Lady Tosi detta la linea: "Flavio correrà da solo"

La compagna del sindaco di Verona spiega la strategia per le prossime elezioni in Veneto. Intanto a Roma si attende la mossa dei "tosiani"

Flavio Tosi "correrà da solo" alle regionali venete. Ne è sicura Patrizia Binisella, senatrice veneta e compagna del sindaco di Verona. Il sindaco di Verona avrà il sostegno di alcune liste civiche sul modello sperimentato alle Comunali di Verona nel 2012. La Bisinella esclude che Tosi abbia intenzione di stringere accordi con il Nuovo centrodestra di Alfano e conferma quanto emerso già alla fine della settimana scorsa; e cioè che a giorni lei e altre due senatrici lasceranno il gruppo della Lega al Senato. Così come dovrebbero fare altri tre deputati a Montecitorio. Al momento non c’è nulla di ufficiale ma fonti vicine al sindaco di Verona riferiscono che "solo alcuni aspetti burocratici hanno impedito l’annuncio già oggi". In realtà, i parlamentari di Palazzo Madama e di Montecitorio si starebbero coordinando per "uscire nello stesso momento e dare un segno politico di dissenso". Al Senato i fuoriusciti sarebbero, oltre alla Bisinella, la maroniana Emanuela Munerato e Raffaella Bellot (quest’ultima starebbe ancora valutando se fare o meno "il salto"). Alla Camera si fanno i nomi di Matteo Bragantini, Emanuele Prataviera, Roberto Caon e Dario Marcolin.

"Diversamente dalla Lega noi non poniamo veti a nessuno", ha chiarito Bisinella, spiegando che le liste civiche che sosterranno la candidatura di Tosi saranno quindi aperte a esponenti provenienti da altri partiti "moderati, liberali e di centro-destra".
Il cosidetto modello Verona, ovvero "Lista Tosi" accompagnata da altre liste di natura civica fu oggetto dell’aspro confronto che ebbe con Umberto Bossi nel 2012 (il senatur non accettava che la presenza di altre liste da affiancare a quella della Lega Nord).
Di recente, nel Consiglio regionale veneto sono stati costituiti due nuovi gruppi, "Impegno veneto" e "Verso Nord popolo veneto". Si tratterebbe di formazioni embrionali per poter dar vita alle liste che sosterranno Tosi (in base alla legge elettorale veneta infatti i gruppi esistenti in Consiglio regionali non hanno bisogno di raccogliere le firme per poter presentare candidati alle successive elezioni)

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 16/03/2015 - 16:33

Ops, uno sindaco a Verona e l'amica senatrice a Roma, ma guarda che caso.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 16/03/2015 - 16:43

La "compagna" di Tosi ha considerato cosa fare se il suo "compagno" venisse TOSATO?

wall333

Lun, 16/03/2015 - 17:15

Ora "metodo Boffo" anche per Tosi.

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 16/03/2015 - 17:23

la mossa di Tosi non l'ho capita

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 16/03/2015 - 17:34

Corri, Flavio, corri. Ma non è Forrest Gump, è solo un piccolo volgare arrivista che sprofonderà nel fango, suo habitat naturale.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 16/03/2015 - 18:27

Correrà da solo? ...verso il burrone...

pier47

Lun, 16/03/2015 - 18:52

Buongiorno, sono solo dei volgari traditori,eletti in un partito adesso lo ripudiano bella coerenza e correttezza,bravi giuda.Ma una legge che non permette questi salti no eh? Svegliatevi tutti,questa gentaglia continua a prendervi in giro e basta.

FRANGIUS

Lun, 16/03/2015 - 19:55

POVERACCIO..SI E' MONTATO LA TESTA,MA SENTENDOLO PARLARE HO CAPITO CHE E' PICCOLO...E SCONCLUSIONATO.FARE LA GUERRA AL SUO COMPAGNO DI PARTITO ZAIA,UOMO DI INDISCUSSA CAPACITA',SERIETA' E SPECIALMENTE UMILTA'.LO RICORDO COME ECCELLENTE MINISTRO DELL'AGRICOLTURA.ORA STO TOSI FINIRA' IN BOCCA AD ALFANO DEGNO COLLEGA DI SPERGIURO,MA IL GUAIO CHE REGALERA' VERONA AI COMUNISTI. PER LA REGIONE NO PROBLEM:ZAIA TRIONFERA' .MA IL TRADITORE AVENDO LA MOGLIE SENATRICE....NON PATIRA' LA FAME,SOLO IL DISONORE !

forzatricolore

Mer, 18/03/2015 - 14:11

lui e lei, due belle facce di tolla...lei è ancora nella lega ma quando la intervistano è la portavoce di Tosi...