 (quando fu all'Onu) che aveva promesso 10milioni di dollari ai talebani se avessero cambiato tipo di "coltura"? Sto ancora ridendo da allora, dspecie dopo l'ultima sparata di costui sulla regolarità delle elezioni in Azerbaijan (definite dallo stesso "“free, fair and transparent”).. Lei, cittadino parlamentare, vuole emunlare e superare Arlacchi? Se in M5S pensate con questa tiritera di mandare gambe all'aria questo governo (che non è certo il mio), avete proprio preso un grosso granchio. Vada lei a trattare con quella gente, a titolo personale naturalmente: le faccio i miei auguri di buon ritorno..

titina

Ven, 22/08/2014 - 17:36

ma quando mai grillo ha voluto parlare con gli altri: era nel suo programma. Io sono stufa degli insulti di molti, in particolare di un leader di un partito: ebetino, cartone animato, ipocrita, falso, morfeo, ecc ecc Chi si fida di un essere così? Non lo chiamo burino perchè non mi piace insultare, ma in politica ( tutta) un corso di bon ton, di onestà, di capacità non si tiene?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/08/2014 - 17:40

L'ex primo ministro giapponese Taro Aso ha una volta descritto il Giappone come una nazione di «una razza, una civiltà, una lingua e una cultura» . Beati loro.

dondomenico

Ven, 22/08/2014 - 17:46

non ci sono se e non ci sono ma. Chi armato di coltello, con il volto coperto, uccide a sangue freddo un essere umano in quella maniera barbara da far ribrezzo anche agli aborigeni, non può essere annoverato nella razza umana. E' un vigliacco criminale assassino..Mi fà schifo che cerca, nei commenti, di trovare una giustificazione e dico solo questo a Di Battista (per non essere censurato) Vai ha vergognarti, spero che tu sparisca quanto prima dalla scena politica perchè tu non sei degno di rappresentare neanche gli elettori del 5 stelle!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 22/08/2014 - 17:55

Che tutto sto casino e' stato creato dal negro nobel per la pace e' un dato di fatto. Che Battisti sia totalmente rimbecillito pure.

Ritratto di ersola

ersola

Ven, 22/08/2014 - 17:59

ancoraaa???ma non vi siete stufati a scrivere sempre le stesse cretinate che solo i vostri dementi lettori prendono per buone? su dai non siamo mica in campagna elettorale provate ad essere onesti ogni tanto.

Ritratto di ersola

ersola

Ven, 22/08/2014 - 18:02

ancoraaa???ma non vi siete stufati a scrivere sempre le stesse cretinate che solo i vostri dementi lettori prendono per buone? su dai non siamo mica in campagna elettorale provate ad essere onesti ogni tanto.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Ven, 22/08/2014 - 18:07

Di Battista vuole il dialogo coi terroristi? si accomodi, vada a colloquiare con loro, solidarizzi con loro ma cerchi comunque di "tenere la testa a posto" perchè i suoi amici non ci mettono molto a tagliargliela. porti con sè anche il digiunatore folle, Pannella,quello che pur di apparire sui giornali e in televisione quando apre bocca dice tante cazzate.

Giacinto49

Ven, 22/08/2014 - 18:07

Il ragionamento di Battista è contro natura. L'uomo si comporta così dalla sua nascita. Papa Francesco ha ragione, sta cominciando la terza guerra mondiale. I nostri figli, e noi con loro, dovranno ricostruire e preparare un più lungo, speriamo, periodo di pace per se e per i nostri nipoti.

grandeoceano

Ven, 22/08/2014 - 18:23

Questo fuma pneumatici. Lasciatelo perdere nel suo delirio...

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 22/08/2014 - 18:43

Grillini cialtroni gli italiani si renderanno conto quanto bifolchi possano essere. Tranquilli che pure questo peserà, verrete cacciati a calci in culo

gian paolo cardelli

Ven, 22/08/2014 - 18:44

Gli americani hanno una sola colpa: hanno dimostrato al mondo intero che per far prosperare una collettivita' non serve un'ideologia. Poiche' la stragrande maggioranza della popolazione mondiale non lo puo' concepire la "colpa" degli americani sara' sempre ricercata forsennatamente, e gli interventi da sudditi pecoroni qui riportati a iosa non fanno che dimostrarlo.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Ven, 22/08/2014 - 18:47

Ma per 100 milioni di dollari forse ISIS si sarebbe placata e non avrebbe UCCISO il giornalista americano. E' solo questione di soldi per finanziare cosa, l'acquisto di caramelle per i bambini, forse?

gian paolo cardelli

Ven, 22/08/2014 - 18:48

Ausonio, quelle fonti saranno anche occidentali, ma sempre palle hanno detto: la stragrande maggioranza delle morti in Iraq e' stata causata da arabi contro arabi. Le idiozie sulle bombe intelligenti, quelle al fosforo, all'uranio impoveroto dimostrano solo l'ignoranza e la superficialita' di chi le scrive.

Ritratto di elio2

elio2

Ven, 22/08/2014 - 18:50

Da uno scrittore fallito che ha trovato la pacchia in politica grazie a quei 4 deficienti che lo hanno eletto rincorrendo le stronzate del loro padrone pluriomicida condannato fino al terzo grado, cosa mai ci si può aspettare?

ilbarzo

Ven, 22/08/2014 - 18:52

Lui Di Battista non ne ha colpa,e'un povero mentecatto in cerca di visibilita'.Credo che la colpa sia da attribuirsi a tutti coloro che gli hanno dato il voto.D'altronde nel mondo ci siamo di tanti cervelli,a chi piace la salvia e a chi l'uccelli. Evidentemente a costoro gli piace la salvia!

Ritratto di NangaParbat

NangaParbat

Ven, 22/08/2014 - 18:57

ma si, tutti a 90 che arriva Zio Sam a dirvi cosa fare/dire/pensare..Di Battista non ha tutti i torti, anzi, gli americani per sopravvivere devono finanziare indirettamente o direttamente guerre, guerriglie e imboscate in mezzo mondo..come se li prende senno' i voti dalle lobby delle armi l'abbronzato?!

Massimo25

Ven, 22/08/2014 - 19:07

In questo caso non vedo cosa Di Battista abbia detto di criminale o non vero.Gli Americani pero lo stessa ammissione hanno finanziato prima i talebani(creandoli)in Afghanistan contro i russi e poi l'ISIS contro Assad e ora se li ritrovano contro...tutto vero e provato..e allora??

Mario Marcenaro

Ven, 22/08/2014 - 19:42

E ti pareva?

Charles buk

Ven, 22/08/2014 - 20:01

Ma che ignorantoni scrivono su questo forum. Il grillino ha la soluzione di tutti i problemi in medio oriente e tutti qua a. Dire che è " l'imbeville del giorno". Che male lingue. Catapultiamolo sui monti iracheni, faccianogli intavolare la iscussione, dotiamolo dei più moderni ritrovati scientifici, tipo vaselina. Poi vediamo se quegli allegroni dal cappuccio nero si lasciano convincere.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 22/08/2014 - 20:16

Caro direttore, ma dove te li vai a pescare questi pidocchi della redazione sempre pronti a censurare tutto ció che li supera? ... Te li impone il padrone? ... É lui che detta la formazione? ... QUALE LIBERTÁ? ... Quella della pubblicitá agli sproloqui di questo ignorante parlamentare della repubblica? ... Quella della difficoltá di farsi pubblicare anche da Il Giornale se si ha il coraggio di parlare con inattaccabile chiarezza fino in fondo? ... Se non c´é capacitá di vedere la realtá delle cose, di comprendere, se ci si disperde nel particolare, se manca la capacitá di una sintesi che metta tutto rigorosamente e inattacabilmente in chiaro non si fa e non c´é Cultura ... Non é Cultura quella del compromesso tra menzogne ... Cultura é quella del rigore cristallino della messa in luce della Veritá ... Si parla di ISLAMISMO RADICALE, di TERRORISMO ISLAMICO e si guarda all´Isis, ai Talebani e a Al Quaeda si pensa alla Siria, all´Iraq, all´Afganistan, alla volontá di annientare Israele da parte di Hamas ed Hezbollah, alla dittatura teocratica Iraniana, a quella militare Egiziana, alla legge della barbarie che devasta il Sudan e la Libia ... Sono pochi, quelli che per dare un giudizio hanno prima la esigenza di comprendere, che vedono nei comandamenti del Corano la istigazione alla violenza e puntano il dito su tutto l´Islam religione che predica la sopraffazione e il piú abietto autoritarismo ad iniziare da dentro gli stessi nuclei famigliari ... (Nella occidentalissima Barcelona, il Barrio del Raval, parte a destra della cittá vecchia scendendo la Ramba é oggi totalmente in mano agli Islamici, le vie, sono gremite di Moros e di Pachistani in particolare ... Solo ed esclusivamente uomini ... Le donne non si vedono perché per il Corano debbono coprirsi il capo come segno di accettazione di sottomissione e rimanere recluse in casa, perché quello é il loro posto) ... Sono ancora meno quelli che guardano con preoccupazione al dilagare degli islamici in Europa e in Italia in particolare, al sorgere delle moschee dappertutto perché capiscono che cosa puó significare per una societá il dilagare della ottusitá prepotente retta a religione ... «Io (il Signore) getterò il terrore nel cuore di quelli che non credono, e voi colpiteli sulle nuche (decapitateli) e recidete loro tutte le estremità delle dita» ... Ma quello che é veramente preoccupante non lo vede nessuno ... (E basterebbe solo guardare ai commenti qui postati per rendersene conto)... É il dilagare del desiderio di autoritarismo che c´é in Italia, di prevalere sulla societá e sopra il prossimo non con i mezzi della conoscenza e della intelligenza ma con quelli facili della chiusura mentale, della ignoranza, della bassezza, della ottusitá e della prepotenza, della furbizia elevata a cinismo ... Come se non bastasse per raccogliere queste esigenze in aumento di una massa tanto vasta ci hanno fatto anche un partito che é il massimo del "democratico" proprio perché esprime le esigenze piú basse ... In che differiscono questi esseri dagli Islamici radicali? ... La brutalitá di annichilire la intelligenza (capacitá di creare valore e benessere per se stessi e per gli altri) é la stessa ... Stessa la volontá di imporre la propria inadeguatezza, il proprio vuoto interiore riempito di vigliaccheria, ignoranza, meschinitá, ottusitá e prepotenza ... La permanenza della menzogna comunista e fascista sopra gli onesti e i piú deboli (di cui la falsa "cultura" dominante si é servita per mantenere il potere della propria faziositá sul Paese), la furberia delinquente di piccoli e ottusi avvocaticchi senza veritá, l´egoismo e la vigliaccheria, la chiusura mentale e il metodo mafioso sono la "cultura" di questo Paese in mano a un intoccabile apparato statale totalitario parassita sopra il Paese che muore ... A 25 anni di distanza dalla caduta del Muro di Berlino occorre abbattere quello dell´abominevole apparato "pubblico" italiano? ... Occorre fare quello che comprese e fece la intelligenza di un Gorbachov: "Fallimento e liquidazione dell´apparato statale parassita"? ... Sopra la pelle delle fabbriche che chiudono, dei lavoratori che si ritrovano senza lavoro e dei giovani con l´unico futuro nel potere della barbarie? ... Tutti lo vedono ma nessuno lo dice ... Non si puó dire perché offende la base stessa di ció che é "normalitá", di ció che é "democrazia" e "cultura" per un popolo di pecoroni conformisti abbrutiti pallonari.

giolio

Ven, 22/08/2014 - 20:17

ignorateli queste cornacchie cinquestelle ,non scrivete di loro ,non fategli reclame gratis

Giovy99

Ven, 22/08/2014 - 21:58

Più che delirio è convenienza e vigliaccheria! Se critichi o insulti gli amerikani non ti succede nada, se critichi o insulti i musulmani ti becchi una FATWA! Facile stare qui nella bambagia del Parlamento....molto meglio allora le due ragazze volontarie italiane che in Siria ci sono andate rischiando la vita!

alfredewinston

Ven, 22/08/2014 - 22:34

pienamente daccordo con dibattista.

Alessio2012

Ven, 22/08/2014 - 23:56

Se gli americani ci difendono "è colpa degli americani"... se non ci difendessero "ma perché non ci difendono? cosa c'é sotto?"

Ritratto di spectrum

spectrum

Sab, 23/08/2014 - 02:05

Mangiamo pop-corn, beviamo coca-cola, ascoltiamo la musica americana volentieri, andiamo in discoteca, mangiamo panini al mac-donald, al burger king, andiamo in mountain bike, giriamo in harley-davidson, vestiamo scarpe nike, etc. Pero' poi andiamo in giro a dire che gli americani, che sono stati nostri fratelli morti in 250K per salvarci in 2 guerre dai tedeschi, sono dei bastardi. Non siamo forse legato agli stessi interessi degli americani da sempre ? Cosa abbiamo ricevuto dall'Islam di interessante nei secoli per difenderlo ? Chi e' anti americano in genere lo e' per pregiudizio ideologico, per sentirsi "alternative", ma e' un chiaro simbolo dell'ipocrisia, dell'indifferenza, dell'egoismo e del menefreghismo. Poi arriva di stefano, che oltre che anti-americano sostiene che chi sgozza in diretta un prigioniero indifeso, sepellisce gente viva, manda via dalle terre dove sono sempre vissuti centinaia di migliaia di crisitani per la sola colpa di non essere mussulmani, taglia teste e tra un po impalera' come facevano gli assiri, va scoltato, bisogna dialogare con lui. Siamo alla follia pura.

Marcolux

Sab, 23/08/2014 - 02:31

Questi terroristi grillini mandiamoli tutti a combattere in Irak, arruoliamoli nell'ISIS, così che possano dare la loro mano agli amici tagliagole. Mandiamoci anche quel delinquente di Pannella, che nonostante i suoi scioperi (finti) della sete e della fame, è sempre più grasso e sempre più invasato. Madiamoli tutti via dall'Italia, in modo che possano essere bombardati dagli americani. Pulizia totale di tutta questa feccia del mondo. Ah...se solo al posto del filo islamico Obama ci fosse un Bush qualsiasi!!!!

Marcolux

Sab, 23/08/2014 - 02:40

Anche qui purtroppo vedo che sono rispuntati fuori tutti gli antiamericani che in nome dell'odio che provano per quelli che in più occasioni sono stati per nostra fortuna i gendarmi del mondo, sacrificherebbero anche le loro madri e i loro figli. La follia e la cattiveria comunista si confonde ormai con i terroristi islamici, creando preoccupanti apologie e protezioni anche nel nostro Paese. Attenzione, agiamo presto, prima che anche nell'impegno politico uno debba aver paura di dire che è contro l'Islam.

Marcolux

Sab, 23/08/2014 - 02:42

E questa feccia grillina filoterrorista e ultracomunista ha raccolto il 25% dei voti italiani? Veramente l'Italia è un Paese di merda, e senza alcuna spernza.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 23/08/2014 - 06:54

A De Battisti, non do tutti i torti. La 2 guerra mondiale , è stata vinta da Americani, Inglesi e Russi. Ci hanno INDOTTRINATO,che dei Russi non ci si deve fidare, MA, DI QUALE PASTA SONO FATTI, AMERICANI E INGLESI ??? Gli Inglesi da secoli hanno COLONIZZATO paesi ,(da loro detti INCIVILI, perchè di colore diverso, come le usanze), RUBANDOLI di tutti i beni e lasciandoli nell`ignoranza. Gli Americani, dal dopoguerra, HANNO TRAMATO nei paesi dove c`era abbondanza di matarie prime,(Petrolio, uranio ecc.ecc.) ,Aiutando i capoccioni con sistemi MAFIOSI, per poi ripudiarli e sonfiggerli (FURBIZZIA ???). Le conseguenze arrivano con il tempo e tutte e tre le potenze,ora si trovano in grandi problemi. L`Europa deve essere molto diplomatica,ma ,è stato creato troppo goismo all`interno. "Le profezzie di Notradamus, si stanno avverando".

marcellopedretti

Sab, 23/08/2014 - 08:29

Non dategli spazio a queti raccattaballe della politica. E' un ominicchio che si fa i gargarismi nel bidet prima di parlare.

amledi

Sab, 23/08/2014 - 09:07

La barba ce l'ha. Non sarà mica uno dell'ISIS?

untergas

Sab, 23/08/2014 - 09:20

@ Ausonio. Dice giusto il premier giapponese... peccato che dopo sono arrivati gli yankee con i loro hamburger e la secolare cultura giapponese è andata a farsi fottere!

plaunad

Sab, 23/08/2014 - 09:21

Avete visto quanti schifosi grillaroli scrivono qui arrampicandosi sugli specchi per cercare di difendere quel criminale loro accolito.Auguro a loro di trovarsi nella stessa situazione del giornalista americano. Anzi, li invito ad andare laggiù in mezzo ai loro amichetti. Sai le risate .......

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 23/08/2014 - 09:37

ersola - Compagno parass-statale guarda forse le troppe canne che ti ciucci ma qui si parla di cose serie , il tuo argomento preferito dedicato ai gay e in una altra pagina.

Ritratto di ottics04

ottics04

Sab, 23/08/2014 - 09:52

A proposito di religione, quando si fanno le guerre in nome della religione si parte già in controsenso fra il credo e l'azione; ognuno interpreta a proprio piacere e fonda una religione propria sempre più estremista e folle, ben consapevole di questo. Con i mezzi mediatici odierni, inoltre, è facile fomentare fanatismo in migliaia di persone in tutto il mondo e farsi i propri sporchi interessi. Le crociate esistono da sempre, su una sponda o sull'altra, accompagnate da pretesti "divini" assurdi. La religione, per chi ci crede, dovrebbe essere usata per la propria pace interiore, punto. Si deve usare il cervello, non correre dietro a tutti i falsi profeti, per salvarsi. Tornando a Di Battista comunque, ci vada lui a contrattare con i fanatici, vediamo se torna indietro con la testa attaccata al collo. Certo, poi, che gli USA (e Russia) fanno e disfano ovunque, lo sappiamo, ma ora c'è il dovere di difendere le popolazioni indifese.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 23/08/2014 - 10:52

"La violenza che ha subito .... è figlia della violenza americana..". E lui di chi è figlio? Lo sa?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 23/08/2014 - 16:12

#Markos# Non corrisponda con "ersola", rischia di violare le norme sulle leggi razziali.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 23/08/2014 - 23:23

La tecnica supercollaudata dai grillini, per rimanere sulla cresta dell'onda dei media, continua a dare i suoi frutti. Devono inventarsi le cose più atroci per far parlare di sé. Questa è la vera porcheria del movimento di questi mentecatti. TUTTO CIÒ È IL MALEFICO FRUTTO DELLA MENTE BACATA DI UN'EMINENZA GRIGIA. QUEL TAL CAPELLUTO CHE VIA INTERNET TIRA I FILI DI QUESTI DISSENNATI BURATTINI.