"Istigazione al voto di scambio" De Luca è indagato a Salerno

La Procura di Napoli starebbe indagando per voto di scambio in merito alle parole dette dal governatore Vincenzo De Luca a oltre trecento sindaci e amministratori campani

La Procura di Napoli starebbe indagando per voto di scambio in merito alle parole dette dal governatore Vincenzo De Luca a oltre trecento sindaci e amministratori campani. Lo riporta Il Mattino sottolineando che a finire nel mirino dei pm sono stati l'invito "a non fare i fessi", ma anche "a mandare i fax con i numeri dei voti per il sì" dai rispettivi municipi, l'appello a rimanere uniti, di fronte a un governo con il quale c'è un'interlocuzione vantaggiosa, per la quale saranno investiti milioni in Campania e ancora l'esortazione "ad andare porta a porta e a segnalare i voti raccolti per il sì" in vista del quattro dicembre, il giorno del referendum costituzionale. All'inizio era stato aperto un fascicolo senza ipotesi di reato ma nel corso degli accertamenti e delle testimonianze raccolte si è deciso di procedere per istigazione al voto di scambio. Il pm Buda, del pool coordinato dal procuratore aggiunto Alfonso D'Avino, ha delegato alla Guardia di Finanza tutte le verifiche necessarie a ricostruire il caso che ha infiammato il clima politico campano e e nazionale prima e subito dopo il referendum del 4 dicembre.

Commenti

Eraitalia

Mer, 14/12/2016 - 10:44

INUTILE SPREGO DI DENARO PUBBLICO. LO SANNO TUTTI CHE VERRA' PROSCIOLTO DA QUALSIASI ACCUSA. IN CASO CONTRARIO DOVREBBERO INQUISIRE RENZI COME SUPER CORRUTTORE.

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 14/12/2016 - 11:16

vediamo quale sarà il magistrato che lo salverà ...

timba

Mer, 14/12/2016 - 11:18

Continuo a ripeterlo. Se una centesima parte delle schifezze commesse dall'intero PD (segretario in testa) le avesse fatte il Berlusca a suo tempo... venivano giù anche i santi dal paradiso. Per DE Gregorio doveva ancora mobilitarsi l'Unicef e poi si erano mossi tutti. In questi tre anni abbiamo assistito alla più schifosa compravendita di parlamentari mai vista nella storia repubblicana, abbiamo visto episodi come questo di De Luca, conflitti di interessi con padri, parenti e massoni vari, nepotismi, etc... e la stampa dalla Schiena Diritta è totalmente assente. IPOCRITI SCHIFOSI. VERGOGNATEVI.

grazia2202

Mer, 14/12/2016 - 11:29

lo sceriffo è il migliore esempio di Komunista italiano. una macchietta napoletana al contraio come sono al contrario quelli di sinistra. il grande Totò faceva e fa ridere, de luca fa solo "gnagnere"

Lucaferro

Mer, 14/12/2016 - 11:32

Timba, concordo con Lei: vorrei rincarare la dose ma.... mi comprende bene: tengo famiglia!

Iacobellig

Mer, 14/12/2016 - 11:51

FINO IN FONDO PER QUESTO SOGGETTO!

Ritratto di Gius1

Gius1

Mer, 14/12/2016 - 11:57

SCUSATE , MA GLI INDAGATI NON SI DIMETTONO ????

claudioarmc

Mer, 14/12/2016 - 12:57

E ora fatti una bella frittura

agosvac

Mer, 14/12/2016 - 12:58

Forse, oltre al voto di scambio, ci potrebbe essere il reato di "ricatto".

Libertà75

Mer, 14/12/2016 - 14:16

ma perché indagano solo de luca e non anche renzi che era il mandante?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mer, 14/12/2016 - 15:48

Renzi, renzi ... ne hai combinati di guai. Ti conviene nasconderti a vita:

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 14/12/2016 - 17:02

@eraitalia e @timba; entrambi avete espresso il mio pensiero ma aggiungerei che, anche se si svolgesse il processo, c'é sempre la prescrizione del reato. Ai comunisti non si puo' negare alcuna ancora di salvataggio (penati, d'alema insegnano)

VittorioMar

Mer, 14/12/2016 - 17:07

...gli è andata bene ....visto che ha vinto il "NO"

jeanlage

Mer, 14/12/2016 - 17:20

I problemi di Napoli? Non sono Camorra, "Paranza", traffico, disoccupazione, illegalità diffusa. Il vero problema è la frittura di pesce di De Luca. Ringraziamo i nostri gloriosi e solerti magistrati che spazzano via i veri problemi e rendono le nostre città ricche, pulite e gioiose.

TrombaDaria

Mer, 14/12/2016 - 17:30

Andrà a finire a tarallucci e vino...

sparviero51

Mer, 14/12/2016 - 18:10

MA QUESTI PUPAZZI CON LO STRACCIO NERO INDOSSO NON HANNO NIENTE ALTRO DA FARE? CEREBROLESI E CELEBROLESI !!!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/12/2016 - 18:16

Hanno detto che se qualcuno porta il vino, lui contribuisce con i tarallucci (che costano meno). Sembra una farsa, ma è la triste realtà.

LuPiFrance

Mer, 14/12/2016 - 18:58

ma chi si è inventata un'accusa di violazione di legge inesistente? La solita giustizia (?) creativa . Chiaro che tutto finirà a tarallucci e vino ed i fantasiosi magistrati che fanno spendere soldi allo Stato se ne fottono , come al solito.

Anonimo (non verificato)