Lady Tosi guida la scissione: sei parlamentari via dalla Lega

La senatrice Bisinella, nuova compagna del sindaco di Verona: "Seguo il suo progetto Il partito è cambiato, altri pronti a uscire". Ma i gruppi del Carroccio non rischiano

Roma - Prima ancora che alle urne, la scissione Tosi-Salvini potrebbe consumarsi sui banchi parlamentari. Un'ipotesi tutt'altro che «accademica». La prima a parlarne è stata la senatrice Patrizia Bisinella dai microfoni di Un giorno da pecora due giorni fa. La Bisinella è stata esplicita al riguardo. «Seguo il progetto di Flavio - spiega -, questa Lega è cambiata molto». La Bisinella, fidanzata dello stesso sindaco di Verona, ha poi spiegato che sono sei i potenziali transfughi. La Lega Nord può contare al momento su una quindicina di senatori e una ventina di deputati. Il divorzio, quindi, sarebbe tutt'altro che indolore. «Dobbiamo ancora riunirci - ha aggiunto la senatrice -. Dobbiamo riflettere a mente fredda sul da farsi». Lascia intendere, però, che il divorzio, almeno per quel che concerne lei, è ormai certificato. Il piccolo terremoto parlamentare non minerebbe la sopravvivenza dei gruppi leghisti ma segnerebbe comunque un momento importante. Tra i nomi si fanno, oltre quello della Bisinella, quelli di Raffaela Bellot ed Emanuela Munerato a Palazzo Madama e quelli di Emanuele Prataviera, Roberto Caon e del veronese Matteo Bragantini a Montecitorio.

Per loro si aprirebbero le porte del Gruppo misto. E, forse, un tiepido appoggio alla destra di governo, rappresentata dal Ncd di Angelino Alfano. Anche se manca poco al passaggio del Rubicone anti-salviniano, i sei preferiscono evitare dichiarazioni ufficiali.

L'unico a parlare, ieri, è stato Matteo Bragantini che, raggiunto dall'agenzia Adnkronos , ha evitato parole definitive: «Lavoriamo come squadra e come squadra decideremo, sarebbe irrispettoso pronunciarsi senza aver deciso la linea con gli altri». Comunque si prefigura all'orizzonte una spaccatura prima di tutto territoriale. Almeno è così che l'ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari, interpreta il braccio di ferro tra il segretario Salvini e il ribelle Tosi. «Una politica come quella perseguita da Salvini - spiega il filosofo - ammazza la Liga Veneta. D'altra parte i lombardi hanno sempre ammazzato la Liga, a partire da Fabrizio Comencini e prima ancora Franco Rocchetta e Giuseppe Covre. Tutti quelli che hanno messo il naso fuori dalla Liga Veneta sono stati annientati dalla Lega Lombarda».

Ed è in questa chiave che potrebbe essere letta anche la decisione di Salvini di commissariare la Liga. Oggi, durante il consiglio federale, dovrebbe infatti essere ratificata la nomina di Giampaolo Dozzo a commissario in Veneto.

Commenti

swiller

Ven, 13/03/2015 - 08:20

Classico esempio di poltronaro, il fini della lega.

zingozongo

Ven, 13/03/2015 - 09:03

oramai la lega e' sempre piu divisa, inutile negarlo, il problema di questi partiti fondati da personalita forti e accentratici come bosi e che quando poi si fanno da parte,resta poco e ognuno per la sua strada, anche salvini poi che mette il suo nome sui manifest..mah..bah...boh..non so...n

Roberto Casnati

Ven, 13/03/2015 - 09:17

Faranno la fine di Alf-ano!

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 13/03/2015 - 09:44

Aspettate prima di seppellire la Lega! Non credo proprio che a livello elettorale questi voltagabbana abbiano un gran seguito. comunque il tempo... e i voti... parleranno.

abocca55

Ven, 13/03/2015 - 10:02

Brava Lady Tosi, occorre fermare in tutti i modi quel ..... di salvini. L'Italia ha bisogno di politici seri, la politica non è l'opera dei pupi siciliana. E' ora di cambiare. Rosi era allineato con le regole, ma salvini le ha infrante.

abocca55

Ven, 13/03/2015 - 10:04

Io sono un votante di destra, ma mi fa vomitare la pretesa di uscire dall'euro. Mettiamo da parte i cretini, e cerchiamo gente nuova e intelligente!

Miraldo

Ven, 13/03/2015 - 10:10

I giornalisti sparano cavolate per denigrare la Lega. La verità è molto diversa da come la descrivete. La Lega di Salvini è molto più unita di quanto pensate e i quattro gatti che vogliono uscire sono paragonati come dei traditori e sappiamo benissimo che fine faranno costoro. ( Si cerchino un lavoro)

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 13/03/2015 - 10:11

Tosi complimenti e' chiaro che sei un venduto, utilizzato per disinnescare l'exploit della Lega..puntuale sei "esploso" vome una mina all'interno..i "metodi" sono sempre gli stessi..gia' visti con il gov Berlusconi..si "circuisce"..un esponente "moderato" che fa distinguo nei valori base del movimento, e lo si sobilla, promettendogli posizioni piu elevate in altre formazioni..

Luis53

Ven, 13/03/2015 - 10:37

NEI MOMENTI DIFFICILI CAMBIARE BANDIERA SIGNIFICA CHIARAMENTE CHE GLI INTERESSI SONO ALTRI NON SICURAMENTE PER IL BENE DEL PAESE.

Much63

Ven, 13/03/2015 - 11:02

Bravo Tosi, complimenti. Stai distruggendo quanto fatto in anni di militanza. Speriamo solo che tua diaspora sia ininfluente e la Moretti non brindi alle nostre spalle.

guerrinofe

Ven, 13/03/2015 - 11:11

TOSI è troppo onesto per fare politica a livello governamentale! Per lui la parola data è sacra e le promesse fatte si mantengono è poco? PER QUESTO NON E' ADATTO!

epesce098

Ven, 13/03/2015 - 11:14

Ora che le cose per la Lega vanno a gonfie vele, questi se ne vanno ma a noi non ce ne fraga un c...o

epesce098

Ven, 13/03/2015 - 11:22

zingozongo - Per 6 o 7 che se ne vanno, sai quanti ne avremo in più? guarda piuttosto nel tuo partito, altro che 6 o 7. Ora abbiamo un Salvini che conta come 10 Bossi messi insieme. Ora puoi ben dire: mah... bah... boh... non so... n

piantagrassa

Ven, 13/03/2015 - 11:26

@abocca55 - quante parole scritte per niente, innanzitutto è Tosi e non Rosi e se Tosi fosse andato avanti a fare il sindaco di Verona e avesse frenato la sua voglia di potere e avesse lasciato candidare Zaia, che tra l'altro stà lavorando bene malgrado i tagli alle Regioni, tutto questo non sarebbe successo, quindi Tosi si assuma le sue responsabilità, altro che dare del dittatore a Salvini, Tosi è come Alfano: assetati di potere!!!! Vedrete che fine faranno......

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 13/03/2015 - 11:30

Da qui si evince chi comanda in casa Tosi e chi muove i fili di tutta la faccenda.

pastello

Ven, 13/03/2015 - 11:50

Per favore, qualcuno dica a questi sei che dopo le prossime elezioni dovranno tornare a lavorare.

steacanessa

Ven, 13/03/2015 - 12:16

Ho scoperto che vengo censurato se scrivo che tosi e tosini sono dei tafazzi. Ieri sono stato censurato per aver scritto, a proposito delle moschee in Lombardia, pd=partito deficienti, mentre passano le più orrende offese nei confronti di Forza Italia. SVEGLIAAA!!!!