L’ira di Vincenzo De Luca sui dem: "Nel Pd ci sono imbecilli"

Il governatore della Campania spara a zero sul "suo" Partito Democratico

L’ira di Vincenzo De Luca si abbatte sul Partito Democratico. Dal palco della festa dell’unità di Telese Terme, in provincia di Benevento, il governatore Pd della regione Campania spara a zero sul "suo" partito.

E, come gli è solito fare, non usa né mezzi termini né mezze misure. Parole che vanno ad aprire una nuova e insanabile frattura nella compagine democratica, sempre più ammaccata e divisa.

"Il Partito Democratico continua a non capire cosa deve fare […] Ci sono nel nostro partito delle autentiche nullità, cioè degli imbecilli, che non rappresentano neanche la propria ombra" tuona De Luca. Che, poi, rimprovera gli alti papaveri dei dem: "Se io dovessi dire a un cittadino comune per quale motivo abbiamo perso la metà del nostro elettorato, non saprei cosa dirgli: nessuno del gruppo dirigente nazionale – a partire dal segretario – ha spiegato per quale ragione siamo passati dal 41% dei voti al 18%, in appena tre anni. Nessuno ha approfonditi i motivi per i quali abbiamo perso sei milioni di voti. Ecco, in queste condizioni non si va avanti…".

Insomma, il messaggio è forte e chiaro. E a qualcuno dei big democratici le orecchie tornano a fischiare.

Commenti

cir

Lun, 24/09/2018 - 17:26

e sono tanti !!!!!

dagoleo

Lun, 24/09/2018 - 17:28

Ma è meglio così. Non pensateci. Fate finta di nulla. Fate finta che è un brutto sogno, che vi sveglierete e che vi ritroverete come per incanto il 40%. Continuate così che và benissimo.

Giorgio5819

Lun, 24/09/2018 - 18:54

"Nel Pd ci sono imbecilli"... e se togli quelli...non rimane nessuno.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 24/09/2018 - 19:23

è un partito di leccaculi che hanno paura di uscire fuori dal coro, altrimenti renzi sarebbe gia' saltato.