Jobs Act, la maggioranza è divisa ma Renzi zittisce chi lo critica

Marginalizzati da Renzi, gli alfaniani fanno la voce grossa, ma non hanno il coraggio di staccare la spina. E diventano lo zimbello della sinistra dem che li sbertuccia sui social

Prima le minacce: "O via l’articolo 18 o via il governo per crollo di credibilità". Poi, il passo indietro: "Risultato insoddisfacente, ma il governo va avanti". Gli alfaniani mal digeriscono la decisione del premier Matteo Renzi di lasciar fuori dai decreti delegati per il Jobs Act, approvati dal Consiglio dei ministri alla vigilia di Natale, alcune delle loro richieste come quella dell’opting out, ma non se la sentono di spezzare la corda. Sanno, infatti, di essere ininfluenti all'interno di una maggioranza già di per sé appesa a un filo. Lo stesso Renzi li mette in riga: "Si arrenderanno all’improvviso, quando non potranno più negare la realtà. Per adesso, noi, al lavoro!".

All'indomani del via libera in Consiglio dei ministri, il Nuovo centrodestra è scosso da un'ondata di mal di pancia senza precedenti. In molti arrivano addirittura a solleticare l'idea di staccare la spina al traballante governo. Così, dopo aver mandato avanti i colonnelli ad attaccare il premier, il ministro dell'Interno Angelino Alfano prova a smorzare i toni. "Sui licenziamenti collettivi il decreto ci convince - dice il titolare del Viminale - è un grande passo avanti che il mercato del lavoro nemmeno si sarebbe sognato, se al governo non ci fosse stato Ncd". Sui licenziamenti individuali, invece, Alfano ammette che Ncd avrebbe preferito "una decisione più netta e radicale". Ma questo è perché Renzi non è disposto a cedere a modifiche in parlamento. Quindi, nessuno strappo. Prima di tutto, si spiega, perchè non è il momento. In secondo liogo perché, come sottolinea Renzi subito dopo il Consiglio dei ministri, a "un risultato come questo" non c’era mai arrivato nessuno. Nemmeno la destra. Anzi, dice il premier rivolgendosi a chi, come Sacconi, continua a criticare: "Dove eravate voi quando governavate?".

Quella di Ncd èuna lotta di facciata. Continuano a far rumore pur sapendo che i numeri non consentiranno di rimettere mano al testo. Sul tavolo, però, ci sono tanti altri temi importanti, a cominciare dalla legge elettorale. Che non mancherà certo l’occasione di rifarsi. Il "ni" del governo alle istanze degli alfaniani e il tweet sprezzante di Roberto Speranza che comunica il niet alle richieste di Ncd con un ironico "Buon Natale Sacconi!" offre il destro a Forza Italia per attaccare gli ex alleati con i quali il rapporto resta teso. "Il braccio esile di Ncd - affonda il Mattinale - è stato piegato in fretta dalla preponderante volontà nel Pd dell’anima arcipotente di Cgil". Ma anche tra i dem il Nuovo centrodestra, che prima minaccia e poi ci ripensa, è diventato lo zimbello della maggioranza. Il presidente della commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano, ad esempio, fa notare come il partito di Alfano-Quagliariello sia "arrivato a più miti consigli" e come abbia "imparato che di necessità si fa virtù". Ncd reagisce.

Commenti

vince50_19

Sab, 27/12/2014 - 13:47

Mi sa che Renzi avrà cantato ad Alfy - sussurrando - un vecchio e bellissimo brano di Tenco .. "Vedrai vedrai".. E Alfy, commosso, lo ha abbracciato e ringraziato con "una lacrima sul viso".. Mamma miaaaaaaaaaaaa..

vince50_19

Sab, 27/12/2014 - 14:07

Ho idea che Fassina, in riferimento al Jobs Act (sti c@@@i di inglesismi sono odiosi), dicendo che Renzi esegue dictat della Troika, non abbia tutti i torti..

Sise

Sab, 27/12/2014 - 14:22

Alfaniani sempre più patetici.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 27/12/2014 - 14:26

Passerà alla storia come il ministro di "poltrona nostram"!

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 27/12/2014 - 14:28

scassa sabato 27 dicembre 2014 Alfano disse : " così non va ,mi spiego ? E se non posso ...mi ripiego!!!!!!!!!!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 27/12/2014 - 14:29

Così Alf si è guadagnato un posto nella storia sarà ricordato come il ministro di "poltrona nostram"!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 27/12/2014 - 14:33

Il NCD dimostra sfacciatamente che sono i lacche di Renzi, piuttosto che perdere le poltrone si vendono al PD

moshe

Sab, 27/12/2014 - 14:33

alf-ano, da nullità che è, finge di non capire col solo scopo di mantenere la poltrona, ma la realtà lo mostra per quel che è, un fini2.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 27/12/2014 - 14:35

Certo, ormai è ben chiaro il pensiero di Renzi. Il suo gattopardismo fu da me segnalato da tempo: "tutto deve cambiare perché tutto resti come prima", scisse Tomasi da Lampedusa, un “procedimento” antico e pur sempre di gran moda, come il furbetto insegna ogni giorno.

Massimo Bocci

Sab, 27/12/2014 - 14:38

Renzi solo due parole.................VAI A RAMENGO!!!!

linoalo1

Sab, 27/12/2014 - 15:37

Bravi Sinistrati!Ora che avete fatto i CAGONI con 'OPTING OUT',vole spiegarne il significato a noi,poveri Cittadini,che conosciamo,forse meglio di voi,solo l'Italiano?Sono pronto a scommettere che,se si mandasse Striscia la Notizia o le Iene a porre la domanda ai Governanti Sinistrati,ne vedremmo delle belle!Basterebbe anche solo chiedere il significato di 'JOBS ACT',che ormai,gira da mesi!Lino.

Iacobellig

Sab, 27/12/2014 - 15:47

Renzi, un piccolo dittatore peraltto incapace e inadeguato all poltrona cui siede, ad opera di 120 suoi del partito che ha defenestrato Letta, senza passare dal voto del popolo italiano! Il polpottone piace a Napolitano, che lo ha e seguita fino all'ultimo a gestire senza fatica, cosa che non avrebbe potuto invece fare con persona diversa con gli attributi!!!

Atlantico

Sab, 27/12/2014 - 16:20

Molti berlusconiani esprimono pochissima stima per Renzi e la cosa è del tutto legittima. Ma allora cosa dovrebbero dire di Berlusconi che ormai da un anno è diventato il più fedele seguace del toscano ? Andate su repubblica.it e leggete qual'è ultima pensata dello statista di Arcore.

Giorgio Mandozzi

Sab, 27/12/2014 - 16:26

E' davvero singolare come, all'improvviso, per la sinistra, sia diventato importante, quasi un dogma, l'idea dell'uomo solo al comando. Adesso è addirittura espressione di concreta democrazia (come sostenuto da Delrio) mentre al tempo di Berlusconi era il preludio alla dittatura. In tutto questo è tanto più risibile l'opposizione di maniera e non di fatto ostentata dalla"sinistra" PD e da quei "poltronari" di NCD. Poveri noi, poveri Italiani!

Ritratto di MAFIAcapitale....

MAFIAcapitale....

Sab, 27/12/2014 - 16:41

...gli alfanghiani fanno la voce grossa h,ah,ah,ah,ah,ahHA'

Settimio.De.Lillo

Sab, 27/12/2014 - 16:50

Poveretto Alfano, ora lo mettono al palo tanto NON serve più. Volgarmente si dice;lo considerano " DI STRISCIO)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 27/12/2014 - 16:51

E voi, farsisti, avete ancora deciso cosa fare da grandi? Siete ancora di (sedicente) destra oppure siete stati folgorati sulla via di Firenze dalla loquacità del pupazzo? Che sicuramente si guarderà bene dal mantenere le promesse concernenti il futuro di Silvio. Ma, nel frattempo, avrà mandato in malora i depositi bancari degli Italiani e ridotto la penisola ad un'appendice dell'Africa.

Anonimo (non verificato)

moshe

Sab, 27/12/2014 - 17:06

Berlusca, e tu, fino a quando appoggerai il ciarlatano? Piangerai alle prossime elezioni!

vince50_19

Sab, 27/12/2014 - 17:13

Atlantico - Quello che conta non è giocare a ping pong, come vedo lei, pur di non riconoscere certe nefandezze goverantive, ama spesso fare (n.d.r.: ho mai votato il suo "incubo" ventennale ma Fini che, da perfetto doppiogiochista, mi ha deluso totalmente)- FI è il partito dei "responsabili a prescindere" - se vuole comprenderlo, quello che conta è che stiamo finendo nel ... proprio per questo menefreghismo delle esigenze dei cittadini da parte di chi governa ora, adagiato ai dictat della Troika. Se n'è accorto perfino Fassina.. Questo lo dico rivolto a chiunque sia al potere: rispettare quelle imposizioni, ci porterà nel baratro. Questo è poco ma sicuro. Si sarà accorto che la Troika ha preso di mira il patrimonio degli italiani, vero? E vuole succhiarselo tutto. All'oggi parlare di dx e sx non ha più senso, se non per i soliti BB tifosi di qua o di là..

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 27/12/2014 - 18:17

governo di mafiosi!! w berlusconi!!!

Ritratto di mark 61

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 27/12/2014 - 18:43

#Alzheimermouse Sei sempre più disorientato temporospazialmente. Forse non ti è ancora chiaro che il principale supporter di questo governo è proprio il tuo amico Berlusca.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 27/12/2014 - 19:01

NANDO BELLI CAPELLI ALFINI FARA' LA FINI KE MERITA DOPO LE PROSSIME ELEZIONI. UN BEL CALCIO IN CxxO DATO DAL POPOLO ITALIANO LO ASPETTA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 27/12/2014 - 19:03

@Memphis35 SI HANNO DECISO COSA FARE PURTROPPO. COME HA DICHIARATO SILVIO:- MARIJUANA LIBERA, MATRIMONI GAY E IUS SOLI FINO AD ARRIVARE LA DOVE NESSUN NICHI VENDOLA ERA MAI GIUNTO PRIMA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 27/12/2014 - 19:05

#Alzheimermouse Sei sempre più disorientato temporospazialmente. Forse non ti è ancora chiaro che il principale supporter di questo governo è proprio il tuo amico Berlusca.

ilbarzo

Sab, 27/12/2014 - 19:18

Gli alfaniani piu' che zinbelli dei comunisti e della sinistra di Renzi,sono stracci usati per la pxxizia dei pavimenti e successivamente gettati via.Comunque sia pero',fanno sempre parte di un governo anche se li sta' usando a suo piacimento.Qualora non servissero piu', saranno presi pure a pedate sxx cxxo e schiaffi in faccia.Quello che giustamente si meritano.