L’addio di Vendola al partito: "Pronto a lasciare Sel"

Il bilancio dopo dieci anni alla guida della Puglia: "Voglio tornare a fare il militante di base"

"Il mio futuro sono questi due mesi che mancano alla fine della legislatura, perchè sono impegnatissimo a fare il mio dovere. L’obiettivo mio fondamentale è recuperare la cosa che più mi è mancata in questo decennio: l’allegria". Dopo dieci anni alla guida della Puglia, Nichi Vendola saluta e se ne va. All'incontro di fine mandato non dice addio solo alla Regione ma anche al Sel. "Voglio mi restituiscano l’allegria. Perché è un vivere spericolatamente ogni giorno, stare su tutte le frontiere. Sentirsi responsabile di tutto, con giorni e notti che sono indimenticabili".

Tenendo a Bari la conferenza stampa di fine mandato alla presenza di tutti gli assessori della Giunta regionale, Vendola ha fatto gli auguri a chi verrà dopo di lui: "La Puglia migliore non una bandiera ma obiettivo da seguire giorno per giorno". Va avanti a suon di slogan e, tra le parole forbite e ricercate, si incensa lasciando trasparire una punta di rammarico. "È stato un miracolo se penso a cosa abbiamo dovuto affrontare, visto che - ha spiegato - siamo nell’ottavo anno di crisi ed al ventesimo anno di continua riduzione dei trasferimenti da Roma al sud, con il leghismo che ha vinto aumentando il divario sviluppo nord-sud". Quello che Vendola non dice è che, nonostante la mala gestione della Regione, sia riuscito a bissare il mandato. "Ho assistito - ha aggiunto - alla trasformazione delle risorse comunitarie in fondi sostitutivi ordinari, vivendo l’impossibilità di spendere per il patto di stabilità, quel cappio al collo contro cui ho lottato da solo per anni".

Nonostante le lodi che si è tessuto, Vendola se ne va. Chiude con la politica ad alto livello. D'altra parte il Sel ha perso via via sempre più consensi e rischia di farsi offuscare dal progetto di Maurizio Landini. Così, Vendola preferisce uscire di scena così. "Io non scappo nello spazio - ha ironizzato - come un giorno titolò un giornale". Concluso il mandato alla presidenza della Regione Puglia, spera che "cominci l’ultimo percorso della mia vita pubblica in cui intendo accompagnare Sel verso una nuova destinazione e poi spero mi sia consentito di fare un passo indietro". "Quelli come me non lasceranno mai la politica, che è un modo di percepire la vita - conclude - però non è obbligatorio stare nelle istituzioni o essere leader. Ci sono dei cicli e spero di tornare nella condizione di militante".

Commenti
Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 14/04/2015 - 14:57

Ecco, bravo, militi, militi, ma ignoto.

angelomaria

Mar, 14/04/2015 - 15:12

L'AVVISO DI GARANZIA ARRIVA IN OGNICASO!!!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 14/04/2015 - 15:13

Forse pure lui é riuscito a capire che di danni ne aveva fatti abbastanza!

Tarantasio.1111

Mar, 14/04/2015 - 15:16

E si...dopo aver ciucciato la tetta grassa, ora che la pancia è piena vuole riposarsi...

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 14/04/2015 - 15:18

Finalmente! Così, spero, non romperai più i maroni!

il corsaro nero

Mar, 14/04/2015 - 15:25

ecco, da bravo, levati dai co..siddetti!!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 14/04/2015 - 15:36

se poi ti trasferisci anche in africa in mezzo alle tue risorse è ancora meglio

gioch

Mar, 14/04/2015 - 15:55

Militante fra gli operai dell'ILVA.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 14/04/2015 - 16:09

Miiiiii che dolore! Vedo frotte di disperati che fuggono dall'Italia utilizzando i barconi dei "migranti". Non doveva andare all'estero?. Sembra il Veltroni che aveva annunciato, urbi et orbi, la sua ferma intenzione di portare il suo vangelo in Africa. Che non lo abbiano voluto?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 14/04/2015 - 16:12

Eh, lo sappiamo tutti che a lavorare si fa fatica! Molto meglio passare la vita a blaterare. Tra l'altro non ci si sbaglia neppure: come fate voi, basta parlare del futuro e dell'amore universale tra generi uguali e diversi. Chi può smentirvi o darvi torto?

BRAMBOREF

Mar, 14/04/2015 - 16:18

GIGI86 Bravo vai fuori dalle palle finalmente.

MEFEL68

Mar, 14/04/2015 - 17:09

Peccato! Cosa ne sarà ora della Puglia? Dopo anni di benessere, con una Sanità che fa invidia alle cliniche svizzere, con un'agricoltura che rispetta l'ambiente (la E di SEL sta per ECOLOGIA)e gli ulivi fiore all'ochiello della regione, dopo aver tolto manovalanza alla sacra corona unita e creato un'occupazione legale, dovranno dire addio a tutto questo? Dovranno dire addio a quest'Eden che Vendola ha creato in appena dieci anni? Sono stato troppo ironico?

MEFEL68

Mar, 14/04/2015 - 17:10

Pronto a lasciare SEL prima che SEL lasci lui. Perchè anche per SEL, a tutto c'è un limite.

Abraracourcix

Mar, 14/04/2015 - 17:36

Nichi è emerso come Presidente della Regione Puglia, vittorioso anche in un momento sfavorevole per il centrosinistra, con tutta una serie di candidati sindaco vittoriosi in molte circostanze, tra cui Giuliano Pisapia. Passato il suo tempo, Nichi sceglie di ritirarsi con gran dignità. Imparate cari miei, imparate.

Abraracourcix

Mar, 14/04/2015 - 17:40

Il successore ideale di Nichi ha già un nome: Giuliano.

Ritratto di imothepcairo

imothepcairo

Mar, 14/04/2015 - 17:55

Io non ci credo, dicono tutti così e poi restano fino allo sfinimento. E' troppo bello fare il politico, si mangia si beve e si cazzeggia!

Iacobellig

Mar, 14/04/2015 - 18:08

Bene, risparmierà a milioni di Italiani il fastidio di vederlo e sentirlo in diverse occasioni!

MEFEL68

Mar, 14/04/2015 - 18:41

Abraracourcix - Credo che oramai in Puglia non ci sia più niente da rovinare, quindi il Vendola ha terminato il suo mandato. Ti auguri che gli succeda Pisapia:quindi credo che tu sia contento di come lascia Milano, l'unica città europea che avevamo. Se si avvererà (Dio non voglia)il tuo sogno, beh! Consentimi uno strafalcione che potrebbe non essere più tale:"al più peggio non c'è mai fine".

filder

Mar, 14/04/2015 - 18:53

Non sarà mica rimasto incinto dal suo compagno Eddi?