Dalla Kyenge alla Bordini tutta la sinistra è contro Orban

"Un raggio di luce da Strasburgo", ha commentato il senatore Pd Magorno. "Che posizione assumerà Giuseppe Conte sull'amico di Salvini?", ha twittato la Boldrini

"La risoluzione che abbiamo approvato oggi al Parlamento Europeo è diretta all'operato del governo di Viktor Orban che viola sistematicamente i valori su cui si fonda l'Unione Europea. Un governo che da anni mette a repentaglio il funzionamento del sistema costituzionale e giudiziario, che favorisce la corruzione, che viola la libertà di espressione, che nega i diritti di rifugiati, migranti, afro discendenti". Lo ha dichiarato Cècile Kyenge. L'europarlamentare del Pd ha commentato così la richiesta del Parlamento europeo di attivare l'articolo 7 dei Trattati per censurare le violazioni dello stato di diritto da parte dell'Ungheria.

"Abbiamo votato contro i continui attacchi di Orban allo stato di diritto - ha continuato Kyenge - perchè quello che succede in Ungheria, oggi, potrebbe riprodursi domani in qualsiasi altro Paese membro dell'Unione europea".

Tutta la sinistra si schiera unita contro il primo ministro ungherese. "Per la prima volta il Parlamento europeo chiede di applicare sanzioni all'Ungheria di Orban. Ecco l'Europa che vogliamo: un'Europa forte e giusta che fa rispettare principi fondanti dello stato di diritto". Lo scrive su Twitter la senatrice del Pd, Valeria Fedeli.

"Un raggio di luce da Strasburgo. L'ok alle sanzioni contro Orban è la vittoria di chi lavora ogni giorno per un futuro migliore, per chi crede nei diritti e nella libertà. L'Europa ha dato un segnale importante", ha commentato il senatore Pd, Ernesto Magorno.

"Orban sanzionato dal parlamento europeo anche grazie al M5S e ai suoi stessi compagni di partito per aver limitato la democrazia in Ungheria. Ora la parola ai capi di governo: che posizione assumerà Giuseppe Conte sull'amico di Salvini? Prima la democrazia o prima Orban?", ha scritto su Twitter l'ex presidente della Camera, Laura Boldrini.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 12/09/2018 - 15:53

Meglio tacere e cambiare canale

carlottacharlie

Mer, 12/09/2018 - 16:00

Ussignur. Non è che l'elenco Kyenge Boldrini Sinistra sia il non plus ultra dell'intelligenza. Personalmente mi vergogno sempre quando all'estero mi fanno domande su tali soggetti, mi vergogno e, spesso, mi vien risposto che ho ragione sentire tale turbamento. Prenderli sul serio fa male all'intelletto, son portatori di danni. Kyenge si trova privilegiata grazie ai sinistri, anche se lei niente capisce- Boldrini anche lei messa sempre a lavorare da sinistrati amici, e non capisce e non sa riflettere- I comunisti sappiamo tutti i danni che han fatto qui e per il mondo. Se questo è l'elenco da tener da conto, meglio il suicidio così da non aver niente da spartire con stupidità e deteriamento.

CidCampeador

Mer, 12/09/2018 - 16:42

parla la banda dei quattro

nopolcorrect

Mer, 12/09/2018 - 16:55

Orban giustamente non vuole far africanizzare l'Ungheria e non vuole farla diventare un Paese di meticci.

giovaneitalia

Mer, 12/09/2018 - 18:55

E non poteva essere altrimenti, la novità quale é?

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 12/09/2018 - 20:29

kyenge e boldrini la sinistra????....mo dove??? la sinistra è la truffa è l'inganno è la menzogna è l'ipocrisia è l'intreccio con le lobby è il clientelismo ......queste sono solo due opportuniste che hanno trovato il modo di non lavorare piu', ma piantatela di dare spazio a queste due oche!!!!

killkoms

Mer, 12/09/2018 - 21:21

la festa delle stupidità!