"Italia zavorra d'Europa" Anche la stampa estera mette Renzi nel mirino

Allarme del "Wall Street Journal": "Ora il voto sul referendum è più importante della Brexit"

A giugno le banche italiane vestite da cenerentole degli stress test occupano le prime pagine del Financial Times. All'inizio di luglio l'Economist dedica la copertina al premier alla guida del pullman tricolore in bilico su un burrone. Ad agosto, la temperatura negli articoli dedicati al nostro Paese dalle principali testate straniere non accenna a diminuire. Anzi, si fa infuocata.

Per il Wall Street Journal, «L'Italia sta provocando crescenti mal di pancia nell'Unione europea», il referendum costituzionale d'autunno è addirittura «più importante del voto sulla Brexit» e più cruciale delle riforme economiche e fiscali che Renzi potrebbe mettere in campo. «La politica è la chiave», scrive il quotidiano Usa che vede il nostro Paese come una pericolosa zavorra per il vecchio Continente. Anche per il sito americano Quartz, il referendum si sta trasformando in un voto di fiducia nella leadership di Renzi, che «è salito al potere due anni fa promettendo di far uscire l'Italia dal suo lungo periodo di depressione». Ma «nonostante una quantità senza precedenti di stimoli da parte della Bce, la ripresa ancora non si vede».

Da questa parte dell'oceano anche per lo spagnolo El Paìs l'Italia è «la malata d'Europa», mentre il quotidiano francese Le Monde si chiede «perché Matteo Renzi non riesce a raddrizzare l'economia italiana». L'ultimo allarme è suonato venerdì 12 agosto con i dati sul Pil fermo al palo. In un articolo pubblicato tre giorni dopo, il Financial Times invoca un «poderoso stimolo» all'economia per scongiurare la deflazione, suggerisce di «accelerare il taglio delle tasse sul reddito su vasta scala nel 2018» e punta il dito sul rallentamento della produttività legislativa di Renzi.

Alla crescita zero si accompagna un calo dell'export, nonostante la debolezza dell'euro sul dollaro, mentre il debito pubblico è al massimo storico (e «l'aggiunta della deflazione renderà più arduo per l'Italia rientrare nei parametri fiscali» ordinati da Bruxelles, scrive l'Ft), la disoccupazione torna a salire e manca ancora all'appello una svolta decisiva per il rilancio delle banche italiane.

Si tratta solamente di sintesi giornalistiche, di canicola mediatica alimentata dai «gufi» speculatori che aleggiano sui mercati, o il timore degli osservatori stranieri è reale? Le banche italiche sono, al momento, quello che era la Grecia un anno fa o lo spread a 552 punti nel 2011. Con una differenza però: dentro (e anche intorno considerando le obbligazioni subordinate vendute al pubblico) ci sono i nostri risparmi. Roma non è Atene, ma in assenza di correttivi si rischia uno stillicidio lento che potrebbe durare molti anni e finire in una balcanizzazione. Ovvero un'instabilità endemica e contagiosa per l'Europa. Contagio che spaventa gli osservatori stranieri, per i quali se Renzi perde la partita referendaria cade il governo, e se cade il governo si andrà ad elezioni che - in assenza di contrappesi politici interni al Pd - presumibilmente vedrebbero una risicata vittoria dei Cinque Stelle con una o tutte e due le camere ingovernabili. L'alternativa potrebbe essere un governo «tecnico».

Peraltro, nella calda estate dello spread del 2011, fu proprio un quotidiano straniero - l'edizione tedesca del Financial Times - a lanciare ufficialmente Mario Monti come l'anti-Berlusconi. Meglio quindi monitorare con attenzione le eventuali candidature che potrebbero spuntare sulla stampa internazionale nei prossimi mesi.

Sperando di non dover recitare lo stesso copione della Grecia, dove alla fine a dare gli ordini sono stati i «tecnici» della troika.

Commenti

01Claude45

Mer, 17/08/2016 - 08:34

"Peraltro, nella calda estate dello spread del 2011, fu proprio un quotidiano straniero - l'edizione tedesca del Financial Times - a lanciare ufficialmente Mario Monti come l'anti-Berlusconi", ed i risultati si son visti: FALLIMENTO DELL'ITALIA a favore delle lobbies internazionali e DEBITI per gli ITALIANI. Meglio che Ft la smetta di mettere il becco in Italia. "Tra moglie e marito non mettere il dito". Lasci che gli ITALIANI DECIDANO PER LORO CONTO sul loro futuro.

@ollel63

Mer, 17/08/2016 - 08:37

questa è l'Italia dei bambocci al voto e degli stolti al governo.

Tamagorà

Mer, 17/08/2016 - 08:46

Francamente: sono troppe levariabili che possono influenzare l'andamento della situazione italiana. La piu' pericolosa, comunque, resta quella della progressiva tandenza alla collettivizzazione, che rende difficilissimo il progresso, dato che tutte le risorse vengono fagocitate e poi disperse dallo Stato assistenziale.

Holmert

Mer, 17/08/2016 - 08:46

Appena lo vidi nei suoi atteggiamenti e per la sua giovane età priva di esperienza politica di lungo corso, lo nomai undertaker,che significa becchino. Cioè colui che avrebbe fatto il definitivo funerale a questa Italia,dopo il virus inoculatole da Prodi e Ciampi, con l'ingresso visionario in Ue. Ed ora la nazione è in coma. Pensate sia un coma di II o di III grado, o un coma depassée senza possibilità di ripresa? Certo, il debito pubblico aumenta,la tassazione è da usurai,le banche sono in agonia,la disoccupazione allo stremo, le esportazioni languono, gli africani ci invadono a migliaia etc.etc. Scenari da basso impero. Eppure tanti cixltrxni ,stampa inclusa, continuano a sostenerlo con i voti e con articolesse farlocche.

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 17/08/2016 - 08:49

BUFFONE ITALIANO.

belmoni

Mer, 17/08/2016 - 09:00

A casa buffone.

nopolcorrect

Mer, 17/08/2016 - 09:05

"Nave sanza nocchiero in gran tempesta, non donna di province ma bordello"...siamo sempre allo stesso punto. Ora anche con un Papa anti.italiano, comunista e terzomondista che sogna di fare dell'Italia un'appendice africana e medio-orientale dell'Europa...magari fosse solo la balcanizzazione...

linoalo1

Mer, 17/08/2016 - 09:08

Finalmente,Qualcuno ha avuto il Coraggio di accusare Renzi ed l suo Governo,di Inefficenza e di Incapacità!!!Ma non hanno ancora il Coraggio di dire che la Colpa Principale,di quanto sta avvenendo in Europa,è di NAPOLITANO!!!!Pian pianino,specialmente quando Obama andrà fuori dalle Balle,la verità verrà a galla!!!!Quale Verità???Ma,ovviamente,IL COLPO DI STATO,perpetrato,nel 2011,da NAPOLITANO,con l'appoggio di E.U. e di Obama,per fare cadere Berlusconi!!!Vi ricordate??Hanno perfino inventato lo SPREAD,pur di farlo cadere!!E,tra loro e Magistrati Schierati,ci sono riusciti!!Adesso,l'ITALIA,è un SINISTRO REGIME che,pian pianino,sta affondando anche l'Europa!!E,Qualcuno,se ne è accorto!!!!

VittorioMar

Mer, 17/08/2016 - 09:09

...come se fosse una novità!..se ne sono accorti ora?...che differenza con Berlusconi,hanno riempito pagine su tutti i giornali del mondo!!....compreso un nostro "giornalista" che scrisse "FATE PRESTO" !....forse voleva accelerare la totale disfatta!!..sara soddisfatto ora?

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 17/08/2016 - 09:20

DOBBIUAMO LEVARSI LA ZAVORRA RENZIANA SE VOGLIAMO USCIRE DAL BUCO NERO DOVE CI HA PORTATO

antipifferaio

Mer, 17/08/2016 - 09:22

L'Italia ormai è un paese morto. A farlo morire sono stati prima i politici della sinistra e il Napoletano che hanno organizzato il colpo di stato bianco e venduto per due soldi (loro?) la sovranità allo straniero che oggi chiamano troika. Non ne usciremo più se diamo credito ancora a questi e peggio se ci facciamo governare e persino nominare presidenti dalla troika. Siamo finiti come Nazione economica e il colpo finale lo sta dando l'invasione islamica. O usciamo con le nostre forze dall'incubo in cui il PD ci ha infilato o la Grecia è uno scherzetto in confronto al crollo che ci aspetta. Nell'articolo si dice che "l'Italia è la malata d'Europa". Errato! Ad essere malata è la politica che odia il popolo che "governa" e ama lo straniero meglio se islamico e nero. E ancor più mefitica è la sinistra che alla fine avrà prodotto guai peggiori della II guerra modiale.

jackmarmitta

Mer, 17/08/2016 - 09:36

è GIà FALLITA CON GOVERNANTI INCOMPETENTI BUONI A NULLA CAPITANATI DAL CIALTRONE CIAMBELLANO DI FIRENZE

Giulio42

Mer, 17/08/2016 - 09:41

Con l'euro non ci sarà mai ripresa delle esportazioni. Le nostre eccellenze: Governo inesperto,burocrazia, tasse, costo energia elettrica, sindacati ostili. Questo è quello che devono affrontare le nostre aziende. Quando in Palamento c'erano gli Agnelli,i Merloni e con la lira, si poteva fare concorrenza a tutti.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 17/08/2016 - 10:17

D'accordo, Renzo non vale niente, e chi lo nega, buono solo per riempire il paese di migranti e di dipendenti statali. Ma l'alternativa? Per favore qualcuno mi faccia un nome omettendo Salvini (che pure io ho votato, a scanso di equivoci) che abbia forza, carisma e seguito per rialzare l'Italia. C'è? Io non lo vedo all'orizzonte.

unosolo

Mer, 17/08/2016 - 10:20

diciamoci la verità su chi ha voluto distruggere la nostra economia Nazionale , ebbene i fatti dimostrano che dal 94 per odio e per gelosia il PCI e tutti i suoi cambiamenti ha distrutto man mano tutto quello che funzionava non bene ma benissimo , le pensioni ? salivano quasi sempre , poi alti e bassi fino a questi ultimi quattro anni che hanno di fatto dimezzato il potere sia di stipendi che di pensioni , anzi a conti fatti le pensioni hanno perso più dei stipendi , gli unici a salire sono solo quelli legati ai servizi e alla politica anche sindacale , insomma i ladri del parassitario , ovviamente non tutti ma di dirigenti ce ne sono migliaia e senza alcun incarico ma solo stipendio enorme,.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 17/08/2016 - 10:24

Vuoi vedere che i "gufi" abbondano anche sulla stampa internazionale?

unosolo

Mer, 17/08/2016 - 10:25

lo spreco istituzionale ha distrutto il nostro sistema economico , troppi amici e con stipendi enormi , troppi dirigenti scansati rimasti solo con segreterie e stipendi senza alcun incarico.basta vedere ultimo la RAI , cambi di vertici , di direttori eppure escono enormi risorse per i cambi usati al fine di occupare , il potere rovina chi non ha mai lavorato e noi lo sappiamo per ultime esperienze.

steffff

Mer, 17/08/2016 - 10:27

Rallentamento della produttivita' legislativa? Ma come? Non si sono accorti delle nuove leggi sul falso in bilancio, sul conflitto di interessi, sulle unioni civili, del vigoroso dibattito sul diritto dei gay all'adozione dei figli eccetera? Hanno dimenticato il provvidenziale decreto sugli 80 euro, che ha rilanciato l'economia come non si vedeva dai tempi di DeGasperi?

Lapecheronza

Mer, 17/08/2016 - 10:30

@Giulio42: le ragioni del declino italiano sono innumerevoli. Pressione fiscale eccessiva che crea asimmetria nella concorrenza tra imprese europee. Eccessivo costo della mano d'opera che crea asimmetria con quelle dei BRIC e non solo. L'investimento e il risparmio per un rilancio dell'economia non convenienti, la classe politica autoreferenziale con l'unico scopo di tutelare la propria sopravvivenza con privilegi vergognosi a scapito del cittadino che guarda la nave su cui sta affondare. In altri Paesi esiste almeno l'esempio del comando di morigeratezza e capacità. Le politiche Keynesiane, gli aiuti di Stato (serviti a vantaggio di pochi a scapito dei molti) non praticabili; l'occupazione possibile sono con investimenti che come detto non convenienti.Se le condizioni imposte dall'EU non cambiano il nostro è uno scacco matto con un giocatore pure mediocre.

zisp

Mer, 17/08/2016 - 10:41

La zavorra non è Renzi, ma l'Italia stessa, lo stato fallito tricolorito. Leggo da molti commenti ingenui che qualcuno crede che basti sostituire il buffone Renzi con qualche altro tirapiedi (magari chissà il cialtrone al cubo di Salvini). Ma non è questa la soluzione. L'unica chance è la liquidazione della repubblica delle banane per ripartire su una nuova realtà composita (tipo good e bad company) con nuovi stati che tengano conto dell'effettiva situazione socioeconomica. Lo stato italiano è fallito e finito. Nessun altro tirapiedi lo potrà risollevare

Ernestinho

Mer, 17/08/2016 - 10:49

Ben detto "steffff"!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 17/08/2016 - 11:01

QUESTO E' RAZZISMO NEI CONFRONTI DEL GOVERNO DEI NON ELETTI.MA SE L'ISTAT AFFERMAVA GIORNI ORSONO CHE TUTTO ERA OK E CHE PADOAN CONFERMAVA CHE NON C'ERANO PREOCCUPAZIONI, TUTTO ERA SOTTO CONTROLLO. MA DE CHE???????????????????????????

Chanel

Mer, 17/08/2016 - 11:34

L'unica politica che ha messo in atto questo governo è quella di distribuire risorse per garantirsi il consenso. Non c'è altro e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Un paese impoverito, senza più aspettative, infatti i migliori se ne vanno per lasciare il posto ai nuovi occupanti. Ma gli italiani che non aprono gli occhi davanti a tutto questo sono peggiori dei loro governanti, visto che si lasciano comperare per o80 euro e bufale quotidiane. L' Italia s' è desta non deve risuonare solo davanti ad una medaglia, non possiamo farci sotterrare da questo buffone e dalla sua corte di incapaci. Siamo i primi per la retribuzione ai politici, per i compensi ai direttori della RAI e ai manager delle aziende di stato, per i premi pagati per ogni medaglia, per i soldi spesi per recuperare e assistere chiunque decida di arrivare dichiarandosi profugo, ma abbiamo gli stipendi più bassi d'Europa e milioni di poveri. Cosa serve ancora per destarci?

Iacobellig

Mer, 17/08/2016 - 11:43

PIÒ UN BUFFONE INCAPACE NOMINATO RAPPRESENTARE L'ITALIA? E CHE DIRE DEI MINISTRI MADIA, BOSCHI, PINOTTI, GIANNINI, NON HANNO CERTAMENTE LA FACCIA DA MINISTRO, SPECIE L'ADDORMENTATA MADIA...!

giginonapoli

Mer, 17/08/2016 - 11:55

le ultime parole famose: il mondo ha fame dell`Italia......

Reziario

Mer, 17/08/2016 - 12:00

Faremo la stessa fine della Grecia. Solo questione di tempo.

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 17/08/2016 - 12:21

giornalisti, l'avete scritto un pochino tardi, cosa significa l'Italia per i paesi Europei. l'Italia per tutti i paesi Europei, è da molti anni che è calcolata come UNA SCARPA con la SUOLA CONSUMATA e non ha ne POTERE e RISORSE per METTERE una NUOVA.

PlutoneComo

Mer, 17/08/2016 - 12:26

Photo : European Parliament su Flickr "L'Italia ogni anno versa all'Europa quasi 20 miliardi di euro, ricevendone poco più della metà. Siamo tra i contribuenti attivi quelli più forti dopo la Germania e insieme alla Francia" (Min. 19.25) Cominciano a non dare più un euro alle'Europa. Forse la finiranno di rompere le palle e cacciare il naso a casa nostra! Come se loro non avessero abbastanza di cui pensare

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 17/08/2016 - 12:57

Con la Brexit sembrava, a sentire i mass media, che il Regno Unito "cadesse nel baratro". Invece il tracollo del PIL è per l'Europa e specialmente per l'Italia malgovernata dall'arrogante Renzi.

carvan1234

Mer, 17/08/2016 - 13:01

E' piu' che evidente che questi giornali, Financial Time, The Economist e il Wall Street Journal, che un pochino di economia comunque se ne intendono, stanno solo indicando la strada alla speculazione internazionale (non che ce ne fosse bisogno, chi l'attua è gente piuttosto sveglia), contro la quale è stato dimostrato decine e decine di volte, non vi è nulla da fare, di come bastonarci nel caso che "intelligentemente" una buona parte degli Italiani votasse per il NO. Ma insomma sono cavoli nostri, se a molti di noi piace ricevere bastonate...contenti noi, contenti tutti.

Una-mattina-mi-...

Mer, 17/08/2016 - 13:19

NON SOLO : aggiungerei "renzi zavorra d'italia"

meloni.bruno@ya...

Mer, 17/08/2016 - 13:29

E no!cari amici tedeschi!mettiamo bene i puntini sulle I,l'aggettivo è esatto,ma non generaliziamo,la zavorra è la casta burocratica statale,hanno fatto suicidare onesti cittadini,fatto chiudere migliaia di piccole e medie imprese,disoccupazione con milioni di poveri,tutto questo campando sulle rapine fatte a garanzia dei loro privileggi.E la storia continua quotidianamente.

vittoriomazzucato

Mer, 17/08/2016 - 13:41

Sono Luca. Renzi ci hai messo alla "berlina". Anche se volessi cambiare questo PCI-PDS-PS-PD in qualcosa che non si attacca al passato, non te lo lascerebbero fare. Hai tra le retrovie troppa gente che non si scorda di Berlinguer Enrico, di Togliatti, di Napolitano (lo metto tra i defunti perché) ecc......Madia-Cuperlo-Civati-De Micheli-Pinotti basta sentirli parlare per capire da dove vengono. Ma senza correre tanto tu stesso, Renzi, canti una musica che ricorda "Ciao bella ciao". GRAZIE.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 17/08/2016 - 13:42

PlutoneComo senza contare le multe per centinaia di milioni di euro che ci appioppano con una scusa o l'altra!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 17/08/2016 - 13:47

Le disgrazie dell'Italia sono iniziate dalla scelta del napoletano di non fare più le elezioni e di mettere governi di pulcinella come d'altra parte è il suo simbolo.Sono tre governi non eletti che si dichiarano in emergenza dopo aver invitato il mondo degli straccioni a farsi mantenere.Una buona parte la darei pure al pretuncolo di campagna vestito di bianco col suo seguito,che vivendo in appartamenti da 300-400 metri non sanno più cosa vuol dire il VIVERE QUOTIDIANO della gente che suda per poter sfamare la famiglia.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 17/08/2016 - 14:04

Hanno sbagliato: l'Italia non è la zavorra d'Europa, ma la sua maleodorante fogna.

Blueray

Mer, 17/08/2016 - 14:13

Non sono d'accordo con il WSJ in quanto, pur riconoscendo non poche pecche alla nostra classe politica, alla sua eccessiva frammentazione, alla mania italiana di occupare poltrone per tramacci prima ancora che per governare, alla mancanza di leaders credibili, alle defezioni e transumanze nefaste, alla debolezza decisionale endemica sconfinante nella pavidità e nella mancanza di spina dorsale, ciononostante sono maggiori e peggiori i problemi e i dictat che l'Ue ci impone che non i mali di pancia che le generiamo noi. L'Ue è un problema molto più serio dell'Italia, anzi, è IL PROBLEMA.

agosvac

Mer, 17/08/2016 - 14:40

Io, ormai dovrebbero averlo capito tutti, non sono a favore di renzi, anzi penso che prima se ne va e meglio è. Ma quello che dice il WSJ è pura idiozia. Il vero rischio per l'Ue è la Germania non l'Italia. Cruccolandia ha un'economia fasulla, fatta di falsi in bilancio e di falsificazioni sull'andamento delle proprie banche. la Deutsche bank è sull'orlo del fallimento, la Bundesbank ha tanti di quei titoli fasulli nel proprio portafoglio che non si sa come farà a sostenersi se non con adeguati aiuti d Stato. La disoccupazione sta aumentando vertiginosamente, ed è sempre stata falsificata perché consideravano come "occupati" anche i precari che lavoravano di mese in mese e non continuativamente. Altro che l'Italia!!!!!

carpa1

Mer, 17/08/2016 - 15:52

"... L'alternativa potrebbe essere un governo «tecnico»." PURA PAZZIA! Un governo tecnico vedrebbe alla guida ancora il PD, Partito del Disastro!!!! Perchè del PD? E' facile capirlo: il Pagliaccio ha messo ai vertici di tutte le istituzioni, e non solo, i suoi uomini incluso il presidente della repubblichina che si comporterebbe esattamente come il precedente traditore degli italiani. Non è difficile capire che, a questo punto, solo la dx può salvare il paese, quindi votare no e subito alle elezioni. Non c'è più tempo da perdere.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 17/08/2016 - 15:58

Ci vogliono scaricare per liberarsi dell'invasione di islamici che sbarcano giornalmente sulle nostre coste. Che poi il traffico di immigranti sia un altro scandalo, su cui cooperative e compagni lucrano alle nostre spalle, è un altro grave problema su cui Renzi non vuole entrare, tenendo a guinzaglio un incapace a gestire l'immigrazione.

Zizzigo

Mer, 17/08/2016 - 16:26

Ma se l'Italia è la zavorra d'Europa è altrettanto vero il contrario. Mai stati peggio prima di, disgraziatamente, decidere di aderire. Le propagande fabbricate a bella posta, per farci pagare tutti i conti d'Europa, bisogna confutarle. Purtroppo non abbiamo uno straccio di politico in grado di farlo.

roseg

Gio, 18/08/2016 - 07:55

No problem salterà fuori dal cilindro dell'imperatore del Vesuvio un' altro mario monti.